Definizione di econologia, economia ecologica

Che cos'è l'econologia, l'economia ecologica?

Scritto dall'ingegnere ENSAIS (INSA Strasburgo) Christophe Martz nel giugno 2004, rivisto a novembre 2006 e maggio 2016

Introduzione e definizione di economia ecologica: econologia

L'econologia è il neologismo derivante dalla contrazione delle parole: economia ed ecologia. È un termine recente che è nato nei primi anni 2000 quando il grande pubblico ha iniziato a prendere coscienza dell'impatto delle attività umane sull'ecosistema terrestre. Christophe Martz ha creato il sito Econologie.com nel 2003 per democratizzare il concetto di econologia.

Un forum economia ecologica ed energia ha raccolto decine di migliaia di membri interessati all'econologia. Ci sono molte e varie discussioni: dalla gestione dell'acqua all'isolamento, al giardinaggio o alla guida ecologica ...

Lo scopo del sito è Econologie.com per scoprire e democratizzare l'econologia mostrando che è possibile (ri?) conciliare economia (s) e l'ecologia.

Il termine economia deve essere preso tanto nel senso di risparmiare denaro quanto nel suo senso più ampio: l'insieme delle attività di una comunità umana relative alla produzione, distribuzione e consumo di ricchezza.

Pertanto, alla luce dei recenti eventi climatici (ma non solo perché l'econologia non riguarda solo il riscaldamento globale), è urgente assistere alla nascita di un'economia globale che tiene conto dell'impatto ambientale in modo sistematico. E se non lo facciamo ora, lo pagheremo più tardi ...

Leggi anche: Stéphane Hessel, discorso Nantes. L'analisi sulla società globale.

Molti leader, industriali e politici, vedono l'ecologia (e il rispetto per l'ambiente) come un ostacolo alla crescita economica! Questo è falso purché sviluppi tecnologici e organizzativi saggio! Al contrario, alcune soluzioni econologiche consentirebbero di ridurre i problemi di disoccupazione di alcune regioni ... e di rilanciare i centri industriali abbandonati.

Gli unici perdenti dell'econologia sarebbero le persone che vivono per la stanchezza e il disordine delle risorse planetarie. Sfortunatamente, sono queste persone che stanno tirando le corde del mondo e dell'economia ... Queste persone benestanti stanno anche sviluppando disuguaglianze sociali molto significative (come l'umanità non ha mai conosciuto ...)

L'econology? Ok, ma come?

Semplicemente con scelte di consumo politico, tecnologico, organizzativo o quotidiano non più basate sull'esaurimento delle risorse ma sulla sostenibilità.

L'innovazione tecnologica e organizzativa, che è attualmente ostacolata dall'inerzia e dagli interessi economici in atto, ci consentirebbe di sviluppare una vera società econologica! Gli esempi di tali restrizioni, come i veicoli elettrici, sono ovvi. (Vedi l'esempio di GM EV1)

Il riscaldamento globale è la spada dell'attuale Damocle dell'umanità! La ricerca, ma soprattutto lo sviluppo di "soluzioni" energetiche sostenibili, è gravemente carente.

È giunto il momento di applicare sistematicamente il concetto di Sviluppo sostenibile nel suo senso più completo.

L'econologia punta anche e soprattutto a consumare meno risorse fossili da un punto di vista puramente sociale al fine di lasciarle alle generazioni future.

Leggi anche: Psicologia: la piccola rana e l'ambiente

L'econologia è solo per industriali e decisori?

No, l'econologia è un modo di pensare per tutti ... È anche pensata per gli ecologisti convinti che non tengono necessariamente conto dell'efficienza e del costo economico (ed ecologico complessivo) di tale o tale soluzione tecnologica. Sviluppare un sistema o una tecnologia così puliti che non è abbastanza efficiente o che non pagherà mai è un'eresia.

L'argomento anti-nucleare, che sogna di sostituire il nucleare con le turbine eoliche, è il miglior esempio. Né ecologicamente, né tecnologicamente, né economicamente la soluzione delle turbine eoliche è praticabile a breve e medio termine ... tranne che per rivedere completamente i nostri consumi e le nostre abitudini industriali ...

Attualmente, non esiste un proiettile d'argento nel settore energetico e ogni soluzione deve essere vista in tutti i suoi aspetti e non solo con gli argomenti che risolvono l'una o l'altra parte!

E il futuro dell'econologia?

Siamo in una società in cui i combustibili fossili dominano ampiamente il campo dell'energia, con, ovviamente, il petrolio. I vantaggi finanziari di questi combustibili fossili stanno attualmente minando lo sviluppo di alternative: troppa perdita di profitto per coloro che ne traggono profitto ...

Leggi anche: The Big Bluff, una società di consumo eccessivo

Non pensiamo che un giorno l'umanità troverà un sostituto "naturale" del petrolio, vale a dire una fonte di energia economica e abbondante. Riteniamo che il futuro a breve e medio termine sarà costituito da un mosaico di alternative ai combustibili fossili con un denominatore comune: parsimonia e riduzione degli attuali sprechi di energia ...

Infine, cosa difende l'econologia?

L'econologia vuole difendere, in tutti i settori dell'attività umana, i seguenti punti:

  • Ridurre l'impatto ambientale dei nostri stili di vita (a tutti i livelli) mantenendo una qualità di vita quasi simile.
  • Ridurre la dipendenza della nostra società dai combustibili fossili.
  • La riduzione del consumo di combustibili fossili.
  • La ricerca di combustibili alternativi ai combustibili fossili.
  • Ricerca e sviluppo di soluzioni tecnologiche che consumano meno energia per soddisfare i punti di cui sopra.
  • La ricerca e lo sviluppo di soluzioni organizzative più "rispettose dell'ambiente" (come la gestione dei rifiuti).

Per questo, econologic attualmente sarebbe favorevole e il più rapidamente possibile pagare il giusto prezzo per l'energia (non è mai stato più economico rispetto al potere d'acquisto medio) ...

Ulteriori informazioni sull'econologia

Christophe Martz, ingegnere ENSAIS, Jun 2004, 2006 revisione in novembre e maggio 2016

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *