A scuola: un ritorno a scuola più verde e forniture sostenibili

Ulteriori forniture verdi per il vostro bambino o bambini.

Come ogni anno, il “Back to School” è sinonimo di grandi sconvolgimenti nei reparti di tutti i supermercati.

Questo sconvolgimento ha uno scopo: per fare si consuma un massimo e, se possibile, fino a cose che non sono fondamentali.

Ecco una rapida panoramica di alternative ragionevoli accessibili a tutti che ti permetteranno di risparmiare: il risparmio migliore è il riutilizzo di attrezzature già acquistate ...

Consigli generali prima di recarsi in negozio

Come abbiamo appena detto: econologicamente, non c'è niente di meglio di un oggetto che può essere riutilizzato invece di acquistarne uno nuovo!

Quindi controlla se, tra le scorte dell'anno passato, quali sono ancora riutilizzabili e questo in particolare per "grandi scorte" di stile: zainetto, righello / kit quadrato, ecc.

Chiediti se tuo figlio "ha davvero bisogno" dell'ultima borsa scolastica Harry Plotter o dell'ultimo modello di stick per gadget di colla neon (sicuramente molto pratico ma può costare 5 volte di più, in rapporto alla capienza, rispetto ad altre colle)?

Scelta di materiali e materiali durevoli

La turbolenza dei bambini fa si che, molto spesso, i materiali, anche non "utilizzabili", durino raramente più di un anno scolastico (ci siamo stati tutti), ecco alcuni consigli per acquistare meglio e più solidi:

Leggi anche:  Imparare a cambiare la tua vita

- scegli materiali durevoli. Ad esempio: un righello o una squadra di metallo o di legno, se ovviamente sono più costosi da acquistare, dureranno molti anni, a differenza di quelli in plastica, e alla fine questo acquisto oculato vi costerà meno! L'esempio della borsa in pelle (che è diventata così rara) rispetto alla borsa in tessuto / plastica è anche un buon esempio di scelta sostenibile… ma ovviamente in termini di design ed ergonomia, il progresso deve ancora essere fatto nella pelle. Per aver (la schiena e il morale) "sofferto" durante i miei primi anni di scuola, conosco bene la materia ...

- per gli oggetti in legno, prova a scegliere quelli con etichetta (Ökotest, FSC ...)

- cerca di scegliere l'attrezzatura ricaricabile quando possibile.

- acquistare carta riciclata non clorurata, soprattutto per bozze. Ma la cosa migliore è fare in casa un piccolo cestino per tutta la carta domestica riciclata, infatti: più del 95% della carta (lettere, posta, scarti della stampante) che usi viene solitamente stampata solo un minuto. viso! Pertanto il 50% del loro potenziale superficiale non è stato utilizzato! Un cestino comune posto con giudizio in casa per le correnti d'aria andrà quindi molto bene.

Leggi anche:  video tour virtuale del orto del pigro

- infine, ma è diventato ovvio, evitare imballaggi non necessari ...

Caso per caso: scrivere, classificare, incollare e prodotti specifici

Penne a sfera, penna e matite: usa batterie ricaricabili e chiedi a tuo figlio (o te stesso) di farlo utilizzare fino alla fine! Una matita, che in teoria è appuntita ... e quante ne siamo arrivati ​​a una matita lunga meno di 2 cm? Prova ad utilizzare penne realizzate con materiali nobili: legno, cartone riciclato o possibilmente plastica riciclata (l'anti-bic usa e getta insomma) ...

carta: scegliere carta riciclata non sbiancata, vedere la nota sopra per la carta.

Scotch: prova a usare un modello con uno svolgitore in legno e adesivo in cellulosa o gomma.

Leggi anche:  Perché il negozio econologico?

In rilievo: bandire!

colla: se essenziale, prendere un modello con un'etichetta ambientale.

Tip-pex, correttore "bianco" e gomme: bandire. Non solo questi prodotti sono piuttosto tossici, ma in aggiunta, psicologicamente, insegneranno a tuo figlio a fare meno errori rapidamente. Sono rari i casi in cui possiamo utilizzare un correttore nelle azioni della nostra vita professionale. I nostri genitori non erano dotati di tali correttori e hanno fatto molto bene (direi meglio visto lo stato attuale dell'istruzione nazionale).

Calcolatrice: un dispositivo con doppia alimentazione, solare e batteria è l'ideale.

Conclusione: compra meglio e consuma meno.

Senza promuovere materiali "troppo verdi", che non solo rischiano di triplicare la bolletta, ma inoltre, non necessariamente ridurranno in modo significativo l'impatto del tuo rientro a scuola sull'ambiente, questo articolo ha lo scopo di aiutarti. fai pochi semplici passaggi per acquistare meglio e alla fine consumare meno!

Non potremo mai ripeterlo abbastanza: sono tanti i gesti e i fatti per reimparare il modo di vivere dei nostri genitori e dei grandi genitori… in questo caso quando hanno esaurito i banchi di scuola!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *