agricoltura globalizzata: il modello è quello di fine, Olivier de Schutter

Estratto (conclusione) da un'intervista pubblicata oggi nel mondo, all'indirizzo leggi qui sul diritto al cibo nel mondo. Di Olivier de Schutter (successore di Jean Ziegler).

Per saperne di più e il dibattito

Credevo nell'onnipotenza dello Stato, oggi credo nell'onnipotenza della democrazia. Non penso più che dovremmo aspettare passivamente che i governi agiscano da soli. Ci sono troppi blocchi; le pressioni esercitate su di loro, troppo reali; e gli attori che ostacolano il cambiamento, troppo potenti.

Credo che la trasformazione dei sistemi alimentari avverrà attraverso iniziative locali. Ovunque vada nel mondo, vedo cittadini che sono stanchi di essere visti come consumatori o elettori e vogliono essere veri agenti del cambiamento cercando di inventare modi più responsabili di produrre e consumare.

Il mio messaggio finale ai governi è la necessità di democratizzare i sistemi alimentari. Ciò significa che devono ammettere di non avere tutte le soluzioni e che ai cittadini deve essere assegnato un posto importante nel processo decisionale. Oggi credo più in un passaggio imposto da iniziative dal basso che da normative imposte dall'alto.

Leggi anche:  La Cina risparmierà più energia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *