Gli agrocarburanti o biocarburanti? definizione proposta di distinguere

I biocarburanti sono attualmente molto di moda nei media, ma ci sono anche molto particolare criticato da alcuni ambientalisti che condannano in modo sistematico.

Questa condanna dei biocarburanti in senso lato è dovuta principalmente all'influenza che hanno sul prezzo dei cereali e di conseguenza sulla capacità dell'agricoltura di nutrire l'uomo, che è, ricordiamolo, la sua funzione primaria. Per maggiori dettagli su questo argomento leggi il nuovo biocarburante, di mangiare o di guida è la domanda giusta?

Ma troppo spesso queste condanne (giustificate per alcuni ma non in altri casi) vengono rapidamente generalizzate a tutti i biocarburanti, cosa difficile da accettare perché false in molti casi, ovvero su 2ieme biocarburanti e la generazione 3ieme!

Vorremmo proporre una definizione distinzione tra i concetti di agrocarburanti e biocarburanti secondo il seguente semplicissimo criterio:

- agrocombustibili: carburante ricavato da impianti di alimentazione o alimentari. Esempio: l'etanolo a base di mais o di frumento.
- biocarburanti: carburante ricavato da risorse biologiche non alimentari (per gli esseri umani o le nostre aziende agricole). Esempio: etanolo prodotto da rifiuti legnosi (legno).

Leggi anche:  Ottawa mancherà i suoi obiettivi di riduzione dei gas serra dal Protocollo di Kyoto

Troveremmo così il concetto di agricoltura per agrocarburanti e questo consentirebbe di fermare l'amalgama che condanna sistematicamente tutti i biocarburanti perché 3 multinazionali hanno deciso di sviluppare attualmente i peggiori agrocombustibili in termini di bilancio energetico complessivo ...

Qualsiasi reazione a questa proposta è il benvenuto: Biofuel o di biocarburanti? Dobbiamo scegliere

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *