L'assemblaggio di Wendelstein 7-X è iniziato

Dopo molti anni di calcoli, preparazione e produzione di componenti, il progetto Wendelstein 7-X sta entrando in una nuova fase: nella filiale di Greifswald del Max Planck Institute for Plasma Physics (IPP - Institut fur Plasmaphysik ), è iniziato il montaggio dell'impianto di fusione.

Mentre la produzione industriale è ancora in corso, l'assemblaggio del grande impianto è stato avviato con l'infilatura della prima bobina magnetica sul recipiente del plasma. La costruzione della struttura richiederà circa 6 anni.

L'oggetto della ricerca sulla fusione è riuscire a riprodurre i fenomeni esistenti nel sole e che consentono di ottenere energia per fusione dei nuclei degli atomi. Per accendere questo fuoco di fusione, un plasma di idrogeno deve essere confinato in campi magnetici e portato a temperature di oltre 100 milioni di gradi Celsius. Una volta completato, il Wendelstein 7-X sarà il più grande impianto di fusione di tipo Stellarator al mondo. Il suo obiettivo sarà quello di analizzare l'idoneità di impianti di questo tipo alla fusione nucleare.

Leggi anche:  Olio: investimenti globali sono attesi in crescita nel 13 2005 per cento

Contatti:
- Internet: http://www.ipp.mpg.de
Fonti: Depeche idw, comunicato stampa IPP, 19/04/2005
Editor: Nicolas Condette, nicolas.condette@diplomatie.gouv.fr

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *