In Texas, la nuova corsa all'oro nero

Le aziende del Texas non lo gridano dai tetti, ma è un dato di fatto: il disastro dell'uragano Katrina è un grosso problema per loro. A New Orleans si contano le vittime. A Wall Street, gli analisti finanziari stanno già facendo calcoli intelligenti su chi ne trarrà maggiori benefici. Le aziende che installano e riparano le condutture e gli impianti di perforazione hanno ancora molta strada da fare e il loro portafoglio ordini si ingrosserà. Non si lamentano neanche i produttori di greggio, grandi e piccoli, che hanno visto i prezzi del petrolio impennarsi e la carenza di petrolio senza subire il minimo danno. "Hanno intascato l'intero aumento senza rompere la testa con problemi di riparazione", ha detto Dan Pickering, capo di Pickering Energy Partners a Houston.

Per saperne di più

Leggi anche:  L'olio dà le ali ... alle bombe

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *