Lower bollette a casa

Le buone abitudini a casa ogni giorno per abbassare le sue bollette energetiche.

  • Spegni le luci e gli elettrodomestici nel momento in cui non ti servono più.

Puoi facilmente lasciare una luce accesa e dire a te stesso che ci tornerai rapidamente.
Tuttavia, non costa molto capovolgere l'interruttore. Attenzione però se siete dotati di lampade a risparmio energetico, è meglio lasciarle accese per qualche minuto (ma non per ore ovviamente) piuttosto che spegnerle. In effeti; accendere e spegnere frequentemente questo tipo di lampadina riduce notevolmente la loro durata.
Lo stesso vale per la TV o il PC che non spegni quando non lo usi più o che a volte funziona tutta la notte… per niente!
Questa regola del buon senso su base quotidiana può sembrare scontata, ma è chiaro che anche le persone più convinte (noi compresi) non la applicano necessariamente in modo sistematico.

  • Non riscaldare le finestre aperte !!

Non servono spiegazioni ...

  • Godetevi i contributi solari gratuiti.

Apri le persiane o le tende quando la tua facciata è esposta al sole. Puoi anche approfittare di un po 'di vento caldo ma è più delicato.

  • Mettere i coperchi sulle pentole.

Una copertura trattiene il calore e quindi limita la dispersione di calore durante la cottura. Ottimizza la preparazione dei tuoi piatti. Ad esempio, utilizzare la stessa piastra elettrica per cuocere 2 cibi di seguito in modo da sfruttare l'inerzia termica.

Leggi anche:  torcia a LED ha nessuna batteria

Piccoli aggiustamenti che fanno un sacco

  • Non surriscaldare.

Puoi forse abbassare la temperatura della tua casa e indossare un maglione piuttosto che aumentare il riscaldamento. Una temperatura compresa tra 18 e 20 ° C è generalmente sufficiente per un ottimo comfort termico se si accetta di indossare un maglione quando si è a casa. Questo è un elemento importante per i tuoi futuri risparmi energetici. Usa un piccolo termometro.

  • Non riscaldarti quando non ci sei.

Non c'è bisogno di una casa ben riscaldata durante il giorno quando tutti sono al lavoro. Abbassa il termostato quando vai al lavoro. 15 o 16 ° C saranno più che sufficienti. Alzerai il riscaldamento quando torni a casa dal lavoro, o un po 'prima se sei abbastanza fortunato da avere un timer. Molte caldaie moderne consentono di configurare il ciclo di riscaldamento molto facilmente e ora per ora, ma attenzione a non interrompere completamente il riscaldamento: l'aumento della T ° sarebbe più dispendioso di energia rispetto al mantenimento di una T ° bassa.

  • Impara a giocare e controllare l'inerzia termica della tua casa.
Leggi anche:  5 buoni motivi per installare una pompa di calore in casa

Questo è quello di ottimizzare il ciclo di riscaldamento della caldaia. Ogni casa è unica (o giù di lì) è necessario modificare per ottenere risultati ottimali in termini di comfort e di consumo.

  • Regolare la velocità al minimo VMC

, E tagliare dove possibile giornate fredde.

  • Lotta contro il consumo invisibile dei vostri apparecchi in stand-by.

In effetti, quando si spegne un dispositivo, spesso va a dormire senza essere effettivamente spento. Consuma costantemente e alla lunga finisce per costare molto. Anche i dispositivi veramente spenti consumano poco. Infatti i tranfos che contengono hanno perdite di calore anche quando non sono in funzione. Metti le mani sul caricatore dimenticato del laptop sulla presa: fa caldo !!

C'è una soluzione, mettere più prese con interruttori (quelle che si illuminano di arancione quando sono accese) tra le prese e i dispositivi. Quando si finisce di utilizzare un apparecchio, spegnere l'alimentazione tramite l'interruttore della presa multipla. Queste prese multiple sono disponibili ovunque e a un prezzo basso. Puoi anche usare timer (giornaliero o settimanale, meccanico o elettronico)

Leggi anche:  Equipaggia te stesso con attrezzature energetiche efficienti per ridurre le bollette (parte 2)

In Francia, i dispositivi che funzionano per niente sono, tuttavia, un vero abisso energetico ... quasi equivalente a un reattore nucleare!

  • non calore o piccole stanze dove sei raramente.

Garage, cantina, lavanderia a gettoni… sono ambienti in cui andiamo poco e che quindi non hanno bisogno di essere riscaldati.

  • Posizionare le apparecchiature di refrigerazione ... in ambienti freddi o scarsamente riscaldati

Metti lì il congelatore e riscalda solo leggermente la cucina o il frigorifero. Faranno meno sforzi per mantenere il cibo fresco se si trovano in una stanza più fresca. Consumeranno quindi molta meno energia. Inoltre tienili lontani da fonti di calore. Un frigorifero posto davanti a un radiatore è un pozzo di consumo.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *