Bush è pronto a pareggiare contro l'Iran

Secondo la stampa, Washington sta prendendo in considerazione scioperi nei siti nucleari.

Gli Stati Uniti stanno valutando restrizioni all'importazione di pistacchi e tappeti se l'Iran non rinuncia al suo programma nucleare. John Bolton, l'ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, ha sollevato la minaccia giovedì davanti ai giornalisti. Ufficiosamente, altre opzioni sono all'esame, quelle militari. Questo secondo un lungo articolo del giornalista investigativo Seymour Hersh sul New Yorker. Quest'ultimo afferma che l'amministrazione Bush, "mentre difende pubblicamente la diplomazia per fermare l'Iran nella sua ricerca di armi atomiche," ha "intensificato i suoi piani per un possibile attacco aereo". Famoso per il suo lavoro durante la guerra del Vietnam e per le sue rivelazioni sulla prigione di Abu Ghraib in Iraq, Hersh è criticato da alcuni per la sua ostilità nei confronti di Bush. Tuttavia, il suo articolo è supportato da un'indagine del Washington Post pubblicata ieri e basata, come lui, su membri "attuali ed ex" del Pentagono e della CIA.

Leggi anche:  Non possiamo permetterci la nostra benzina

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *