CBCT - Lo strumento diagnostico definitivo per il dentista

La tomografia computerizzata CBCT o Cone Beam rappresenta la nuova tecnologia di riferimento nell'imaging medico tridimensionale per i chirurghi dentali. Questo dispositivo diffonde un fascio conico (cone beam) di raggi X. Questo tipo di fascio permette di ottenere immagini 3D della parte radiografata. La CBCT esegue una singola rotazione (completa di 360 ° o semi-completa di 180 °) attorno al volume da radiografare. L'alta risoluzione delle immagini consente una diagnosi più precisa. Pertanto, la CBCT viene presentata come uno strumento di imaging medico tramite un fascio di raggi X che offre una delle migliori risoluzioni 3D nella radiografia. La CBCT presenta molti vantaggi, tra cui una migliore capacità di elaborazione, una tecnica versatile in aggiunta agli strumenti diagnostici tradizionali e la facilità di integrazione in un sistema di imaging esistente. Spiegazioni.

Capacità di trattamento aumentate grazie al Cone beam

Grazie ad un taglio completo e rendering 3D, il cono beam dentale ora offre la possibilità di effettuare diagnosi più accurate attraverso un unico dispositivo.

Alta risoluzione per diagnosi più precise nella chirurgia maxillo-facciale

La CBCT si distingue per la sua capacità di eseguire raggi X 2D o 3D per diagnosticare più patologie. Infatti, il fascio di raggi X del CBCT racchiude il volume da radiografare in un unico giro. Il trasmettitore invia un impulso di raggi X. Viene rinviato al ricevitore che lo analizzerà e quindi produrrà le immagini ad alta risoluzione in 3D o 2D. La risoluzione dell'immagine del CBCT è eccellente: può coprire un intervallo da 70 a 160 pixel. Questa alta risoluzione delle immagini ed inoltre in 3D (ottima anche in 2D) consentirà una diagnosi più avanzata e precisa. È proprio questa immagine 3D che fa il fascio del cono dentale è uno strumento indispensabile per i chirurghi odontoiatrici oggi per l'esplorazione del tessuto calcificato (cioè ossa e denti). Poiché il campo visivo è limitato, l'assistenza visiva dell'istantanea ad alta risoluzione è un progresso importante. Il Cone Beam dentale, infatti, facilita anche la guida durante gli interventi dento-mascellari che comportano dei rischi.

Leggi anche:  deforestazione

Raggi X: dosi più basse, ma più efficaci

L'altro vantaggio del fascio conico è che produce immagini di qualità migliore con dosi di raggi X inferiori. Dovresti sapere che riducendo le dosi dei raggi X diminuisce l'impatto potenzialmente dannoso dei raggi X sul corpo. Infatti, studi condotti negli ultimi 50 anni confermano che l'esposizione ripetuta ai raggi X apre la strada alla comparsa di patologie a livello cellulare: mutazioni, cancro, ecc. Diminuzione delle emissioni di raggi X. rappresenta quindi a Avanzamento benefico per la radiografia e le analisi maxillo-facciali. Per la CBCT, questa evoluzione verso dosi di raggi X meno importanti non ha alcun impatto sulle sue prestazioni. Molto spesso, la radiazione varia da 3 a 25 mGy. Questa dose di raggi X è una variazione rispetto al livello abituale. Nonostante questa minore irradiazione, la CBCT a rotazione singola fornisce le sezioni e le immagini necessarie per la diagnosi del paziente. È quindi superfluo esporre il paziente a scatti ripetuti per variare l'angolo di visione.

Con le qualità sopra menzionate, l'alta risoluzione delle immagini e i livelli di dose dei raggi X, La CBCT diventa lo strumento essenziale per stabilire diagnosi precise o eseguire interventi di chirurgia guidata in odontostomatologia. In effetti, alcune operazioni comportano rischi significativi, perché puoi toccare un nervo o perforare nel posto sbagliato. Per evitare ciò, l'intervento richiede uno strumento di precisione. Grazie a questo strumento, il chirurgo odontoiatrico può essere guidato, ad esempio, durante il suo intervento su impianti. La CBCT con il suo software di monitoraggio permette quindi di evitare possibili errori e di considerare adeguatamente l'intervento, soprattutto in implantologia. Infatti, per l'implantologia, il rispetto dell'asse degli impianti garantisce l'estetica, ma anche la durata della protesi da impiantare.

Leggi anche:  Barbecue verticale, ecologico e buono per la salute

CBCT: un dispositivo complementare

CBCT offre versatilità molto utile per la funzione di chirurgo dentale.

Utilizzo del Cone beam in implantologia

La CBCT aiuta a stabilire un file diagnosi preoperatoria, per decidere se inserire o meno gli impianti, valutandoli in modo molto preciso volume osseo disponibile, densità e qualità ossea, nella posizione desiderata e visualizzandola in modo ottimale. Consente inoltre di mettere in sicurezza l'intervento studiando la vicinanza delle strutture anatomiche da risparmiare (nervi, seni).

Inoltre, grazie alla modellazione 3D, CBCT consente la visualizzazione virtuale tramite simulazione posizione dei futuri impianti scegliendo la giusta forma e dimensione.

È anche alla CBCT che dobbiamo lo sviluppo chirurgia implantare guidata sopra menzionato.

Stabilisci una diagnosi accurata grazie al Cone beam

In particolare, la CBCT consente di collegare informazioni da altri dispositivi medici come la presa ottica dell'impronta. Grazie al suo software operativo e alle sue numerose funzionalità, La CBCT consente una diagnosi rapida e precisa. CBCT può integrare altre informazioni correlate da altri dispositivi. Grazie a questo raggruppamento di dati, si ottiene una valutazione completa delle condizioni del corpo radiografato. Pertanto, questo collegamento di informazioni consente alla CBCT di raccogliere i dati e produrre un rapporto coerente che fornisce il quadro generale. Sarai quindi rilasciato informazioni complete e affidabili per stabilire una diagnosi più precisa.

Scansiona i modelli in gesso

Questo strumento può anche scansionare modelli in gesso o silicone. Questo permette di fare un'impronta tradizionale con l'alginato e poi, grazie ai raggi X, di trasformarlo in una vista tridimensionale. CBCT ottiene un file immagine ad alta risoluzione, ma anche in 3D, consentendo la sovrapposizione di una radiografia sull'impronta, senza che il paziente riceva ulteriori dosi di radiazioni. Questo è più pratico, perché il professionista può mantenere i suoi protocolli di presa delle impressioni ben controllati dal personale.

Leggi anche:  Scarica: impatto sulla salute dell'inquinamento atmosferico urbano: Afsse. rapporto 2.

Facile integrazione nella pratica quotidiana

Quest'ultima, oltre ai vantaggi tecnici forniti da CBCT, dispone anche degli asset necessari per facilitarne l'installazione e il funzionamento.

  • Il Cone beam viene fornito con il suo software che gli permette di lavorare in modo autonomo. Non sarà necessario utilizzare altre interfacce. Il software che gestisce CBCT consente di visualizzare le immagini direttamente in 3D durante la sessione. Gli accoppiamenti di informazioni, i vari tagli vengono curati dal CBCT all'istante.
  • L'ultima generazione di CBCT occupa meno spazio. In campo pratico, CBCT è un risparmiatore di spazio per il tuo studio o sala analisi, che è più pratico se hai già diversi dispositivi.

I prezzi ora sono molto convenienti. Per ottenere una trave a cono, è necessario soddisfare le condizioni e i prerequisiti per il suo utilizzo. Tuttavia, questi prerequisiti sono diventati più flessibili per la CBCT. In alcuni casi sarà ancora necessario seguire una formazione, in particolare per quanto riguarda la radioprotezione.

Saperne di più ? Il forum innovazioni

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *