Massaggio alla schiena

Come combattere efficacemente il mal di schiena?

Il mal di schiena è ormai considerato il male del 21° secolo. Colpisce tutte le categorie di persone, indipendentemente dall'età, dal sesso o dalla professione. Non è una malattia in quanto tale e le cause sono varie. Può essere dolore cronico o acuto o dolore meccanico e infiammatorio. La domanda che tutti si pongono è come combattere il mal di schiena? Ci sono modi efficaci per alleviarli?

I diversi tipi di mal di schiena

Esistono diversi modi per classificare il mal di schiena. Per cominciare, possono essere classificati in base alla zona dolorosa:

  • La dolore al collo : come suggerisce il nome, questo dolore è localizzato a livello delle vertebre cervicali, cioè nella parte superiore della schiena ea livello del collo.
  • La mal di schiena : questo dolore si trova a livello delle vertebre dorsali, cioè al centro della colonna vertebrale.
  • La lombalgia : questo dolore si trova nel vertebre lombari, cioè nella parte inferiore della spina dorsale.

Quindi, è possibile classificare questi dolori in base alla loro ricorrenza e alla loro intensità:

  • I dolori acuti : sono quelle che sentiamo a seguito di un trauma come una caduta, uno shock, una frattura o una distorsione. È caratterizzato dalla sua intensità, ma è di breve durata.
  • I dolori cronici  : quelli sono dolore da lieve a grave che tendono a tornare regolarmente. Si dice che siano dolore persistente.

mal di schiena sul lavoro

Quali sono le diverse cause del mal di schiena?

Le cause del mal di schiena sono molteplici, ma è possibile distinguerne l'origine:

  • I dolore traumatico : questi dolori sono consecutivi a uno shock, una caduta, una distorsione, una frattura o anche un intervento chirurgico.
  • I dolore meccanico : questi sono i dolori che si provano quando si muove un arto. Possono essere acute o croniche.
  • I dolore sintomatico malattie infettive, infiammatorie o cancerose.
  • I dolore posturale : spesso legato alla difficoltà del lavoro, ai carichi portati o alla postura assunta quotidianamente. Ad esempio, una persona che lavora nella movimentazione si lamenterà di mal di schiena mentre un impiegato si lamenterà di dolore al collo.
  • I dolore da osteoartrite (usura della cartilagine e delle articolazioni).
Leggi anche:  Effetti sulla salute e tossicità delle fibre isolanti minerali (download)

Quali sono i modi efficaci per combattere il mal di schiena?

Il mal di schiena non è inevitabile. Alcuni dolori sono reversibili, altri possono essere alleviati.

Il correttore posturale

Nei negozi online specializzati nella vendita di attrezzature sanitarie, ci sono soluzioni per prevenire il mal di schiena. Questo è ad esempio il caso della lombalgia che può essere prevenuta con un correttore posturale. Non è solo una semplice cintura di contenimento, ma un raddrizzaschiena che agirà sulla posizione della schiena. Funziona anche per il mal di schiena. È molto facile da trovare un correttore posturale da farmacia o sul sito Web del produttore.

composto schienale regolabile e cinghie lombari in vita con più livelli di restringimento, la piastra per la schiena aderisce perfettamente alla pelle grazie alle sue borchie in silicone. Su entrambi i lati della colonna vertebrale sono i cuscinetti posturali autoadesivi e semirigidi. Sono quelli che guideranno la tua postura in ogni momento in modo che il tuo busto si raddrizzi in modo naturale. Puoi usarlo sul posto di lavoro. È il caso degli impiegati che restano a lungo seduti in posizione seduta, dei dipendenti che trasportano carichi pesanti come i magazzinieri, o dei dipendenti che camminano molto come le badanti o le infermiere.
Molto più estetico e confortevole di una classica cintura, il correttore posturale è discreto sotto i vestiti per essere facilmente indossato nella vita di tutti i giorni.

Leggi anche:  Coronavirus: l'efficacia di Plaquenil (clorochina) su Covid19 dimostrata in natura dal 4 febbraio 2020

osteopata

Compra biancheria da letto migliore

Per alleviare il mal di schiena acuto o cronico, è importante avere una buona lettiera. Per questo è fondamentale privilegiare i materassi in memory foam e/o a molle rispetto ai classici materassi in schiuma. La scelta della rete è determinante anche per il sostegno della schiena. Le persone alte e/o corpulente che necessitano di maggiore sostegno sceglieranno un materasso rigido, mentre le persone piccole e leggere potranno optare per un materasso morbido. Per le coppie composte da una persona grande e una piccola è possibile optare anche per un materasso semirigido. Anche l'altezza del letto è molto importante, perché il mal di schiena può derivare dalla difficoltà ad alzarsi. Per sapere se il letto è abbastanza alto, devi sederti sopra e vedere se le tue gambe sono a 45 gradi e i tuoi piedi sono a terra.

Adatta la tua postazione di lavoro

La maggior parte di persone che soffrono di mal di schiena avere una postazione di lavoro non idonea. È il caso delle persone che lavorano sedute davanti a un computer. Il dolore può essere sentito in tre punti della schiena. Quando un impiegato si lamenta del dolore al collo, è perché l'altezza dello schermo non è corretta. Se questi dolori si formano alla schiena, è l'altezza della scrivania che deve essere regolata. Se invece il dolore è concentrato nella parte bassa della schiena, è il sedile che va affrontato.

Leggi anche:  eccesso di mortalità a causa di ozono ambiente

Opta per le solette

Alcuni dolori alla schiena sono causati dalla posizione dei piedi. Se avverti mal di schiena dopo aver camminato, dopo aver praticato sport o dopo una giornata di lavoro in piedi, è probabile che le solette possano essere la soluzione. Per questo, è essenziale consultare preventivamente il proprio medico in modo che prescriva un appuntamento con un podologo. Questo prenderà le impronte dei piedi e produrrà suole adattate.

Oggi si ritiene che tutti siano esposti in un modo o nell'altro al mal di schiena. Qualunque sia il tipo di dolore, la sua ricorrenza e la sua intensità, c'è ancora la possibilità di farlo scomparire o di ridurlo adattando certe cose alla vita quotidiana e utilizzando l'attrezzatura giusta.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *