Come cambiare l'assicurazione del mutuatario dopo la legge Hamon?

Dalla legge Hamon del 2014, puoi annullare l'assicurazione del mutuatario nel suo primo anno e sostituirla con una più vantaggiosa. Questa disposizione è ampliata dalla legge Lemoine, mediante una modifica che può essere apportata in qualsiasi momento durante la durata del contratto.

Perché cambiare l'assicurazione del mutuatario?

Non è obbligatorio iscriversi ad a assicurazione del mutuatario quando richiedi un mutuo per la casa. Ma poiché quest'ultimo ti impegna per molti anni, possono sorgere dei pericoli. L'istituto mutuatario potrebbe quindi richiedere una garanzia per coprire queste eventualità che potrebbero essere un incidente, una morte o un'invalidità. Pertanto, anche se questa garanzia non è obbligatoria, potrebbe essere necessario averla.

Una scelta spesso imposta dalla banca

Quando si accende un mutuo immobiliare, generalmente la banca propone un proprio contratto di assicurazione del mutuatario: si tratta del contratto collettivo. È standardizzato e non tiene conto del profilo e delle esigenze del mutuatario. Rappresenta un costo significativo nel costo totale del prestito, che può rappresentare una quota significativa (30%). Sarebbe quindi costoso e meno pratico delle opzioni individuali che possono offrire altre compagnie assicurative disponibili sul mercato. Di conseguenza, il mutuatario può annullarlo o semplicemente non aderirvi.

Un diritto rafforzato dalla legge Hamon

Dalla legge Hamon del 17 marzo 2014, il diritto di disdetta del mutuatario può applicarsi entro 12 mesi dalla firma del contratto di prestito, per tutti i contratti firmati dal 26 luglio 2014, senza spese o documentazione giustificativa da fornire. Tuttavia, deve presentare altre assicurazioni all'organismo prestatore. Questo dovrà avere garanzie simili a quelle del contratto iniziale.

Per estendere le disposizioni della legge Hamon, a partire dalla legge Lemoine, questa disdetta è ora possibile in qualsiasi momento durante il periodo di validità dell'assicurazione.

Potenziale di risparmio significativo

Cambiando l'assicurazione del mutuatario, il mutuatario potrà ottenere un notevole risparmio sul costo totale del suo credito, beneficiando di un tasso più vantaggioso o di garanzie più adatte al suo profilo. Secondo uno studio di UFC-Que Choisir, il guadagno medio è di 10 euro per tutta la durata del prestito, e può arrivare fino a 000 euro per i giovani mutuatari in buona salute.

Leggi anche:  Studio sul telelavoro, lavoro a casa ecologica?

Questi risparmi realizzati possono essere reintrodotti in iniziative più rispettose dell’ambiente, come la ristrutturazione energetica della tua casa o l’acquisto di un veicolo pulito. In questo caso è più vantaggioso optare per un assicuratore che offra garanzie specifiche legate all'ecologia.

Come cambiare l'assicurazione del mutuatario?

Per cambiare oggi l’assicurazione del mutuatario la procedura è abbastanza semplice, ma è necessario prestare particolare attenzione ad alcuni punti prima di procedere alla risoluzione del contratto attuale.

Punti di vigilanza

Prima di cambiare l'assicurazione del mutuatario, dovresti prestare attenzione ad alcuni punti:

  • la richiesta di disdetta deve essere presentata almeno 15 giorni prima della data anniversario del contratto di prestito, altrimenti bisognerà attendere l'anno successivo;
  • il costo della delega: talvolta applicato dalla banca e che può includere spese amministrative o un aumento del tasso di interesse in caso di cambio dell'assicurazione del mutuatario. Verificare se questi costi sono compensati dai risparmi realizzati;
  • I livelli di garanzie devono corrispondere alla vostra situazione personale e professionale e rispettare il principio di equivalenza delle garanzie richieste dalla banca;
  • Il questionario sanitario (o dichiarazione sullo stato di salute) deve essere onesto e debitamente compilato, pena la nullità del contratto o la riduzione delle prestazioni in caso di infortunio.

Passi da seguire

Per modificare l'assicurazione del mutuatario ai sensi della legge Hamon, è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • confrontare le offerte disponibili sul mercato, utilizzando un comparatore online o avvalendosi di un broker specializzato;
  • scegli quello che offre garanzie equivalenti a quelle del contratto collettivo, verificando il livello di copertura, le esclusioni, le franchigie, i periodi di attesa, ecc. Fare riferimento al foglio informativo standardizzato (FSI) per la verifica;
  • invia una richiesta di cancellazione al tuo vecchio assicuratore e una richiesta di sostituzione al tuo istituto di credito, accompagnata dal nuovo contratto assicurativo e dal FSI riepilogativo delle garanzie, tramite raccomandata con avviso di ricevimento.
Leggi anche:  Video, la base di reddito: il denaro e la psicologia Samuel Bendahan

Quindi attendi la risposta della banca. Ha 10 giorni lavorativi per accettare o rifiutare la richiesta. In caso di rifiuto, dovrà motivare la sua decisione e dimostrare che le garanzie non sono equivalenti. Se però ritieni che questo rifiuto sia abusivo puoi rivolgerti al mediatore assicurativo o al giudice. In caso di accettazione procede alla modifica del contratto di prestito e comunica ai vecchi e ai nuovi assicuratori la data di disdetta e la data di entrata in vigore del nuovo contratto.

Se il periodo autorizzato dalla legge Hamon è stato superato, puoi comunque cambiare assicurazione grazie all'emendamento Bourquin del 2018. Quest'ultimo ti consente di recedere dal contratto ogni anno alla data anniversario del contratto, alle stesse condizioni di la legge Hamon, ma con due mesi di preavviso. Tuttavia, dal 1 settembre 2022, qualsiasi mutuatario può modificare l'assicurazione del mutuatario in qualsiasi momento durante la durata del prestito, grazie alla legge Lemoine.

I vantaggi ecologici del cambiamento dell’assicurazione del mutuatario?

Cambiare assicurazione per il tuo prestito può permetterti di ottenere diversi vantaggi dal punto di vista ecologico:

Un incentivo per la riqualificazione energetica

Cambiando l'assicurazione del mutuatario, il mutuatario può sfruttare i risparmi realizzati per finanziare i lavori di ristrutturazione energetica della propria casa, come isolamento, riscaldamento, ventilazione, ecc. Questo lavoro aiuta a ridurre il consumo energetico e le emissioni di gas serra e a migliorare il comfort e la qualità dell’aria interna. Alcuni assicuratori propongono anche offerte specifiche per l'edilizia ecologica, con tariffe preferenziali o garanzie aggiuntive.

Leggi anche:  Lavoro, felicità e motivazione: la psicologia del denaro

Una promozione del mobilità sostenibile

Il mutuatario può utilizzare i risparmi per acquistare un veicolo più rispettoso dell'ambiente, come un'auto elettrica, ibrida o a basse emissioni di CO2. Possono scegliere modalità di trasporto alternative, come il car pooling, la bicicletta o il trasporto pubblico. Alcuni assicuratori incoraggiano queste pratiche offrendo riduzioni sui premi o servizi aggiuntivi ai mutuatari che adottano questi mezzi di viaggio.

Sensibilizzazione alle questioni ambientali

Il mutuatario può finalmente scegliere un assicuratore che si impegna a favore dell'ecologia, sostenendo progetti il ​​cui obiettivo o scopo è la protezione del pianeta. Può quindi contribuire a finanziare azioni concrete e a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle questioni ambientali. Alcuni assicuratori propongono addirittura offerte di assicurazioni solidali, che donano parte dei contributi ad associazioni o fondazioni che lavorano per lo sviluppo sostenibile.

I vantaggi economici di cambiare l'assicurazione del mutuatario

Cambiare l’assicurazione del mutuatario può darti diversi vantaggi economici, come ad esempio:

  • Una riduzione del costo dell’assicurazione, concretizzatasi in una riduzione del tasso annuo effettivo assicurativo (TAEG) e del tasso annuo effettivo complessivo (TAEG) del prestito.
  • Un migliore adattamento delle garanzie alla vostra situazione personale e professionale, che vi permette di pagare solo per i rischi effettivamente sostenuti.
  • Maggiore flessibilità del contratto, che ti permette di modificare le garanzie, le quote o il capitale assicurato in base all'evoluzione del tuo progetto immobiliare, del tuo reddito, della tua salute o della tua professione.

La legge Hamon offre una grande libertà ai mutuatari che desiderano cambiare l'assicurazione del mutuatario e permette loro di risparmiare sul costo del mutuo immobiliare e, eventualmente, di compiere un gesto ecologico. Per cambiare assicurazione del mutuatario è sufficiente confrontare le offerte del mercato per trovare la soluzione migliore, rispettando poi le condizioni e le procedure previste dalla legge.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *