Credito d'imposta per nuove caldaie a bassa temperatura oa condensazione

Aiuti di Stato e sovvenzioni pubbliche: il credito d'imposta in Francia per l'acquisto di una caldaia a bassa temperatura e di caldaie a condensazione.

La definizione di caldaie a condensazione a bassa temperatura è intesa ai sensi della Direttiva del Consiglio 92/42 / CEE del 21 maggio 1992 relativa ai requisiti di efficienza per le nuove caldaie per acqua calda alimentate con combustibili liquidi o gassosi, pubblicata in Gazzetta Ufficiale delle Comunità N ° L 167/17 del 22 giugno 1992.

Le caldaie a bassa temperatura, individuali o collettivi, utilizzati per il riscaldamento o la produzione di acqua calda
Queste caldaie funzionano a una temperatura inferiore rispetto alle caldaie convenzionali. Pur garantendo un comfort almeno equivalente, consentono quindi di ottenere risparmi nei consumi dell'ordine del 12-15% rispetto ad una moderna caldaia standard.

- Per le caldaie a bassa temperatura, l'aliquota del credito d'imposta è fissata al 15%.

Leggi anche:  Isolamento: resistenze termiche consigliate da RT2005

- Il credito d'imposta si applica alle spese pagate tra il 1 gennaio 2005 e il 31 dicembre 2009. Ad esempio, le spese pagate nel 2007 devono essere dichiarate in sede di dichiarazione dei redditi per il 2007. È quindi nel 2008 che queste spese devono essere dichiarate.

caldaie a condensazione, individuali o collettivi, utilizzati per il riscaldamento o la produzione di acqua calda.
Le caldaie a condensazione recuperano energia condensando il vapore acqueo dei gas di combustione. Risparmiano dal 15 al 25% rispetto alle caldaie moderne standard.

Importo del credito d'imposta

a) Per le caldaie a consenso l'aliquota del credito d'imposta è fissata al 25%. Tale aliquota è aumentata al 40% a condizione che queste caldaie siano installate in un'abitazione completata prima del 1/1/1977 e che le loro installazioni vengano effettuate entro e non oltre il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello del acquisto di alloggi.

Leggi anche:  Pellet di combustione, analisi e confronto con altre fonti energetiche

b) Il credito d'imposta si applica alle spese pagate tra il 1 gennaio 2005 e il 31 dicembre 2009. Ad esempio, le spese pagate nel 2007 devono essere dichiarate in sede di dichiarazione dei redditi per il 2007. È quindi nel 2008 che queste spese devono essere dichiarate.

Ulteriori informazioni sul credito d'imposta: credito d'imposta per apparecchiature a risparmio energetico.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *