L'Iran crisi: divergenze poteri

Sebbene i membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'ONU condannino la dichiarazione iraniana di arricchimento dell'uranio, devono ancora raggiungere un accordo sull'approccio da adottare nei confronti della Repubblica islamica.

I cinque membri permanenti del Consiglio (Cina, Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna, Russia) e Germania hanno deciso di discutere la questione il 18 aprile a Mosca, in un incontro già programmato .

Gli Stati Uniti, attraverso il Segretario di Stato Condoleezza Rice, ritengono che sia ora che il Consiglio di Sicurezza intraprenda "un'azione forte" contro l'Iran. Da parte sua, il portavoce della Casa Bianca Scott McClellan ha detto che le sanzioni sono "certamente un'opzione possibile".

Per saperne di più

Leggi il dossier sulla crisi iraniana

Leggi anche:  La conferenza di Montreal post-2012 sembra, quasi senza sorpresa, dirigersi verso il fallimento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *