Sacchetti di plastica biodegradabili a vita controllata

Omniplast Inc., pioniera nella produzione di sacchetti di polietilene in Nord America, torna in prima linea con i suoi sacchetti di plastica biodegradabili a vita controllata. Secondo le statistiche più recenti, nelle discariche canadesi si trovano ogni anno quasi quattro milioni di tonnellate di prodotti in plastica. Questi rifiuti si accumuleranno nell'ambiente per decenni, nonostante i principi dello sviluppo sostenibile.

Omniplast, in collaborazione con EPI Environmental Products Inc. con sede a Vancouver, ha ottenuto il diritto di utilizzare la tecnologia Additivi per plastica totalmente degradabile (TDPA®) nel processo di produzione dei suoi sacchetti di polietilene. Grazie ad un additivo, che accelera l'ossidazione della plastica, la decomposizione di questi sacchetti richiede solo pochi mesi
cinque anni. La decomposizione, attivata dalla luce ultravioletta, dal calore o dallo stress meccanico, si verifica per un periodo che va da alcuni mesi a qualche anno. Una volta iniziata l'ossidazione della plastica, questa diventa fragile e sensibile ai normali agenti di degradazione, come ad esempio
muffe e microbi. Oggi meno del dieci percento dei sacchetti di plastica viene riciclato. Il resto si trova nelle discariche o si accumula nelle strade. I prodotti in sacchetti di plastica che incorporano l'additivo che garantisce loro una durata limitata iniziano a decomporsi dopo un periodo prestabilito, finiscono per biodegradarsi e non lasciano residui tossici o nocivi nell'ambiente.

Leggi anche: Citazione: degrado della biosfera e delle libertà.

Contatti:
- Laird Greenshields, Morin Public Relations - Telefono: + 1 514 289 8688 -
laird@morin-relationspubliques.com
Fonti: Duty, 15 / 01 / 2005,
http://www.newswire.ca/en/releases/archive/November2004/17/c4199.html
Editor: Elodie Pinot, Ottawa, sciefran@ambafrance-ca.org

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *