Elie Cohen, la nuova era del capitalismo

Elie Cohen. pagine 408. Editore: Fayard (ottobre 12 2005)

il nuovo capitalismo dell'età Eli Cohen

presentazione

C'è un enigma del capitalismo contemporaneo. Come spiegare che il più grande crollo del mercato azionario che abbiamo conosciuto dal 1929, lo scoppio della bolla di Internet, non ha avuto nessuno dei soliti effetti sull'economia generale? Perché i fallimenti fraudolenti di Enron e Worldcom non hanno rallentato la diffusione mondiale del capitalismo finanziario in stile americano? Per comprendere le nuove logiche in atto, Elie Cohen ha scelto di analizzare l'ascesa e la caduta di due società emblematiche degli anni '1990: Enron e Vivendi. Lungi dall'impegnarsi sotto la responsabilità esclusiva dei loro impetuosi promotori, questi due fallimenti rivelano, più profondamente, il ruolo dei mercati finanziari nella determinazione delle strategie industriali. Estremamente reattiva, la finanza di mercato riduce i rischi diffondendoli e li aggrava promuovendo la speculazione. Questo libro analizza la formazione di miti di mercato, bolle speculative, metodi di gestione, descrive l'universo degli attori in questo settore del rischio (analisti, revisori, periti) e riporta su un sistema in cui l'errore collettivo è preferito a infrangere il consenso. Come regolare i mercati finanziari senza ostacolare la capacità di innovazione? Come prevenire l'arbitrato tra normative nella nuova era del capitalismo? Questi sono i problemi che devono affrontare i nostri governi e le maggiori istituzioni finanziarie internazionali, domande alle quali Elie Cohen risponde con chiarezza e brillantezza.

Leggi anche:  Syriana

Biografia dell'autore

Elie Cohen è un economista, direttore della ricerca al CNRS e alla National Foundation for Political Science. È autore in particolare di Colbertismo "high tech" (1992), La Tentation hexagonale (1996) e L'Ordre économique mondial (2001).

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *