fotovoltaico più economico

I pannelli fotovoltaici convenzionali richiedono silicio molto puro, quindi costoso, il che rende l'elettricità prodotta non molto competitiva.
L'alternativa più promettente utilizza diselenide rame-indio-gallio (DSCIG), 350 volte più efficiente del silicio per assorbire l'energia solare incidente. Tuttavia, nonostante venti anni di ricerca, non è stato prodotto alcun segno commerciale.
Vivian Alberts e il suo team (Rand Afrikaans University) hanno brevettato un processo per la produzione di pannelli DSCIG a basso costo (66 EUR per un pannello da 50 W con una durata di 15-20 anni). Un pannello di 30 m2 produrrebbe l'elettricità necessaria per una famiglia di 4 persone e l'energia necessaria per la sua produzione (contenuto energetico lordo) verrebbe recuperata dopo uno o due anni di funzionamento. Il processo di produzione richiede due strumenti appositamente fabbricati secondo le specifiche Vivian Alberts: un dispersore progettato da Leybold Optics (Dresda) e un forno a diffusione (Wilro Technologies, Paesi Bassi).

Leggi anche: Motore Gillier Pantone alla Douai School of Mines, articolo su Voix du Nord

Fonte : http://www.scienceinafrica.co.za

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *