Problemi energetici e petroliferi

Energia oggi

L'immenso progresso che l'umanità ha conosciuto negli ultimi 2 secoli non sarebbe mai avvenuto senza la scoperta di una notevole fonte di energia. Questa fonte è quella della combustione di combustibili fossili. Ha molti vantaggi: economico, altamente efficiente dal punto di vista energetico e soprattutto abbondante e facilmente utilizzabile (strutture di trasporto in particolare)

Pertanto, i combustibili fossili hanno contribuito immensamente a migliorare la produttività delle industrie e il comfort delle popolazioni occidentali. Hanno anche permesso la nascita di nuovi settori di attività chimica molto attivi e hanno portato allo sviluppo di prodotti o processi inimmaginabili e inconcepibili senza petrolio.

Lo sviluppo e il progresso sono intimamente legati all'uso di questi combustibili fossili. In modo che oggi nessun paese industrializzato possa fare a meno del petrolio, la forma più comune di combustibili fossili e giustamente chiamata oro nero.

L'intera economia mondiale si basa sull'uso del petrolio e tutti i processi industriali utilizzano questa forma di energia direttamente o indirettamente. Il gas nucleare e naturale rappresentano interessanti alternative energetiche in alcuni punti, ma non sono stati in grado di sostituire completamente il petrolio. I trasporti, ad esempio, continueranno a utilizzare il petrolio per alcune decine di anni (direttamente o indirettamente)

Ovviamente, dati gli sviluppi industriali e demografici, il consumo mondiale di energia è in costante aumento. Pertanto, se il consumo mondiale annuo era di 2 Gtep (equivalente in olio di Gigatonnes) nel 1950, attualmente è di circa 8 Gte. Gli esperti del Consiglio mondiale dell'energia stimano che tra il 10 e il 15 Gtp saranno compresi nel 2020.

Nota: 1 Gtep = 1 miliardo di tonnellate di petrolio equivalente = 4 exajoule (4 × 10 ^ 16 Joule) = 40 milioni di miliardi di joule = circa 10 milioni di miliardi di calorie.

Leggi anche: Mauritania e petrolio

2 utilizza olio

Dobbiamo distinguere 2 tipi di usi del petrolio. L'uso sotto forma di energia, parliamo di petrolio di petrolio e quello nella forma, più nobile, di materia prima destinata a fabbricare un prodotto, parliamo di petrolio di processo.

L'olio di energia: è petrolio la cui combustione fornisce energia termica. Questa energia può essere convertita in energia meccanica nei motori termici (alternativi, turbina a gas, ecc.). Senza eccezione, questi motori richiedono, secondo la loro tecnologia, una raffinazione preliminare del petrolio, per ottenere un composto più leggero del petrolio greggio.

Il petrolio energetico rappresenta circa il 85% della massa di petrolio consumata.

L'olio di processo: questi sono prodotti petroliferi derivati ​​da processi chimici. Questi prodotti sono innumerevoli e riguardano quasi tutte le aree dell'attività umana. Questi settori di attività che non possono assolutamente fare a meno del petrolio e dei loro prodotti sono onnipresenti nella nostra vita quotidiana. Come prova: guardati intorno e rimuovi tutto ciò che non è stato raggiunto grazie al petrolio: quasi tutte le materie plastiche, inchiostri da stampa, vernici ... senza questo processo petrolifero tutto diventerebbe molto vuoto e il nostro panorama quotidiano sarebbe molto diverso ...

L'olio di processo rappresenta circa l'15% della massa di olio consumato, ma alcuni prodotti sono residui pesanti della raffinazione del petrolio.

Leggi anche: Consumo globale di energia

Uso improprio di olio combustibile

Il petrolio è quindi una fantastica materia prima onnipresente nell'industria in forma o processo energetico. Sfortunatamente, le risorse petrolifere non sono inesauribili e la combustione del petrolio energetico ha il principale svantaggio di essere altamente inquinante. Inoltre, la maggior parte dei processi di combustione (per la trasformazione in energia meccanica) del petrolio ha una bassa resa (inferiore al 30%!). Ciò significa che un'alta percentuale di olio viene sprecata.

Troverai maggiori dettagli sull'uso improprio di energia e le sue conseguenze:

- Spreco di energia e esaurimento delle risorse
- inquinamento diretto e indiretto legato all'uso del petrolio: cifre e conseguenze

Le misure da adottare: verso una razionalizzazione delle risorse

Le risorse petrolifere si stanno esaurendo, l'olio estratto viene sprecato e il suo utilizzo è altamente inquinante.
Ora sta diventando necessario, da un lato, aumentare l'efficienza dei processi industriali utilizzando il petrolio energetico e, dall'altro, ridurre le loro emissioni inquinanti.

Leggi anche: Econologia in breve?

Questo al fine di razionalizzare le risorse planetarie che sono energia e ambiente.

Ciò avverrà solo attraverso lo sviluppo di invenzioni e innovazione che consentano di aumentare l'efficienza energetica dei nostri mezzi di conversione energetica anche se ciò deve creare un deficit per le lobby in atto !! In questo sito troverai varie innovazioni che potrebbero far cambiare le cose.

Le conseguenze di tali decisioni politiche ...

Oltre ai benefici ambientali che non possono essere quantificati qui, lo sviluppo di tali invenzioni e l'aumento dell'efficienza dei sistemi di conversione dell'energia consentirebbe di:

- aumentare le risorse energetiche planetarie riducendo il consumo di energia grezza.

- fornire energia utile più economica, che è quindi accessibile alle popolazioni più povere ma anche a quelle sull'orlo di sperimentare un "boom" economico e industriale (Cina e India).

- mantenere costante il prezzo dell'energia del petrolio (nel senso di energia utile) nonostante l'aumento della domanda e il futuro calo dell'offerta derivante dall'esaurimento delle risorse.

- mettere gli industriali nei futuri standard antinquinamento a un costo molto basso (per kW installati e per kWh prodotti) rispetto ad altre soluzioni energetiche "pulite".

- porre meno problemi di futuri costi eccessivi alle industrie che utilizzano il petrolio di processo aumentando la durata dello sfruttamento delle risorse attuali.

Un esempio di questa invenzione è l'iniezione di acqua nei motori termici.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *