Eolico: l'energia del vento

L'energia eolica e le sue sfide.

parco eolico

superpotenza eolico

1) Cos'è l'energia eolica?

È l'energia rinnovabile "di moda" ma non necessariamente la più efficiente.

Le pale delle turbine eoliche catturano l'energia meccanica del vento. Puoi scegliere di usarlo direttamente o trasformarlo in energia elettrica.

1.1) Energia meccanica

Viene utilizzato direttamente ad esempio per il pompaggio, per sollevare l'acqua da una falda freatica. Queste sono le turbine eoliche "occidentali".

1.2) Energia elettrica

Stiamo parlando di un generatore eolico, parlare di un aerogeneratore è un abuso di linguaggio che faremo anche noi!

L'energia meccanica viene convertita in energia elettrica da un generatore quindi inviata ad un trasformatore che la porterà all'altezza degli standard della rete elettrica.

L'elettricità prodotta può essere immessa in rete per intero, in parte o per niente. In questi ultimi due casi, l'elettricità sarà indirizzata a siti che hanno scelto l'energia eolica come fonte di backup, oppure a siti non connessi alla rete che dipendono interamente dal proprio aerogeneratore o da altre fonti energetiche rinnovabili.

L'elettricità può essere utilizzata in flusso continuo ma può anche essere immagazzinata in batterie. Il flusso continuo è più redditizio e soprattutto più tecnologicamente conveniente. Le batterie sono troppo costose e sono una soluzione inimmaginabile al di là di una certa energia eolica.

Il principale svantaggio di questa fonte di energia rinnovabile è la sua mancanza di flessibilità.Il vento non può soffiare quando è necessario. L'acquisto da parte di EDF è quindi l'unica soluzione possibile.

Ci sono altre batterie che i metodi di conservazione (vedi documento come immagazzinare l'energia?) Ma sono ancora di difficile attuazione.

Per i siti più piccoli, le batterie prendono il sopravvento se la turbina eolica viene arrestata, ma la loro efficienza è molto limitata. Non discuteremo i problemi ambientali associati all'uso di batterie in grandi quantità.

curva di potenza eolica
Curva di potenza caratteristica di una piccola turbina eolica

2) Problemi

2.1) Quali vantaggi?

Due grandi vantaggi: è energia pulita e rinnovabile. Durante il suo funzionamento non provoca alcun rilascio (nessun effetto serra o pioggia acida) e nessun rifiuto (tossico o radioattivo). Quanto all'energia spesa per la fabbricazione e l'installazione dell'aerogeneratore, sarebbe "raggiunta" dopo circa sei mesi di funzionamento. Alcune altre fonti affermano che una turbina eolica non compenserà mai il costo della CO2 dalla sua costruzione.

Durante la vita della turbina eolica il terreno è sempre utilizzabile, ad esempio per l'agricoltura. Quindi l'impianto può essere smontato rapidamente e lasciare i locali nel loro stato originale.

Piccole installazioni permettono di elettrificare luoghi isolati e dare una certa indipendenza a piccole comunità (un villaggio, un gruppo di industrie, ecc.)

Leggi anche:  Download: solare Fornello forno Scheffler, piani dettagliati per la produzione

2.2) E gli svantaggi?

Piuttosto che svantaggi, è opportuno parlare di vincoli. Si riferiscono a grandi turbine eoliche.

2.2.1) Energia e potenza

Lo svantaggio principale è la mancanza di flessibilità di questa energia rinnovabile (come nel caso della maggior parte delle rinnovabili). Non abbiamo bisogno di energia solo quando c'è vento! Il fatto di vendere l'energia da un grande fornitore (EDF o altro) consente di compensare finanziariamente (ma non ecologicamente) questo grave inconveniente. È generalmente accettato che una turbina eolica funzioni alla sua potenza nominale 1/5 del tempo in un anno. In tal modo deve essere diviso per 5 capacità installata per la potenza media effettiva, quindi l'energia fornita dall'impianto.

Da notare che la Danimarca, modello europeo per l'eolico, ha uno dei kWh elettrici che emette più CO2 perché, in assenza di vento, il relè è preso da generatori di piccola e media taglia molto "inquinanti" .

Oltre all'assenza di vento, la potenza degli aerogeneratori è limitata dalla bassa massa d'aria: la potenza recuperabile per m² non è elevata. Quindi, un parco eolico considerato di grande potenza, diciamo di 20 MW, rappresenta appena 1/50 della potenza di un reattore nucleare e quindi 1% della potenza di una pianta 2 con reattori nucleari. Altro: L'energia eolica e confronto nucleare.

Questa mancanza di energia è un grave inconveniente dell'energia eolica rispetto al nucleare, ad esempio. Ma ha il vantaggio inestimabile di essere rinnovabile e di non lasciare bollette ecologiche per le generazioni future. Ma nel migliore dei casi, l'energia eolica in Francia nel 2010 compenserà nella migliore delle ipotesi l'aumento del nostro consumo di energia.

2.2.2) Il costo iniziale

Il costo di studio, fabbricazione e installazione è, a nostro avviso, troppo alto. Di conseguenza, la maggior parte dei parchi eolici non ripaga tutti i costi sommati fino a pochi anni prima della fine del ciclo di vita delle turbine eoliche. Parliamo di 15 anni di ritorno sull'investimento nei 20 anni di vita di una turbina eolica annunciata. Questi fatti sono purtroppo sistematicamente osservati sui progetti di energia rinnovabile (Vedi il file: “Perché è bloccato?”) E questo indipendentemente dalla tecnologia utilizzata ...

2.2.3) Gigantismo

Nell'eolico elettrico c'è un dato innegabile: il fatto di voler realizzare parchi eolici sempre più grandi, con più potenza installata e unitaria.

Nascono così turbine eoliche da 5 MegaWatt, 100 m di altezza e 60 m di diametro del rotore. Se questi progetti sono notevoli sfide tecnologiche (design, resistenza dei materiali…), possiamo porci la questione dell'efficienza econologica. Questi progetti ovviamente non sono finanziariamente accessibili a privati ​​o piccole imprese. La maggior parte delle aziende in questo campo si accontenta di fare lo studio di fattibilità economica per rivenderlo a un cliente con i mezzi di investimento. Inoltre, alcuni non esitano a impegnarsi nella speculazione fondiaria in quest'area, che può bloccare i progetti per anni.

Leggi anche:  Definizione e classificazione delle energie rinnovabili

L'eolico sembra quindi essere riservato alle grandi aziende che hanno già il monopolio energetico, mentre la soluzione sarebbe piuttosto il microeolico accessibile a tutti, o anche alle associazioni partecipative (come in Danimarca) per i progetti di media potenza.

Ma c'è anche di peggio: guardiamo al montaggio per Bouin Park.

Qualche anno fa, sotto la pressione dello Stato, EDF si è impegnata ad acquistare energia eolica a un prezzo molto vantaggioso, fino a 7,5 centesimi per kWh. Questo buyout a caro prezzo è possibile grazie a sussidi pubblici (ADEME e altri) finanziati da grandi aziende che vengono sottratti ai loro consumi energetici e in misura minore dalle nostre tasse e tasse varie.
Senza questi sussidi, l'energia eolica (grande potenza) non è attualmente redditizia in Francia.

Il pacchetto finanziario per EDF è semplice: il parco eolico di Bouin ha circa 20 MW installati grazie ai sussidi di ADEME e della Regione ed è gestito al 70% da SIIF che altro non è che una controllata di «EDF.

EDF acquista quindi elettricità in eccesso ma ampiamente sovvenzionata. Ovviamente, il grande pubblico riceve il classico discorso di sviluppo sostenibile senza sapere che sono loro a pagare in gran parte per questo sviluppo sostenibile aumentando le bollette (ricordate l'elettricità nucleare).

Un sistema in cui il consumatore pagherebbe in piena trasparenza e conoscendo il prezzo reale dell'energia eolica sarebbe molto più sostenibile ... senza imbrogli finanziari come avviene attualmente.

Stiamo scommettendo che le turbine eoliche scomparirebbero rapidamente se sono stati tagliati i sussidi! Dove è la logica che econological?
Si prega di notare che questo discorso è valido solo per la Francia, dove il prezzo del kWh nucleare sfida ogni concorrenza!

2.2.4) Impatto visivo

Molte associazioni o individui sono contrari all'installazione di turbine eoliche vicino alle loro case. L'argomento è semplice e costante ma raramente giustificato: “È brutto, fa rumore! Lasciaci soli! ".

Si segnala che una delle più grandi associazioni anti-vento (ventdecolère) è detenuta da pensionati EdF, non è certo un caso!

Ma da dove viene questo movimento di associazioni (spesso ecologiche) quando nessuno ha mai detto nulla contro: 1) linee ad alta tensione molto più brutte e, inoltre, l'inquinamento elettromagnetico è molto più dannoso 2) l'impatto visivo di grandi fabbriche o centrali nucleari le cui torri di raffreddamento possono essere viste a chilometri di distanza ... ecc. La domanda merita di essere posta!

2.2.5) della fauna selvatica

È vero che la velocità di rotazione delle pale all'estremità può sorprendere alcuni uccelli (vedi l'esempio del parco eolico di Bouin). Le turbine eoliche dovrebbero essere evitate nei corridoi migratori. In confronto il traffico stradale, le finestre (domestiche) e le linee elettriche uccidono in Danimarca, un paese saturo di turbine eoliche, 200 volte più uccelli all'anno. (20 contro 000)

2.2.6) Noise

Il rumore del vento sulle pale è udibile e soprattutto è permanente. Il movimento della gondola che soffia nel vento è molto più rumoroso ma resta eccezionale: a 500m il rumore è di soli 25-30dBA, che è il rumore di un ambiente d'ufficio. È prudente lasciare questa distanza tra le turbine eoliche e le abitazioni più vicine.

Leggi anche:  La redditività del biogas

soprattutto per il vento
Una piccola energia eolica per gli individui

3) Costi

L'argomento più importante degli oppositori è che il costo del kWh eolico è superiore a quello fornito dalle centrali tradizionali: non tengono conto nei loro calcoli dei costi ecologici che sono esclusi dai costi di produzione perché non sono a la responsabilità dei produttori (o rivenditori). Per quanto riguarda invece la Francia, il nostro Paese ha accumulato un tale ritardo nelle energie rinnovabili che i governi successivi hanno imposto a EDF una politica di riacquisto a caro prezzo per incentivare gli investimenti. Un aumento di prezzo che EDF è pronto a trasferire sulla bolletta dei consumatori finali, privati ​​o aziende. Questo fenomeno contribuisce alla reputazione di energia eolica "troppo costosa". Questo vale per i grandi parchi eolici, ma anche per le piccole installazioni individuali hanno problemi simili. Le strutture sono commercializzate a prezzi talmente alti che non possono essere redditizi nel contesto attuale se non per siti isolati (ma in questo caso si tratta di uno sviluppo marginale)

Eppure nulla giustifica tariffe così alte ... tranne gli interessi convergenti di EDF che non vuole sottrarsi a una clientela che produrrebbe la propria elettricità, allo Stato che vuole salvaguardare le tasse che guadagna dalla vendita centralizzata di elettricità e dai produttori che sovraccaricano i loro prodotti.

Conclusione

Gli aerogeneratori sono una delle fonti di energia più pulite e gli inconvenienti che possono presentare sono facilmente evitabili se oggetto di una gestione precisa e intelligente. I problemi dei costi sono in gran parte artificiosi, frutto di scelte politiche e finanziarie più che del principio del vento stesso. Ad esempio, ricordiamo che l'energia eolica forniva il 30% degli impianti industriali nella Ruhr poco prima della seconda guerra mondiale.

Le turbine eoliche potrebbero non essere la soluzione ideale (ma nessuna lo è) ma la loro reversibilità le rende campioni dello sviluppo sostenibile. In generale, è l'associazione di diverse tecniche di energia rinnovabile che costituisce una soluzione migliore. Quindi il solare e il vento sono complementari perché, generalmente, il sole splende quando il vento non soffia.

I problemi di sovraccarico da parte dei professionisti possono essere compensati assemblando da soli una piccola turbina eolica, ma questo è riservato ai buoni appassionati del fai da te. Per questo un sito di riferimento: Mini Eolie

solare ed eolica
Associazione Solare-Eolica in un particolare

Per saperne di più

- Forum eolico, turbine eoliche ed energie rinnovabili
- Per o contro il vento? Dibattito!
- l'energia eolica contro il nucleare: una battaglia impari
- Costo e prezzo dell'elettricità
- Forum tecnico ed economico

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *