L'era petrolio a buon mercato ...

Yves Cochet

Le fluttuazioni giornaliere o settimanali del prezzo di un barile di greggio sul mercato di New York sono dovute a una moltitudine di fattori di origine e portata molto diverse.

I commentatori di solito citano i debiti dell'OPEC, lo stato degli stock commerciali americani, il tempo, gli speculatori, il terrorismo, le capacità di raffinazione deboli, la situazione in Iraq, Iran, Nigeria, in Venezuela, in Russia ...

Ma queste "spiegazioni" sembrano valide indipendentemente dall'altezza del prezzo del barile di 30 dollari, 40 dollari, 50 dollari ..., mentre perdiamo la spiegazione principale sull'altezza stessa, oggi 60 dollari. Tre fattori decisivi aumentano durevolmente i prezzi del greggio: l'esaurimento geologico del petrolio convenzionale (economico da estrarre), l'ingresso in un mondo di terrorismo e guerre permanenti per il controllo del petrolio, il forte aumento della domanda a causa della crescita asiatica e del mantenimento dei consumi occidentali. È l'anticipazione di questo ultimo fattore da parte degli operatori che sta facendo salire i prezzi oggi.

Leggi anche: motore Pantone in Scienza e Vita novembre 2007

Per saperne di più

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *