L'era del petrolio costoso ...

Yves Cochet

Le fluttuazioni giornaliere o settimanali del prezzo di un barile di greggio sul mercato di New York sono dovute a una moltitudine di fattori di origine e portata molto diverse.

I commentatori citano solitamente i debiti dell'OPEC, lo stato delle azioni commerciali statunitensi, il clima, gli speculatori, il terrorismo, la bassa capacità di raffinazione, la situazione in Iraq, Iran, Nigeria, ecc. in Venezuela, in Russia ...

Ma queste "spiegazioni" sembrano valide qualunque sia l'altezza del prezzo di un barile di 30 dollari, 40 dollari, 50 dollari…, mentre ci manca la spiegazione principale sull'altezza stessa, 60 dollari oggi. Tre fattori decisivi stanno spingendo verso l'alto i prezzi del greggio nel lungo periodo: la scarsità geologica di petrolio convenzionale (poco costoso da estrarre), l'ingresso in un mondo di terrorismo e guerre permanenti per il controllo del petrolio, il forte aumento della domanda. a causa della crescita asiatica e del continuo consumo occidentale. È l'anticipazione di quest'ultimo fattore da parte dei trader che ora sta facendo salire i prezzi.

Leggi anche:  JD Power: i consumatori affermano che compreranno ibridi, ma non lo fanno!

Per saperne di più

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *