Studio DEA: biocarburanti alcol, un paradosso Francia-Brasile

Perché la Francia, pur avendo avuto un progresso tecnologico storico nella produzione di alcol distillato, derivante dalla sua matrice culturale produttrice di alcol, non ha sviluppato il proprio settore del bioetanolo o dei combustibili nazionali. Perché lo ha sviluppato in Brasile, all'estero e ha fatto una rottura energetica tra questo settore, il petrolio e l'energia nucleare quando lo sviluppo comune era politicamente possibile?

Ecco il problema a cui la DEA di Armand Legay sta cercando di rispondere.


Visualizza l'abstract e scarica lo studio completo della DEA sull'alcol biocarburante

Leggi anche:  2005: anno nero per gli assicuratori!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *