phythoepuration

Fitopurificazione in 7 domande

Dal 15 al 20% delle famiglie francesi utilizza un sistema di risanamento non collettivo (ANC). Secondo l'IFAA (industrie e società di servizi igienico-sanitari francesi), il 60% del mercato è destinato a nuove costruzioni, che favoriscono il 90% dei settori approvati. Tra tutte le soluzioni disponibili, ce n'è una recentemente approvata e promette un futuro luminoso: la fito-purificazione, detta anche letto filtrante piantato.

Questa soluzione di trattamento ecologico al 100% è ora di facile accesso e consente di unire l'utile al dilettevole. Per chiarire l'argomento, ecco alcuni dettagli che ti permetteranno di orientarti meglio.

1 - The fitodepurazione : Che cosa è ?

La fitopurificazione è uno dei pochissimi sistemi di risanamento ecologici e autonomi al 100%. Con questo sistema che fornisce acqua di balneazione di qualità al termine della filtrazione, si evitano scarichi, prodotti chimici e molto spesso il consumo di elettricità.

Il principio di questo risanamento si basa sull'effetto di pulizia naturale di alcune piante. Le piante creano naturalmente ecosistemi in cui vivono i batteri, che possono digerire, pulire e purificare le nostre acque reflue. L'unica condizione per assumere il controllo di questi batteri non è quella di versare prodotti tossici (solventi, candeggina, ecc.) Nei tubi.
Una fito-purificazione completa, per un'intera famiglia, può essere ottenuta su una superficie di soli 10 m², giocando sulla verticalità e sull'orizzontalità dei filtri. Il sistema inizia con un'area di pretrattamento spesso piantata con canne e termina con due filtri piantati con piante diverse, fornendo un luogo di vita ai batteri aerobici (che richiedono ossigeno) e ai batteri anaerobici (che non richiedono ossigeno) .
L'acqua pulita può essere diffusa da un sistema convenzionale o scaricata in uno stagno artificiale.

trattamento lagunare
Fito-purificazione mediante laguna per costruzione ecologica (notare anche la piccola turbina eolica e il pannello solare)

2 - È un sistema approvato?

I sistemi di fitopurificazione sono stati approvati per molti anni, tuttavia i produttori hanno dovuto ricevere autorizzazioni specifiche per commercializzare i loro prodotti.
Secondo l'IFAA, ci sono circa 5 aziende autorizzate a produrre soluzioni di fitopurificazione pronte per l'installazione. Se questa cifra rimane bassa rispetto ad altre soluzioni approvate, è in continua evoluzione, perché questa soluzione ecologica sta attirando sempre più francesi che hanno a cuore l'ambiente.

Leggi anche: il consumo di energia e di costi nascosti

Tenere presente, tuttavia, che è del tutto possibile creare da soli il proprio sistema di fito-purificazione, che dovrà comunque essere convalidato dagli esperti di SPANC (Servizio pubblico per servizi igienico-sanitari non collettivi). Per mettere tutte le possibilità dalla tua parte, puoi affidare la preparazione del tuo file a una BET (Technical Studies Office) specializzata in questo campo.

3 - A chi si rivolge la fito-purificazione?

Contrariamente alla credenza popolare, la fito-purificazione non è una soluzione di risanamento individuale limitata alle case vacanza o alle piccole aree. Molto più sostenibile di un trattamento aggiuntivo, la fito-purificazione consente di trattare le acque reflue di una famiglia, una frazione o persino un quartiere. Ad esempio, Caen ha un'area di trattamento delle piante di 12,5 ettari (giardini di filtraggio), che tratta tra 60 m000 e 3 m80 di acque reflue al giorno.
Per la tua casa di famiglia, l'area di trattamento richiesta è molto più piccola, perché richiede circa 3m² per PE (Living Equivalent), quindi una casa di 5 locali (3 camere quindi 5EH) richiede un'area di filtrazione di circa 15m² .

È inoltre necessario aggiungere la superficie di spargimento o stagno a questa zona di filtraggio. Con PE simile, la fito-purificazione richiede quindi una superficie leggermente maggiore rispetto alle soluzioni più convenzionali.
Se la fitopurificazione è adatta a tutti, devi comunque essere in grado di eseguire regolarmente la manutenzione degli impianti: potatura, sostituzione di piante e altro. Questo mantenimento è comunque meglio percepito dagli individui, perché è semplicemente giardinaggio.

4 - Come passare dalla tradizionale alla fito-purificazione?

Molte persone interessate alla fitodepurazione hanno già alloggi dotati di servizi igienico-sanitari individuali. Ciò solleva la questione dell'adattabilità di questo risanamento ecologico a una costruzione convenzionale.
Ancora una volta i vantaggi della fitopurificazione sono numerosi, perché può essere sostituito da un vecchio sistema senza cambiare la sua rete di acque reflue o servizi igienici. Se i servizi igienici a secco facilitano il trattamento delle acque, è possibile mantenere servizi igienici convenzionali.
D'altra parte, ilfuturo della tua fossa settica, se in buone condizioni, può essere conservato e riutilizzato come pretrattamento. Questo trucco evita di creare una zona aggiuntiva, generalmente piantata con canneti (a monte dei filtri).
L'unica precauzione, che può portare a un cambiamento nelle abitudini, è di non utilizzare prodotti tossici, solventi o sostanze chimiche forti.

Leggi anche: Etichetta energetica: migliorare l'informazione sul rendimento energetico e durata del prodotto

5 - Come creare a sistema di fitodepurazione ?

Esistono due soluzioni principali se si desidera creare la filtrazione delle piante.
Il primo è il più semplice: affidare il lavoro a un'azienda di servizi igienico-sanitari approvata. Esistono marchi specializzati nella filtrazione delle piante che, secondo le raccomandazioni di SPANC, possono creare il tuo sistema di fitopurificazione e salvarti dallo scavo e dalla semina.
La seconda soluzione, che molti proprietari che amano la natura, preferiscono fare il lavoro senza un aiuto professionale. In questo caso, è sempre obbligatorio seguire il rapporto SPANC e raccomandiamo caldamente di utilizzare una scommessa per eseguire i calcoli preparatori.

Un sistema di fitodepurazione è generalmente composto dai seguenti elementi:

  • Area di pretrattamento (canne o vecchia fossa).
  • Il filtro verticale che favorisce i batteri aerobici.
  • Filtrazione orizzontale a favore dei batteri anaerobici.
  • E il filtro mediano (opzionale) che consente la sopravvivenza dei due tipi di batteri.
  • Diffondere area o stagno.

A seconda della configurazione del terreno e della sua pendenza, a volte è necessario considerare l'installazione di una pompa di sollevamento che consente il buon flusso d'acqua.
C'è un eccellente sito della comunità dedicato a questa tecnica di risanamento.

Leggi anche: Download: Ytong Multipor, installazione e consulenza in isolamento interno

6 - Quanto costa in media la fitopurificazione?

Il principale svantaggio della fito-purificazione rimane il suo costo maggiore rispetto alle soluzioni convenzionali.
Infatti, per un'installazione 5EH, ci vogliono da € 9 a € 000, tenendo conto delle forniture tecniche, degli impianti, del riempimento, ma anche della manodopera.
In confronto, i servizi igienico-sanitari tradizionali variano da € 3 a € 500 e una soluzione approvata varia da € 8 a € 000.

Questa differenza di costo viene tuttavia ammortizzata dopo dieci anni, poiché evita i costi di manutenzione, svuotamento e riparazione. Inoltre, se l'acqua trattata viene riutilizzata per l'irrigazione, si ottengono ulteriori risparmi.

7 - Quali autorizzazioni ottenere?

Ogni singolo sistema igienico-sanitario è soggetto all'autorizzazione preventiva di SPANC, che studia le richieste caso per caso. Inoltre, questo ente ufficiale indica più spesso nei suoi studi quale sistema sanitario sia raccomandato o imposto. Pertanto non hai necessariamente la scelta dei servizi igienico-sanitari da installare sul tuo terreno.
D'altra parte, montando un file supportato da studi tecnici (in particolare da una BET), è possibile dare la mancia a SPANC a proprio favore.
Questa relativa flessibilità è spiegata dalla relativa novità dei sistemi di fitopurificazione, che SPANC non indebolisce necessariamente.

Scopri di più o se hai una domanda, visita forum acqua

2 commenti su "Fitopurificazione in 7 domande"

  1. Buongiorno,

    Merci pour votre forum
    puoi dirmi se ci sono messaggi che lasciano la porta aperta alle strutture di fitopurificazione senza passare attraverso una delle poche aziende che sono state approvate.
    Mi piacerebbe farlo in auto-costruzione, magari passando attraverso un ufficio di progettazione specializzato.
    In attesa del tuo reso,
    cordialement

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *