Florida aspetta Jeanne

MIAMI (Reuters) - A diverse centinaia di migliaia di persone che vivono sulla costa orientale della Florida è stato detto di lasciare le loro case in previsione dell'arrivo di Storm Jeanne.

La depressione, che ha devastato Haiti lo scorso fine settimana, è prevista nella notte di sabato a domenica, sulla costa della Florida, che si sta preparando a subire la sua quarta tempesta da quando è iniziata la stagione dei cicloni.

Alle 03:00 GMT, il centro della tempesta Jeanne si trovava a 220 chilometri a est dell'isola di Grand Abaco, nelle Bahamas, e si muoveva verso ovest percorrendo venti chilometri all'ora.

Jeanne, che è diventata un uragano dopo aver attraversato Haiti, ha lasciato quasi 1.200 morti e altrettanti dispersi in questo paese, il più povero in America.

Secondo le previsioni meteorologiche, Jeanne dovrebbe guadagnare energia e passare dalla seconda alla terza categoria sulla scala Saffir-Simpson prima di raggiungere la costa americana.

Leggi anche: Ambiente e risparmio energetico, lo svizzero esemplare? Siti su cui riflettere

La Florida, dove vivono 17 milioni di abitanti, è ancora sotto shock per il passaggio dei cicloni Charley, Frances e Ivan, il cui danno materiale è calcolato in miliardi di dollari.

Secondo il National Hurricane Center, questo stato degli Stati Uniti meridionali non ha mai vissuto quattro episodi del genere in una sola stagione dall'introduzione di un archivio meteorologico nel 1851.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *