Inizia la "fenocultura"

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Régine
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 9
iscrizione: 06/04/21, 17:02

Inizia la "fenocultura"




da Régine » 06/04/21, 17:11

Buongiorno,

Voglio iniziare questa tecnica di coltivazione. Siamo ad aprile, posso iniziare mettendo del fieno nel mio orto e piantando piantine e piante a maggio? o devo aspettare fino al prossimo anno?
0 x

Avatar de l'utilisateur
Doris
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1004
iscrizione: 15/11/19, 17:58
Località: Landes
x 248

Ri: Inizia la "fenocultura"




da Doris » 07/04/21, 09:37

Ciao, non dai molti dettagli (posizione geografica, orto esistente o partendo da zero, ecc.). Tre anni fa ho avviato il mio orto sotto fieno e altro, partendo da un appezzamento esistente, e ho messo il fieno a marzo, credo. Puoi iniziare ora, senza aspettarti nulla di straordinario quest'anno, ma un giorno devi iniziare. Quest'anno poi potrete fare soprattutto piantagioni, per quanto riguarda la semina, bisogna dimenticare i piccoli semi, ma fagioli e azienda lavorano. Ma ora, è difficile darti una risposta dettagliata senza sapere da quale situazione stai partendo, quali culture vuoi installare, ti sto solo raccontando quello che ho vissuto personalmente.
1 x
"Entra solo con il cuore, non portare nulla dal mondo.
E non dire cosa dice la gente "
Edmond Rostand
Régine
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 9
iscrizione: 06/04/21, 17:02

Ri: Inizia la "fenocultura"




da Régine » 07/04/21, 13:49

Doris ha scritto:Ciao, non dai molti dettagli (posizione geografica, orto esistente o partendo da zero, ecc.). Tre anni fa ho avviato il mio orto sotto fieno e altro, partendo da un appezzamento esistente, e ho messo il fieno a marzo, credo. Puoi iniziare ora, senza aspettarti nulla di straordinario quest'anno, ma un giorno devi iniziare. Quest'anno poi potrete fare soprattutto piantagioni, per quanto riguarda la semina, bisogna dimenticare i piccoli semi, ma fagioli e azienda lavorano. Ma ora, è difficile darti una risposta dettagliata senza sapere da quale situazione stai partendo, quali culture vuoi installare, ti sto solo raccontando quello che ho vissuto personalmente.


Ciao Doris,
Ti ringrazio per la tua risposta. In effetti, mi sono precipitato un po 'durante la mia domanda. Ho appena scoperto "l'orto del bradipo" almeno ho ordinato il libro e ho già visto qualche video. Sono molto interessato a questo processo.
Vivo in Belgio e al momento abbiamo avuto rovesci di neve e gelo. Aspetto ancora un po 'per lavorare in giardino ma non avendo protetto il mio orto in inverno, mi chiedevo se potevo comunque prepararlo in primavera ricoprendolo di fieno.
Ho un grande appezzamento dove pianto molte patate, alcune file di cipolle e molte altre verdure (semina, piantagione e trapianto) oltre a pomodori. Purtroppo non ho una serra. L'anno scorso ho coperto gran parte di questo appezzamento con paglia per prevenire le erbacce. Ma mi sono reso conto che in effetti il ​​terreno conteneva pochi lombrichi (ogni anno andavo al timone) e il mio terreno era povero di sostanze nutritive quindi il mio raccolto non è stato molto soddisfacente. Ho anche testato la coltivazione delle lasagne su un piccolo appezzamento, è stato un discreto successo ma impossibile fare lo stesso su un appezzamento grande. E dopo aver visto questi video, ho capito l'interesse di Hay. Quindi voglio iniziare quest'anno, il mio giardino è abbastanza "sporco". Posso quindi andare per la prima volta alla motozappa, depositare questo fieno e in maggio procedere con la semina, il trapianto e la messa a dimora? e ovviamente, a fine anno, non lo tocco più se non per l'aggiunta di fieno. Cosa ne pensi?
0 x
Biobomb
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 184
iscrizione: 02/10/20, 21:13
x 52

Ri: Inizia la "fenocultura"




da Biobomb » 07/04/21, 14:17

Si parte da un orto esistente ma che ha dei "punti deboli".
Puoi mettere un buon strato di fieno ovunque, avendo preventivamente ripulito, riducendo almeno in altezza le dimensioni delle erbacce, il tuo terreno.
Se hai un tosaerba puoi camminarci sopra senza raccogliere nulla.
Ma non aspettare i miracoli quest'anno.

Dove prevedi di mettere il pdt puoi mettere il fieno dopo la loro semina e possibilmente dopo il 1 ° abbattimento.
0 x
Moindreffor
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5224
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 864

Ri: Inizia la "fenocultura"




da Moindreffor » 07/04/21, 14:25

Régine ha scritto:
Doris ha scritto:Ciao, non dai molti dettagli (posizione geografica, orto esistente o partendo da zero, ecc.). Tre anni fa ho avviato il mio orto sotto fieno e altro, partendo da un appezzamento esistente, e ho messo il fieno a marzo, credo. Puoi iniziare ora, senza aspettarti nulla di straordinario quest'anno, ma un giorno devi iniziare. Quest'anno poi potrete fare soprattutto piantagioni, per quanto riguarda la semina, bisogna dimenticare i piccoli semi, ma fagioli e azienda lavorano. Ma ora, è difficile darti una risposta dettagliata senza sapere da quale situazione stai partendo, quali culture vuoi installare, ti sto solo raccontando quello che ho vissuto personalmente.


Ciao Doris,
Ti ringrazio per la tua risposta. In effetti, mi sono precipitato un po 'durante la mia domanda. Ho appena scoperto "l'orto del bradipo" almeno ho ordinato il libro e ho già visto qualche video. Sono molto interessato a questo processo.
Vivo in Belgio e al momento abbiamo avuto rovesci di neve e gelo. Aspetto ancora un po 'per lavorare in giardino ma non avendo protetto il mio orto in inverno, mi chiedevo se potevo comunque prepararlo in primavera ricoprendolo di fieno.
Ho un grande appezzamento dove pianto molte patate, alcune file di cipolle e molte altre verdure (semina, piantagione e trapianto) oltre a pomodori. Purtroppo non ho una serra. L'anno scorso ho coperto gran parte di questo appezzamento con paglia per prevenire le erbacce. Ma mi sono reso conto che in effetti il ​​terreno conteneva pochi lombrichi (ogni anno andavo al timone) e il mio terreno era povero di sostanze nutritive quindi il mio raccolto non è stato molto soddisfacente. Ho anche testato la coltivazione delle lasagne su un piccolo appezzamento, è stato un discreto successo ma impossibile fare lo stesso su un appezzamento grande. E dopo aver visto questi video, ho capito l'interesse di Hay. Quindi voglio iniziare quest'anno, il mio giardino è abbastanza "sporco". Posso quindi andare per la prima volta alla motozappa, depositare questo fieno e in maggio procedere con la semina, il trapianto e la messa a dimora? e ovviamente, a fine anno, non lo tocco più se non per l'aggiunta di fieno. Cosa ne pensi?

il timone lo puoi dimenticare, il fieno lo metti quando vuoi, ho iniziato il primo anno a luglio a mettere il fieno attorno alle piante di pomodoro già trapiantate da un mese, quindi vedi

l'unica cosa prima di mettere il fieno è non avere erbe troppo sviluppate, nel peggiore dei casi un tosaerba o un decespugliatore, e si installa il fieno, soprattutto quello che conta è mettersi un buon pannolino, lo spacco e lo lascio si ricompatta con la pioggia

Sono nel nord della Francia quindi quasi vicini : Mrgreen:

Ho anche la terra "pulita" quindi tiro fuori quello che il fieno non uccide e anno dopo anno si fa da solo, dopodiché non è troppo complicato con il fieno, è come senza, tranne che per la semina, ma in le nostre regioni fredde fino a giugno, ho optato per tutto in un secchio, non più semina diretta, tranne che a fine stagione, o togliendo il fieno
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che ascoltano meglio"
(di Me)

Régine
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 9
iscrizione: 06/04/21, 17:02

Ri: Inizia la "fenocultura"




da Régine » 07/04/21, 15:10

Merci pour vos réponses : Cheesy:

In effetti il ​​mio orto non è molto sporco, ci sono alcuni ciuffi di erbe che credo provengano da semi di paglia riseminati. Quindi li tirerò fuori con una vanga e stenderò un bel grande strato di fieno. Spero che entro la metà di maggio potrò piantare i miei pdts e magari piantare il resto. Per le piantine, aspetterei fino al prossimo anno :Rotolo:

Buona serata:)
0 x
Avatar de l'utilisateur
pi-r
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 64
iscrizione: 28/11/20, 13:00
Località: "cassoulet" Occitanie
x 15

Ri: Inizia la "fenocultura"




da pi-r » 07/04/21, 17:20

solo una piccola precisazione: se hai poco o nessun accesso al fieno, non dimenticare i "sostituti" per ottenere una copertura sufficiente!
c'è molta materia organica che può aiutare ...
bon coraggio
0 x
Avatar de l'utilisateur
Doris
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1004
iscrizione: 15/11/19, 17:58
Località: Landes
x 248

Ri: Inizia la "fenocultura"




da Doris » 07/04/21, 18:06

Régine ha scritto:Posso quindi andare per la prima volta alla motozappa, depositare questo fieno e in maggio procedere con la semina, il trapianto e la messa a dimora? e ovviamente, a fine anno, non lo tocco più se non per l'aggiunta di fieno. Cosa ne pensi?

Riporre il timone il più lontano possibile : Cheesy: , beh sto scherzando, ma se ci sono ciuffi d'erba o altre erbacce, devi solo tagliare tutto, tagliando molto corto, l'ho fatto con un decespugliatore, e lasci tutto a posto, già ti dà un po 'di materia organica. Avrai ancora la ricrescita, ma questo controlla bene, se la tua copertura è abbastanza spessa.
Parli delle patate, è un buon piano per il primo anno, è un vero squartatore del terreno. E soprattutto, prenditi il ​​tempo per lasciare che il tuo nuovo sistema si configuri e viziati.
0 x
"Entra solo con il cuore, non portare nulla dal mondo.
E non dire cosa dice la gente "
Edmond Rostand
stephgouv
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 302
iscrizione: 18/10/19, 08:54
Località: Gouvy (B)
x 57

Ri: Inizia la "fenocultura"




da stephgouv » 08/04/21, 09:39

Ciao Régine,

Anch'io vengo dal Belgio (Est) e ho iniziato il mio "cambio di rotta" lo scorso anno con uno spesso strato di fieno alla fine di febbraio.
Ho coltivato patate, cipolle, scalogni, lattuga, pomodori, barbabietole, piselli, fagioli, zucchine, zucche, spinaci, germogli Bxl, cavolfiori, cavoli rossi e broccoli nel mio piccolo orto di circa 35mq con successo misto.
La semina delle carote fallì, i broccoli facevano solo foglie e il raccolto di piselli, fagioli, cavolfiore rosso e cavolfiore non era enorme.
Per quanto riguarda il fallimento più vantaggioso, è quando ho lasciato fiorire i ravanelli che erano stati montati nella serra. Non ho mai visto così tanti raccoglitori nella serra.
Quello che invece mi ha colpito di più (e anche dei miei amici) è stata la raccolta delle patate e delle cipolle.
Quindi inizio il mio 2 ° anno di coltivazione con copertura di fieno tenendo presente che devo cambiare alcuni "parametri" a rischio di riprodurmi (non i miei errori del primo anno, perché il primo anno è l'anno delle scoperte) lo stesso situazione.
Ad esempio, quest'anno, ho seminato i piselli in vaso invece di seminarli sul posto (3 volte) come l'anno scorso.
Ho imparato molto in un anno e quindi ora so dove e come apportare modifiche per migliorare i raccolti nella stessa area. Cresco con il mio orto.
Poi c'è il parametro meteorologico che a volte gioca brutti scherzi (sono a 480 m di altitudine e questa mattina c'erano ancora circa 10-15 cm di neve in giardino).
Pazienza, osservazione e tatto fanno ormai parte della mia vita nell'orto e il risultato è il gusto.
Per quanto riguarda i semi da vaso, penso di metterli sotto il fieno alla fine di aprile - inizio maggio. Il fieno li proteggerà da eventuali gelate a maggio.
2 x
Régine
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 9
iscrizione: 06/04/21, 17:02

Ri: Inizia la "fenocultura"




da Régine » 08/04/21, 11:58

Ciao Steph,

Sono lieto di sentire che anche tu sei un po 'alle prime armi e potrò seguire la tua esperienza 8)
Immagino che il terreno sia piuttosto duro il primo anno, ma sono sorpreso di vedere che sei riuscito a raccogliere così tante verdure. Complimenti !!! Mi consola e penso di avere tutte le mie possibilità quest'anno. Ma capisco che la maggior parte delle tue piantagioni passa attraverso il trapianto.
Per le piantine di carote, essendo il mio terreno molto pesante, ho sempre fatto un solco e riempito con un misto di terrore e sabbia. Proverò lo stesso per quest'anno.
Sogno di allestire una serra ma faccio fatica a trovare forza lavoro :Rotolo: , fai lo stesso nella tua serra?
Nell'ultimo anno hai già visto un cambiamento nella qualità del suolo? Quindi non aggiungi niente a parte il fieno?

Non vedo l'ora di tornare in giardino :)

grazie per la condivisione della tua esperienza :)... Ti terrò informato sui miei progressi :P
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Google Adsense [Bot] e gli ospiti 36