Sulla strada dell'agricoltura...decrescita

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
Exnihiloest
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3981
iscrizione: 21/04/15, 17:57
x 288

Sulla strada dell'agricoltura...decrescita




da Exnihiloest » 20/09/21, 19:58

 
"Agricoltura completamente biologica?
Lo Sri Lanka paralizza gli agricoltori, causa carenza di cibo
"
https://www.acsh.org/news/2021/09/09/al ... tage-15796

"Quando discutiamo di colture e pesticidi geneticamente modificati nel mondo sviluppato, l'esito del dibattito non determina se abbiamo fame o meno. Limitare e vietare le tecnologie utilizzate dagli agricoltori può avere ripercussioni molto gravi, ma non ne abbiamo ancora sperimentate molte; la maggior parte di noi vive a pochi minuti da diversi negozi di alimentari riforniti di quasi tutto il cibo di cui potremmo aver bisogno. Abbiamo così tanto da mangiare che anche i più poveri di noi lottano contro l'obesità.
Questo non è il caso in molti paesi del mondo. Limitare l'accesso degli agricoltori ai pesticidi e ai fertilizzanti sintetici, ad esempio, può limitare la loro produzione e portare a gravi carenze alimentari. Lo Sri Lanka sta vivendo questo in questo momento, come ha notato all'inizio di questa settimana l'economista della George Mason University Alex Tabarrok:

"Il presidente dello Sri Lanka ha brutalmente vietato i fertilizzanti chimici all'inizio di quest'anno nel tentativo di diventare biologici al 100%. Il divieto ha comportato una riduzione della produzione e un aumento dei prezzi che, insieme al calo del turismo e alla pandemia, ha creato una crisi economica
."

Perché lamentarsi? Ecco cos'è la decrescita: non avere abbastanza da mangiare, ridurre le popolazioni, tornare ai secoli delle carestie e delle epidemie. Come suggerisce l'articolo, la decrescita è una moda passeggera per i bobo benestanti.
1 x

Avatar de l'utilisateur
GuyGadeboisTheBack
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6549
iscrizione: 10/12/20, 20:52
Località: 04
x 1776

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da GuyGadeboisTheBack » 20/09/21, 21:02

Disinformazione, bugie, pregiudizi, attenzione morbosa, parzialità, imbecillità cronica, manipolazione grossolana... C'è tutta Blédina... che si concentra esclusivamente sul suo cruccio: l'ecologia.

Questo mostro trascura:

1: La guerra civile, finita nel 2009, che ha lasciato il Paese esangue.
2: Gli abusi contro la minoranza tamil che continuano senza sosta e che non generano un clima sereno, è poco da dire.
3: La pandemia che ha portato alla ricca accumulazione di generi alimentari essenziali facendo scorta.
4: Una crisi economica senza precedenti.
5: Gli attacchi jihadisti che fanno sempre più cazzate ovunque.
6: La morsa della finanza internazionale che fa marcire tutto.

Una cannuccia !

In Sri Lanka la crisi economica diventa crisi alimentare

Le autorità dello Sri Lanka hanno dichiarato lo stato di emergenza alimentare dopo che la crisi del Covid e le sue conseguenze economiche hanno innescato carenze di generi alimentari di prima necessità.
La crisi economica impedisce le importazioni e queste sono ora le materie prime più necessarie che mancano allo Sri Lanka. Mentre 200 persone al giorno vengono dichiarate morte per Covid-19 in questo Paese di 21 milioni di abitanti, le autorità hanno annunciato lo stato di emergenza alimentare. “Il presidente Gotabaya Rajapaksa afferma di aver ordinato l'introduzione di misure di emergenza per contrastare l'accaparramento di zucchero, riso e altri alimenti essenziali. Ha nominato un alto ufficiale dell'esercito alla carica di “commissario generale dei servizi essenziali, responsabile del coordinamento della fornitura di riso, riso, zucchero e altri beni di consumo”. In particolare, il governo ha aumentato le sanzioni contro le scorte di cibo, mentre davanti ai negozi si formano lunghe code. Questa misura segue il forte aumento dei prezzi di zucchero, riso, cipolle e patate in questo Paese di 21 milioni di abitanti che soffre anche di carenza di latte in polvere, cherosene e gas da cucina. Si sono formate code davanti ai negozi di alimentari”, scrive Le Monde.

L'epidemia globale di Covid è direttamente responsabile della situazione. Il turismo è crollato, il PIL si è contratto e così anche i titoli valutari. “Per salvarli, il governo ha vietato l'importazione di molti prodotti non essenziali come veicoli, attrezzature sanitarie, ma anche oli commestibili e curcuma, spezia essenziale nella cucina locale. Gli importatori affermano di non essere più in grado di ottenere i dollari necessari per l'acquisto autorizzato di determinati prodotti e medicinali", aggiunge il quotidiano francese.

La situazione è particolarmente allarmante con una svalutazione della rupia locale del 20% rispetto al dollaro. Prevenire qualsiasi proiezione di un piano di stimolo economico, comunque fondamentale per la maggior parte dei paesi che vogliono rilanciare la propria ricchezza interna e riprendere la crescita.
https://www.speedylife.fr/Au-Sri-Lanka- ... a1958.html

Dichiarata emergenza alimentare in Sri Lanka, il debito illegittimo fa morire di fame la gente

È una grave crisi economica e monetaria quella che devasta lo Sri Lanka, mentre le banche, a corto di valuta estera, non sono più in grado di finanziare le importazioni. Il Paese si è dichiarato, martedì 31 agosto, in stato di emergenza alimentare. Il presidente Gotabaya Rajapaksa afferma di aver ordinato l'introduzione di misure di emergenza per contrastare l'accaparramento di zucchero, riso e altri alimenti essenziali. Ha nominato un alto ufficiale dell'esercito alla carica di “commissario generale dei servizi essenziali, responsabile del coordinamento della fornitura di riso, riso, zucchero e altri beni di consumo”.


Popolato da 22 milioni di abitanti, con un PIL di 80,7 miliardi di dollari nel 2020 (USD attuali), lo Sri Lanka è la quarta economia dell'Asia meridionale. Dopo la fine della guerra civile durata 4 anni, lo Sri Lanka ha raccolto i frutti della pace, con un periodo di forte crescita (+26% in media tra il 6,4 e il 2010) trainato dal settore delle costruzioni e dei servizi. Il tasso di crescita è rallentato dal 2015 (media del 2016% nel periodo 2 - 2016) a causa dell'instabilità politica, della debole diversificazione dell'economia, dell'insufficienza degli investimenti produttivi e del deterioramento dei conti pubblici. I settori più importanti dell'economia sono: l'industria tessile e dell'abbigliamento (2020% delle esportazioni), l'agricoltura (tè, gomma, cocco: 50% delle esportazioni), il turismo (23 milioni di turisti nel 1,9, 2019a fonte di reddito in valuta estera: 3 miliardi di dollari nel 3,6, prima degli effetti del Covid), logistica (il porto di Colombo è 2019° al mondo) e delocalizzazione. Le rimesse dei lavoratori espatriati (24 miliardi di dollari nel 7,1) sono la seconda fonte di valuta estera, dopo le esportazioni di merci (2020 miliardi di dollari).

Nel 2019, il PIL/capita dello Sri Lanka era 1,8 volte quello dell'India. A partire da luglio 2019, lo Sri Lanka è entrato a far parte della categoria dei "Paesi a reddito medio-alto" (PRITS). Tuttavia, nella sua classifica di luglio 2020, la Banca Mondiale ha retrocesso lo Sri Lanka alla categoria dei “paesi a reddito medio basso” (LMIC) con un PIL/capita di 4020 USD, che è a un livello leggermente inferiore al minimo richiesto di 4046 USD. rimanere nella categoria superiore. Il paese ha indicatori sociali favorevoli, con il più alto HDI nell'Asia meridionale (0,78). Il tasso di alfabetizzazione è del 92% e la forza lavoro qualificata è di buon livello.

Nel 2020 il Covid ha colpito un Paese già indebolito dagli attacchi jihadisti della Pasqua 2019. Segnato da due mesi di severo confinamento da metà marzo a metà maggio 2020, una forte recrudescenza del virus da ottobre e la fine improvvisa degli arrivi turistici, il Paese ha registrato la prima contrazione del PIL dal 2001 (-3,6%). La quota degli investimenti sul PIL è scesa di 5,2 punti al 25,2%. Tuttavia, lo Sri Lanka ha mostrato incoraggianti segnali di resilienza e il governo è intervenuto attraverso un aumento della spesa pubblica (allo 0,7% del PIL) per sostenere l'economia. Così, dopo una forte contrazione del PIL nel secondo trimestre 2 (-2020%), è aumentato del +16% nel terzo trimestre e del +1,5% nel quarto trimestre. Il settore industriale è stato il più colpito dalla pandemia con una contrazione dell'attività del 3%. Il settore dei servizi e l'agricoltura hanno registrato una contrazione rispettivamente dell'1,3% e del 4%. L'inflazione è stata contenuta (+6,9% nel 1,5), sebbene l'aumento dei prezzi agricoli sia stato intorno al 2,4% da metà 4,6. Nel 2020 tale contrazione si è riflessa nel calo del PIL/capite che è sceso a 10 USD, da un aumento della disoccupazione dal 2020 al 2020% e da un aumento del tasso di povertà dal 3682% all'4,8% della popolazione.

Due settimane fa, la banca centrale dello Sri Lanka ha alzato i tassi di interesse nel tentativo di rafforzare la valuta locale. Le sue riserve valutarie sono scese a 2,8 miliardi di dollari alla fine di luglio, dai 7,5 miliardi di dollari di novembre 2019, quando il governo ha preso il controllo del Paese. La rupia ha perso più del 20% del suo valore rispetto al dollaro USA nello stesso lasso di tempo, secondo i dati ufficiali. Questo Paese, a causa in gran parte della crisi sanitaria, si trova in una situazione di non poter più sfamare la sua popolazione. Si ritrova strangolata dal debito mentre la sua economia è dormiente. La questione del debito è centrale. La cancellazione degli interessi non danneggia i creditori ma dà linfa vitale al Paese interessato. Il debito dei Paesi in difficoltà è illegittimo, tanto più in un periodo di “guerra sanitaria”.

"Ma il debito è la sua forma attuale, controllata, dominata dall'imperialismo, una riconquista abilmente organizzata affinché l'Africa, la sua crescita, il suo sviluppo obbedisca a livelli, standard a noi totalmente estranei, facendo in modo che ognuno di noi diventi lo schiavo finanziario, vale a dire lo schiavo di chi ha avuto l'occasione, l'astuzia, l'inganno di metterci i fondi con l'obbligo di restituzione. »Thomas Sankara

Abbiamo trovato

David Gauvin
https://www.temoignages.re/politique/ed ... les,102083

Insomma, niente a che vedere con i provvedimenti del presidente...

No, il ragazzo ci dà le parole di uno sporco idiota che è pro glifosato, pro vaccino, pro OGM, che nega la contaminazione con metalli pesanti, ecc, ecc... Uno stronzo della "scuderia Blédina" in tutto il suo orrore.. Quando si raggiunge questo livello di sporcizia mentale e si osa creare un soggetto così sporco, si può ragionevolmente pensare che il futuro dell'umanità sia gravemente compromesso, se tali stronze sono al comando.
2 x
"È meglio mobilitare la tua intelligenza su cazzate che mobilitare le tue cazzate su cose intelligenti. La malattia più grave del cervello è pensare." (J. Rouxel)
"No ?" ©
"Per definizione la causa è il prodotto dell'effetto" .... "Non c'è assolutamente niente da fare sul clima" .... "La natura è merda". (Exnihiloest, alias Blédina)
Avatar de l'utilisateur
Exnihiloest
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3981
iscrizione: 21/04/15, 17:57
x 288

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da Exnihiloest » 20/09/21, 21:59

GuyGadeboisLeRetour ha scritto:Disinformazione, bugie, pregiudizi, attenzione morbosa, parzialità, imbecillità cronica, manipolazione grossolana... C'è tutta Blédina... che si concentra esclusivamente sul suo cruccio: l'ecologia.

Questo mostro trascura:

1: La guerra civile, finita nel 2009, che ha lasciato il Paese esangue.
2: Gli abusi contro la minoranza tamil che continuano senza sosta e che non generano un clima sereno, è poco da dire.
3: La pandemia che ha portato alla ricca accumulazione di generi alimentari essenziali facendo scorta.
4: Una crisi economica senza precedenti.
5: Gli attacchi jihadisti che fanno sempre più cazzate ovunque.
6: La morsa della finanza internazionale che fa marcire tutto.
...


Il gadget ha appena portato l'acqua al mio mulino : Lol: , che è stupido, questo marcio.

Il presidente dello Sri Lanka ha ignorato tutto questo?
Certo che no!
Ma è stato in questo contesto che ha brutalmente vietato i fertilizzanti chimici all'inizio di quest'anno nel tentativo di diventare biologici al 100%, e il divieto ha comportato una riduzione della produzione e un aumento dei prezzi che, insieme al declino del turismo e alla pandemia, hanno creato un'economia crisi.
Quindi tutto a che fare con le azioni del presidente.


Vale a dire che l'ideologia ecologica deve applicarsi qualunque sia il contesto. "Piuttosto morto che non verde"Deve essere il suo motto. Il problema è che quelli che muoiono non sono questi istigatori irritati benestanti che sostengono misure verdi, ma le persone meno fortunate.
0 x
Avatar de l'utilisateur
GuyGadeboisTheBack
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6549
iscrizione: 10/12/20, 20:52
Località: 04
x 1776

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da GuyGadeboisTheBack » 20/09/21, 22:03

(Questo ragazzo è completamente pazzo, ma per legare .... Aiuto !!!!!)
2 x
"È meglio mobilitare la tua intelligenza su cazzate che mobilitare le tue cazzate su cose intelligenti. La malattia più grave del cervello è pensare." (J. Rouxel)
"No ?" ©
"Per definizione la causa è il prodotto dell'effetto" .... "Non c'è assolutamente niente da fare sul clima" .... "La natura è merda". (Exnihiloest, alias Blédina)
dede2002
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1019
iscrizione: 10/10/13, 16:30
Località: campagna di Ginevra
x 146

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da dede2002 » 21/09/21, 15:27

Exnihiloest ha scritto: 
... Abbiamo così tanto da mangiare che anche i più poveri di noi lottano con l'obesità. [/ B]
...


Ti rendi conto che c'è un problema? Che non ha niente a che vedere con l'agricoltura biologica! (anzi...)
Ci sono anche persone che muoiono di obesità.
2 x

humus
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 733
iscrizione: 20/12/20, 09:55
x 295

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da humus » 21/09/21, 16:05

Exnihiloest ha scritto: 
Limitare l'accesso degli agricoltori ai pesticidi e ai fertilizzanti sintetici, ad esempio, può limitare la loro produzione e portare a gravi carenze alimentari.
...
"Il presidente dello Sri Lanka ha brutalmente vietato i fertilizzanti chimici all'inizio di quest'anno nel tentativo di diventare biologici al 100%. Il divieto ha comportato una riduzione della produzione e un aumento dei prezzi che, insieme al calo del turismo e alla pandemia, ha creato una crisi economica[/ io]. "

Certo è che se non c'è supporto in termini di tecniche agricole recenti (senza biocidi), è il disastro.
Tutto questo esempio dimostra che non basta decidere di cambiare rotta, ma è comunque necessario decidere. :Rotolo:

Exnihiloest ha scritto: Ecco cos'è la decrescita: non avere abbastanza da mangiare, ridurre le popolazioni, tornare ai secoli delle carestie e delle epidemie.

Irrazionale!
Spaventapasseri o paranoia del vecchio Boomer...
L'ombra e i pochi boomer "divertenti" da qui, facendo 2.

Cuba è riuscita ad essere biologica al 100%, in seguito all'abbandono degli infusi russi e ancora sotto l'embargo statunitense.
0 x
Il vivere è lo stato più evoluto della materia. H. Reeves
Siamo la media delle 5 persone che incontriamo di più, attenzione ai nostri associati su forum. : Wink:
Avatar de l'utilisateur
GuyGadeboisTheBack
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6549
iscrizione: 10/12/20, 20:52
Località: 04
x 1776

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da GuyGadeboisTheBack » 21/09/21, 16:18

Il problema sollevato da Blédina è il fumo puro.
Dietro una falsa preoccupazione umanitaria si celano ancora enormi interessi. Quale filiale si sta lamentando di più di questo cambiamento di politica? I produttori di tè con alla testa uno degli uomini più ricchi della zona soprannominato "il maestro del tè di Ceylon", Herman Gunaratne, che coltiva (tra l'altro, ma fa ANCHE biologico) il Virgin White uno dei più cari al mondo. .. Quindi i commercianti, il roast beef e i fratelli Marriage (ma non quello) sono nei loro pantaloni.

Aggiungete a questo un intero paese in fase (e in grado) di sfuggire alla morsa dell'agrochimica e capirete facilmente che il problema è puramente occidentale-liberale! Sappiamo infatti coltivare (e coltiviamo) riso senza input (i buoi fertilizzano durante il lavoro, la piscicoltura, quando è praticata nelle risaie, purifica e fertilizza anche, anche le anatre, e loro se ne prendono cura. parassiti), verdure e nessuno mangia insalata.

Vedere sparire un grosso cliente non è visto di buon occhio da tutti e i lobbisti come Cameron English si affrettano a lanciare grida di frutteto, ovviamente ritrasmesse dal nostro "amico" con il cervello sostituito da un brodo delle undici.
Sfortuna, mio ​​cognato è sposato con uno srilankese che ha famiglia lì, e dopo una telefonata mi ha detto che la situazione non è per niente catastrofica!!! Quindi bugia, verificato.
2 x
"È meglio mobilitare la tua intelligenza su cazzate che mobilitare le tue cazzate su cose intelligenti. La malattia più grave del cervello è pensare." (J. Rouxel)
"No ?" ©
"Per definizione la causa è il prodotto dell'effetto" .... "Non c'è assolutamente niente da fare sul clima" .... "La natura è merda". (Exnihiloest, alias Blédina)
sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6206
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 905

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da sicetaitsimple » 21/09/21, 16:39

GuyGadeboisLeRetour ha scritto:Sfortuna, mio ​​cognato è sposato con uno srilankese che ha famiglia lì, e dopo una telefonata mi ha detto che la situazione non è per niente catastrofica!!! Quindi bugia, verificato.


Ah bah se lo dice la moglie del tuo patrigno dopo una telefonata, ecco, è inarrestabile! Grazie!
1 x
Avatar de l'utilisateur
GuyGadeboisTheBack
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6549
iscrizione: 10/12/20, 20:52
Località: 04
x 1776

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da GuyGadeboisTheBack » 21/09/21, 16:43

sicetaitsimple ha scritto:
GuyGadeboisLeRetour ha scritto:Sfortuna, mio ​​cognato è sposato con uno srilankese che ha famiglia lì, e dopo una telefonata mi ha detto che la situazione non è per niente catastrofica!!! Quindi bugia, verificato.


Ah bah se lo dice la moglie del tuo patrigno dopo una telefonata, ecco, è inarrestabile! Grazie!

Preferirei credere alle persone che sono lì che a uno stupido lobbista che difende la bistecca dei suoi capi. Un altro Kikikon puro che se ne frega delle realtà, preferendo loro la finzione.
0 x
"È meglio mobilitare la tua intelligenza su cazzate che mobilitare le tue cazzate su cose intelligenti. La malattia più grave del cervello è pensare." (J. Rouxel)
"No ?" ©
"Per definizione la causa è il prodotto dell'effetto" .... "Non c'è assolutamente niente da fare sul clima" .... "La natura è merda". (Exnihiloest, alias Blédina)
sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6206
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 905

Re: Verso l'agricoltura... la decrescita




da sicetaitsimple » 21/09/21, 19:01

0 x


Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 34