Agricoltura: problemi e l'inquinamento, le nuove tecnologie e soluzioniLe Potager du Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1451
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 283

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda Moindreffor » 11/01/19, 13:55

Did67 ha scritto:Certamente!

ma:

1) Si presenta sempre come uno scienziato. Lo "show off" va spesso di pari passo con questa mancanza di rigore. Da quel momento, occupano spesso molto spazio ...

2) Il pubblico non lo sa. Chi si azzarderebbe a trattare un personaggio così famoso come "un grande truffatore" (un premio Nobel, perché no? Ci sono alcuni, negli Stati Uniti, che hanno difeso l'ereditarietà dell'intelligence e persino venduto il loro sperma - molto costoso, ovviamente; sono rimasti Premio Nobel ???

è proprio perché questi personaggi "scivolano" dalla scienza alla pseudo-scienza a cui viene dato il posto, che non meritano, per fare il ronzio

i social network ci mostrano che possiamo "vivere" un po 'di notorietà sul web, quindi quando abbiamo una grande reputazione, possiamo "vivere davvero" e alcuni scienziati non esitano a fare il grande passo, quando vedi cosa può vincere un giocatore di basket o un calciatore professionista, alcuni vogliono anche un pezzo di torta ...
2 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)

Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 553
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 27

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda essere Chafoin » 11/01/19, 16:00

Did67 ha scritto:un premio Nobel, perché no? Ci sono alcuni, negli Stati Uniti, che hanno difeso l'ereditarietà dell'intelligenza e persino venduto il loro sperma - molto costoso, naturalmente; sono rimasti il ​​premio Nobel
Cos'è questa storia?
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda Did67 » 11/01/19, 16:30

https://www.nouvelobs.com/rue89/rue89-n ... bebes.html

https://www.liberation.fr/cahier-specia ... ies_487845

Onestamente pensavo di ricordare che si trattava di un premio Nobel che l'aveva fondato. Apparentemente mio Ma lui l'ha approvato!

Quindi possiamo essere premio Nobel e contro! QED!

Colpo di fortuna, non sono un premio Nobel. Quindi ho ancora la possibilità di non essere ... !!! ?????
0 x
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 553
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 27

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda essere Chafoin » 11/01/19, 17:40

Oh sì, sia terrificante e divertente questa vera storia di pazzi!
Ho notato questa frase divertente nell'articolo:
Uno dei più dotati viene dallo sperma di un uomo che aveva mentito sulle sue capacità ...
0 x
JardinierAmateur
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 76
iscrizione: 25/06/18, 00:53
Località: Brittany Center (22)
x 4

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda JardinierAmateur » 11/01/19, 20:53

Didier, faccio riferimento ad uno dei tuoi ultimi commenti, ho riassunto qui: il giardino dei cavi pigro per pigrizia, possiamo sperare un'elevazione del livello intellettuale (le parole non sono precisi, anticipo di conseguenza perdono, riassume il tipo di idea di lusso)

E ben fatto, obiettivo raggiunto!
0 x
Il nemico spesso si traveste da geranio. Ma non possiamo sbagliare, perché mentre il geranio è alle nostre finestre, il nemico è sulla nostra porta di casa

Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda Did67 » 12/01/19, 10:19

Ah! Questo p ... marketing !!! Stringere i glutei ...

Dai un'occhiata al catalogo di vendita a distanza di un famoso "bio specialista" ...

A caso, ho guardato i "prodotti", per rimanere in cima a ciò che è permesso e ciò che non è più ...

E sotto l'etichetta di un noto marchio, vedo "Anti-muffa". Scritto in gigante: "100% di origine naturale". Menzionato: "Autorizzato in agricoltura biologica".

2019-01-12_10h12_06 Solabiol.png
2019-01-12_10h12_06 Solabiol.png (195.63 KIO) Accessi 652 volte



Incuriosito dalla mancanza di menzione "Bouillie bordelaise", così popolare non molto tempo fa, guardo la composizione. Mi imbatto in un limp de "cuivrique" (limpido per me - ma il "solfatatore di papy" sensibilizzato dai dibattiti sul solfato di rame, saprà che si tratta di solfato di rame?):
2019-01-12_10h14_25 solobiol 2.png
2019-01-12_10h14_25 solobiol 2.png (4.63 KIO) Accessi 652 volte



Chiunque andrà alla fine e leggerà la composizione, che presumo stampata in piccolo sul pacchetto (molto piccolo forse ???), verrà informato:

2019-01-12_10h16_22 solabiol 3.png
2019-01-12_10h16_22 solabiol 3.png (34.86 KIO) Accessi 652 volte



Sono sbalordito dalla velocità della reazione del marketing: dibattito sul "solfato di rame" o sulla "miscela bordolese" e presto la confezione diventa più discreta su questo argomento. Resti non grandi "Anti-muffa". È strano nei giardini, quindi rassicuriamo!

Di passaggio, che succoso mercato: 12,90 € 250 g per un prodotto molto semplice (su 75 g solfato di rame puro!).
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda Did67 » 12/01/19, 10:28

GardenerAmateur ha scritto:Didier, faccio riferimento ad uno dei tuoi ultimi commenti, ho riassunto qui: il giardino dei cavi pigro per pigrizia, possiamo sperare un'elevazione del livello intellettuale (le parole non sono precisi, anticipo di conseguenza perdono, riassume il tipo di idea di lusso)

E ben fatto, obiettivo raggiunto!


Ho insinuato due livelli di possibile lettura della mia osservazione:

a) Se sei meno agitato, hai il tempo di pensare di più ... Normalmente, possiamo prendere il tempo per "forgiare" un'opinione. Forse anche una "filosofia"?

Non a caso il nostro mondo frenetico, in cui le informazioni viaggiano alla velocità della luce, è seriamente malato di notizie false. Penso che l'Europa e la democrazia possano pagare per questo. Sono talvolta pessimista. E a volte penso a un futuro oscuro per i miei figli.

b) Il secondo livello è che la comprensione della Kitchen Garden pigro, con l'importanza della simbiosi tra organismi, la naturale tendenza di meccanismi a ristabilire l'equilibrio, potrebbe ci permette di immagine non essere stupido di Rhizobium o Gloméromycète ... "programma ambizioso", disse il generale sarebbe!

Quando è un movimento di verde al neon scivola con lo slogan: "Glomeromicete? Anche io !!!"
0 x
Avatar de l'utilisateur
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3648
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 234
Contatto:

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda izentrop » 12/01/19, 14:18

Buongiorno,
ImmagineÈ come tutto, una questione di dose, tutto è relativo.

Molti terreni coltivati ​​sono carenti di rame come elemento traccia. https://www.gissol.fr/donnees/cartes/le ... eante-1915

Il problema del rame è che non è molto mobile nel terreno ... risolto con la lavorazione del terreno. La pacciamatura che è stata rielaborata deve avere lo stesso effetto di prevenire la concentrazione.
Il problema, penso, deve sorgere di più per la vite o le piante sono sempre nello stesso posto e dove le dosi autorizzate sono 6 volte più alte di altre colture :shock: Capirò : Lol:
0 x
"I dettagli rendono la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo da Vinci
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda Did67 » 12/01/19, 15:27

Sì.

a) Il rame è un oligoelemento, assorbito dalle piante, che quindi ne ha bisogno (come l'uomo)!

b) Le dosi sono la domanda.

"Rame (Cu) è un micronutriente necessaria in piccolissime quantità dalle piante. L'intervallo normale nel substrato è 0,05-0,5 ppm, mentre nella maggior parte dei tessuti, l'intervallo normale è 3 ppm -10 ".

in : https://www.pthorticulture.com/fr/zone- ... ticulture/

I requisiti delle colture sono compresi tra 25 e 150 g per ettaro. Il trattamento consiste nella diffusione del solfato di rame come misura preventiva o come trattamento a spruzzo sulle foglie di specialità a base di rame.

in : https://fertilisation-edu.fr/nutrition- ... ments.html

Le popolazioni di worm iniziano a decimarsi da 150 ppm.

c) Figure da confrontare con quelle dei trattamenti o prove del terreno:

- In viticoltura, arboricoltura o orticoltura, spesso si trova 100 pp; L'INRA ha svolto analisi su terreni viticoli con più di 500 ppm!

- l'input "massimo", che dovrebbe essere 5 kg di rame / ha e per anno, se si presume che il rame non sia mobile e si concentri sul primo 10 cm, corrisponda a 1,5 ppm; ogni anno e questo è cumulativo !

Si può notare che esiste un divario considerevole tra le esigenze delle piante e i normali contenuti del suolo e i ripetuti contributi (sapendo che poche persone, eccetto i professionisti certificati "bio", rispettano le dosi massime di 5 kg medio all'anno!) degli agricoltori.

Non penso che sia serio difendere l'uso del rame sulla base del fatto che le piante ne hanno bisogno!

Detto questo, la scarsa mobilità può portare a uno stato paradossale: strati superficiali decimati vermi e glomeromiceti e strati profondi malamente forniti rispetto alle esigenze delle piante). Con il paradosso che in assenza di vermi e micorrize, non circolerà "bene tra questi due strati!
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: The Kitchen Garden Sloth: giardinaggio senza fatica più di Bio

Messaggio non luda Did67 » 12/01/19, 15:29

izentrop ha scritto:Il problema del rame è che non è molto mobile nel terreno ... risolto con la lavorazione del terreno. La pacciamatura che è stata rielaborata deve avere lo stesso effetto di prevenire la concentrazione.
:


No, non risolto: il mio calcolo prende una fetta di terreno 20 cm, fondamentalmente la profondità dell'aratura. Ridefinendo il pacciame si diffonde solo la miseria nei pochi cm coinvolti. Non appena il MO si decompone, il rame è lì, nell'orizzonte superficiale.
1 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 4