Agricoltura: problemi e l'inquinamento, le nuove tecnologie e soluzioniGatti ausiliari dell'agricoltura biologica

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2429
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 263

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda nico239 » 01/12/17, 19:04

Lolounette ha scritto:Il Museo di storia naturale e il LPO stanno conducendo ricerche sull'impatto del gatto domestico sulla biodiversità, invito i proprietari di gatti interessati a registrarsi per questo sondaggio partecipativo qui : Wink:

questo studio segue un altro che ha avuto luogo 25 anni fa in Inghilterra e i cui risultati sulla popolazione di uccelli erano piuttosto allarmanti (guarda qui per quelli che parlano inglese)


Topi, arvicole, toporagni, lucertole e altri uccelli sono grandi consumatori di insetti, quindi sono anche utili per il giardiniere. Lo studio inglese fu particolarmente allarmato dall'esplosione della popolazione felina e invitò i proprietari di gatti a dotarli di un campanello ...

Amo i gatti e lontano da me il desiderio di creare una polemica: aspetto che i risultati dello studio sappiano esattamente cosa ritorna, quindi non esitare a registrarti ...


Per quanto riguarda i ratti talpa il loro più grande predatore naturale è la volpe che è purtroppo sterminata ovunque perché classificata come dannosa :il male: Nel Puy-de-Dôme, ad esempio, una campagna per sterminare il taupier rat è in corso a grandi spese, e allo stesso tempo le volpi sconfitte continuano. Logica implacabile!


Non fare psicotiche sui gatti Immagine

Come detto sopra, i gatti selvatici sono come tutti gli animali selvaggi ... vanno a loro agio ...

Quindi prima le ciotole dei ristoranti del cuore dell'assie ad hoc
Poi le ciotole del gatto della nonna o dei nostri bidoni della spazzatura
Quindi i roditori
E infine gli uccelli durano, perché è il più complicato da catturare.
Inoltre, quando arrivano a prenderlo, sono principalmente feriti, diminuiti, caduti dal nido ... ecc
Le lucertole interessano solo i gatti domestici che li distraggono ma raramente i selvaggi che sanno perfettamente che non è commestibile e quindi è inutile spendere energie per catturarli per niente ...

Infine, il modo migliore per preservare la bassa percentuale rimanente di catture di uccelli in piena forma è ... fare ciò che ho descritto sopra ...
Crea un habitat per loro in un posto tranquillo per sistemarli in modo che non vaghino, nutrili ... E ... li sterilizzi tutti.

Inoltre, non è perché amo i gatti che sono contro le violente eliminazioni in caso di sovrappopolazione che non va bene per nessuno e soprattutto non per i gatti.
Dernière édition par nico239 il 01 / 12 / 17, 19: 11, 2 modificato una volta.
0 x

Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2429
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 263

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda nico239 » 01/12/17, 19:08

Gaston ha scritto:
Lolounette ha scritto:Per quanto riguarda i ratti talpa il loro più grande predatore naturale è la volpe che è purtroppo sterminata ovunque perché classificata come dannosa :il male: Nel Puy-de-Dôme, ad esempio, una campagna per sterminare il taupier rat è in corso a grandi spese, e allo stesso tempo le volpi sconfitte continuano. Logica implacabile!
La volpe è anche uno dei principali predatori del gatto ... niente è semplice :Rotolo:


Yaisse e in un anno abbiamo già perso un gatto maschio adulto ...
Chi ha mangiato o sparato a lui o è morto della sua bella morte? Non lo sappiamo

Questo per dire che è raro che in natura, anche all'interno di un habitat familiare e stretto, tutti i gatti sopravvivano.

Abbiamo preso in consegna un piccolo gatto per avere una cucciolata all'inizio dell'anno (beh, se tutto va bene, perché a quel punto può capitare a lui molte cose ...) e tenerli tutti ... cosa no per non dire che tutto sopravviverà nell'ambiente che è nostro.

Secondo me su 4 se 2 sopravvive fino all'età adulta, avremo la ciotola, è la dura legge della natura.
0 x
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2429
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 263

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda nico239 » 01/12/17, 19:19

Lolounette ha scritto:Il Museo di storia naturale e il LPO stanno conducendo ricerche sull'impatto del gatto domestico sulla biodiversità, invito i proprietari di gatti interessati a registrarsi per questo sondaggio partecipativo qui : Wink:


Mi sono iscritto, vedremo cosa succede.

Ma si tratta di gatti domestici ... non di quelli selvatici ...

Sarà deluso perché non è violento: gli uccelli 2 quest'anno.
Ovviamente sarebbe stato necessario fare un'autopsia agli uccelli per sapere in che stato erano.
Sarebbe bello se lo studio fosse così RIGOROSO e potrei fornirgli i morti l'anno prossimo e AVERE UN BACK ... scientifico sul loro stato di salute

Vedremo ...

A proposito, i gatti non mangiano i polli : Mrgreen:
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda Did67 » 02/12/17, 09:53

Avevi ragione a insistere sulla differenza tra "gatti selvatici", nel senso di "gatti domestici abbandonati", che non sanno necessariamente come cacciare perché non hanno mai imparato e chi "predica" ... C ' Ecco perché si "bighellonano" intorno alle case, ea volte qualcuno ha avuto l'idea di dare da mangiare ai propri gatti fuori, mettere un piatto per raffreddare o qualsiasi altra cosa ...

E i gatti allevati selvaggiamente dalla madre, che li ha insegnati a cacciare ...

Quelli che vedo di volta in volta sono probabilmente nella categoria 1.

Ho portato i gatti dalla Namibia (erano i gatti dei bambini). Sebbene fossero addomesticati e molto coccolosi, erano veri cacciatori, perché quando erano giovani, era così che erano sopravvissuti. Avevano imparato! Benché ben nutriti, stavano andando a caccia ...
0 x
Leo Massimo
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1977
iscrizione: 07/11/06, 13:18
x 44

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda Leo Massimo » 15/08/18, 15:50

Il gatto passa buona parte della giornata facendo un pisolino tra le file di carote: :)

DSCN2764.JPG

Una volta, l'ho visto catturare un verme cavolo. :)
0 x
"La teoria è quando sai tutto ma non funziona niente, la pratica è quando tutto funziona ma nessuno sa perché." Albert Einstein.

Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2429
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 263

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda nico239 » 15/08/18, 16:34

Tutti hanno abitudini diverse ....

Il gatto ha il suo territorio più grande o più piccolo.

Chi dorme sotto i pallet in pieno sole: anche sotto i pallet è MOLTO caldo.

Chi su una sedia da giardino, che tra i cespugli sotto gli alberi.

Chi in una scatola o su un divano ...

Alla fine si disperde secondo i suoi gusti

E sopra l'acqua uccide il ghiro e i topi ... : Mrgreen: che è l'essenza.
0 x
Leo Massimo
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1977
iscrizione: 07/11/06, 13:18
x 44

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda Leo Massimo » 15/08/18, 16:43

Riguardo ai gatti che si fermano a fare un pisolino in silenzio, c'è questo video abbastanza noto ora, ma forse non tutti:


: Lol:

Visto i sorrisi all'inizio e soprattutto l'inquadratura, sembra che fosse uno sparo. Ma, beh, il gatto non era nel ciclo, lui : Lol: ...
0 x
"La teoria è quando sai tutto ma non funziona niente, la pratica è quando tutto funziona ma nessuno sa perché." Albert Einstein.
Leo Massimo
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1977
iscrizione: 07/11/06, 13:18
x 44

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda Leo Massimo » 07/01/19, 18:10

Lolounette ha scritto:Il Museo di storia naturale e il LPO stanno conducendo ricerche sull'impatto del gatto domestico sulla biodiversità, invito i proprietari di gatti interessati a registrarsi per questo sondaggio partecipativo qui : Wink:

questo studio segue un altro che ha avuto luogo 25 anni fa in Inghilterra e i cui risultati sulla popolazione di uccelli erano piuttosto allarmanti (guarda qui per quelli che parlano inglese)

Confermo Direi ancora di più ... :) mentre nutro gli uccelli (sembra che sia un disastro per l'ambiente, ovviamente ... : Mrgreen: Il mio giardino è un luogo di ritrovo per gli uccelli e invaso dai gatti del vicinato. Gli uccelli sono stati uccisi da dozzine ogni anno.

Alla fine ho trovato una soluzione efficace, ho messo una recinzione attorno al punto di raccolta principale degli uccelli, un grande albero di ciliegio, e ho avuto un solo uccello ucciso quest'anno. Successo!

È mesh mesh 100mm x 76,2 mm. Non è molto carina ma molto efficace ed economica.

Rete di protezione per uccelli.JPG
0 x
"La teoria è quando sai tutto ma non funziona niente, la pratica è quando tutto funziona ma nessuno sa perché." Albert Einstein.
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1451
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 283

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda Moindreffor » 07/01/19, 18:40

Leo Massimo ha scritto:
Lolounette ha scritto:Il Museo di storia naturale e il LPO stanno conducendo ricerche sull'impatto del gatto domestico sulla biodiversità, invito i proprietari di gatti interessati a registrarsi per questo sondaggio partecipativo qui : Wink:

questo studio segue un altro che ha avuto luogo 25 anni fa in Inghilterra e i cui risultati sulla popolazione di uccelli erano piuttosto allarmanti (guarda qui per quelli che parlano inglese)

Confermo Direi ancora di più ... :) mentre nutro gli uccelli (sembra che sia un disastro per l'ambiente, ovviamente ... : Mrgreen: Il mio giardino è un luogo di ritrovo per gli uccelli e invaso dai gatti del vicinato. Gli uccelli sono stati uccisi da dozzine ogni anno.

Alla fine ho trovato una soluzione efficace, ho messo una recinzione attorno al punto di raccolta principale degli uccelli, un grande albero di ciliegio, e ho avuto un solo uccello ucciso quest'anno. Successo!

È mesh mesh 100mm x 76,2 mm. Non è molto carina ma molto efficace ed economica.

Rete di protezione per uccelli.JPG

Bene, dobbiamo dire che raggruppare gli uccelli in un posto per un gatto pigro va bene.
Sono appena entrato nel mio orto come rifugio LPO e ho un gatto : Mrgreen:
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2429
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 263

Re: gatti ausiliari da agricoltura biologica

Messaggio non luda nico239 » 07/01/19, 22:13

Qui è divertente che stavamo contemplando lo stesso spettacolo questo pomeriggio.

Gli uccelli si rimpinzano di palle di grasso e i nostri gatti in giro: abbiamo 5 / 6.

Bene come è ogni giorno forse il nostro (uccelli e gatti) sono stanchi perché anche con un gatto sdraiato su una sdraio ai piedi dell'albero dove c'è una parte delle palle non si è fermato la festa

Avere già gatti o cani limita l'invasione dei gatti selvatici nel tuo rifugio / giardino.

È sicuro che se non ne hai uno è la fiera dei gatti selvatici e loro, dato che hanno solo i loro artigli per sopravvivere ...

Per tornare al nostro piou piou, in ogni caso vengono a goinfrer con il grano delle galline e lì è a livello del suolo, nessun massacro significativo da deplorare.
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 3