Primo orto e primo orto dei Lazy in the Allier

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
LobaLovo
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 21/03/21, 17:29
x 3

Primo orto e primo orto dei Lazy in the Allier




da LobaLovo » 24/03/21, 14:22

Bonjour à toutes et à tous,

Piccola postazione di presentazione per spiegarvi il nostro progetto (siamo una coppia) e il diario di bordo del nostro orto (prima volta per me, Thibaut, 30 anni).

Terreno:
* 2000 m2 intorno ad una graziosa bourbonnaise in pietra, abbastanza alberata con alberi da frutto, latifoglie, un grande pino (malato ...) e un salice piangente.

* (Molto?) Terra argillosa (non ho ancora fatto analizzare la terra ...), che trattiene molta acqua (quest'inverno l'acqua ha riempito i buchi di vecchi ceppi e ci sono voluti diversi giorni per infiltrarsi). Terreno mai coltivato, quindi il vantaggio di partire da zero con terreno ricco, ma con lo svantaggio di avere infestanti ben radicate (grosse zolle di capelli in particolare) e terreno molto compatto.

* Molta terracotta! Anche prima che venisse messa una coperta, si potevano già vedere molti casting.

* Presenza di molta biodiversità "selvatica" con diversi fiori, erba cipollina, narcisi ... Sparsi sul terreno.

Orto:

* Al momento circa 150 mq. Installazione in caduta di una copertura senza lavorazione con uno strato di foglie morte (circa 2 cm) + telone intrecciato in rotolo. Alcune parti sono state ricoperte solo di foglie morte. In effetti, ho scoperto il Potager du Laesseux solo due settimane fa ...

* Per due settimane, quindi, stendendo gradualmente uno spesso strato di fieno sopra le foglie morte.


* Desidera seminare e piantare tutti i tipi di frutta e verdura, in particolare pomodori, peperoni, fragole, pastinache, cavoli, porri, zucca, oltre a legumi, fiori commestibili, fiori di miele.

I miei pensieri e le mie domande:

Ho finito il primo volume della PP e mancano il secondo. Mi prendo anche il tempo per guardare tutte le informazioni contenute nei video su Youtube.

Abbiamo la fortuna di avere un vicino che produce fieno, in balle e rotoballe, favoriamo il cortocircuito.

Ho alcune domande e sarei lieto di ricevere aiuto dai vari utenti di Internet ...

* Riguardo al non funzionamento della terra così come al suo riscaldamento per un terreno argilloso ... Didier evoca la possibilità di rimuovere il fieno in modo che la terra si scaldi così come un eventuale passaggio di grelinette nel secondo volume. Posso farlo in questo ordine?:

1) Stendere il fieno per qualche giorno con il bel tempo in modo che la terra si scaldi (qualche giorno? Qualche settimana?)
2) Passaggio delle grelinette in lunghezza e larghezza per `` arieggiare '' il terreno
3) Rimuovere la maggior parte delle erbacce che sono ancora presenti anche dopo la caduta in copertura
4) Rimettere a posto il fieno e iniziare a seminare e piantare direttamente in questo terreno


* Per quanto riguarda il compostaggio superficiale, posso mettere i rifiuti di cucina sotto il fieno, in superficie? O dovrebbero essere messi sul fieno?

* Quando sappiamo quando aggiungere uno strato di fieno? Ogni 6 mesi? O ogni stagione?

* Vedo già tracce e gallerie di arvicole dentro e sotto la mia copertura di foglie morte e fieno ... Sai se la tecnica dell'asta e della bottiglia per fare rumore è davvero efficace? E quello dell'aglio schiacciato nelle gallerie? Preferisco iniziare ad avvertire prima di installare tutti i miei impianti ...

Grazie mille a tutti coloro che si prenderanno il tempo per leggerci e / o consigliarci.

Siamo in un processo di conservazione della biodiversità e dell'aggregazione del suolo, ed è con immenso piacere che abbiamo scoperto questa `` tecnica '' così come il contenuto di Didier e di tutti coloro che promuovono questo tipo di cultura.

Non vedo l'ora di chattare con te.

Thibaut
3 x

Moindreffor
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5224
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 864

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da Moindreffor » 24/03/21, 15:49

ciao e benvenuto
la prima cosa da ricordare è che fai tutto come ti senti, qui non ci sono regole

riscaldare il terreno, è utile se hai fretta altrimenti, beh prima o poi si scalderà, personalmente preferisco seminare in terrina e trapiantare in un secchio piuttosto che seminare nel terreno e devo avere un terreno più caldo

quando rimettere il fieno c'è una scelta, vuoi tenere una copertura morta in inverno rimetti il ​​fieno non appena vedi troppe erbacce di tuo gradimento, se vuoi una copertura viva in inverno non aggiungi più e lasci crescere la vegetazione : Mrgreen: aggiungerai fieno l'anno successivo, potrai anche togliere fieno per seminare mastica, spinaci, rape, ravanelli a fine estate ...

e ultimo punto, sii paziente, ma dal primo anno vediamo la differenza, ma poiché non hai riferimenti da confrontare, beh lo vedrai nel secondo anno, quindi quest'anno dì a te stesso che puoi provare qualsiasi cosa e osservare. .. e crei il tuo punto di riferimento

soprattutto ti auguro tanto divertimento nel tuo orto, eh si, punto importante non dimenticare l'altare all'ombra per sognare ad occhi aperti ...
1 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che ascoltano meglio"
(di Me)
Rajqawee
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 618
iscrizione: 27/02/20, 09:21
Località: Corsica
x 205

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da Rajqawee » 24/03/21, 15:49

LobaLovo ha scritto:Bonjour à toutes et à tous,

Orto:

* Al momento circa 150 mq. Installazione in caduta di una copertura senza lavorazione con uno strato di foglie morte (circa 2 cm) + telone intrecciato in rotolo. Alcune parti sono state ricoperte solo di foglie morte. In effetti, ho scoperto il Potager du Laesseux solo due settimane fa ...

* Per due settimane, quindi, stendendo gradualmente uno spesso strato di fieno sopra le foglie morte.


* Desidera seminare e piantare tutti i tipi di frutta e verdura, in particolare pomodori, peperoni, fragole, pastinache, cavoli, porri, zucca, oltre a legumi, fiori commestibili, fiori di miele.

I miei pensieri e le mie domande:

* Per quanto riguarda il compostaggio superficiale, posso mettere i rifiuti di cucina sotto il fieno, in superficie? O dovrebbero essere messi sul fieno?

* Quando sappiamo quando aggiungere uno strato di fieno? Ogni 6 mesi? O ogni stagione?


Thibaut

Benvenuto!

Il compostaggio superficiale può essere eseguito ovunque. Andrà leggermente più veloce sotto il fieno, in un periodo secco (perché rimane bagnato più a lungo sotto, favorendo il degrado), altrimenti non cambia molto. Ha il merito di "nascondere" peeling e simili, se lo troviamo sgradevole.

Il rinnovo del manto erboso dipenderà dai vostri obiettivi, e questo in particolare per la gestione del manto erboso. Quindi dipende da cosa vuoi fare e dalle erbacce che cresceranno nella tua casa. Dipende anche dal clima, poiché quando fa freddo e / o molto secco, la decomposizione dell'OM rallenta notevolmente.
Fondamentalmente, rimettilo a posto quando non è abbastanza e il massimo dipende da ciò che stai cercando di ottenere :)
Per me era circa ogni 6/8 mesi, non molto fitta, perché in Corsica (secca, la vita del suolo è rallentata da giugno).
1 x
Avatar de l'utilisateur
LobaLovo
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 21/03/21, 17:29
x 3

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da LobaLovo » 24/03/21, 17:07

Moindreffor ha scritto:ciao e benvenuto
la prima cosa da ricordare è che fai tutto come ti senti, qui non ci sono regole

riscaldare il terreno, è utile se hai fretta altrimenti, beh prima o poi si scalderà, personalmente preferisco seminare in terrina e trapiantare in un secchio piuttosto che seminare nel terreno e devo avere un terreno più caldo

quando rimettere il fieno c'è una scelta, vuoi tenere una copertura morta in inverno rimetti il ​​fieno non appena vedi troppe erbacce di tuo gradimento, se vuoi una copertura viva in inverno non aggiungi più e lasci crescere la vegetazione : Mrgreen: aggiungerai fieno l'anno successivo, potrai anche togliere fieno per seminare mastica, spinaci, rape, ravanelli a fine estate ...

e ultimo punto, sii paziente, ma dal primo anno vediamo la differenza, ma poiché non hai riferimenti da confrontare, beh lo vedrai nel secondo anno, quindi quest'anno dì a te stesso che puoi provare qualsiasi cosa e osservare. .. e crei il tuo punto di riferimento

soprattutto ti auguro tanto divertimento nel tuo orto, eh si, punto importante non dimenticare l'altare all'ombra per sognare ad occhi aperti ...


Grazie mille per la tua risposta Moindreffor!

Riconosco due difetti nella mia personalità: sono abbastanza impaziente (anche se sono un peccatore ...) e tendo a voler fare tutto `` perfettamente '' : Cheesy:

Anzi, mi rendo conto che il trapianto in secchio dà meno rischi rispetto alla temperatura del terreno. Mescoliamo i due, semina diretta e trapianto, ma tengo a mente i tuoi consigli.

Ok per il pannolino. Quanto tempo ci vuole, in generale, perché le erbacce muoiano se mettiamo un buon 20 cm di fieno a marzo? L'idea di vivere la copertura mi piace molto ...

E sì, quest'anno è test + test + test! Senza aspettative!

Il lettino sarà sotto un grande e bellissimo melo, appena sotto la barra per trazioni, io sono un bradipo sportivo : Lol:


Benvenuto!

Il compostaggio superficiale può essere eseguito ovunque. Andrà leggermente più veloce sotto il fieno, in un periodo secco (perché rimane bagnato più a lungo sotto, favorendo il degrado), altrimenti non cambia molto. Ha il merito di "nascondere" peeling e simili, se lo troviamo sgradevole.

Il rinnovo del manto erboso dipenderà dai vostri obiettivi, e questo in particolare per la gestione del manto erboso. Quindi dipende da cosa vuoi fare e dalle erbacce che cresceranno nella tua casa. Dipende anche dal clima, poiché quando fa freddo e / o molto secco, la decomposizione dell'OM rallenta notevolmente.
Fondamentalmente, rimettilo a posto quando non è abbastanza e il massimo dipende da ciò che stai cercando di ottenere :)
Per me era circa ogni 6/8 mesi, non molto fitta, perché in Corsica (secca, la vita del suolo è rallentata da giugno).


Grazie per il tuo feedback Rajqawee!

Hai ragione, Madame apprezzerà che i resti non sono visibili : Cheesy:

Perfetto per lo spessore, vedo già molte erbacce che ricrescono attraverso lo strato di foglie morte che avevo messo a fine ottobre ... Quindi non esiterò a rimetterlo a posto!


PS: alcune piccole immagini del progetto

Immagine

Immagine

Immagine
0 x
Moindreffor
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5224
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 864

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da Moindreffor » 24/03/21, 20:16

ah si non male ti fa venir voglia, un bel terreno pianeggiante
1 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che ascoltano meglio"
(di Me)

Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9761
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 1121

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da Ahmed » 24/03/21, 22:11

LobaLovo, benvenuto! :P
Lei scrive:
Sono abbastanza impaziente (anche se sono un peccatore ...

Siamo tutti pescatori ... :Rotolo:
Un bel terreno, già ben strutturato, ricco di sostanza organica e apprezzato dai lombrichi: cosa chiedere di più? : Oops:
1 x
"Soprattutto, non credere a quello che ti dico."
Avatar de l'utilisateur
Doris
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1004
iscrizione: 15/11/19, 17:58
Località: Landes
x 248

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da Doris » 25/03/21, 07:31

LobaLovo ha scritto:* Vedo già tracce e gallerie di arvicole dentro e sotto la mia copertura di foglie morte e fieno ... Sai se la tecnica dell'asta e della bottiglia per fare rumore è davvero efficace? E quello dell'aglio schiacciato nelle gallerie? Preferisco iniziare ad avvertire prima di installare tutti i miei impianti ...

Ciao e benvenuto,
Internet è pieno di soluzioni miracolose per combattere l'arvicola, ma nessuna di esse funziona. L'arvicola è una bestia estremamente intelligente, se non causasse così tanti danni meriterebbe tutta la nostra ammirazione. Da dimenticare anche tutte le soluzioni per vivere con lui, come coltivare di più per condividere, con lui non è possibile. L'unica soluzione è la cattura. Alcune persone usano trappole topcat, che sono piuttosto costose, io ho sempre usato trappole per talpe (putange, credo, è il loro vero nome), le trovate tra i tre ei cinque euro. Sfortunatamente, le arvicole non possono far parte del nostro sistema di biodiversità, né sono loro né il nostro orto.
Buona fortuna e soprattutto buon divertimento
1 x
"Entra solo con il cuore, non portare nulla dal mondo.
E non dire cosa dice la gente "
Edmond Rostand
Rajqawee
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 618
iscrizione: 27/02/20, 09:21
Località: Corsica
x 205

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da Rajqawee » 25/03/21, 10:17

LobaLovo ha scritto:
Grazie per il tuo feedback Rajqawee!

Hai ragione, Madame apprezzerà che i resti non sono visibili : Cheesy:



Ad alcuni non importa - come Didier - ma per altri è importante. E se è importante per tua moglie, non esitare! Idem per tutti i bambini.
Un giardino che troviamo carino (quindi è abbastanza personale), è un giardino in cui andiamo più facilmente. È anche un luogo dove ti senti bene e dove hai meno l'impressione di lavorare che di divertirti.
In un giardino ci sono anche giardinieri, non dimenticateli :)
1 x
Avatar de l'utilisateur
LobaLovo
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 21/03/21, 17:29
x 3

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da LobaLovo » 25/03/21, 12:38

Moindreffor ha scritto:ah si non male ti fa venir voglia, un bel terreno pianeggiante


Grazie! Abbiamo comprato la casa senza sapere veramente com'era la terra, vedremo com'è ...

Un bel terreno, già ben strutturato, ricco di sostanza organica e apprezzato dai lombrichi: cosa chiedere di più? : Oops:


Grazie per il tuo commento Ahmed. Non so se sia ben strutturato, in ogni caso è molto compatto : Cheesy:

Ma devo ammettere che siamo abbastanza positivi e lieti del suo potenziale ...

Alcune persone usano trappole topcat, che sono piuttosto costose, io ho sempre usato trappole per talpe (putange, credo, è il loro vero nome), le trovate tra i tre ei cinque euro.


Grazie Doris per il tuo consiglio, vado a cercarne un po '!

Un giardino che troviamo carino (quindi è abbastanza personale), è un giardino in cui andiamo più facilmente. È anche un luogo dove ti senti bene e dove hai meno l'impressione di lavorare che di divertirti.
In un giardino ci sono anche giardinieri, non dimenticateli :)


Completamente d'accordo! Praticando la meditazione, trovo molto benessere lì, soprattutto negli ultimi giorni con un certo lasciarsi andare a voler `` fare troppo bene '' ...

E la primavera sta arrivando, quindi ti fa sorridere ancora di più!
0 x
Avatar de l'utilisateur
LobaLovo
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 21/03/21, 17:29
x 3

Ri: Primo orto e primo orto dei Pigri in Allier




da LobaLovo » 29/03/21, 08:33

Continuiamo ad aggiungere fieno ea fare domande ...

Prova su una parte dell'orto, con una sola passata di grelinette in lunghezza, quindi posa in opera di uno strato di fieno di circa 20cm. Questa parte è stata coperta dall'inizio di novembre da uno strato di foglie morte, piccoli rami e un telone intessuto. Ho tolto tutto per sostituire solo con fieno.

ImmagineImmagine

Ho altre strisce ricoperte di foglie morte, pensi che posso '' solo '' aggiungere della paglia sopra, o sarebbe meglio sostituire lo strato di foglie morte con il fieno? (dilemma tra non rompere i micori e aggiungere un elemento più nutriente per il suolo ...)

Inoltre, mi rendo conto che sotto il telone ci sono '' gallerie '' nell'erba, visibili, senza essere nel terreno. Ho scoperto ieri una colonia di topi di campagna in un mucchio di legna non lontano dall'orto, mi daranno fastidio? ...

Immagine
Immagine


Installazione di alcune fragole, prime piantagioni nell'orto del bradipo!
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 49