Agricoltura: problemi e l'inquinamento, le nuove tecnologie e soluzioniUn prato vegetale?

Agricoltura e suolo. controllo dell'inquinamento, bonifica dei terreni, humus e nuove tecniche agricole.
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 553
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 27

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda essere Chafoin » 27/10/18, 11:15

Did67 ha scritto: idea di "pompe di azoto":

- lì, su una parte non coltiverai verdure la prossima stagione metti un grande strato di paglia pura: generi una "mega-fame di azoto"
- in primavera, nei solchi grossolani (aprire solo con un gancio, per esempio), installare i legumi foraggio (Trifoglio); questi sono i legumi il più efficace in termini di fissazione simbiotica dell'azoto
Funzionerebbe con legumi non foraggere come i fagioli? Questi ultimi hanno lo stesso funzionamento di cui parli: più il suolo ha fame di azoto, più e meglio i fagioli cresceranno? Mi pongo la domanda perché, a forza di fare, trovo che i fagioli camminino sorprendentemente bene nel mio giardino. È un raccolto così facile, forse perché non è una varietà adattata al suolo / al clima per un tempo molto lungo. Apparentemente i Galli lo stavano già coltivando, non conosco la "Gironde" ma ...
0 x

Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda Did67 » 27/10/18, 11:46

per essere Chafoin ha scritto:Se i nutrienti vengono lisciviati, è davvero una manna dal cielo? Ovviamente non parliamo degli stessi animali, ma è altrettanto utile nutrire microrganismi e animali (suolo) tutti uguali.


Sì.

La perdita di elementi intercettabili è bassa. L'essenziale è "intrappolato" nella biomassa.

I ruminanti mangiano il fieno che ha preso la pioggia, a meno che non sia ammuffito (spesso questo è ciò che rende questo fieno non più usato come foraggio). Preferiscono quello che non ha preso la pioggia!

Molti giardini con materiali "miserabili" (cartone, cannucce, finto-BRF ...) e "funziona"! Ciò che nessun ruminante mangia!

Per me, è ancora un affare!
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda Did67 » 27/10/18, 11:53

per essere Chafoin ha scritto:Sul problema delle micorrize a questo punto di confine: Laurent Welsh dice anche nel suo conf. che quelli della foresta competono con quelli del prato e consiglia di installare o mantenere la rosacea (rovi, piccoli frutti, fragole, lamponi ...) che sarebbe una buona cerniera di questi spazi poiché avrebbero la capacità entrare in simbiosi con entrambi i tipi di micorrize.


Si difende. È l'habitat naturale di questi arbusti o fragole. Che in assenza di "foresta", mi nutro in BRF ...

Infatti, mentre i miei vegetali "aree aperte" sembrano un po 'soffrono vicino alla mia siepe sul lato nord, i "casseilles" (Cassis ibrido-ribes) sono splendente.

Un altro punto: in "agroforestry", sarebbe necessario installare gli alberi dopo le assi delle verdure. Perché altrimenti, tutto lo spazio è occupato dalle micorrize degli alberi, che non saranno spostati in quel modo! Mentre se il terreno è occupato da micorrize vegetali, non sarà così facile per le micorrize degli alberi occupare tutto. Detto questo, l'esito della partita è noto: gli alberi, con le loro micorrize, prendono il sopravvento. Un prato, naturalmente, si evolve verso una terra desolata (con rovi) che si evolve verso una foresta ... Quindi le forze in gioco sembrano ineguali!
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda Did67 » 27/10/18, 12:03

per essere Chafoin ha scritto:[
Funzionerebbe con legumi non foraggere come i fagioli? Questi ultimi hanno lo stesso funzionamento di cui parli: più il suolo ha fame di azoto, più e meglio i fagioli cresceranno? Mi pongo la domanda perché, a forza di fare, trovo che i fagioli camminino sorprendentemente bene nel mio giardino. È un raccolto così facile, forse perché non è una varietà adattata al suolo / al clima per un tempo molto lungo. Apparentemente i Galli lo stavano già coltivando, non conosco la "Gironde" ma ...


Fanno la fissazione simbiotica, come i legumi da foraggio, ma sono molto meno efficienti.

Suppongo che siano anche regolati da un "feedback" negativo: quanto maggiore è l'azoto nel terreno, tanto meno si fissa l'azoto atmosferico. Su fagioli, ho chiaramente osservato l'assenza di nodosità.

Quindi c'è un altro "sistema", intermedio:

a) creare una fame di azoto
b) coltivare legumi: fagioli, fagioli ... che possiamo pensare che saranno meno efficienti degli stessi coltivati ​​senza fame di azoto. Ma produrranno ancora qualcosa!
c) forse - probabilmente - l'innalzamento del tasso N del suolo, e la sua capacità di produrre molte altre verdure che fissano il non-azoto sarà più lenta ... Ma come già raccolto, non sarà così serio ...

Si noti di nuovo che stiamo reinventando la "rivoluzione agricola di 18ème", più precisamente il suo primo passo: l'introduzione di legumi al posto dei maggesi bi- o triennali. [Questo consentirà quindi la meccanizzazione più pesante, perché si può nutrire meglio gli animali di tratti, più numerosi. Questo porterà ad un'evoluzione "capitalista" perché tutti avranno accesso a questa tecnologia, ma coloro che hanno accesso subentreranno ... Gli altri sono impoveriti e diventano servi nel primo.]
0 x
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2429
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 263

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda nico239 » 27/10/18, 12:17

Saremmo capitalisti malvagi senza la nostra conoscenza? Immagine
0 x

Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda Did67 » 27/10/18, 13:22

Se supponiamo che il nostro modo di fare le cose sia grande, che abbia una produttività del lavoro molto alta, dobbiamo solo investire nella terra, perfezionare il marketing e, potenzialmente, con un desiderio insaziabile di diventare ricchi, dovremmo farlo! Presto quelli che hanno fallito scavando cumuli saranno i nostri servitori!
0 x
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 553
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 27

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda essere Chafoin » 27/10/18, 17:40

Did67 ha scritto:Si noti di nuovo che stiamo reinventando la "rivoluzione agricola di 18ème", più precisamente il suo primo passo: l'introduzione di legumi al posto dei maggesi bi- o triennali.
La fornitura di azoto di legumi è stata verificata da esperimenti agronomici (misurazione del campo con trama di controllo ...)?
0 x
Avatar de l'utilisateur
nico239
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2429
iscrizione: 31/05/17, 15:43
Località: 04
x 263

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda nico239 » 29/10/18, 23:24

Non l'ho guardato affatto ma

https://www.leboncoin.fr/jardinage/1506038044.htm/

Per il tuo orto, i tuoi alberi, il tuo giardino ..... DONA sterco di cavallo tutto l'anno !!

Chiamaci, vieni con bidoni, secchi o un rimorchio, una pala è a tua disposizione.

Nessun limite per la quantità desiderata! Quindi non esitare ed è gratis!

Lo sterco è mescolato con trucioli di legno non trattati.



E non ho fatto una ricerca ovunque in Francia, l'ho trovato per caso.
In questo caso resta da definire cos'è una "PALA" e se è meccanica o muscolare Immagine

Ma sono sicuro che annunci come questo sono ovunque in Francia
0 x
Moindreffor
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1451
iscrizione: 27/05/17, 22:20
Località: confine tra Nord e Aisne
x 283

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda Moindreffor » 30/10/18, 08:48

nico239 ha scritto:Non l'ho guardato affatto ma

https://www.leboncoin.fr/jardinage/1506038044.htm/

Per il tuo orto, i tuoi alberi, il tuo giardino ..... DONA sterco di cavallo tutto l'anno !!

Chiamaci, vieni con bidoni, secchi o un rimorchio, una pala è a tua disposizione.

Nessun limite per la quantità desiderata! Quindi non esitare ed è gratis!

Lo sterco è mescolato con trucioli di legno non trattati.



E non ho fatto una ricerca ovunque in Francia, l'ho trovato per caso.
In questo caso resta da definire cos'è una "PALA" e se è meccanica o muscolare Immagine

Ma sono sicuro che annunci come questo sono ovunque in Francia

Ho già detto altrove, molte persone hanno cavalli, ma non lo sfogo a parte con lo sterco quindi deve essere ovunque quel tipo di mio a MO, io la difficoltà è il trasporto, metterlo nel mio SUV in pelle che non ha intenzione di farlo : Mrgreen:
0 x
"Quelli con le orecchie più grandi non sono quelli che sanno meglio"
(di Me)
Avatar de l'utilisateur
essere Chafoin
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 553
iscrizione: 20/05/18, 23:11
Località: Gironde
x 27

Ri: un prato vegetale?

Messaggio non luda essere Chafoin » 30/10/18, 10:00

Ne ho un sacco proprio accanto. Borchie, stalle ... tutto il tempo. Letame a volontà perché in effetti sono traboccati (ho già visto un camion speciale con la gru che viene a rimuoverlo). Ho preso 2 o 3 anni fa per concimare alcune tavole in giardino, quando ho avuto l'opportunità di prendere in prestito un trailer per esempio. Mi sono fermato principalmente perché trovo la manipolazione noiosa per i mezzi che ho. Ma ora penso che il letame pone diversi problemi:

:freccia: è pesante, puzza un po 'e non sempre è di buona qualità (dipende dalla sostanza secca che viene mescolata con lo sterco e la loro proporzione: se ci sono molti trucioli ci può essere essere probabilità che questo è un lavoro a somma zero)
:freccia: funghi: l'eccesso di fosforo è dannoso per loro e il letame contiene molto di questo elemento
:freccia: c'è il problema del trattamento antibiotico dei cavalli (effetti forse trascurabili, niente o poco sul terreno, piante? da vedere in base ai tipi di stalle: cavalli da corsa, tempo libero ...?)
:freccia: i cavalli sono nutriti con foraggio che è di per sé certamente ingrassato in convenzionale. Questo è in definitiva per fertilizzare il tuo giardino dai fertilizzanti minerali!
:freccia: Se il letame maturo, troviamo le stesse osservazioni come per l'uso del compost: inquinamento (tra cui in particolare CO2, che preferiscono lasciare il letame per impianti di biogas?) e poco nutrienti per le organizzazioni degli agricoltori il terreno.

È quindi necessario qui, a mio parere, informarsi con le scuderie per sapere quale è il loro modo di operare per sapere in particolare come alimentano i loro cavalli e gestiscono il loro allevamento. Ho deciso di praticare la fertilizzazione delle piante, i cui benefici ben spiegati da Didier mi hanno organizzato bene. Tuttavia, non ho un'opinione precisa. Per Laurent Welsh, la fertilizzazione animale è il secondo pilastro per la creazione e il mantenimento dell'humus. Per lui, come per il compost, egli associa questo con il ruolo essenziale del fermento, distillandolo con l'arte per rinvigorire i processi del suolo e la vita organica.
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Agricoltura: problemi e l'inquinamento, nuove tecniche e soluzioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Google [Bot] e ha invitato 1