Il HVP-C: combustibile olio vegetale puro e la legge

Olio vegetale grezzo, diestere, bio-etanolo o altri biocarburanti, o carburanti di origine vegetale ...
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 57114
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1947

da Christophe » 02/06/06, 10:56

gegyx ha scritto:Lo Stato sosterrà la metà degli € 11 del costo dell'installazione;
l'elettricità così prodotta sarà acquistata da EDF ad un tasso doppio rispetto a quello praticato finora, il che porterà 550 € all'anno all'individuo.


Non cadere nella trappola .... piuttosto investi in risparmi energetici e biomassa (hvp, legno ...)!

Cominciamo realizzando l'Econothon! :)
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI SU FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News

Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

da lau » 04/06/06, 21:45

0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

da lau » 13/06/06, 16:57

Macchie di olio vegetale nei cassonetti:
di Laure ESPIEUQUOTIDIEN
Mercoledì Giugno 07 2006


Bordeaux dal nostro corrispondente

"Pensavo che i privilegi fossero stati aboliti in Francia nel 1789. Stiamo riorganizzandoli in favore degli industriali". Dopo aver lasciato ieri il tribunale amministrativo di Bordeaux, Alain Juste sembrava serio. Presidente del National Institute of Pure Vegetable Oils (INHVP), con sede ad Agen (Lot-et-Garonne), è uno dei pionieri del combustibile pulito. Tuttavia, dopo un'ora di ascolto, la sua lotta ha preso piede nell'ala. Potrebbe anche essere seriamente messo in discussione per alcuni pignoli legali che a malapena mascherano un grosso affare in denaro.

Primo. In questione, una deliberazione della comunità dei comuni di Villeneuvois (CCV) dello scorso ottobre. Per la prima volta in Francia, questo gruppo di dieci comuni rurali, presieduto dal sindaco (PS) di Villeneuve-sur-Lot, Jérôme Cahuzac, ha deciso di gestire i suoi camion della spazzatura con puro olio vegetale. Ma l'iniziativa non ha soddisfatto il prefetto di Lot-et-Garonne. A febbraio, ha rinviato la comunità davanti al tribunale amministrativo. Motivo: "Le normative nazionali vietano l'uso di oli vegetali puri per l'alimentazione al di fuori del mondo agricolo" (articolo 265 ter del codice doganale). All'udienza, il CCV sperava di poter fare affidamento su una direttiva dell'Unione europea che autorizza e incoraggia tali pratiche. Ma il commissario del governo non sembrava essere d'accordo con lui. Ha chiesto ieri la cancellazione della delibera. Una posizione di pessimo presagio per il giudizio, che sarà reso tra tre settimane.

Ciò che va particolarmente male è la visita, giovedì nella Marna, di François Loos, Ministro delegato per l'industria. L'obiettivo di questo viaggio era di dare, con grande fanfara, il via libera al primo esperimento di bioetanolo. I biocarburanti non sono tutti nella stessa barca? Non c'è bisogno di guardare lontano per capire. “Due tipi di carburanti puliti sono autorizzati in Francia, ricorda Alain Juste. Questi sono eteri di metile (derivati ​​dell'olio) ed etanoli. Entrambi prodotti solo dai produttori. " Quindi necessariamente, gli oli vegetali puri spremuti in campagna, direttamente dal contadino vicino al suo campo di girasoli, non fanno il peso. E che importa se, già da quattro anni, l'ADEME (Agenzia per la gestione dell'ambiente e dell'energia) e Diren (Direzione regionale per l'ambiente) hanno riconosciuto loro un migliore equilibrio ambientale ed energetico rispetto a tutti gli altri. "È una battaglia di soldi", protestò Alain Juste. Vi sono carburanti autorizzati dallo Stato in accordo con le lobby petrolifere, e altri vietati perché gli industriali non trovano il loro resoconto lì, riassume Olivier Dourte, direttore del gabinetto della comunità dei comuni.

Fallow. Nella sola Lot-et-Garonne, 26 ettari sono incolti e potrebbero essere sfruttati dalla produzione di puro olio vegetale. È una delle rare occasioni per offrire un reddito aggiuntivo a quelli rurali e, di conseguenza, evitare la desertificazione della campagna. Inoltre, il girasole cresce senza fertilizzante e consuma poca acqua, mentre il bioetanolo, prodotto dai produttori di zucchero (come quello usato nella Marna), è oggi il carburante che consuma la maggior parte dell'energia fossile per i suoi produzione. "Continueremo e esauriremo tutte le vie di appello se la decisione è negativa", ha dichiarato il rappresentante CCV. Oltre ai dieci salti della comunità verde al 000%, il sindaco di Villeneuve-sur-Lot ha anche deciso di guidare veicoli municipali in olio vegetale. Attualmente sono in esecuzione.
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!
Avatar de l'utilisateur
zac
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 1446
iscrizione: 06/05/05, 20:31
Località: Piton St Leu
x 2

da zac » 13/06/06, 21:44

ciao

Mi rivolgo a tutti gli avvocati che si dedicano all'econologia.

Disse Lau"Motivo:" Le normative nazionali vietano l'uso di oli vegetali puri per l'alimentazione al di fuori del mondo agricolo ""
Pensavo che nella nostra dittatura, scusa repubblica, ci fosse scritto "libertà" uguaglianza fratellanza

Quindi se ciò che dice lau è vero, e non ho motivo di dubitare dei suoi scritti, i contadini (come diceva Coluche) sono più uguali o liberi dei comuni e del punk medio.

O lasciamo passare questo genere di cose, non dovremmo lamentarci se finiamo con camere a gas, non dimentichiamo hitler, stalin e bush che eravamo eletto.

O è tempo di combattere su tutti i fronti (legale e altro).

@+

Il PSI viveva in dittature di destra e di sinistra, mi farebbe incazzare il fatto che il paese in cui sono nato vi arrivi, purtroppo è quasi finito.
0 x
Ha detto la zebra, Freeman (razza in via di estinzione)
Questo non è perché io sono CON io non cerco di fare cose intelligenti.
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

da lau » 13/06/06, 23:53

ciao zac!

la mia copia incollata ha già una settimana e le informazioni sono verificabili da tutti.
Per quanto riguarda l'uso legale del PVH da parte dell'agricoltore, aggiungerei alcune cose:
A differenza di un comune o di un cittadino lamda, l'agricoltore può produrre e trasformare il suo olio per usarlo come forza trainante per produrre altre produzioni!
A parte questo, sono d'accordo con te che è scandaloso che i comuni o l'automobilista non abbiano accesso ad esso senza essere illegali.
Per l'introduzione di petrolio, il rapporto è misto nella professione; alcuni piccoli proprietari ritengono che il petrolio non sia ancora abbastanza costoso per fare il grande passo (attualmente tra 0,60 e 0,65 c / € a seconda della quantità)
Per quanto riguarda la dittatura, va ancora bene per te e per me aggiungerei che esiste una giustizia a due velocità in questo paese:
* quello dei più piccoli
* quello dei potenti
Anche la libertà di espressione ha i suoi limiti e si può essere duramente colpiti finanziariamente per i messaggi scritti su tale o tale forum.
Per me il caso è risolto, è bianco e bianco, non voterò più! :il male:
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!

Avatar de l'utilisateur
pluesy
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 291
iscrizione: 26/11/04, 22:39
Località: 88 Saint Die Vosges

da pluesy » 14/06/06, 01:10

ci sono più di 8400 membri registrati su econology oltre a quelli del sito oliomobile e vari altri forums verde ... avrebbe un certo effetto se ogni membro inviasse e inviasse una piccola petizione al posto giusto via e-mail ...
ad esempio presso il Ministero dei trasporti presso il Ministero dell'ambiente presso il Ministero della giustizia ecc.
hai solo bisogno di un buon testo ben fatto e gli indirizzi e-mail dei ministeri interessati cosa ne pensi?
0 x

"Ci sono solo due cose infinite, l'universo e la stupidità umana ... ma per il mondo, non ho la certezza assoluta."
[Albert Einstein]
neant
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 298
iscrizione: 12/02/06, 12:47

da neant » 14/06/06, 02:50

Sì, è ben lungi dall'essere sciocco. la posta.
Direi anche di più, spam.
Siamo davvero stupidi, usiamo i nostri computer troppo poco.
I partiti politici spiano siti, forums, e inviano spam, ci inviano lettere che non necessariamente vogliamo.
Se ciascuno forumIl nostro invierebbe automaticamente e regolarmente un'e-mail alla stessa casella, cosa succederebbe?
0 x
Avatar de l'utilisateur
pluesy
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 291
iscrizione: 26/11/04, 22:39
Località: 88 Saint Die Vosges

da pluesy » 14/06/06, 10:17

Paldeolien ha scritto:Se ciascuno forumIl nostro invierebbe automaticamente e regolarmente un'e-mail alla stessa casella, cosa succederebbe?


se la scatola non è abbastanza grande saturata per esempio 1000 messaggi da 10 kbyte ciascuno è 10 megasottetti se la scatola è 5 mega sarà saturata dopo 500 messaggi d'altra parte se nella posta ci sono due tre immagini molto pesanti in bmp o un video e la casella è 1gigaoctects 1000 forumi nostri che inviano ogni 1mo possono saturarlo

per combattere lo spam o le petizioni la sfilata consiste nel cambiare il tuo indirizzo, identificare il mittente e / o l'oggetto e vietare l'accesso, vietare i file allegati
0 x

"Ci sono solo due cose infinite, l'universo e la stupidità umana ... ma per il mondo, non ho la certezza assoluta."
[Albert Einstein]
Avatar de l'utilisateur
abyssin3
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 620
iscrizione: 18/07/05, 15:12

da abyssin3 » 14/06/06, 10:31

Zac ha scritto:Pensavo che nella nostra dittatura, scusa repubblica, si gridasse "libertà, uguaglianza fraternità


Dicevo "democrazia" ...: sono i cittadini a votare, ma alla fine, sono sempre i politici a farne la testa ...

:freccia: lau

Ho conosciuto agricoltori che sono passati al petrolio, hanno ridotto i loro consumi di 3/4 sul diesel. Per il petrolio, usano il loro raccolto, non costa quasi nulla.
Alcuni addirittura prevedono di pantonizzare i trattori che non possono adattarsi all'olio vegetale per ridurne il consumo.

Secondo me per chiunque guidi (o addirittura galleggi: barca) su diesel, è davvero veloce risparmiare denaro ...
0 x
Condividi i tuoi pensieri ...
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

da lau » 14/06/06, 13:08

sì, a condizione che tu sia già attrezzato (seminatrice, silot del grano, polverizzatore comune, valuta i costi di produzione dopo la preparazione del terreno, il passaggio della mietitrice, il filtraggio, il trasporto, lo stoccaggio, ecc.) e hai un kit in due parti carburazione per funzionare al 100%.
Io stesso ho molte terre incolte e non farò il grande passo (non attrezzato, non abbastanza ore di trattore per ammortizzare, petrolio ancora sufficientemente competitivo). D'altra parte, i produttori del nord che producono già semi oleosi, è facile per loro.
Alla fine dell'anno monterò il mio secondo pantone, questa volta sul mio trattore; per il momento faccio tutto il mio consumo coscienziosamente con diversi strumenti e con gamme di modalità molto precise; Posso quindi stabilire con precisione i dati relativi al risparmio di carburante (spero!).
Stamattina ho sentito che José Bové si sarebbe candidato alle elezioni presidenziali del 2007; è l'unica persona che potrebbe decidere di mettere una scheda elettorale, anche se è rossa; almeno non ci considera merce e le sue battaglie sono nobili.
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "biocarburanti, i biocarburanti, i biocarburanti, BTL, combustibili alternativi non fossili ..."

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 9