Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas

Riscaldamento, isolamento, ventilazione, VMC, raffreddamento ... breve comfort termico. Isolamento, energia dal legno, le pompe di calore, ma anche di energia elettrica, gas o petrolio, VMC ... Aiuto nella scelta e implementazione, la soluzione dei problemi, ottimizzazione, consigli e trucchi ...
boombusto
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 21
iscrizione: 03/01/22, 21:42
x 1

Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas




da boombusto » 17/05/22, 21:54

Buongiorno,

Sto installando una caldaia a legna accoppiata a gas. In parole povere, il ritorno del riscaldamento -> nel serbatoio di accumulo, l'acqua calda dal serbatoio di accumulo -> caldaia a gas (con vaso per fanghi), uscita caldaia a gas -> rete di riscaldamento.
Ma la domanda è molto semplice, dove mettere il vaso di espansione?
Quale dovrebbe essere il suo volume? Installazione con 15 radiatori.

Merci de votre retour

cordialmente
1 x

Avatar de l'utilisateur
Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 23559
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 4221

Re: dove posizionare il vaso di espansione?




da Obamot » 17/05/22, 23:32

È meglio posizionare il vaso sul piano più alto e all'altezza più alta possibile sopra gli ultimi radiatori.
È molto importante che la stanza sia "al riparo dal gelo".

Il volume dipende anche dal numero di kW dell'impianto e dalla temperatura massima di esercizio.

Ma anche se non è il massimo, con una pompa di circolazione "che va bene", ho visto vasi di espansione accanto alla caldaia...
0 x
— “I fallimenti potranno sempre trarre piacere dalla loro “ratitudine” (perché sono anche topi...)!” (– Cristoforo 1°) 15/06/22
boombusto
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 21
iscrizione: 03/01/22, 21:42
x 1

Re: Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas




da boombusto » 18/05/22, 17:38

Soprattutto i radiatori, è complicato perché i tubi sono nella soletta… non so dove. Nella migliore delle ipotesi è sul circuito che va al piano di sopra.
Attualmente (solo caldaia a gas), è nel locale caldaia, vicino alla caldaia, penso di rimontarlo a meno che non sia meglio sul circuito.
il fatto che ci sia un buffer balloon non cambia nulla infatti lo metto sul ritorno prima del buffer balloon?

Ok per la potenza, proverò a calcolare la potenza di tutti i radiatori.

Grazie per il tuo feedback
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 69630
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 6781

Re: Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas




da Christophe » 18/05/22, 17:54

Non proprio d'accordo con Obamot: generalmente i vasi di espansione sono sul ritorno caldaia...quindi nel locale caldaia. E' presente anche nella maggior parte delle caldaie a gas "moderne"... e forse nelle moderne caldaie a olio (è passato molto tempo da quando ne ho aperta una)

Penso che Obamot confonda con gli scarichi automatici, che devono essere posti proprio in alto! : Mrgreen:

Il suo volume non dipende dalla potenza ma dal volume del circuito, un soggetto per calcolarlo: isolamento termico/calcolare-il-volume-del-vaso-di-espansione-t4106.html

Il 10% del volume del circuito è un buon valore con una buona sicurezza.

Ed ecco un argomento per regolare la pressione del vaso: riscaldamento isolamento / vaso-e-boom-tuning-of-the-pressione-e-mounting-t9118.html
0 x
Avatar de l'utilisateur
Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 23559
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 4221

Re: Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas




da Obamot » 18/05/22, 18:03

Stavo parlando di un vaso di prolunga aperto.

Comunque,

boumbocox ha scritto:Attualmente (solo caldaia a gas), è nel locale caldaia, vicino alla caldaia, sto pensando di rimontarlo
Esatto, se ce n'è già uno, significa che l'intera installazione, con lo stesso numero di radiatori, viene calcolata di conseguenza, quindi non toccare nulla e lasciarlo dov'è. (Il suo volume corrisponde già al numero di radiatori, questo non dovrebbe cambiare in un'installazione ibrida)

boumbocox ha scritto: Ok per la potenza, proverò a calcolare la potenza di tutti i radiatori.
No, non è “la potenza dei radiatori”, ma quella data dalla/e caldaia/e. Senza sbagliare troppo, la portata d'acqua dell'impianto può essere stimata con un mestolo in base alla potenza dell'impianto di riscaldamento sulla base di 10 [litri/kW] (escluso accumulo privato). Se il numero dei radiatori non cambia, sarà solo necessario aggiungere acqua, se il circuito passa attraverso le due caldaie. Ma per il resto, con lo stesso numero di radiatori, il resto del volume d'acqua non cambierà (non dimenticare a fine installazione di spurgare l'aria da tutti i radiatori)

Il riscaldamento dell'acqua da parte della caldaia, provoca un aumento del volume dell'acqua per un fenomeno di dilatazione (come un metallo che aumenta di lunghezza quando viene riscaldato. Questo fenomeno è naturale, è l'espansione dell'acqua.

Notare il coeff di espansione, “%d” ed una funzione dell'aumento della temperatura, che permette di determinare il volume aggiuntivo creato. (volume di espansione) e denotato Vd.

Sia: Vd = CE x %d
Con:
Vd: volume di espansione
CE: contenuto d'acqua
%d: % di espansione

Se una caldaia è da 250 [kW] e funziona a una media di 80 [°C]. Il vaso di espansione dovrebbe essere di 75 litri:

10 × 250 kW = 2500 [l]
Temperatura dell'acqua di 80 [°C],
La dilatazione è del 3%, ovvero un volume di espansione di:
2500 × 3% = 75 [l]

MA, se il numero di radiatori è identico, in linea di principio non ci sarà alcun cambiamento.

Christophe: Avevo lo stesso di quello: ma vaso di espansione chiuso, posta anche accanto alla caldaia, nessun problema:

2ECE1D51-34EA-4710-B308-B756F17AC851.jpeg
2ECE1D51-34EA-4710-B308-B756F17AC851.jpeg (172.45 Kio) Consulté 432 fois
0 x
— “I fallimenti potranno sempre trarre piacere dalla loro “ratitudine” (perché sono anche topi...)!” (– Cristoforo 1°) 15/06/22

sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6972
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 1098

Re: dove posizionare il vaso di espansione?




da sicetaitsimple » 18/05/22, 18:40

Obamot ha scritto:È meglio posizionare il vaso sul piano più alto e all'altezza più alta possibile sopra gli ultimi radiatori.


Quello che descrivi è un vaso di espansione aperto a pressione atmosferica.
Non si fa più, se non eventualmente in ristrutturazione se la vasca è forata.

https://energieplus-lesite.be/technique ... expansion/
2 x
phil59
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 662
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 139

Re: Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas




da phil59 » 18/05/22, 19:41

Quindi, devi indossare anche il palloncino tampone.

Ho un 500L e ce n'è 1.

Ne ho uno sulla caldaia stufa a legna, uno sulla caldaia e uno sullo scambiatore della pompa di calore, che è in cantina.

Tutti sono piccoli, ma il vantaggio è che non costa molto.

Meglio averne diversi, se un codardo è meno serio.

Sono tutti nel seminterrato....

Questa è solo la mia opinione, ma funziona, beh così...
1 x
Forum Econologia = Presto ex "parco giochi all'asilo".
sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6972
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 1098

Re: Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas




da sicetaitsimple » 18/05/22, 20:06

phil59 ha scritto:Quindi, devi mettere anche il serbatoio tampone ......... ecc


Tutto dipende, se hai più fonti di calore (nel tuo caso ce ne sono se ho capito bene almeno 3, caldaia, caldaia e pompa di calore), da come vuoi farle funzionare, in parallelo, in serie o indipendentemente . Quel che è certo è che almeno una è necessaria qualunque sia la configurazione di funzionamento prevista e le relative valvole di intercettazione chiuse o aperte.

Ma normalmente si ha un comune punto di "ritorno radiatore" su cui si può installare il vaso di espansione.
0 x
phil59
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 662
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 139

Re: Dove posizionare il vaso di espansione? Caldaia a legna e gas




da phil59 » 18/05/22, 21:07

E' un po' così, la pompa di calore, non essendo giovanissima, non gira se all'esterno sono meno di 4-5°, o molto molto raramente, perché non ha buone prestazioni a questi tp.

In compenso la stufa gira molto spesso quando siamo lì, e la caldaia compensa la notte.

E a volte, spesso, può essere solo il pallone ad alimentare la casa.

Nella mezza stagione, la pompa a volte può riscaldare il serbatoio abbastanza, durante il giorno, da mantenere il tp in casa.

Per me serve anche un vaso sul pallone, anche se non produce calore, ma lo fa circolare nei termosifoni...
0 x
Forum Econologia = Presto ex "parco giochi all'asilo".


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "riscaldamento, isolamento, ventilazione, VMC, raffreddamento ..."

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 51