Riscaldamento, isolamento, ventilazione, VMC, raffreddamento ...Regolazione della caldaia Easypell

Riscaldamento, isolamento, ventilazione, VMC, raffreddamento ... breve comfort termico. Isolamento, energia dal legno, le pompe di calore, ma anche di energia elettrica, gas o petrolio, VMC ... Aiuto nella scelta e implementazione, la soluzione dei problemi, ottimizzazione, consigli e trucchi ...
Philippe Schutt
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1537
iscrizione: 25/12/05, 18:03
Località: Alsazia
x 9

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Philippe Schutt » 26/12/18, 15:49

Phil31 ha scritto:Ciao a tutti,

Ho difficoltà a regolare la temperatura della mia caldaia easypel. Qualcuno potrebbe spiegare:
L'isteresi, la compensazione sulla scatola elettronica e la compensazione sul termostato dell'interno di so.de.
Merci.

L'isteresi è la differenza di T ° tra l'apertura e la chiusura di un contatto secco. Su una caldaia, la differenza di T ° del corpo scaldante. Tipicamente 10 ° sulle caldaie ad olio. Così una caldaia impostata per tagliare a 60 ° si riaccende solo quando scende a 50 °.
quando si ha una sonda, la mappa creerà un'isteresi per programma.

compensazione
C'è una dispersione delle caratteristiche delle sonde, non misurano il T ° reale, c'è un errore. Ad esempio, la sonda ambiente misura 19 ° mentre è 20 °, oppure la sonda iniziale misura 40 ° invece di 38 °. Questo errore è una costante. La compensazione corregge questo errore.

Dopo di che c'è il risarcimento della legge sull'acqua da parte del termostato ambiente, ma non penso che sia per quello.
0 x

Thomas80
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 13
iscrizione: 04/12/18, 08:13

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Thomas80 » 26/12/18, 20:04

@Philippe Schutt: Sono ai piedi del pendio a 30 ° C e una pendenza di 1.2.
Per il mio conso, vedremo alla fine dell'inverno ...
0 x
Thomas80
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 13
iscrizione: 04/12/18, 08:13

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Thomas80 » 09/01/19, 14:21

Ciao a tutti

Ho ancora due domande:
- Oggi è 4 ° C. Ho un piede per la curva di riscaldamento a 30 ° C e una pendenza a 1,3. Qualcuno potrebbe darmi la formula per calcolare la temperatura teorica di partenza (penso che sia qualcosa come 30 + 1.3 * (T ° chiesto - T ° ext) ma non si attacca alla temperatura teorico visualizzato dalla caldaia 43.9 ° C). Specifico che ho la temperatura richiesta di 19.5 nel soggiorno.
- Seconda domanda: ho una temperatura in uscita di 42,9 ° C e per il ritorno di 39 ° C (visualizzato dal gruppo dei canali 3 della valvola). La differenza sembra normale o troppo piccola? (installazione con caratteri e acciai da radiatori)

grazie in anticipo
Tommaso
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Did67 » 09/01/19, 14:45

È necessario considerare l'ora di inizio nel circuito, dopo averlo mescolato con V3V. Questo è dove si trova il "temp start" (nel circuito). La temperatura della caldaia non significa nulla in quanto vi è la re-miscelazione. La mia caldaia è tra 60 e 75 °, ma il mio 25 parte da non so quanto ...

Quindi due cose:

- se è la temperatura della caldaia, è preoccupante: non è auspicabile che scendano sotto 60 °, a rischio di condensazione

- e infatti, la differenza è piccola per i radiatori con "piccole superfici" ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Did67 » 09/01/19, 14:49

Non ricordo: hai un sensore ambientale attivo ???

L'ora di inizio viene calcolata in base a una formula del tipo (alcune piccole variazioni a seconda del software):

TDep = TPied + slope (setpoint temp - external temp) - k. (Measured internal temp - set temp interno)

k è il fattore del sensore ambiente (da 0 a 10)
0 x

Thomas80
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 13
iscrizione: 04/12/18, 08:13

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Thomas80 » 09/01/19, 16:04

Did67 grazie

Il 42,9 ° C corrisponde alla temperatura dell'acqua per l'avvio nel circuito (non la caldaia che intorno a 68 ° C).

Ho un sensore ambiente con compensazione per 3 ma poiché non c'è il sole oggi la sonda non dovrebbe abbassare la temperatura di mandata.

Per il calcolo della temperatura iniziale, non capisco come la caldaia la calcoli poiché con la tua formula dovrebbe essere più vicino a 49 ° C. Ma come con 42,9 ° C ho la temperatura richiesta ...

Per la piccola differenza tra il flusso e le temperature di ritorno, posso ovviare a questo, ad esempio, riducendo la velocità della circolazione dell'acqua e quale sarà l'impatto?
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Did67 » 09/01/19, 16:34

Se hai la temperatura desiderata, allora va bene.

Potrebbe esserci una discrepanza tra il tuo start termico e il "numero" che il regolamento considera. A causa del metodo di regolazione, è possibile regolare solo con numeri sbagliati!

Bene se hai la giusta temperatura con un delta così basso ...

In linea di principio, la quantità di calore immessa in una stanza o in un alloggiamento risulta dal prodotto del flusso x delta t (differenza di temperatura).

Se aumenti il ​​flusso, il delta t diminuirà ... L'acqua tornerà più calda! Non c'è molto interesse. Per motivi di risparmio energetico (se il tuo circolatore non è di ultima generazione, è un grande consumatore di elettricità, perché anche se consuma solo 50 o 70 W, sono le ore e ore!). La nuova generazione è molto meno avida, al punto che una sostituzione è "redditizia" (recuperi la tua partecipazione in pochi anni!).
0 x
Thomas80
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 13
iscrizione: 04/12/18, 08:13

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Thomas80 » 09/01/19, 16:47

Il mio circolatore è nuovo di zecca quindi deve consumare poco.
Quindi quando raggiungo la temperatura desiderata non è necessario modificare il delta? L'aumento porterà ad un conso maggiore perché l'acqua di ritorno sarebbe più fredda e quindi più ernergivora per riscaldarsi: ho capito tutto : Cheesy: ?
0 x
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 13581
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 4617

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Did67 » 10/01/19, 14:00

Thomas80 ha scritto:Il mio circolatore è nuovo di zecca quindi deve consumare poco.
Quindi quando raggiungo la temperatura desiderata non è necessario modificare il delta? L'aumento porterà ad un conso maggiore perché l'acqua di ritorno sarebbe più fredda e quindi più ernergivora per riscaldarsi: ho capito tutto : Cheesy: ?


1) Perfetto. È quindi a basso consumo (è obbligatorio da alcuni anni).

2) No, l'argomento non è buono. Conso è una questione di calorie "in fuga" da un lato, che deve essere prodotta dall'altro (nella caldaia, dove genera il consumo).

Vi ricordo che la quantità di energia trasportata è il prodotto della portata per la differenza di temperatura.

Le ragioni per non alzare troppo la temperatura e rallentare i circolatori, che porterebbero a un delta più alto (l'acqua "passa" meno velocemente nel radiatore), sono le perdite (fuori dall'alloggiamento - più i tuoi tubi, il circolatori, i V3V sono caldi e più si irradiano e perdono calore nel locale caldaia).

Abbassare troppo la temperatura e aumentare la velocità (per portare la stessa quantità di energia) è ridurre il divario, ridurrà le perdite, ma aumenterà il consumo della pompa! Potresti riuscire a scalfire la resa di 0,5%. Ma moltiplica la tua conso elettrica con 2 o 3 !!!

Normalmente, un radiatore, per la potenza visualizzata sull'etichetta, perde 10 °. Se la distanza è minore, la sua potenza sarà inferiore.

È quindi necessario, come spesso nella vita, cercare un compromesso !
0 x
Thomas80
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 13
iscrizione: 04/12/18, 08:13

Re: impostazione della caldaia Easypell

Messaggio non luda Thomas80 » 10/01/19, 18:13

Ok, andrò un po 'oltre.
Ma inoltre, la portata del circolatore può essere regolata o gestita dal regolamento?

E ho un'altra domanda. A volte sento parlare del punto di rugiada. Poiché la mia caldaia ha una temperatura di ritorno intorno a 40 C, non ci sono creste del punto di rugiada?
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "riscaldamento, isolamento, ventilazione, VMC, raffreddamento ..."

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Exabot [Bot] e gli ospiti 4