Consumo sostenibile: consumo responsabile, punte di dietaLa carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Consumo e di dieta sostenibile e responsabile suggerimenti al giorno per ridurre il consumo di energia e di acqua, rifiuti ... mangiare: preparazioni e ricette, trovano il cibo, le informazioni conservazione stagionali e locali in buona salute cibo ...
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7181
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 518

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Ahmed » 23/02/17, 21:57

Quello che sembrava interessante in circa Florence BurgatQuesto è in primo luogo l'argomento antropologica di un desiderio di affermare spese dell'animale, invece l'interrogazione, o almeno interrogazione, l'importanza di caccia uomo preistorico (con grande sfocatura che questa etichetta tag).
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."

Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Janic » 24/02/17, 09:07

Ahmed ciao
Quello che sembrava interessante in merito Florence Burgat è innanzitutto l'argomento antropologica di un desiderio di affermare spese dell'animale, invece l'interrogazione, o almeno messa in discussione, l'importanza della caccia nel uomo preistorico (con grande sfocatura che questa etichetta tag).

in realtà questo è vaghezza interessi scientifici pseudo utilizzati per giustificare il nostro comportamento attuale nel telaio, come sfocatura di evoluzione.

Florenc Burgat ha anche detto:
Uno della mia tesi principale è che l'istituzione della dieta a base di carne perpetua un rapporto mortale con gli animali.

Io in realtà non condivido questo punto di vista! Infatti, in alcune circostanze, come in alcune aree in cui le piante sono mancanti (deserti, le regioni glaciali) carne rimane l'unico cibo disponibile e non credo in un rapporto mortale in queste circostanze lì. Allo stesso modo il nomadismo richiede anche trovare sostentamento in prodotti disponibili sulle piste durante il viaggio e il cibo rimanente più facile a piedi.
Come contro le nostre società, questa non è una relazione mortale per gli animali che si vedono, ma si tratta di una serie di omicidi sostituire la voglia di uccidere, che esiste in ognuno di noi per: il capo, il suo coniuge passeggiate della vita, ecc ... e può essere scaricata in questo modo. Questi sono gli olocausti, genocidi, le guerre che esprimono anche la necessità per il rilascio per la morte di un altro.

Più interessante questo aspetto:
Era un ambiente banale, al momento della morte, senza particolare crudeltà, ma qualcosa ha catturato la mia faccia: mi sono reso conto che mangiare carne, ho partecipato al processo di uccisione. Ovviamente, avevo sempre saputo! Ma è come fino ad allora ho fatto è stato solo a metà cosciente. Ho mangiato e anche comprato carne senza pensare. Allora ho preso la decisione di non essere complice. E la rappresentazione di festa della carne è stato sostituito nella mia mente una realtà morbosa.

Non credo sia la chiave per cambiare le abitudini che sono simili ai nostri altri animali compresi noi stessi, anche se il soprannome scientifico religioso-culturale vuole creare una distinzione che serve solo a giustificare il nostro spirito di dominio sugli altri , chiamando quelle altre più bassa, e lo stesso è autoqualifiant superiore, facendosi giudice e giuria. Si è così radicata che persino si utilizza la formula: "Questo è da un lato l'argomento antropologico un desiderio di affermarsi a scapito di l'animale, "Come sentito il gli animali non umani come se non stessero facendo parte.
Questo può sembrare un dettaglio, ma che è importante perché ci separa o no i resti di altri animali.
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5819
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 283

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda sen-no-sen » 24/02/17, 10:47

Ahmed ha scritto:Quello che sembrava interessante in circa Florence BurgatQuesto è in primo luogo l'argomento antropologica di un desiderio di affermare spese dell'animale, invece l'interrogazione, o almeno interrogazione, l'importanza di caccia uomo preistorico (con grande sfocatura che questa etichetta tag).


Analisi Florence Burgat è apparentemente basata su un approccio freudiano.
Ho davvero fatica a pensare che le persone consumano la carne di sedersi loro dominio con una volontà (felice?) Per masticare, digerire e defecare un animale .... :Rotolo:
La maggior parte delle persone amano gli animali, ma la loro simpatia è stato rapidamente in corto circuito per le loro abitudini (programmazione ...), causando un fenomeno di dissonanza cognitiva.
Come menzionato JanicIl consumo di carne è soprattutto in molte parti del mondo hanno bisogno di cibo.
Nei paesi industrializzati il ​​consumo di prodotti a base di carne è soprattutto culturale, e mantenere i contatti con l'aumento del potere d'acquisto.
Si tratta di un fenomeno di imitazione delle classi dominanti che cade rapidamente (le forze di mercato economico) nella sfera di mangiare e pratica di massa.

A livello individuale sembra che al giorno d'oggi le popolazioni dei paesi industrializzati sono molto più attenti al rispetto per gli animali che condividono il passato.
Così un numero molto elevato di cittadini è contraria alla corrida alla vivisezione o di allevamento industriale.
Questo non è sempre stato il caso, in particolare in alcune regioni in cui era consuetudine di gettare una capra dalla cima di una torre, bruciando vivo della Cub, la cattura di un gatto per la coda e gettarlo contro un muro e altri abomini ...
Eppure i suoi tempi non molto tempo fa è stato caratterizzato da un consumo di carne molto più basso di oggi ...
Quindi si può facilmente dedurre che le pratiche barbariche di agricoltura industriale, eminentemente "dimenticato" da parte di persone, è una conseguenza di economicismo e l'imitazione di massa dei fenomeni, l'attuazione del mercato * economica, più di desideri inconsci.

Ironia della sorte non ha mai era molta simpatia per gli animali che oggi e non ha mai avuto così tanti massacri tutto azimut (allevamenti intensivi, la vivisezione, la deforestazione, la caccia), e non c'è mai stato come lo sport contemporaneamente obesi, show cooking mai molto e .... fast foodMai come molti verde discorso e inquinamento ... che corrisponde alla fase di soggettività caratterizzata da cognitiva prelude massa dissonanza a collassare.




* Questo è anche lo stesso fenomeno è al lavoro nello sci ...
Molte persone sono lo sci, non per amore dello sport alpino, ma perché era nel loro insidiosamente insinuarsi nel cervello ...
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7181
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 518

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Ahmed » 25/02/17, 12:50

Non so (non avendo letto il libro in questione) si tratta di un approccio freudiano o * solo simbolico, ma è certo che il nostro rapporto con l'animale rimane qualcosa di difficile a causa specificamente irriducibile nostra parte animale, non facile da prendere (e in transumanesimo magnifica strategia di bypass).
Certo, capisco le sue argomentazioni, ma non credo che siano in contraddizione con circa Florence Burgat. L'altro punto che ha messo in avanti era l'incertezza circa il consumo di carne durante il lungo periodo della preistoria e, aggiungo, il ruolo familiare del rapporto tra la caccia e la religione.
Credo che la simpatia diffusa per gli animali è quello di essere in relazione, come tutti dissonanza cognitiva si parla, con la specializzazione: solo un piccolo numero di persone che sono in contatto con la realtà del legame tra animale e carne. In secondo luogo, dobbiamo distinguere tra ondata di simpatia per la fauna selvatica che è limitata ai suoi elementi più visibili o glamour (chi se ne frega rospi, lombrichi o serpenti?) E gli animali domestici per i quali è mostre a volte sconcertante proiezione antropomorfa.

* Trovo la sua osservazione molto pertinente su cannibalismo.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Janic » 25/02/17, 13:08

e, aggiungo, il ruolo familiare del rapporto tra la caccia e la religione.

nonostante i molti anni di studio sulla Bibbia, non ho mai notato il rapporto, come quel corso di insegnamento! Può essere più preciso?
Per le religioni diverse da quelle che provengono da questa fonte, non ho alcuna opinione, naturalmente.
Volevo anche aggiungere, invece ripetere, circa le uccisioni su "animali" che, se ogni consumatore doveva uccidere consuma, i vegetariani esplodono in numero di colpo e come siamo nell'era della fiera agricola esso sembra strano che muoiono sostanziale non sono rappresentati, ossia macelli e sistema di macellazione in loco. :il male:
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest

Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7181
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 518

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Ahmed » 25/02/17, 14:00

Ho parlato del rapporto tra religione e la caccia nella preistoria, niente a che vedere, dunque, con la Bibbia ... Forse avrei dovuto piuttosto parlare di religione o religiose pratiche / sacre ...

Ton "sembra strano" è, ovviamente, ironico: non vedo l'offerta per i bambini della scuola per fulminare ogni suino, o anche solo un pollo ... La fiera agricola è la mostra degli animali "felice di essere utile! "
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Janic » 25/02/17, 15:04

Ton "sembra strano" è, ovviamente, ironico:
non a tutti, questo è il primo grado.
Per confronto, la fiera agricola presentata ai bambini, è come la storia della bella principessa e il valoroso cavaliere, ma che non parla regole della signora, malattie a trasmissione sessuale, la pillola che promuove cancro, gravidanze difficili, ecc ... che non è l'aspetto suggestivo della prima parte, ma piuttosto la realtà.
Non riesco a vedere l'offerta per i bambini della scuola per fulminare ogni suino, o anche solo un pollo ...
Questo è ciò che è stato fatto nel paese senza questo salone che nasconde la realtà ... sanguinosa! [*]
Mentre sarebbe impedire qualsiasi genitore, educatore, per offrire loro"Per" fulminare "ogni un'insalata o anche solo una mela....
La fiera agricola è la mostra degli animali "felice di essere utile per noi"!
Questo è naturalmente ironico! :D
Perché questi "cari animali" (che non hanno nulla a che fare medaglie) finiranno senza alcuna emozione o il riconoscimento al macello.

[*] Carnivora educare il loro piccolo faccia la realtà della caccia e della morte di prede assumere pienamente, permettendo loro di farlo. Gli educatori dovrebbero essere felici di preparare i giovani per il loro futuro ruolo assunto "carnivoro", piuttosto che nasconderli, vergognoso, Tuttavia hanno la pretesa di essere la loro natura biologica: uccidere per alimentare! :il male:
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
Avatar de l'utilisateur
sen-no-sen
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5819
iscrizione: 11/06/09, 13:08
Località: Alta Beaujolais.
x 283

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda sen-no-sen » 25/02/17, 19:40

Ahmed ha scritto: L'altro punto che ha messo in avanti era l'incertezza circa il consumo di carne durante il lungo periodo della preistoria e, aggiungo, il ruolo familiare del rapporto tra la caccia e la religione.


Non sembra necessario arrivare a tanto, lo studio delle tribù primitive mostra che il consumo di carne è una tendenza globale, e questo per le esigenze alimentari di ragioni.
Nella misura in cui le società come primitive sono energia non dissipativo, sembra che questo è l'animismo che è tassato come una struttura di credenza e il rapporto tra caccia e la tendenza al rituale, soprattutto per motivi di conformità.
le società primitive presto hanno capito il concetto di morte e prelievi sono stati di solito accompagnata da una serie di rituali per attirare i buoni auspici di spiriti.
E 'difficile indicare le prime credenze (ci sono più di 100 000 anni) ma sono state apparentemente basata sul culto dei morti e gli spiriti della natura, le prime forme di sciamanesimo apparentemente indotti fosfeni (immagini residue causate dalla luce forte) o il consumo di prodotti che favoriscono "contatti" psicotrope.
0 x
"Genius talvolta si compone di sapere quando smettere" Charles De Gaulle.
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7181
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 518

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Ahmed » 27/02/17, 18:29

Sen-no-sen, Lei scrive:
Ho davvero fatica a pensare che le persone consumano la carne di sedersi loro dominio con una volontà (felice?) Per masticare, digerire e defecare un animale .... :Rotolo:

Senza dubbio questo non si può ritenere consapevolmente, ma il successo delle idee transumaniste indica chiaramente il rifiuto del lato animale della nostra e, come risultato finale, la distruzione umana a favore della macchina. Un uomo "meccanico" Può immaginare qualcosa di diverso da una continuazione della razionalità performativo che anima?
Vedo una continuità nella riprovazione della natura, gli animali e ci fa lei e li incarna. Ho detto che mi riferisco all'aspetto obiettivo del nostro comportamento e non la nostra soggettività individuali ...

Inoltre:
Non sembra necessario arrivare a tanto, lo studio delle tribù primitive mostra che il consumo di carne è una tendenza globale, e questo bisogno per scopi alimentari.

Il problema è che l'infanzia dell'umanità rappresenta un periodo tale che è presuntuoso contare sullo stile di vita degli ultimi società primitive come abbiamo descritto la recente scienza dell'antropologia e per trarre conclusioni rilevanti.
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: Carne in Francia e nel mondo: la produzione, conso ...

Messaggio non luda Janic » 27/02/17, 18:40

Il problema è che l'infanzia dell'umanità rappresenta un periodo tale che è presuntuoso contare sullo stile di vita degli ultimi società primitive come abbiamo descritto la recente scienza dell'antropologia e per trarre conclusioni rilevanti.
effettivamente! Antropologia si basa quasi esclusivamente sul discorso dell'evoluzionismo e transumanesimo è solo un'estensione attraverso la tecnologia sostituendo una natura inadeguata e imperfetta, che porta a una sorta di immortalità ", a "che è, del resto, anche, che l'estensione del discorso religioso. Tweedledum / Tweedledee! 8)
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Torna a "Consumo sostenibile: consumo responsabile, dieta suggerimenti e trucchi"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 1