motori speciali, brevetti, riduzione del consumo di carburanteIl risparmio di carburante con l'acetone?

Suggerimenti, consigli e suggerimenti per abbassare il consumo, processi o invenzioni come i motori convenzionali: il motore Stirling, per esempio. Brevetti miglioramento della combustione: trattamento al plasma iniezione di acqua, la ionizzazione del combustibile o ossidante.
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

Messaggio non luda lau » 30/11/05, 12:12

André dice: e tu (tabarnacolo) ci fai delle lezioni con una striscia di acetone, ma educati sul petrolio e vedrai che merda mette nel super, specialmente benzole
e non improvvisamente 4 onzes e molti altri prodotti che non dirà.
Vedi anche cosa mette negli oli motore ....


Beh, mi scuso se ti sei sentito offeso.
Con tutto ciò che diciamo sull'acetone, ho pensato che aggiungesse "il male sul male" ..
Ricordo il periodo in cui avevo una fabbrica di profumi non lontano da casa mia con un camino nero fumante; ogni volta, nel paese in cui alcune persone potevano sentirsi in colpa per un singolo atto di inquinamento, dicevano: "E lui con il suo camino! non inquina più ?? !!" ... Non è con questo tipo di ragionamento schifoso che faremo cambiare le cose ... Spero che tu non abbia questa mentalità con il pretesto di fare qualche pessimo risparmio.
Per me, la migliore economia è lasciare l'auto nel garage ed evitare viaggi inutili ... ovviamente il più possibile.
Al mio livello cerco solo di essere il più rispettoso possibile essendo responsabile dei miei rifiuti. Alcuni contadini non fanno lo stesso quando gettano il loro olio drenato vicino alla piscina di legno o prendono l'auto per 100 metri!
Conosco il mondo contadino come la mia tasca e le azioni di pochi non sono belle da vedere (aggiungendo diesel nel trattamento delle ciliegie al momento del ritiro, ad esempio), ma non direi di più per non screditare il professione.
Anche a livello di coscienza, seminare OGM per fare soldi è irresponsabile ai miei occhi (sempre più chmps nel sud-ovest).
In questi giorni ho intenzione di installare un pantone sulla mia auto, molto felice se posso risparmiare sui miei costi di carburante, ma anche felice se posso ridurre le mie emissioni inquinanti.
D'altra parte mi sono sempre rifiutato di guidare alla HVB, ci vogliono 1,2 L di olio combustibile per produrre 1L di petrolio (non molto ecologico) più la differenza di prezzo non è ai miei occhi non abbastanza significativa per tutti i problemi causati da questo prodotto (conservazione lontano dal freddo> 4 ° c, fornitura congiunta perché la nostra regione non lo produce, pompa dell'olio non operativa per questo tipo di prodotto, cambio del filtro dell'olio più frequente, non legale in auto: con pantone che produce 2 !, prodotto senza futuro ai miei occhi in vista delle tecnologie emergenti, ecc.)
Per quanto riguarda lo zio Sam, che ha sempre rifiutato gli accordi di kyoto, cosa vuoi che faccia? Queste persone hanno basato la loro economia sul petrolio, con un texano al potere è peggio!
Con gli uragani che hanno ricevuto in bocca, non sembravano ancora capire che qualcosa stava andando storto ... nonostante le ingiunzioni di eminenti glaciologi.
Ogni volta che l'uomo concentra tutti i suoi interessi sul denaro, corre verso la sua perdita ...
Ecco André, mi conosci un po 'meglio e mi dispiace se ti saresti sentito attaccato.

PS: non hai avuto bisogno di insultarmi: ("Tabarnacle") siamo tra persone civili : Wink:
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 30/11/05, 12:48

Con contro ho sempre rifiutato di guidare alla HVB, ci vogliono 1,2 L di olio combustibile per produrre 1L di olio (non molto ecologico)


Questo valore è falso e deriva dai detrattori di HVB... per convincerti, calcola la quantità di olio combustibile che un agricoltore avrebbe trascorso un anno coltivando 50 ettari di colza / girasole.

Uno ha produce circa 800 L per ettaro? 50 * 800 * 1.2 = 48 L .... o un costo di circa 000 € con carburante a 28 € mentre l'olio viene venduto (nella migliore delle ipotesi) 000 € o un guadagno di .. .0,6 € !! 0,7-28 = 000!

Quindi, se il tuo valore fosse vero, il costo del carburante = guadagno LORDO (senza tasse) del contadino ... tenendo conto delle altre spese (molte) che il contadino perderebbe denaro lavorando ... Qual è ovviamente non è vero (anche se non guadagnano bcp / ore trascorse)

I ragazzi che ti danno tali valori sono semplicemente LEADER che hanno interesse a mentire da qualche parte.

Penso che la realtà debba essere vicina al 10% di questo valore ... per il carburante ... parliamo di un consumo per ettaro di circa 50-100 litri all'anno.

Attenzione, d'altra parte, se prendiamo in considerazione tutti i prodotti petroliferi (fertilizzanti per esempio) che entrano nella cultura, ci avvicineremo al tuo valore forse (e ancora dubito ...) .... ma poi dovrebbe anche essere fatto PER IL PRODOTTI A OLIO (tenendo conto di: guerra petrolifera, prospezione, estrazione, raffinazione ...) ... ma l'attuale politica prevede emissioni di CO2 km.veicoli ... quindi in modo schietto ...

O siamo onesti o non lo siamo !!

Sono sicuro che troverai valori più realistici su questi siti: https://www.econologie.com/annuaire/huil ... -0010.html
Dernière édition par Christophe il 10 / 06 / 08, 19: 19, 1 modificato una volta.
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

Messaggio non luda lau » 30/11/05, 13:17

Ok! Per sapere ancora se non ci sono sussidi sui semi oleosi che rendono possibile la vendita del petrolio a basso prezzo ... e purché il petrolio non subisca nuovi aumenti!
Quando ho detto che ci vuole un po 'più di olio per produrre olio, è il prodotto finito dopo aver premuto e filtrato, ma ammetto che le guerre per l'olio sono inaccettabili.
Io il giorno in cui sono rimasto deluso, è stato quando ho letto un file su questo argomento (dovrò metterlo le mani) dove si diceva che se coltivassimo tutta la terra coltivabile di mondo solo per produrre petrolio da trasporto, non basterebbe a sostituire il petrolio.

Immagine
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 9

Messaggio non luda Andre » 30/11/05, 18:21

Buongiorno,
Questa non è la mia materia preferita, i risparmi e se ho usato le lingue dei boscaioli che è un linguaggio molto comune qui, è solo per farti reagire, non per insultarti.
Sono in una posizione molto sbagliata per parlare di economia, brucio ogni anno solo per camminare in aereo circa 3000 litri di benzina e non vorrei contare su quella delle auto con una cilindrata superiore a 3 litri, non parlerò nemmeno con te consumo di acqua.
Ho un po 'lo stesso ragionamento di ZAC sulla nostra condizione di vita, ed è necessario che viviamo in contesti diversi.
Ciò che trovo anormale è che poniamo tutti i fardelli dell'inquinamento sui comuni cittadini e che inoltre cerchiamo di renderli informatori che si controllano e che si denunciano, il problema deve essere stabilirsi a livello dei leader, quando la Cina industrializzerà tutta l'Europa, sarà un calo di fronte all'inquinamento che genererà questa massa umana ...
Se avessi lavorato in grandi industrie Acciaieria, fonderia di alluminio vedresti come gestisce l'inquinamento, prendono i sussidi per investirli in sistemi di antinquinamento che li riportano indietro, eccetera. Passo che sarebbe troppo lungo ...

Per tutto l'inverno, quando il tempo è bello, volo intorno ai laghi ghiacciati e il principale commercio del freddo proviene da clienti francesi.
che di solito arrivano 1 settimana, tutti gli chalet sono pieni e prenotati in anticipo, per alcuni lo è (ricompense dal loro datore di lavoro) A prima vista pochissimi sono inclini a usare la slitta trainata da cani, solo una volta per le foto , gli altri si imbarcano sulle motoslitte e rotola a fondo da un'estremità all'altra del lago, brucia 100 litri di benzina al giorno, non credo che si occupi dell'inquinamento. fa bene alla nostra economia, vanno nei ristoranti a comprare souvenir e tornano in estate e rendono la nostra attività così fredda.

Non sono sicuro che tutti i tuoi concittadini pensino come te,
Ho spesso conversazioni con questi vacanzieri, faccio occasionali tour in aereo.

Il consumo e l'inquinamento sono relativi
dopo aver discusso a fondo con un green che mi ha sostenuto che un tosaerba ha inquinato più di un grosso camion semirimorchio!
Il termine sprecato è ancora secondo l'abbondanza di materia locale
Qui, l'acqua è abbondanza, viene utilizzata per innaffiare il prato o l'aria condizionata, non importa, ma il ragazzo che vive nell'acqua del deserto per lui non è nemmeno per lavarlo, lo tiene per bere.
In termini di valutazione dell'inquinamento dipende da cosa confrontiamo se è per abitante o per area di terra, qui siamo 7000000 di abitanti circondati da foreste e laghi che non possiamo confrontare con 60 su un territorio 000 volte più piccolo.
Quando guardo il metodo di calcolo, arrivo allo stesso calcolo del rasaerba e del camion.

Andre
0 x
Avatar de l'utilisateur
Misterloxo
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 480
iscrizione: 10/02/03, 15:28
x 1

Messaggio non luda Misterloxo » 30/11/05, 20:23

[HS] Beh, se vado in vacanza in Canada, affitto una piccola cosa non lontano dalla casa di André e gli chiedo se mi accetta come apprendista (è la moda con noi) pantoniser / tuttofare :o
In questo modo è una vacanza utile e autentica con persone reali.
Non come questi tour, in cui le guide ci trasportano da una trappola per turisti in modo da poter ottenere più grano possibile (le guide devono avere una comunicazione su ogni autobus che portano).
[/ HS]
0 x
Imparare la disobbedienza è un processo lungo. Ci vuole una vita per raggiungere la perfezione. "Maurice Rajsfus
Pensare è dire di no. "Alain, filosofo

Avatar de l'utilisateur
binbins4
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 165
iscrizione: 27/12/04, 09:46
Località: Ginevra (Svizzera)

Messaggio non luda binbins4 » 30/11/05, 21:26

lau! . sai quanto olio serve per ottenere 1lt di benzina alla pompa, circa 3lt (trasporto, raffinamento, ...)
sai anche che è possibile coltivare biocarburante in mare?
con alghe, circa 6 volte più che sulla terra
se le compagnie petrolifere e gli stati non mettessero i bastoni nelle ruote delle soluzioni ci sarebbero.

in ogni caso, aggiungendo acetone nel mio golf
il costo diminuisce del 60%
40% HC
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 30/11/05, 21:45

Per le alghe da biocarburanti, è qui: https://www.econologie.com/les-micro-alg ... -1860.html
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
L'ex Oceano
modérateur
modérateur
post: 1569
iscrizione: 04/06/05, 23:10
Località: Lorena - Francia
x 1

Messaggio non luda L'ex Oceano » 30/11/05, 22:10

L'acetone è meno tossico del benzene ma tutto è tossico a seconda della concentrazione.

Ad esempio, se bevi troppo alcol idrogeno, noto anche come DHMO, i tuoi elettroliti perdono attraverso i reni e questo può portare alla morte. Allo stesso modo se lo respiri nella sua forma liquida ...

In breve, tutto è come sempre una questione di dosaggio (come l'alcol in una bevanda) e di scelta.

La priorità è ridurre l'inquinamento provocato dai trasporti. La maggior parte dei conducenti dirà che sono preoccupati, ma quanti agiranno.

Provare - dal momento che sono in fase di test in relazione al consumo che influisce direttamente sulla quantità di CO2 emessa nell'atmosfera - per ridurre le emissioni di CO2 grazie all'incorporazione di alcuni composti leggermente tossici nel carburante, può portare a autista per agire.

Allo stesso modo, testerò successivamente il turbolatore tra il filtro dell'aria e l'iniezione al fine di migliorare l'evaporazione del carburante e ridurre i consumi e indicare ogni volta gli effetti sul mio consumo. È anche una soluzione semplice, che può ispirare i conducenti ad agire.

Penso che dobbiamo trovare soluzioni semplici che consentano a tutti di sbarazzarsi di "grandi gruppi" al fine di rimuovere una piccola dose di CO2 dall'atmosfera. Più semplice e facile è capire e installare, o gestire, più attori ci saranno. Più siamo, più peso dovremo adottare un atteggiamento diverso dai nostri rappresentanti eletti (attraverso la legislazione, tra le altre cose, la tassazione dei veicoli che emettono molta CO2 e sgravi fiscali per quelli a basse emissioni) e i grandi gruppi che imporre le loro azioni senza che siamo in grado di fare nulla.

In breve, può sembrare utopico, ma versando i miei pochi ml di acetone nel mio carburante e continuando gradualmente la mia strada, questi tipi di pensieri mi attraversano la mente ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

Messaggio non luda lau » 30/11/05, 22:20

binbins4 ha scritto:lau! . sai quanto olio serve per ottenere 1lt di benzina alla pompa, circa 3lt (trasporto, raffinamento, ...)
sai anche che è possibile coltivare biocarburante in mare?
con alghe, circa 6 volte più che sulla terra
se le compagnie petrolifere e gli stati non mettessero i bastoni nelle ruote delle soluzioni ci sarebbero.

in ogni caso, aggiungendo acetone nel mio golf
il costo diminuisce del 60%
40% HC


Ecco perché frequento questo tipo di forum e il sito in particolare: imparare :!:
e per quanto riguarda le alternative:
https://www.econologie.com/forums/decouverte ... t1225.html

una domanda: il tuo golf è un diesel? quanto carburante risparmi? cosa sarebbe con il sistema pantone (fuel / acetone + gas geet)?

André, mi sto unendo a "MisterLoXo", sarebbe un piacere conoscerti ...
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!
Avatar de l'utilisateur
L'ex Oceano
modérateur
modérateur
post: 1569
iscrizione: 04/06/05, 23:10
Località: Lorena - Francia
x 1

Messaggio non luda L'ex Oceano » 30/11/05, 22:44

Penso che il consumo di un veicolo abbia un minimo teorico, funzione del motore, di tutte le resistenze da superare (aria, deformazioni pneumatiche, attrito nelle trasmissioni, nel cambio e nel motore), dell'efficienza del motore , età del conducente (scherzo) ...

Il motore ha lasciato la fabbrica più o meno lontano da questo minimo e i vari dispositivi che aggiungeremo consentiranno di avvicinarsi asintoticamente a questo minimo, riducendo l'inquinamento del motore (emissioni di CO2, CO, HC , NOx).

Successivamente, è una questione di facilità o costo da installare nel veicolo.

Esempio, se il minimo teorico del mio veicolo è 5L / 100km

Con la mia guida consumo tra 6,24 e 7,5L / 100km

Uso un dispositivo 1 che riduce il mio consumo del 10%, consumerò tra 5,6 L e 6,7 L / 100.

Aggiungo un dispositivo 2 che riduce anche il mio consumo del 10%, lo farò tra 5,1L e 6L

aggiungendo un terzo dispositivo che riduce anche del 3%, non avrei quasi nessun guadagno, poiché il minimo teorico del motore è 10L / 5 km. Consumo quindi tra 100L e 5L ...

Il tutto è dopo aver selezionato tra ciascun dispositivo, quelli che permetteranno di ottenere il miglior guadagno con i minimi vincoli - è economico :P
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "motori speciali, brevetti, la riduzione del consumo di carburante"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 5