Economia e finanza, la sostenibilità, la crescita, il PIL, i sistemi fiscali ecologicieconology ricerca

Economia attuale e sviluppo sostenibile compatibile? La crescita del PIL (a tutti i costi), lo sviluppo economico, l'inflazione ... Come concillier l'economia attuale con l'ambiente e lo sviluppo sostenibile.
operrin
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 30/10/05, 16:20

econology ricerca

Messaggio non luda operrin » 12/11/05, 17:28

hi,

Sono al 4 ° anno all'INSA di Lione e devo realizzare un "progetto personale in discipline umanistiche". Dato che sono interessato all'econologia, ho deciso di fare ricerche su questo argomento.

Ci ho già pensato molto, ma ora devo trovare un problema specifico per affinare la mia ricerca.

Ecco cosa mi piacerebbe affrontare per ora:
Introduzione - problematica

Definizioni e aspetto del concetto?
- sviluppo sostenibile, sviluppo sostenibile
- econologia
(alla fine di questa parte, sappiamo cosa sono l'econologia e lo sviluppo sostenibile in generale, ma anche a livello giuridico, politico ...)

Il posto dell'econologia in relazione allo sviluppo sostenibile
- obiettivi e attori
- campi di applicazione
(alla fine di questa parte, sappiamo che l'econologia e lo sviluppo sostenibile sono complementari)

Le difficoltà dell'econologia di imporsi
- integrazione in dogana
- chi sostiene questo concetto (economisti, ecologi, giornalisti, politici ...)
(alla fine di questa parte sappiamo che l'econologia fa fatica a staccarsi dallo sviluppo sostenibile e ad essere accettata da tutti)

Conclusione

Da qui il roblematic:
"Econology, un complemento represso allo sviluppo sostenibile? "


Voila, quindi vorrei sapere cosa ne pensi. Questo problema è ancora troppo generale (devo scrivere 20 pagine)? cosa ne pensi delle diverse parti?

E inoltre, cosa ne pensi del confronto sostenibile tra devon / econology? Hai definizioni chiare di dvpt sostenibile e dvpt sostenibile?

Qui per il momento, sto ascoltando tutti i tuoi commenti!

Grazie ea presto!
Oliva
0 x

operrin
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 30/10/05, 16:20

sempre questo PPH

Messaggio non luda operrin » 21/11/05, 20:57

Buongiorno,

Ti solleverò nuovamente riguardo alla mia richiesta per il mio progetto sull'econologia ...

Sono sempre pronto ad ascoltare i tuoi suggerimenti e commenti. Per questo, vorrei farti alcune domande:
- cos'è l'ecologia per te?
- e l'economia?
- ed ecologia?
- qual è la differenza tra sviluppo sostenibile ed econologia secondo te?

e se hai altre cose da dire, grazie !!

A presto !

Oliva
0 x
Rulian
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 686
iscrizione: 02/02/04, 19:46
Località: Caen

Messaggio non luda Rulian » 22/11/05, 00:11

Ciao Olivier!

Il tuo problema è molto interessante ma devi stare attento perché i concetti che devi gestire per scrivere il tuo documento sono in qualche modo indefiniti. Lasciami spiegare:

- "Sviluppo sostenibile". Ecco esattamente un'espressione che può essere utilizzata in tutte le salse. Nel suo primo senso, include nientemeno che il commercio equo, l'azione umanitaria, le energie rinnovabili, la protezione dell'ambiente e delle specie, le politiche sociali ... Odio questo termine proprio perché è un rovinare tutto in disordine. Quando sai che potresti leggere "sviluppo sostenibile" sulla home page dell'OPEC un anno o due fa, ti faccio immaginare quanto questo tipo di terminologia sia secondo me da evitare. O forse non hai bisogno di 20 pagine, ma 200 ...

- Econologia. È un concetto interessante, che ci unisce in questo sito Web. Tuttavia, questa non è di per sé un'idea molto sviluppata. Esiste sicuramente materiale per spingere l'analisi dell'econologia secondo diversi assi (legge, economia, società, ambiente ...) e io stesso ho diverse idee su questo argomento. Tuttavia, nulla è stato veramente fatto in questo settore. Sarà quindi difficile trovare scritti o autori per supportarti. Inoltre, scommetto che il concetto di econologia è diverso tra i visitatori abituali di questo sito. Occorrerebbero lunghi dibattiti per chiarire il contenuto, ma l'econologia non ha l'ambizione di diventare una sorta di ideologia come ha fatto più o meno lo sviluppo sostenibile.


Personalmente, definirei l'econologia semplicemente come un mezzo per lo sviluppo di energie rinnovabili. Questo approccio è molto semplice: le energie rinnovabili devono essere competitive per svilupparsi. Oggi c'è consenso sull'interesse delle energie rinnovabili, non c'è bisogno di tornarci. Piuttosto, l'econologia è una strada per il massiccio avvento delle energie rinnovabili. Che tu lo approvi o no, la legge del mercato è quella che è, e le energie rinnovabili non possono liberarsene, altrimenti rimarranno marginali. L'ecologia deve quindi fare rima con l'Economia, nel senso di attività economica ma anche nel senso di un costo inferiore per l'utente.

E questa idea di econologia è valida non solo per le energie rinnovabili (produzione) ma anche per tutto ciò che riguarda il controllo dell'energia (che consiste nel ridurre il consumo di energia).

Quindi, per concludere, l'econologia è solo un mezzo, le energie rinnovabili e la gestione dell'energia sono il fine di questo mezzo, e lo sviluppo sostenibile è un concetto tanto vasto quanto indefinito che integra energie rinnovabili e gestione dell'energia, insieme a molte altre cose che non hanno necessariamente molto a che fare con le energie rinnovabili.

Voila, ci sono almeno 2 pagine lì : Lol:
0 x
Rulian
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 686
iscrizione: 02/02/04, 19:46
Località: Caen

Messaggio non luda Rulian » 22/11/05, 00:15

Non dimenticare di inviarci il tuo documento al termine.
0 x
operrin
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 30/10/05, 16:20

grazie

Messaggio non luda operrin » 26/11/05, 18:55

Grazie per la tua risposta

Quindi penserò al mio problema. Inoltre, ho discusso con il mio tutor che lo ha detto come te: posso scriverne 200 pagine. Quindi dovrò scavare un po 'di più per limitarmi.

Qualcosa che mi interessa in quello che hai detto: l'econologia è piuttosto una strada per il massiccio avvento delle energie rinnovabili. Penso che andrò a scavare da questa parte lì.

Inoltre hai parlato del dvpt sostenibile dicendo che era un termine dietro il quale potevamo mettere "qualsiasi cosa"; Ritengo pertanto che non mi avventurerò sulla scia del dvpt sostenibile, penso che sia troppo vago; altrimenti devo mirare molto di più a ciò che intendo per dvpt sostenibile ...

In ogni caso, grazie per i tuoi commenti. Cosa intendi per energia rinnovabile? tutti loro? Per te, non appena utilizziamo l'energia rinnovabile, facciamo l'econologia? (o quali sono i limiti dell'econologia per te?)

Grazie ancora, ti terrò aggiornato sui miei progressi!

Un bientot!
Oliva
0 x

Rulian
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 686
iscrizione: 02/02/04, 19:46
Località: Caen

Messaggio non luda Rulian » 26/11/05, 20:01

Ehi, è una vera intervista : Lol:

Penso che tu abbia ragione a concentrarti nuovamente sul concetto di risparmio energetico, soprattutto perché apparentemente il tuo tutor condivide le mie riserve sul termine "sviluppo sostenibile".

Dovresti ottenere la visione di Christophe poiché è il creatore del sito e (non del tutto : Wink: ) del concetto di econologia.

Le energie rinnovabili (energie rinnovabili) sono definite dal fatto che provengono da una risorsa non secca e, in particolare, non geologiche o minerarie (come le energie fossili o nucleari, che vengono prima estratte da terra). Sebbene in senso stretto, l'energia geotermica non utilizzi una risorsa inesauribile (il calore interno della Terra è una quantità limitata e limitata), la assimiliamo ancora a un'energia rinnovabile perché la risorsa è enorme e lo sfruttamento non lo fa non produce rifiuti.

L'uso di energia rinnovabile significa fare econologia ... non necessariamente se il tuo dispositivo di produzione costa una fortuna o ha un forte impatto ambientale (inquinamento dovuto alla produzione, al riciclaggio ...). Dipende anche dalle soglie di redditività che variano da un luogo all'altro e in base ai prezzi dei mercati dell'energia. Tutto ciò può variare.

Dire in termini assoluti se un prodotto è econologico o meno mi sembra difficile perché dove dovremmo porre il limite? Con contro deve essere possibile confrontare due prodotti dello stesso tipo insieme per dire quale è il più econologico, grazie a un indicatore un po 'come questo:

prezzo / rispetto per l'ambiente

Più piccolo è il rapporto, più economico è il prodotto. Resta da dare una valutazione ambientale corretta, il che non è facile.
Questo vale solo per due prodotti concorrenti che forniscono lo stesso servizio.

Per i limiti dell'econologia, non lo so. Ma sicuramente le tue analisi possono portarci alcuni chiarimenti : Wink:

Bon coraggio
0 x
operrin
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 30/10/05, 16:20

Messaggio non luda operrin » 04/12/05, 18:40

Re hi!

Ecco, inizio e dopo che le informazioni su qq sono state trovate qua e là, ritengo interessante sviluppare il seguente problema:

"l'econologia si riferisce all'uso di energie rinnovabili"

Poiché è meno vasto del dvpt durevole e meno disordine come soggetto ...

ora non mi resta che realizzare il mio piano e le mie idee :)

Inoltre, se ne hai :)

Conosci siti super ben fatti che trattano di energie rinnovabili? di cosa si fa con le energie rinnovabili? o addirittura un sito (diverso da questo) che confronta econologia ed energia rinnovabile?

Voila ... Torno al lavoro :)

++
Oliva
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 04/12/05, 18:50

Non solo ... lasciami spiegare.

La redditività delle energie rinnovabili si basa attualmente su un sistema (perverso) di sussidi statali. In altre parole: le energie rinnovabili non sono redditizie senza questi sussidi, poiché questi ultimi assicurano che arrivino "al limite" della redditività e che i promotori delle energie rinnovabili ne beneficino bene.

Per me questo sistema ha fondamentalmente solo degli svantaggi: TOTALE controllo (con il gioco di parole) dell'uso di energie rinnovabili da parte dello Stato e delle lobby (EdF ad esempio per l'acquisto di elettricità verde) , un sovraccarico (vedi impianti solari a 10 € ma fortemente sovvenzionati) e una pericolosa dipendenza (il giorno in cui il sistema di sovvenzioni collassa ...) ... per non parlare dei progetti accettati in via prioritaria perché difesi da X che conosce Y ... (mancanza di imparzialità nell'assegnare borse di studio)

L'econologia al contrario, difende proficue energie rinnovabili senza l'intervento dello Stato o di altri sussidi, ma soprattutto una parte del consumo di energie fossili (doping con acqua o qualsiasi altro sistema che consenta di risparmiare o migliorare usare combustibili fossili)
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
operrin
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 30/10/05, 16:20

Messaggio non luda operrin » 04/12/05, 20:06

ok, grazie per la tua risposta!

Qui infatti può essere la conclusione del mio file ... In effetti voglio mostrare o no che EnR ed econologia si incontrano ... Quindi da te vedo che la risposta è no ... ma questo non lo è non è detto in anticipo ... Vedrò come fare un piano che porta a questa conclusione!

E ci sono molte RES che vengono utilizzate senza intervento statale? Ho intenzione di cercare nella directory per trovare siti che ne parlano e vedere il ruolo dello stato nell'uso di tutte queste RES.

grazie

A bientot

Oliva
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 04/12/05, 20:17

La risposta con l'attuale politica delle energie rinnovabili preferirebbe non essere efficace ... ma ciò non significa che l'econologia non difenda le energie rinnovabili ... tutt'altro! RES semplicemente economicamente conveniente e non RES che non sono redditizie fino a dopo 15 o 20 anni !! Con tali cifre non sorprende che le persone non investano ... Ma, la mia opinione è che tutto ciò è voluto ed è la conseguenza di sussidi ...

Troverai la mia opinione sulla politica del vento qui: https://www.econologie.com/l-eolien-l-en ... s-123.html

Questo articolo è anche interessante: https://www.econologie.com/la-competitiv ... -2226.html
Dernière édition par Christophe il 03 / 04 / 15, 13: 23, 1 modificato una volta.
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News


Di nuovo a "Economia e delle Finanze, la sostenibilità, la crescita, il PIL, i sistemi fiscali ecologici"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 5