Energia elettrica, elettronica e IT Hi-Tech, Internet, bricolage, illuminazione, materiali e nuoveTutte le nuove {reti 12V anziché 220V? ...}

Hi-tech apparecchiature elettroniche e computer e di Internet. Migliore utilizzo di energia elettrica, aiutare con il lavoro e le specifiche, selezione delle apparecchiature. Presentazioni infissi e piani. Onde e inquinamento elettromagnetico.
Avatar de l'utilisateur
rezut
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 191
iscrizione: 01/12/04, 14:58
Località: Chalon sur Saone

Messaggio non luda rezut » 24/11/05, 12:27

ciao

dopo aver realizzato che ho lavorato in una scatola che produce quadri elettrici : Wink:
Ho chiesto a colleghi tecnici e idem che tu mi hai confermato che era meglio rimanere a 220 V piuttosto che passare attraverso un trasformatore perché anche a parità di potenza si verifica una perdita dovuta al trasformatore che si riscalda e che più non ha necessariamente un rendimento del 100%, quindi alla fine consumiamo di più

rezut
0 x

jonule
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2404
iscrizione: 15/03/05, 12:11

Messaggio non luda jonule » 06/12/05, 12:03

Penso che basterebbe usare il 12V in alternativa per renderlo parocurir con i soliti fili e usare un ponte di diodi ALL'ULTIMO MOMENTO.
puoi utilizzare il pannello elettrico domestico per l'illuminazione e il resto, basta aggiungere fili nei condotti forniti, è meglio accorciare questi passaggi, semplicemente zoccolo. perché sì a 220 V i fili ci sono A! la tabella può essere riutilizzata perché gli interruttori funzionano in ampere: 10A per l'illuminazione (1.5 mm² di filo per 220V, quanto per 12?) 16A per prese ecc.

un libro "Rete domestica 12V" abbastanza grande è disponibile su fotovolt.free.fr: nella sezione Libreria multimediale> Documenti tecnici

ci sono accessori per roulotte, tutto per lavorare a 12V in casa ... o altrove!

quindi + rischio di folgorazione, "per esempio", ma anche consumi inferiori, a livello nucleare ... perché l'elettricità non è una fata ma un mostro nucleare (opinione personale!) ...

quando le materie prime di queste piante si esauriranno come l'olio, rideremo di meno per usare un bollitore elettrico da 2000W ...

a proposito, sai che i contratti da 3000 W possono essere installati a casa invece del classico 6000 W?
Dernière édition par jonule il 07 / 08 / 06, 14: 17, 1 modificato una volta.
0 x
Avatar de l'utilisateur
nonoLeRobot
Maestro Kyot'Home
Maestro Kyot'Home
post: 782
iscrizione: 19/01/05, 23:55
Località: Beaune 21 / Paris

Messaggio non luda nonoLeRobot » 06/12/05, 13:32

Sì, ma dopo tutto ciò che è stato detto, non vedo troppo l'interesse dei 12V in termini di consumo, al contrario. A parità di potenza sarebbe meglio essere a 220V. Ciò che conta per il consumo è la potenza e possiamo farlo ad esempio con le lampade a 220 V e a basso consumo.

Per il rischio di folgorazione è vero, ma in fase di risanamento, vi è più rischio di incendio a causa di più amperaggio che provoca più riscaldamento.

Potremmo almeno essere a 24 V ma potrebbero esserci meno apparecchiature disponibili? ...

PS: sto solo testando la modifica dei messaggi
Dernière édition par nonoLeRobot il 18 / 01 / 06, 19: 13, 1 modificato una volta.
0 x
Avatar de l'utilisateur
L'ex Oceano
modérateur
modérateur
post: 1570
iscrizione: 04/06/05, 23:10
Località: Lorena - Francia
x 1

Messaggio non luda L'ex Oceano » 06/12/05, 21:24

In effetti ci sono abbonamenti da 3KW, 6KW 9KW 12 KW.

Personalmente ho un abbonamento di 3KW, che mi ha aiutato a scegliere soluzioni a basso consumo (incluso un forno a pirolisi che utilizza meno di 250 W una volta raggiunta la temperatura e 2,9 KW nel ciclo della pirolisi, e lava. biancheria e lavastoviglie a basso consumo).

Tuttavia, questo tipo di abbonamento è interessante se consumi poca elettricità perché il KW costa di più, anche se l'abbonamento costa di meno.

Pertanto, tutti i calcoli effettuati, il 3KW è più costoso di un 6KW e mi costa da 40 a 50 € all'anno. Ma ehi, d'altra parte consumo meno. Lo considero il mio contributo finanziario alla protezione del pianeta.

Inoltre, mi ricorda di esaminare il consumo di dispositivi elettrici e calcolare quali potrebbero funzionare contemporaneamente => basso consumo + calcoli di potenza ...

In breve, è un incentivo a consumare meno. Il giorno in cui passerò alle energie rinnovabili, sarà anche più facile per me perché sarei già abituato a monitorare i miei consumi.
0 x
The Passing
x 17

Messaggio non luda The Passing » 06/12/05, 22:07

Se solo tutti potessero fare lo stesso .... :Rotolo:


Bene, parlando del consumo di elettricità, ho trovato un dispositivo semplice e relativamente economico per misurare il consumo. istantaneo e nel tempo di un apparecchio elettrico:

Immagine

Secondo il documento, indica:
    - Il "cos phi"
    - Intensità istantanea
    - La tensione istantanea
    - Potenza istantanea
    - La potenza consumata (in kWh per un periodo)
    - e altri parametri.


Venduto a Conrad per € 21,50 per coloro che potrebbero interessare (con uno sconto del 25% fino al 31 dicembre 2005)

Sarò in grado di farsi un'idea del costo del lavaggio di stoviglie o biancheria, elettrodomestici in standby, vedere se alimentando le lavatrici / stoviglie con acqua calda, i consumi diminuiscono, ecc ...
0 x

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 54306
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1568

Messaggio non luda Christophe » 06/12/05, 22:41

Sì, questo prodotto non è male, ma è limitato a una singola presa e anche all'alimentazione ...

Sarebbe interessante poterlo mettere in serie con il contatore EdF ... solo per vedere quale conta "meglio" : Lol:
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI NEL FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News
The Passing
x 17

Messaggio non luda The Passing » 06/12/05, 22:47

econology ha scritto:Sì, questo prodotto non è male, ma è limitato a una singola presa e anche all'alimentazione ...

Sarebbe interessante poterlo mettere in serie con il contatore EdF ... solo per vedere quale conta "meglio" : Lol:


In effetti, tutti i prodotti di questo tipo [che ho potuto trovare in rete] hanno un limite di potenza di circa 3kW.

Parallelamente, sto sviluppando un wattmetro più sofisticato, che può essere collegato in serie all'uscita del misuratore EDF, o su una presa, ecc ... e che può soprattutto "registrare" i risultati delle misurazioni per usarli da un PC. Tutto questo a un prezzo ridicolo :)
0 x
Avatar de l'utilisateur
L'ex Oceano
modérateur
modérateur
post: 1570
iscrizione: 04/06/05, 23:10
Località: Lorena - Francia
x 1

Messaggio non luda L'ex Oceano » 06/12/05, 22:57

Sì, ma quando hai un contatore da 3KW come a casa, è più che sufficiente!

Per conto, un Wattmetro che può essere interrogato da un PC per misurare il consumo al fine di avere un'idea dei consumi medi e dei picchi di consumo, nonché le ore di picco dei consumi per un periodo abbastanza lungo può essere molto interessante (riferito al passaggio a RES).

Penso che acquisirò il Wattmeter che Benoit ci ha offerto come link. Il prezzo è ragionevole
0 x
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 10

Messaggio non luda Andre » 06/12/05, 23:57

Buongiorno,
Elementi riscaldanti per l'essiccatore OK
Hai elementi riscaldanti nella lavatrice?
Non l'ho mai visto qui, la lavatrice è fornita di acqua calda e fredda, eppure ho smantellato lavatrici di molte marche.
Ciò significa che quando lasci il ciclo di lavaggio devi aspettare che tutta l'acqua nel serbatoio si riscaldi? ci vuole del tempo per fare un carico, (per vedere il volume deve avere almeno 40 litri)
Tuttavia, l'acqua dello scaldabagno elettrico è normalmente intorno a 160 Farh (il termostato è in Farh) mi sembra che sia abbastanza caldo per lavarsi .. perché riscaldarlo in aggiunta.

Andre
0 x
Avatar de l'utilisateur
lau
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 19/11/05, 01:13
Località: vaucluse

Messaggio non luda lau » 07/12/05, 00:05

il contatore elettronico EDF ti consente di vedere i consumi immediati.
A meno che non si disponga di un inverter, il 3KW non consente di saldare con un'asta 3,2.
Avvia dispositivi autonomi a energia libera!
Il mio rammarico è che non ho preso uno scaldabagno solare; per compensare, ho installato il mio pallone da 200l in parallelo. , un piccolo pallone da 25 litri. che riscalda tutta la sua acqua in meno di 10 minuti e che alla fine ha reso il grande scaldabagno che non uso più inutilmente!
Grande economia di corrente e acqua.


Immagine
0 x
Il numero di molecole in una goccia d'acqua è pari al numero di goccia che contiene il Mar Nero!




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Energia elettrica, elettronica e IT Hi-Tech, Internet, fai da te, l'illuminazione, i materiali, e la nuova"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 9