Nella mia zona, scarsità di combustibili fossili....Svuotare le stazioni di servizio!

Centrali termiche a petrolio, gas, carbone, nucleare (PWR, EPR, fusione calda, ITER), centrali termiche a gas e carbone, cogenerazione, trigenerazione. Peakoil, esaurimento, economia, tecnologie e strategie geopolitiche. Prezzi, inquinamento, costi economici e sociali ...
phil59
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1704
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 326

Nella mia zona, scarsità di combustibili fossili....Svuotare le stazioni di servizio!




da phil59 » 06/10/22, 10:31

Per niente preoccupato per il mio caso, ma vedo file impossibili alle pompe, supermercati che razionano 25 litri di carburante, nella mia zona, e ieri sono andato dai miei genitori a 85 km da casa mia, poi sono tornato dalla sorella -legge, a 65 anni, ea priori, è lo stesso cinema....

La gente ha paura, vuole sfruttare al meglio i prezzi bassi, e fa il pieno continuamente, SENZA RAGIONE, (beh, sì), e crea come al solito, una semi carenza....

Una delle mie figlie che vive tra Reims e Troyes, ha lo stesso problema di disponibilità di carburante....

Questo è praticamente generale in Francia, quasi ovunque, oppure no...

MOIJE, per il momento, continua a caricare il mio VE di notte, senza problemi.
1 x
hmmmmm, hmmmmmmmmmmmmm, uhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhmmmmmmmmm, eh, hmmmmmmmmmmmmm.

: Oops: : Cry: :( :shock:

Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 26332
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 4819

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da Obamot » 06/10/22, 10:55

C'è ancora un altro problema che mi permetto di riposare nella discussione, è lo scollamento del prezzo del barile dai prezzi alla pompa, che sono i grilletti/acceleratori del fenomeno assolutamente reale che descrivi...

Stock reflex illusoria quando si parla di “consumabile” visto che prima o poi si viene falciati, anche per i veicoli elettrici quando il kw/h sale!

Per i combustibili invece non c'è quasi nessuna latenza in aumento, il prezzo alla pompa sposta immediatamente il prezzo al barile.

Mentre ogni volta che il prezzo di un barile scende, a volte ci vogliono diversi mesi perché questo si rifletta verso il basso alla pompa.
Questo è il fattore scatenante: il panico causato dal rialzo che rende ancora più rialzista l'equilibrio tra “offerta” e “domanda”.

È proprio questo lo scopo di questa pratica?
Perché potremmo immaginare un altro modo di operare, che al contrario smusserebbe gli indici "Offerta" VS "Domanda" durante la salita piuttosto che la discesa (poiché le leggi obbligherebbero a mantenere i serbatoi al massimo ed evitare un effetto yo-yo).

È ipotizzabile che questo possa creare un freno all'automatico e una frizione immediata in aumento, per evitare tutti questi incrementi speculativi a danno dei consumatori?
1 x
Avatar de l'utilisateur
Macro
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 5475
iscrizione: 04/12/08, 14:34
x 1020

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da Macro » 06/10/22, 11:03

Obamot ha scritto: (poiché i serbatoi sarebbero pieni costringendo per legge le petroliere a mantenerli al massimo)



Quali carri armati? : Cheesy: : Cheesy: : Cheesy: Se parliamo di Francia... Il numero di m3 di stoccaggio smantellato per 20 anni è molto più alto dei volumi ricostruiti...

Anche al punto che oggi non è più redditizio costruire giacimenti per immagazzinare HC al loro interno... Siamo quindi obbligati a giocare just in time... con oleodotti tesi come fili tra ogni sito... E raff che ruotano secondo il loro personale non scioperante...
0 x
L'unico sicuro in futuro cosa. E 'che ci possono possibilità che sia conforme alle nostre aspettative ...
Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 26332
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 4819

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da Obamot » 06/10/22, 11:25

Proprio per questo sono “insostituibili” nella mia zona.

058A1B8A-E9D7-4F27-921D-0CA68CFA89A1.jpeg


Per l'aneddoto, è grazie all'eliminazione di Daesh(*) in Siria con l'aiuto dei russi, che un attacco è stato sventato e che altri non hanno potuto vedere la luce...

(*) sponsorizzato dagli USA, che non lo nascondono nemmeno più
0 x

izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 11537
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 1039
Contatti:

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da izentrop » 06/10/22, 11:41

Pazienza ...
Olivier Gantois, portavoce dell'industria petrolifera in Francia gli assicura: “La situazione oggi migliorerà in alcune regioni”. “Queste restrizioni di consegna sono temporanee”, ha assicurato a France Info, ricordando i due fattori di tensione: gli scioperi e il successo degli sconti sui carburanti (quelli dello Stato e quelli di alcuni distributori). Importazioni e scorte di carburante Per giustificare il suo ottimismo, Olivier Gantois ha spiegato che erano state introdotte importazioni aggiuntive. "Alimenterà la situazione, sostituiremo la produzione di raffineria con le importazioni", ha spiegato. "Oltre alle importazioni, possiamo utilizzare scorte di carburante, e questo è qualcosa che stiamo mettendo in atto", ha aggiunto il portavoce dell'industria petrolifera in Francia su France info. Ma "ci vuole tempo prima che il prodotto arrivi", anche se sta già "arrivando in alcuni depositi", ha detto. "Non è divertente, ma non è una carenza generale", ha insistito Olivier Gantois. Un discorso che il portavoce del governo, Olivier Véran, ha già tenuto mercoledì dopo il Consiglio dei ministri, promettendo che non ci sarebbe carenza. Tuttavia, il Nord e l'Est sono particolarmente colpiti dalla mancanza di carburante. In tutto il Paese, più di una stazione di servizio su dieci incontra difficoltà. In Hauts-de-France, questa cifra sale al 30%.
https://www.msn.com/fr-fr/actualite/fra ... 5e279c3a04
0 x
Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 26332
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 4819

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da Obamot » 06/10/22, 11:43

I frontalieri percorrono fino a 200 km per andare a lavorare in Svizzera, devono poter fare il pieno lì...
Tutta l'ipocrisia della politica del governo si può riassumere qui (fine dell'abbondanza, occhio mio... beh, non nego che l'inverno sarà duro per tutti...)
Per il momento ci sono code ma niente più rotture del solito.
0 x
phil59
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1704
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 326

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da phil59 » 06/10/22, 12:49

Se coda = rottura, purtroppo.

Dove lavoro, mi sembra che i serbatoi diesel siano circa 90 l, a seconda del tp.

Non possiamo lasciare vuoto, soprattutto l'SP, a causa del rischio di esplosioni, quindi teniamo sempre un minimo per quello, e anche un altro minimo, per i soccorsi comprese le forze dell'ordine, è obbligatorio... .

Se non ci atteniamo a 90L, sono circa 000 rotazioni per il Go (mi sembra 3-32L, miscibili, per camion (è passato molto tempo da quando ho ordinato carburante, nella risoluzione dei problemi, durante vacanze) .

In parole povere, sono 100 km per trasportare il carburante, 3 rotazioni al giorno, è un max da max, per un camionista, mi sembra, e solo per Go ....

Ci vogliono i camion, il personale, le "spinte" per riempire i CAMION, potrebbe non essere facile riuscire a riempirne molti di più, anche se le cisterne sono tante....

Stiamo andando a una finta carenza di energia di ogni tipo, organizzata, da chi?????
La risposta è probabilmente, chi può trarne beneficio, anche se i "piccoli" ne soffrono....

Stringi tutto bene, e poi appari come un salvatore, rimettendoti momentaneamente "a volontà", e così via....
1 x
hmmmmm, hmmmmmmmmmmmmm, uhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhmmmmmmmmm, eh, hmmmmmmmmmmmmm.

: Oops: : Cry: :( :shock:
phil59
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1704
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 326

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da phil59 » 06/10/22, 12:53

Se coda = rottura, purtroppo.

Dove lavoro, mi sembra che i serbatoi diesel siano circa 90 l, a seconda del tp.

Non possiamo lasciare vuoto, soprattutto l'SP, a causa del rischio di esplosioni, quindi teniamo sempre un minimo per quello, e anche un altro minimo, per i soccorsi comprese le forze dell'ordine, è obbligatorio... .

Se non ci atteniamo a 90L, sono circa 000 rotazioni per il Go (mi sembra 3-32L, miscibili, per camion (è passato molto tempo da quando ho ordinato carburante, nella risoluzione dei problemi, durante vacanze) .

In parole povere, sono 100 km per trasportare il carburante, 3 rotazioni al giorno, è un max da max, per un camionista, mi sembra, e solo per Go ....

Ci vogliono i camion, il personale, le "spinte" per riempire i CAMION, potrebbe non essere facile riuscire a riempirne molti di più, anche se le cisterne sono tante....

Stiamo andando a una finta carenza di energia di ogni tipo, organizzata, da chi?????
La risposta è probabilmente, chi può trarne beneficio, anche se i "piccoli" ne soffrono....

Stringi tutto bene, e poi appari come un salvatore, rimettendoti momentaneamente "a volontà", e così via....
0 x
hmmmmm, hmmmmmmmmmmmmm, uhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhmmmmmmmmm, eh, hmmmmmmmmmmmmm.

: Oops: : Cry: :( :shock:
phil59
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 1704
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 326

Re: Nella mia zona, carenza di combustibili fossili....




da phil59 » 06/10/22, 13:02

Obamot ha scritto:Stock reflex illusoria quando si parla di “consumabile” visto che prima o poi si viene falciati, anche per i veicoli elettrici quando il kw/h sale!




Bene, vado a un abbonamento di tipo tempo (pochi bp), dove avrò giorni rossi, dove i kWh saranno molto costosi (più di 50 ct), bianchi, giorni medi e giorni blu , la maggioranza, a prezzi molto bassi.

Con una bolletta di circa 1500€ all'anno (idea), spenderò tra 1100 e 1200€ all'anno, con le tariffe attuali.

Ma ci vorrà energia, quando non è costoso. L'organizzazione ne richiederà un po', per giocare, per consumare spensieratamente quando è a buon mercato e abbondante, e non molto, quando non c'è abbastanza produzione.
Perché, perché ho buone condizioni per poterlo fare. No riscaldamento elettrico, 2 auto elettriche in casa, consumo di circa 10 kWh all'anno.

Ahimè, i progetti V2G (vehicle to grid, auto elettrica che restituisce alla rete), sono stati rallentati, una parte significativa che potrebbe cancellare i picchi di consumo....
1 x
hmmmmm, hmmmmmmmmmmmmm, uhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhmmmmmmmmm, eh, hmmmmmmmmmmmmm.

: Oops: : Cry: :( :shock:


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Torna a "Energie fossili: petrolio, gas, carbone ed elettricità nucleare (fissione e fusione)"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Bing [Bot] e gli ospiti 101