EPR?

Centrali termiche a petrolio, gas, carbone, nucleare (PWR, EPR, fusione calda, ITER), centrali termiche a gas e carbone, cogenerazione, trigenerazione. Peakoil, esaurimento, economia, tecnologie e strategie geopolitiche. Prezzi, inquinamento, costi economici e sociali ...
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 56891
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1899

da Christophe » 10/12/04, 10:10

Ho appena ricevuto questa email:

CYBER @CTION
(in collaborazione con la rete di Cyber ​​@ctors):

Il reattore nucleare EPR non passerà!
Chiama per la resistenza dei cittadini.


Con questa azione informatica, farai conoscere la tua opinione a Gaëtan Le Corvec, direttore della centrale nucleare di Flamanville nella Bassa Normandia, sito annunciato per la costruzione del reattore EPR, il primo passo verso il rinnovo della flotta francese. centrali nucleari.


COME AGIRE?

È MOLTO FACILE: SUFFITTI DI UN MINUTO!
SEGUI I SEGUENTI PASSAGGI DI 6:

1- Apri una nuova e-mail con le seguenti due e-mail (una al direttore di Flamanville e una a Cyber ​​@cteurs per misurare l'impatto di questa cyber @ction):

gaetan.le-corvec@edf.fr
cyberacteurs@wanadoo.fr
È automatico facendo clic qui:


o qui
Verifica che entrambi gli indirizzi vengano visualizzati correttamente.
2- Copia in questa nuova mail il testo in basso che appare in blu tra il ############
3- Indica alla fine del testo: il tuo nome, nome, indirizzo e città.
4- Aggiungi l'elemento alla posta: "No all'EPR, sì alle alternative!" o ancora: "L'EPR non passerà!"
5- Fai clic su "Invia"
6- Congratulazioni e grazie mille per aver partecipato!

##############################
Signor direttore dello stabilimento di Flamanville,

Desidero esprimere la mia profonda insoddisfazione per la decisione di costruire un reattore nucleare EPR. Questo progetto è costoso, pericoloso e non necessario. Prima di intraprendere questo vicolo cieco, EDF avrebbe fatto bene a consultare i suoi utenti che, secondo vari sondaggi, si oppongono in modo schiacciante alla costruzione di nuovi reattori nucleari. Questa è una questione cruciale che strutturerà in modo sostenibile la nostra azienda con il rinnovo della nostra flotta di centrali nucleari.

Nel mio nome e per conto delle generazioni future, vi chiedo di rinunciare all'EPR.
Un vero servizio pubblico, al servizio del pubblico, dovrebbe avere come priorità il risparmio energetico e le energie rinnovabili e non un invito a un consumo sempre maggiore di elettricità (riscaldamento elettrico, aria condizionata, ecc.).

Vi informo della mia decisione di partecipare alla grande campagna nazionale di resistenza dei cittadini lanciata dalla rete "Out of Nuclear".

Contando sulla tua risposta scritta, per favore, credi, signor direttore dello stabilimento di Flamanville, nella mia determinazione.

Il tuo nome, nome e indirizzo
##############################

Oltre questa cyberazione,
in che cosa consiste questa campagna e come partecipi?

La rete "Out of Nuclear" lancia un "blocco amministrativo" di EDF per annullare la costruzione del reattore nucleare EPR. La rete "Sortir du nucléaire" ha lanciato un'importante campagna nazionale di resistenza dei cittadini, originale e nuova, il cui obiettivo è forzare la gestione di EDF ad abbandonare la costruzione del reattore nucleare EPR. Si tratta di arrivare a un "blocco amministrativo" di EDF mediante l'attuazione simultanea da parte di migliaia di cittadini di diverse misure semplici e legali:
- cancella tutti gli addebiti automatici (pagamento mensile ...)
- non utilizzare più il TIP (titolo di pagamento interbancario)
- pagare la sua bolletta elettrica con diversi assegni di importi diversi (ma il cui totale corrisponde esattamente a quello della fattura).
- attendere la scadenza per la pubblicazione degli assegni obbliga EDF a inviare una lettera di sollecito.
L'attuazione di queste misure da parte di migliaia di cittadini dovrebbe comportare un collo di bottiglia amministrativo e, in termini di contabilità, la situazione sarà presto completamente ingestibile.

Questa azione, di durata indefinita, è pianificata fino a quando la direzione di EDF non terrà finalmente conto:
- l'opposizione dei cittadini, in gran parte in maggioranza, alla costruzione del reattore nucleare EPR,
- la necessità di ingenti investimenti nel risparmio energetico e nello sviluppo di energie rinnovabili.

Questa campagna non è diretta né contro il personale del FES né contro il servizio pubblico: la precedente campagna della rete "Sortir du nucléaire" era anche intitolata "Per un vero servizio pubblico di elettricità senza nucleare". EDF è stata appena trasformata in una società per azioni da coloro che vogliono rilanciare l'energia nucleare (il governo e i direttori di EDF).
La rete "Abbandona il nucleare" ha anche indirizzato i dipendenti di EDF a ricordare la sua richiesta di rifondare il servizio pubblico di elettricità: decentralizzato, deconcentrato e denuclearizzato.

Il documento che consente di partecipare al blocco amministrativo di EDF è disponibile anche su Internet (è possibile scaricare il manuale utente e la scheda modello da inviare a EDF con i diversi controlli) sul seguente sito:
http://www.sortirdunucleaire.org

I documenti cartacei colorati di questa campagna, redatti in grandi quantità, possono essere ordinati gratuitamente - anche in quantità - direttamente a: rezo@sortirdunucleaire.org
Si prega di specificare la quantità desiderata e l'indirizzo di consegna preciso.


Grazie per la tua azione al nostro fianco.

Philippe Brousse, Network "Sortir du nucléaire" - Federazione di quasi associazioni 698.
Alain Uguen, Host della Cyber ​​@ctors Network.
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI SU FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News

Avatar de l'utilisateur
SUPERFORM
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 294
iscrizione: 09/11/04, 14:00

da SUPERFORM » 10/12/04, 11:43

Hmm ....
questo tipo di mail, proprio come il "non spam" in un altro thread, non sono per ...

1 ° - anche prima che vengano ricevute cento e-mail identiche, verranno filtrate direttamente dal server smtp EDF oppure la cassetta postale verrà eliminata.
2 ° - in quel momento, solo l'altro indirizzo, quello di wanadoo, riceverà posta, se wanadoo non filtra (ci sono robot che rilevano questo tipo di pratica) e cyber @ cteur avrà solo il suo buon momento per misurare l'impatto (questo tipo di conteggio è molto facile da falsificare)
3 ° - comunque a loro non importa che abbiano deciso e lo faranno
4 ° - quanti invieranno la posta? Quanti seguiranno le direttive per il blocco? 1% dei loro clienti? Direi piuttosto 1 per mille ... una goccia d'acqua secondo me

So di non essere costruttivo con le mie parole, ma è quello che penso. Secondo me, ci sono soluzioni 2 per uscire da questa crisi di ignoranza energetica:

1 ° - attendere la fine delle riserve di petrolio e gas ma potrebbe essere troppo tardi
2 ° - interferire nella vita politica e nelle grandi industrie (mentendo sui nostri obiettivi, necessariamente), per raggiungere i vertici e lì per fare un colpo di stato (quasi di stato tranne che sarà quasi legale)

l'2 è quasi impossibile, prega!

Non credo nella consapevolezza generale e / o politica

sniff ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 56891
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1899

da Christophe » 10/12/04, 13:45

Totalmente d'accordo con te SuperForm ... in particolare 3 ° ... (tranne SMTP, non è il POP?) .. Aggiungerò che consente a Cybercorner di ottenere un database di posta molto importante .... a quali scopi? Quando vediamo come è orientato il loro sito: "dacci" ... Possiamo dubitare dei loro veri obiettivi ...

D'altra parte per il secondo 2 ° non credo che i leader / i responsabili delle decisioni siano ingenui a questo punto .... e credo ancora che siano i consumatori che, svegli, potrebbero davvero far accadere le cose .... Esempio di barca : non produrranno più 4x4 se non venderanno di più ... Evasione anche il reciproco è valido: il consumatore non può acquistare ciò che non è stato fabbricato ...
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI SU FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
SUPERFORM
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 294
iscrizione: 09/11/04, 14:00

da SUPERFORM » 10/12/04, 15:33

Rispetto a SMTP / POP ...

infatti il ​​POP permette di recuperare i messaggi che si trovano sul server, ma sono stati inseriti su questo server tramite il protocollo ... SMTP! quello utilizzato per inviare e-mail

quindi la cosa migliore è eliminare i messaggi in arrivo sul server tramite SMTP ...

Per quanto riguarda l'argomento, il vero problema è che sebbene la maggioranza dei cittadini cerchi soluzioni alternative, solo una piccola minoranza si dà i mezzi ...
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 56891
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1899

da Christophe » 11/12/04, 11:00

Francis, non stavo parlando del sito sortirdunucléaire ma di quello: http://www.cyberacteurs.org/acteurs/index.php
all'origine dell'azione e che recupera tutte le e-mail dei "militanti" ...
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI SU FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Torna a "Energie fossili: petrolio, gas, carbone ed elettricità nucleare (fissione e fusione)"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 9