Idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ...di combustione inquinamento pellet di legno o pellets

Energie rinnovabili eccetto energia solare o termica (cfrforums dedicato di seguito): turbine eoliche, energie marine, energia idroelettrica e idroelettrica, biomassa, biogas, energia geotermica profonda ...
Avatar de l'utilisateur
stef5555
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 151
iscrizione: 15/01/07, 15:20

Ri: inquinamento del legno

Messaggio non luda stef5555 » 22/06/07, 18:05

ounans ha scritto: carburo di alcol metilico, alcool cronolitico e amilico, etere, FORMALDEIDE acetone, acido acetico, butirrico, acido valerico e composti azotati di forma ammoniacale.


: Cheesy: ai tuoi desideri ........
0 x

Avatar de l'utilisateur
taglialegna
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4731
iscrizione: 07/11/05, 10:45
Località: Mountain ... (Trièves)
x 1

Ri: inquinamento del legno

Messaggio non luda taglialegna » 23/06/07, 17:38

ounans ha scritto:[...] solo legno semplice che brucia con pochissimo ossigeno negli inserti [...]
Uh ... il punto di partenza è circa granuli e, mi sembra, siamo ben lungi dall'essere in queste condizioni!

Ora, per una portata più generale della discussione, ogni teoria, ogni idea, ogni gesto, ogni invenzione ha i suoi avversari e se sono espressi, va bene, perché dimostra che siamo ancora un po '(o che abbiamo l'illusione ...) in un paese libero.

Successivamente, è necessario controllare le informazioni che troviamo, mettere in discussione il valore dei risultati, ecc ...

Bene, se cerchi un po ', sono sicuro che puoi trovare persone che ti diranno che il riscaldamento globale è una finzione ... : Mrgreen:
0 x
"Io sono un grande bruta, ma raramente sbaglia ..."
Leon_pp
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 2
iscrizione: 25/11/07, 16:32

Messaggio non luda Leon_pp » 25/11/07, 16:38

Ciao a tutti

Vorrei dirti che ho una conoscenza particolare dell'argomento, dal momento che lavoro in una fabbrica che produce quasi 10 tonnellate di pellet all'anno.

Cordiali saluti, sì, usiamo carbone per creare aria calda e segatura disidratata (passaggio dal 50% al 7% di umidità finale)
Abbiamo bisogno di circa 8 tonnellate di carbone per produrre 160 tonnellate di pellet (produzione giornaliera) e a ciò si aggiunge molta Kw Electric.

Ma ti ricordo che l'olio combustibile deve essere raffinato, il gas deve essere compresso ...

È sul bilancio energetico di qualsiasi fonte non è zero, il trasporto è sempre presente, anche la logistica.
Ma devi vedere cosa cambia anche alla fine per il client.
Tra 4500L di olio combustibile bruciato e 10T di pellet, penso che l'equilibrio sia più favorevole a livello di bcp.

Se hai domande sulla produzione, non esitare, penso di sapere di cosa sto parlando.
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 25/11/07, 23:12

Ciao Leon, benvenuto qui.

È bello ottenere cifre da un professionista del settore! Grazie!

La tua azienda ha un sito che spiega il processo di produzione con le diverse fasi e le energie utilizzate nella produzione di pellet di legno?

Altrimenti avresti qualche documento (.pdf o .doc) che potresti fornire qui?

Se sì, penso che dovremmo creare un nuovo argomento chiamato ad esempio:
"Produzione e energia grigia di pellet di legno o pellet" perché questo argomento è piuttosto orientato alla "combustione".
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 07/02/08, 10:41

Ecco un documento che risponde, almeno in parte, alla domanda originale:

analisi di combustione per caldaie legno e biomasse
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 21/02/08, 18:25

Dernière édition par Christophe il 21 / 02 / 08, 18: 54, 1 modificato una volta.
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 21/02/08, 18:47

Analisi da questo documento combinazione di energia solare e legno per la casa

Immagine

Tar = tar = fuliggine
VOC = VOC = composto organico volatile

Il legno è quindi pulito solo con CO2... e possiamo vedere chiaramente il vantaggio del pellet: bruciare legna molto secca
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
Did67
modérateur
modérateur
post: 17435
iscrizione: 20/01/08, 16:34
Località: Alsazia
x 7495

Messaggio non luda Did67 » 22/02/08, 18:43

Christophe ha scritto:
Il legno è quindi pulito solo con CO2... e possiamo vedere chiaramente il vantaggio del pellet: bruciare legna molto secca


E anche su SO², credo (pioggia acida - non ne parliamo più). Ancora una volta, c'è olio combustibile. Tra il più economico e il extra (desuffled, ecc ...).

Le cifre risalgono a una conferenza tenutasi nel 2000. Da allora, le caldaie a pellet hanno compiuto ulteriori progressi.

Vi do le cifre per un Okofen PESK 15 (a condensazione), in mg / MJ e in mg / kWh (sapendo che 1 MJ = 0,278 kWh)

alla potenza nominale:

CO: 21 mg / MJ o 75 mg / kWh
NOx: 72 mg / MJ ovvero 260 mg / kWh
OGC: 2 mg / MJ o 7 mg / kWh
Polvere: 6 mg / MJ o 25 mg / kWh

al 30% della potenza nominale:

CO: 70 mg / MJ o 250 mg / kWh
NOx: 64 mg / MJ ovvero 230 mg / kWh
OGC: 2 mg / MJ o 7 mg / kWh
polvere: non misurata

In termini di particelle, mi sembra che ci sia un salto tecnologico lì!

Potrei divulgare gli stessi dati per l'Hargassner (che era chiaramente al di sotto dei tassi di emissione dell'Okofen, senza condensa - è anche molto stabile, con tassi simili tra potenza nominale e potenza ridotta).

Non conosco l'equivalenza di OGC ("carbonio legato organicamente") e COV ... E non ho COV! Né tar ...

Mi dispiace che gli attuali articoli "contro" il legno parlino genericamente di "combustione del legno".

Faremmo un salto considerevole in termini di riduzione dell'inquinamento se tutte le stufe, caldaie, caminetti a legna (tronchi) fossero sostituiti da caldaie a pellet ...

Detto questo, dobbiamo essere abbastanza onesti da dire che se sostituiamo tutte le caldaie a olio combustibile con caldaie a pellet:

- sarebbe un enorme passo avanti per i gas a effetto serra, quindi il riscaldamento globale (tonnellate di CO² in meno per una casa)

- ma ci sarebbe un aumento dell'inquinamento in particelle, CO, NOx, COV ... (stimo, approssimativamente, 2 o 3 volte di più - o qualche chilo per una casa) ... Detto questo, questi composti devono essere degradati altrimenti saremmo soffocati dal tempo in cui l'umanità incendia il legno (in particolare per pulire, bruciare raccolti in Africa, riscaldare, cucinare ...), giusto?

La vera domanda: avremo una scelta per sempre ?????
0 x
stone-Ernest
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 19
iscrizione: 16/02/08, 17:33
Località: Parigi

Messaggio non luda stone-Ernest » 24/02/08, 18:50

Un altro metodo per riscaldare il legno senza inquinare: metti la tua vecchia carta nella spazzatura invece di riciclarla.
I rifiuti domestici sono una fonte di energia sempre più attraente con l'aumento del petrolio. E cos'è la carta, se non il legno!

Ma lo troviamo normale e molto ecologico bruciare legna quando è sotto forma di tronchi o pellet, erisparmiare legna quando è in forma cartacea ... strano, strano ...
0 x
Esisto, quindi inquino. Ma pulisco
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 52913
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1307

Messaggio non luda Christophe » 24/02/08, 19:37

Uh c'è ancora della sporcizia sulla carta da stampa: cloro in testa ma anche tutti gli inchiostri ...

E non sto parlando della carta lucida utilizzata per molta pubblicità (l'80% direi) ...

Osserva la fiamma della carta: se è verde è cloro ...
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Pubblica un articolo su Econology e Google News




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ..."

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 2