Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo

Energie rinnovabili eccetto energia solare o termica (cfrforums sotto dedicato): turbine eoliche, energie marine, idraulica e idroelettrica, biomasse, biogas, geotermia profonda ...
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 10675
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 936
Contatti:

Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da izentrop » 17/09/22, 08:54

Invece di essere utilizzati per nutrire uomini e animali, i prodotti alimentari e le colture vengono inghiottiti in massa nei metanizzatori. Bypassare la legge per lasciare il campo aperto al “mais energetico” è un gioco da ragazzi, ben compreso dai contadini. Perché i dadi sono carichi: produrre energia paga più che allevare mucche...

Ma perché sprecare cibo per produrre energia, quando la digestione anaerobica si vanta di riciclare gli effluenti del bestiame (liquami, letame, ecc.)? Ebbene, perché certe colture e certi prodotti alimentari sono molto più metanogeni di questi effluenti, cioè producono più metano. La fermentazione del letame è molto meno efficiente di quella del mais.

Coltivate per l'alimentazione umana o animale, alcune piante vengono utilizzate anche per nutrire e proteggere il suolo. Ma, a seguito della legge sulla transizione energetica del 2015, nei campi compare un'altra tipologia di coltura: la coltura intermedia a fini energetici (CIVE).
Piantato e raccolto tra due colture principali in una rotazione colturale, il CIVE viene utilizzato come input in un'unità di metanazione agricola, dopo aver svolto un ruolo di copertura vegetale per proteggere il suolo dall'erosione o i corsi d'acqua dal deflusso di inquinanti. Nessun limite è fissato per l'introduzione di CIVE nei metanizzatori, a differenza delle colture principali (mais, cavolo cappuccio, orzo, ecc.), che non possono superare il 15% degli input all'anno...
1 x

Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 16851
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 2283

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da Janic » 17/09/22, 12:38

non è peggio (o meglio) che produrre mais per nutrire animali che produrranno rifiuti metanizzabili e "nutriranno" gli esseri umani, il che rappresenta un enorme spreco di energia, piuttosto che ridurre questo ciclo nutrendo DIRETTAMENTE l'umanità.
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
phil59
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1152
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 235

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da phil59 » 17/09/22, 12:59

Potrebbe essere un attacco dissimulato a un membro del forum ?

Perché, partendo dal tetto, ottimizzando, rischiando per quello, devi farlo, e avere le "palle" per farlo.

Quindi per integrare il loro reddito, che per alcuni è un disastro, cosa faresti se avessi una soluzione?

Prova in sospensione? (generalmente, hai diritto a un test).

Dici che non va bene?

Beh, certo, ci aspettiamo cibo da loro, ma abbiamo messo molti ostacoli sulla loro strada!

Quindi, devi aiutarli, però, è solo una merda da parte loro, sopravvivere, per molti.

Se possono fare entrambe le cose, allora va bene.

Ma al tuo posto, o puoi essere al 100% in un ente di beneficenza, dove lavori, cosa scegli?

Vivere di amore e di acqua fresca fa bene, per un momento.
0 x
Forum Econologia = Presto ex "parco giochi all'asilo".

IO in capo!
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 16851
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 2283

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da Janic » 17/09/22, 18:15

phil
Potrebbe essere un attacco dissimulato a un membro del forum ?
non mascherato affatto e non contro UN membro di nulla, ma è una realtà comune
Perché, partendo dal tetto, ottimizzando, rischiando per quello, devi farlo, e avere le "palle" per farlo.
non è un rischio, ma un calcolo di redditività, per di più sempre più redditizio!
Quindi per integrare il loro reddito, che per alcuni è un disastro, cosa faresti se avessi una soluzione?
Questo è l'unico punto in cui hai quasi ragione. Ma i contadini di oggi sono solo le vittime delle decisioni prese dai loro anziani e della catastrofe che li ha causati! i genitori bevono e i loro bambini brindano!
Beh, certo, ci aspettiamo cibo da loro, ma abbiamo messo molti ostacoli sulla loro strada!
Ci aspettiamo da loro cibo sano, che permetta alle persone di smettere di ammalarsi a causa delle sostanze chimiche tossiche che sono state fatte utilizzare a scapito della salute pubblica (157000 morti per cancro e 150000 per malattie cardiache in Francia ogni anno)
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7501
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 1309

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da sicetaitsimple » 17/09/22, 18:42

Janic ha scritto: Ci aspettiamo da loro cibo sano, che permetta alle persone di smettere di ammalarsi a causa delle sostanze chimiche tossiche che sono state fatte utilizzare a scapito della salute pubblica (157000 morti per cancro e 150000 per malattie cardiache in Francia ogni anno)


È noto che prima dell'uso di "sostanze chimiche tossiche" in agricoltura, le persone non morivano, o solo eccezionalmente, per un incidente.
0 x

sicetaitsimple
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7501
iscrizione: 31/10/16, 18:51
Località: Bassa Normandia
x 1309

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da sicetaitsimple » 17/09/22, 18:58

izentrop ha scritto:
Invece di essere utilizzati per nutrire uomini e animali, i prodotti alimentari e le colture vengono inghiottiti in massa nei metanizzatori. Bypassare la legge per lasciare il campo aperto al “mais energetico” è un gioco da ragazzi, ben compreso dai contadini. Perché i dadi sono carichi: produrre energia paga più che allevare mucche...

Ma perché sprecare cibo per produrre energia, quando la digestione anaerobica si vanta di riciclare gli effluenti del bestiame (liquami, letame, ecc.)? Ebbene, perché certe colture e certi prodotti alimentari sono molto più metanogeni di questi effluenti, cioè producono più metano. La fermentazione del letame è molto meno efficiente di quella del mais.

Coltivate per l'alimentazione umana o animale, alcune piante vengono utilizzate anche per nutrire e proteggere il suolo. Ma, a seguito della legge sulla transizione energetica del 2015, nei campi compare un'altra tipologia di coltura: la coltura intermedia a fini energetici (CIVE).
Piantato e raccolto tra due colture principali in una rotazione colturale, il CIVE viene utilizzato come input in un'unità di metanazione agricola, dopo aver svolto un ruolo di copertura vegetale per proteggere il suolo dall'erosione o i corsi d'acqua dal deflusso di inquinanti. Nessun limite è fissato per l'introduzione di CIVE nei metanizzatori, a differenza delle colture principali (mais, cavolo cappuccio, orzo, ecc.), che non possono superare il 15% degli input all'anno...


Non ho davvero capito il collegamento tra la prima parte del tuo articolo e la seconda.

Sul primo, ok, coltivare mais per metanizzare è stupidità.
Ma sul CIVE, come suggerisce il nome, Cultura intermedia tra due culture principali, non vedo il problema....

Hai eliminato un paragrafo intermedio?
0 x
phil59
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1152
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 235

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da phil59 » 17/09/22, 19:10

Janic ha scritto:Perché, partendo dal tetto, ottimizzando, rischiando per quello, devi farlo, e avere le "palle" per farlo.

Questo non è un rischio, ma un calcolo della redditività, tra l'altro sempre più redditizio!


Poco background, perché, tu, come individuo, se vivi in ​​una casa, e hai un tetto a disposizione, più magari un giardino, no?
Per me è facile criticare gli altri, piuttosto che pensare, perché sono stato così stupido da non farlo? E soprattutto, qualche anno fa ha cominciato a farlo, ha dovuto osare.

Il direttore tecnico del lavoro, ha iniziato a fare uno studio, più di un anno fa, per realizzare 3000-4000 mq di tende fotovoltaiche sul parcheggio, e ho anche fatto la mia proposta.
Progetto dell'ordine di 1 di euro, con un mestolo, e dal primo anno, con il mio studio, non abbiamo perso "denaro", l'ho fatto analizzare anche dal nostro commercialista, e in 000 anni eravamo 000, il riposo dopo il profitto. Quando più di un anno fa paghi 12-0 € per il succo, passa velocemente.
All'epoca non si impegnava, e non essendo al lavoro ora, non so dove sia questo progetto, perché attualmente, penso che dovrebbe essere ancora più redditizio...
Fatturato dell'azienda, senza tradire alcun segreto, dell'ordine di € 100....


Quindi per integrare il loro reddito, che per alcuni è un disastro, cosa faresti se avessi una soluzione?
Questo è l'unico punto in cui hai quasi ragione. Ma i contadini di oggi sono solo le vittime delle decisioni prese dai loro anziani e della catastrofe che li ha causati! i genitori bevono e i loro bambini brindano!

E allora ? Non possono provare a farla franca?

Beh, certo, ci aspettiamo cibo da loro, ma abbiamo messo molti ostacoli sulla loro strada!
Ci aspettiamo da loro cibo sano, che permetta alle persone di smettere di ammalarsi a causa delle sostanze chimiche tossiche che sono state fatte utilizzare a scapito della salute pubblica (157000 morti per cancro e 150000 per malattie cardiache in Francia ogni anno)
Sì, ma nemmeno portare il cibo, che in generale non è così buono, non è la soluzione, soprattutto perché in altri paesi li infastidiamo un po' meno. Quindi sì, devi metterlo in riga, ma....

Attualmente, per niente specialista in questo (e nemmeno in niente), credo che solo i produttori di cereali in generale se la cavino molto bene.
0 x
Forum Econologia = Presto ex "parco giochi all'asilo".

IO in capo!
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 16851
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 2283

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da Janic » 17/09/22, 20:15

phil
Per me è facile criticare gli altri, piuttosto che pensare, perché sono stato così stupido da non farlo? E soprattutto, qualche anno fa ha cominciato a farlo, ha dovuto osare.
non si tratta di criticare coloro che cercano di uscire dalla merda in cui li ha messi il sistema "economico illusorio" e se diventassero produttori di energia, buon per loro, almeno [* ] non avvelenerebbero più i suoli e i consumatori dei loro sostanze chimiche
[*] i profittatori della situazione
Janic
Questo è l'unico punto in cui hai quasi ragione. Ma i contadini di oggi sono solo vittime delle decisioni prese dai loro anziani e del disastro che ha causato. per loro! i genitori bevono e i loro figli brindano!

E allora ? Non possono provare a farla franca?
anzi, è quello che fanno, giusto? Facendo gas con i loro prodotti agricoli come con l'etanolo, inoltre, con molte barbabietole, tra le altre.
Beh, certo, ci aspettiamo cibo da loro, ma abbiamo messo molti ostacoli sulla loro strada!
Ci aspettiamo che lo facciano nutrimento sano consentire alle popolazioni di non ammalarsi più a causa delle sostanze chimiche tossiche che sono state fatte utilizzare a scapito della salute pubblica (157000 morti per cancro e 150000 per malattie cardiovascolari in Francia ogni anno)
Sì, ma nemmeno portare il cibo, che in generale non è così buono, non è la soluzione, soprattutto perché in altri paesi li infastidiamo un po' meno. Quindi sì, devi metterlo in riga, ma....
Torna un po' con i piedi per terra, il tuo parco giochi è finito. Le malattie in questione non sono correlate solo alle importazioni tossiche da sostanze chimiche aggiunte dall'industria alimentare oltre che dall'agricoltura
Attualmente, per niente specialista in questo (e nemmeno in niente), credo che solo i produttori di cereali in generale se la cavino molto bene.
nord america solo con enormi terre desertiche senza alberi, senza siepi che riparano i predatori di insetti nocivi sostituiti da sostanze chimiche tossiche per la flora e la fauna circostanti? Bel futuro per le generazioni a venire che brindano e brinderanno!
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
phil59
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1152
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 235

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da phil59 » 17/09/22, 20:19

Penso che tu abbia una buona analisi, ma purtroppo solo parziale, tenendo conto solo dei risultati.
0 x
Forum Econologia = Presto ex "parco giochi all'asilo".

IO in capo!
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 16851
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 2283

Re: Quando gli agricoltori fanno più soldi producendo energia che cibo




da Janic » 17/09/22, 20:26

17/09/22, 20:19
Penso che tu abbia una buona analisi, ma purtroppo solo parziale, tenendo conto solo dei risultati.
vabbè, puoi fare di meglio?
philAttualmente, non sono affatto uno specialista in questo (e nemmeno in niente)
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "idraulica, eolica, geotermica, energia marina, biogas ..."

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 14