A JP Petit

Iniezione d'acqua nei motori termici e il famoso "motore pantone". Informazioni generali. Ritagli di stampa e video. Comprensione e spiegazioni scientifiche dell'iniezione d'acqua nei motori: idee per assemblaggi, studi, analisi fisico-chimiche.
Avatar de l'utilisateur
~ Jean-Marc ~
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 4
iscrizione: 19/11/04, 20:18

da ~ Jean-Marc ~ » 23/11/04, 22:10

Bonsoir à tous,

Ecco un'altra pagina (in francese) sull'argomento con un riassunto di un'assemblea su un trattore e alcune ipotesi sull'operazione.

http://www.jp-petit.com/

@+

~ Jean-Marc ~
0 x

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 57013
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1926

da Christophe » 23/11/04, 23:03

Sono onorato che il mio nome sia menzionato sul sito di JP Petit, non impedisce che un collegamento all'econologia avrebbe fatto ... meglio;)
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI SU FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 57013
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 1926

da Christophe » 24/11/04, 22:17

Trovo l'articolo abbastanza confuso ... ci perdiamo rapidamente tra concetti diversi non necessariamente legati all'iniezione di acqua ... Ecco i passaggi che ho "scelto":

"CP, post-combustione, consiste nel continuare la combustione all'esterno delle camere di combustione iniettando di nuovo il cherosene nei gas bruciati. Ma è allora che usiamo un catalizzatore che è semplicemente ... La post combustione avviene con l'iniezione di acqua (domanda &&&, qual è la massa di acqua caricata da un Mirage III per alimentare il suo PC?).

Quando avevo dodici anni, durante una visita allo show aereo di Parigi all'epoca, al Grand Palais chiesi a un presentatore americano quale acqua fosse usata nei sistemi postali combustione, di una introduzione abbastanza recente. Rispose che questo avrebbe abbattuto le molecole di idrocarburi e migliorato la combustione. (&&& Anche qui, benvenuti dettagli su ciò che sappiamo del meccanismo di post-combustione. Percentuali di incombusti, con e senza iniezione di acqua, ecc.). "


"Per quanto ne so, l'energia rilasciata proviene solo dalla combustione del cherosene e non da questa ... acqua che, inoltre, con la possibilità di essere caricata elettricamente, svolge un ruolo catalizzatore. (&& altre domande a passaggio ai produttori di motori: come agisce effettivamente l'acqua in questi post-combustione. Esiste l'elettrificazione del mezzo? L'acqua gioca un ruolo semplicemente a causa della natura dipolare della sua molecola?) "

"Questi flussi opposti causano una separazione delle cariche elettriche, generando campi elettrici molto forti. In una nuvola la rottura si verifica quando il campo è compreso tra 100.000 volt al metro e un megavolt al metro. La nuvola di tempesta si trasforma quindi in condensatore dinamico. La separazione della carica è mantenuta dal movimento verso l'alto. L'unico modo per "scaricare questo condensatore" è di metterlo a terra, cioè "a terra". Per fare ciò è necessaria una linea conduttiva e si forma sotto forma di un arco elettrico. È un fulmine. Vi è rottura, interruzione, creazione di un canale sottile molto fortemente ionizzato, riscaldato dall'effetto Joule. Questo riscaldamento è così intenso che l'improvvisa espansione detto canale provoca un'onda d'urto che si chiama tuono. Vi è un lampo visibile, esterno alla nuvola, ma l'intero condensatore di nuvole è attraversato da mini-archi che si sforzano di ripristinare la sua n eutralità elettrica, in parte, poiché la stessa nuvola può funzionare ripetutamente. Il movimento verso l'alto dell'aria umida ricarica il condensatore, ecc. È un condensatore multi-corsa, che smette di funzionare quando il movimento verso l'alto dell'aria si attenua.

Mi chiedo se questo "reattore Pantone" non funzioni sul diagramma, con l'elettrificazione di questa nebbia d'aria e delle gocce d'acqua inviate a valle del carburatore. Se così fosse, il campo elettrico creato avrebbe un effetto molto efficace sulla combustione, svolgendo un ruolo catalitico. Ciò spiegherebbe il calo molto significativo dell'inquinamento. Normale: bruciamo più carburante.

Secondo me (ma posso sbagliarmi) la notevole efficienza del "motore Pantone" verrebbe dal fatto che implementerebbe una catalisi elettrodinamica estremamente intelligente. Potremmo chiamarlo più adeguatamente:

Sistema di catalisi elettrodinamica "


"Penso che questa idea di utilizzare una nebbia di vapore acqueo come catalizzatore, possibilmente con l'elettrificazione, sia interessante e potrebbe avere applicazioni industriali che vanno chiaramente oltre il tosaerba, il trattore, la rianimazione di un veicolo all'esterno Nonostante le prove di riduzione dei consumi e dell'inquinamento, ciò che ha suscitato alcuni sospetti sul "reattore Pantone" (il nome non è ben scelto) è il mito che acqua "."

"Se c'è elettrificazione possiamo chiederci se questo non creerà ossidi di azoto, quindi genererà un nuovo inquinamento. Noteremo nel passaggio che l'ossido di azoto NO è la molecola che, nell'aria , ha il più basso potenziale di ionizzazione, fornisce più facilmente elettroni liberi dove, al contrario, ioni NO +, ma l'inquinante è NO2 che, miscelato con acqua, produce acido nitrico NO3H ("pioggia acida").

Tutto questo deve essere considerato, misurato, quantificato, il che non deve essere molto complicato. alcuni tuttofare hanno effettuato misurazioni di tensioni e ottenuto valori e amperaggi. Ma senza errori erano tensioni "trasversali", in direzione perpendicolare all'asse del "reattore". Questo è il campo assiale che vorremmo sapere. Ma attenzione: la misurazione della DDP in un fluido a due fasi o in un plasma, se c'è plasma non è priva di insidie. Attenzione all '"effetto schermo" (schermatura sferica). Possiamo effettuare semplici misurazioni della conducibilità elettrica, cambiare materiali per tubi coassiali.

Si specifica che la circolazione dei gas bruciati deve essere nella direzione opposta a quella della nebbia d'acqua. Ciò militerebbe nella direzione di un'elettrificazione del mezzo non di un semplice trasferimento termico, che sarebbe quindi indipendente dalla direzione del flusso del gas. "
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - MIGLIORIAMO I NOSTRI SCAMBI SU FORUM - Pubblica un articolo su Econology e Google News
m136044
Ho scoperto econologic
Ho scoperto econologic
post: 4
iscrizione: 23/11/04, 11:54

da m136044 » 28/11/04, 14:37

"CP, post-combustione, consiste nel continuare la combustione all'esterno delle camere di combustione iniettando di nuovo il cherosene nei gas bruciati. Ma è allora che usiamo un catalizzatore che è semplicemente ... La post combustione avviene con iniezione d'acqua (domanda &&&, qual è la massa d'acqua caricata da un Mirage III per alimentare il suo PC?).

Abbiamo già parlato a lungo dell'iniezione di acqua su turbomacchine nell'aeronautica sul forum PMC FRANCE di YAHOO, sarò breve:
Le maggiori rese delle turbomacchine e delle leghe refrattarie di recente generazione hanno contribuito all'abbandono dell'iniezione di acqua.

C'erano due tipi di iniezione d'acqua:

L'iniezione in uno stadio superiore del compressore HP che ha avuto l'effetto di aumentare la massa gassosa che entra nelle camere di combustione e ha quindi "ingannato" il regolatore del carburante (Fuel Control Unit) che ha così aumentato la massa del carburante iniettato QC. L'effetto di raffreddamento del NGV e della turbina HP è stato solo accidentale. Un B747-100 equipaggiato con Pratt & Wittney JT9 consumava circa 500 kg di acqua demineralizzata per motore al decollo, la quantità a bordo non utilizzata veniva immediatamente scaricata in modo da non deteriorare i circuiti congelando e non trasportare un carico non necessario.

L'iniezione di acqua e metanolo direttamente nelle camere di combustione ha comportato un aumento di energia (mediante metanolo) + raffreddamento ad acqua. - Turbopropulsore RR DART su Fokker 27 / Bréguet Alizé - L'acqua a bordo potrebbe essere conservata per un altro decollo.

In entrambi i casi l'iniezione di acqua non è stata utilizzata in modo sistematico, ma solo nel caso di una carreggiata corta o di un carico elevato.


La post-combustione non ha assolutamente nulla a che fare con l'iniezione di acqua o con i cathalyser. È utilizzato solo su motori a turbogetto. "Bruciamo" sul retro della turbina a combustibile, la cui combustione è gestita da un regolatore che controlla il flusso di carburante e la pressione nell'ugello controllando le alette (palpebre o conchiglie) sul retro di quest'ultima. È questo rilassamento che fornisce ulteriore spinta a scapito del consumo esponenziale.
L'unico motore civile ad essere stato equipaggiato con Post-combustione fu il RR Olympus - SECMA (Concorde). Era un PC tutto o niente / decollo a differenza della maggior parte dei motori militari che hanno una spinta modulare utilizzabile in tutte le fasi del volo.
I tempi di funzionamento del PC vengono tracciati secondes.

Domanda, qual è la massa d'acqua trasportata da un Mirage III (motore ATMA 9B o 9C SECMA) per alimentare il suo PC? ..... 0 Kg !!!

Serdecznie.
0 x
Avatar de l'utilisateur
Misterloxo
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 480
iscrizione: 10/02/03, 15:28
x 1

da Misterloxo » 16/12/04, 20:34

È una lezione magistrale che ci stai dando qui : Lol:

Spero di leggerti di nuovo su forum
0 x
Imparare la disobbedienza è un processo lungo. Ci vuole una vita per raggiungere la perfezione. "Maurice Rajsfus
Pensare è dire di no. "Alain, filosofo


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Torna a "Iniezione d'acqua nei motori termici: informazioni e spiegazioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Google [Bot] e gli ospiti 9