generatore di vapore istantaneo

Iniezione d'acqua nei motori termici e il famoso "motore pantone". Informazioni generali. Ritagli di stampa e video. Comprensione e spiegazioni scientifiche dell'iniezione d'acqua nei motori: idee per assemblaggi, studi, analisi fisico-chimiche.
laurent.delaon
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 168
iscrizione: 13/08/05, 17:49

un punto di vista ...

da laurent.delaon » 17/11/05, 18:25

Ciao Andre,

Penso che dobbiamo davvero misurare la temperatura del vapore.
Penso anche all'esperienza di feedback (molto breve per me) che il reattore a pantone sia uno scambiatore di calore molto cattivo ...
Quindi penso che la temperatura prodotta (eccetto i trattori) sia molto bassa ... E nel caso della tua misura metterei la mia mano tagliata che hai un pregiudizio significativo sulla tua misura: vedi un po 'di calore del reattore!
Potresti invalidare o confermare questa affermazione con una misura
ulteriormente?

Questo ci permetterebbe di avanzare Credo che ... non appena avrò un punto sulla mia conso presto avrei potuto avere una visione migliore del problema ... La mia temperatura è dell'ordine di 88-90 ° C
Vorrei confermare perché ho un pb sulla mia prima sonda.

Laurent
0 x

Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 10

da Andre » 18/11/05, 04:29

Ciao laurent
Penso che tu abbia torto quando dici che il reattore Panton è un cattivo scambiatore di calore.
Per molto tinkered in sistemi a pompa di calore e échangueur differrent, vi posso dire che non ho visto scambiatore capace in così breve distanza, la lunghezza del reattore è 30cm che tutto il gas di scarico così un volume 200kg al gas, tempo che scorre attraverso il tubo di scarico perde molto calore.
Questi gas misurati all'ingresso del reattore rendono 600c a 130kmh
passare 30cm reattore vi sono meno 300c devono quindi cedere metà della loro temperatura e questi s, figure migliorare se gas aumenta 700c più potenza motore durante il differrentielle è grande.
è relativamente semplice saldare termocoppie 2 su ciascun lato
del reattore e fa l'osservazione.
Per la tua domanda di misurazione della temperatura del vapore, misura e tocca il tubo di rame (saldatura a termocoppia sull'argento sul tubo a metà strada tra il reattore e il collettore, tutto isolato per precisione, normalmente con in questo modo di misurare (sul tubo) la temperatura interna dovrebbe essere più alta
a quello indicato.

Sulla Mercedes 300TD la temperatura è decisamente inferiore
Sto lavorando su 110c e talvolta su 90c.
Per verificarlo basta far passare aria nel reattore e aprire un po 'la macchina in una strada di campagna isolata.
Senza fare molto, basta guardare il colore del tubo di rame dopo un'escursione di qualche chilometro.
Una piccola nota diventa più calda con un po 'd'acqua che solo aria, se si aumenta leggermente l'acqua inizia a cadere per stabilizzarlo.
Oggi ho appena testato il motore Van Lumina Chevrolet V6
Ho mantenuto la temperatura di uscita del vapore tra 120c e 150c nelle nervature che sono salite al massimo 170c, guidando
è andato 100, 110 kmh indietro è fatto su strada innevata, bagnato appiccicoso, quindi meno veloce è 90kmh.
Ho riempito il cappuccio all'inizio e alla fine
O 267km consomation 22,8 ordinario litri 87otano
per un motore di queste dimensioni non è meraviglioso ma è accettabile.
Andre
0 x
laurent.delaon
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 168
iscrizione: 13/08/05, 17:49

come farlo dalle cose ...

da laurent.delaon » 24/11/05, 18:36

Ciao andre,

Vorrei sapere qual è la quota di calore che proviene dal tuo reattore sul tuo diesel ... siamo le due persone a misurare le temperature ma per confrontarle dovremmo determinare la polarizzazione del riscaldamento del tuo reattore ...
Potresti prendere una misura senza iniettare acqua per valutare la temperatura di riscaldamento dei tubi (ovviamente ci sarà sempre un errore relativo al raffreddamento con acqua ma dovrebbe essere minimo?)

Quindi sapremo se il reattore si scalda o si surriscalda e quanto
per il mio caso arrivo ad un vapore di 90-91 ° C.
Penso che tu abbia bisogno di 120-130.
Ho difficoltà a surriscaldarmi con il mio sistema.
Ma io sono lontano dal filtro dell'aria (60cm).
Forse non è necessario surriscaldarsi ma non ho alcun fenomeno di attacco al motore (a turno).

grazie per la vostra comprensione


Laurent
0 x
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 10

da Andre » 24/11/05, 21:13

Ciao,
per il diesel è finito per questo inverno andrà in aprile 2006
riposa nella neve, ma sulla sensazione di agganciamento del diesel non mi sembrava un miglioramento del consumo,
nella mia prima assemblea non ho potuto ottenere alcun vapore su 100c che si trovava su 80c.
La disposizione successiva deve cambiare il flusso dei gas di scarico attorno al reattore e preriscaldare il prodotto che esce dal carburatore in un gorgogliatore secco.
la temperatura che si misura è uscita di vapore e l'altra è uscita di scarico, scarico di entrata che diventa difficile perché sono bloccato sul turbo Non voglio praticare un foro
Con questo cambio specialmente lo scarico della strozzatura attorno al reattore ho un guadagno netto sul calore, ma per il lato di consomation non è migliorato meglio dell'assemblaggio prima che io sia un po 'confuso, è per questo ragione per cui non voglio commentare senza sapere perché è stato così poco cambiato,
I test che ho fatto mentre cammino con un carburatore ed è affatto perfetto, un gorgogliatore, quando ho tagliato l'acqua che passa solo aria e se rotoli buttato rapidamente nella uscita dal reattore a circa 7,2 millivolt se si aggiunge pochissima acqua allora sorge anche superiore 7,6 7,8 appena innaffiate aumenta la quota di ridurre al giacciono intorno 4,5 se condotto in modo 100kmh si rallentato abbastanza veloce.
Inoltre penso che quando aumento l'acqua il gambo parzialmente si bagna e il reattore non funziona più.

Quando parlo di collegare il reattore è sulla mia chevrolet a benzina molto calore e grande depressione in questo reattore, i numeri sono decisamente più alti, il motivo è che sul motore a benzina se gli facciamo bere troppa acqua lui si comporta male (credo che manchi), quindi mangia meno acqua del diesel che può essere messo troppo
lo mangia a parte un po 'di fummée bianco che non cambia molto della potenza del motore.

andré
0 x
Avatar de l'utilisateur
PITMIX
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 2017
iscrizione: 17/09/05, 10:29
x 12

da PITMIX » 26/11/05, 14:42

Bonjour tout le monde
Ecco un generatore di vapore freddo che credo possa interessare a più di uno. Cosa ne pensi?
Immagine

È un bel progresso!
0 x

Avatar de l'utilisateur
L'ex Oceano
modérateur
modérateur
post: 1570
iscrizione: 04/06/05, 23:10
Località: Lorena - Francia
x 1

da L'ex Oceano » 26/11/05, 19:23

Questa è un'interessante alternativa al carburatore e un iniettore.

400cc / h, dato il consumo d'acqua di qualche pantone, può richiedere 2.

Dobbiamo anche vedere la vita di un tale dispositivo in condizioni operative automobilistiche (grandi differenze di temperatura, vibrazioni, ...).

In breve, per testare. Dove l'hai trovato?
0 x
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 10

da Andre » 26/11/05, 23:04

Buongiorno,
Mi sembra che io divaghi, abbiamo parlato molto del fogger
i miei primi test risalgono agli anni 2 con un umidificatore domestico ad ultrasuoni.
Questa primavera ho comprato uno della compagnia LAGUNA (Fogger) che è usato per fare la nebbia della piscina esterna, non ho provato sul veicolo. funziona in 24volts DC con una potenza di vendita con un inverter relativamente facile
La temperatura dell'acqua deve essere compresa tra 10c e 35c il livello minimo 45mm
Le sue faglie spruzzano 200mll in tempo quando l'ho provato in un secchio d'acqua, fa nebbia se c'è un buon livello sopra il pellet troppa acqua, è poca nebbia, non abbastanza Dall'acqua esce una capsula d'acqua dalla capsula, si arresta automaticamente se il livello è troppo basso.
È necessario mettere acqua distillata o demineralizzata, la ceramica ha una vita piuttosto limitata a seconda della durezza dell'acqua.
Quello che ho usato su un motore (vedi le immagini sull'altro forum) è accettabile con un controllo di potere che vaporizza
Quasi 500cc, al momento della vendita, un sacco di persone si sbarazzano di questi umidificatori al mercato delle pulci, perché in uso lascia una polvere bianca sui mobili e perché ha bisogno di acqua distillata. Questo modello aveva un parabrezza, un reevoir controllato a livello e uno scarico per la nebbia, è un po 'grande sotto un cappuccio e tutto in plastica ... Ma mi è costato solo 10 $
usato per fare test ... è eccellente.
Piccola nota con questo sistema ho trovato che lo stelo è diventato bianco nella parte calda, mentre con la benzina è piuttosto nero pistola blu (arma)
Se hai solo l'elemento piezo, devi fare gli accessori che lo accompagnano. Livello controllato di ventilazione e ventilazione la nebbia tende ad aderire alla superficie.
Fai attenzione a non toccare la parte superiore del colone d'acqua che becca le dita per un figlio, soffia la vernice su una piccola stanza posta nel getto d'acqua.

Andre
0 x
Avatar de l'utilisateur
PITMIX
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 2017
iscrizione: 17/09/05, 10:29
x 12

da PITMIX » 27/11/05, 22:30

Ho trovato questo nel catalogo Selectronic il problema è il cibo. Inoltre, come dice André, c'è solo il pezzo nudo. Questo è un po 'il problema dei fornitori di apparecchiature elettroniche.
Fornisce componenti, dopo di che tocca a tutti fare quella salsa. Avevo dimenticato, André, che avevi testato un dispositivo di questo tipo. L'implementazione di questo bidulle in un'auto non sembra semplice. Il gorgogliatore sembra più facile da fare. Quindi secondo voi i risultati ottenuti con il nebulizzatore non sono soddisfacenti. È un bizard perché non crea vapore acqueo, ma una nebbia è ancora ciò che cerchiamo di riprodurre. Le particelle d'acqua potrebbero essere troppo sottili.
0 x
Andre
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 3787
iscrizione: 17/03/05, 02:35
x 10

da Andre » 28/11/05, 01:17

Ciao
Brumisser
Vapore troppo bene !! non andrà mai bene per i miei gusti
Quello del gorgogliatore è anche più sottile diventa caldo invisibile
Questo non è il lato elettrico è piuttosto il livello dell'acqua, e la resistenza del pellet anche se è facile da cambiare e non costoso quando lo trovi, ti vende la bebelle ma i pezzi?
La Laguna costa 35 $. è tutto in acciaio inossidabile con l'alimentatore in dotazione.
L'unico test che ho fatto è stato sul piccolo motore 125cc, l'ho confrontato con il gorgogliatore, ma con l'acqua drogata sul piccolo motore non avevo abbastanza diffrenza per fare misurazioni affidabili.
Doping con acqua sul piccolo motore non è stato un successo, solo per il profumo che esce dallo scarico.
Volevo testarlo sulla macchina ma con l'inverno ...
Continuerò con il carburatore acqua-alcol

Andre
0 x
laurent.delaon
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 168
iscrizione: 13/08/05, 17:49

tutto sul vapore

da laurent.delaon » 05/01/06, 19:06

Ecco un estratto dal libro di Francis MEUNIER
Aide Memoire presso DUNOD
"Termodinamica dell'ingegnere"
Questo estratto spiega cos'è il vapore.
<< ...
Un corpo puro può esistere sotto i tre stati (chiamati anche fasi) solido, liquido o vapore a seconda delle condizioni di temperatura e pressione. Il passaggio da uno stato all'altro è chiamato cambio di fase. La figura 3.1 mostra, per un corpo reale, i limiti delle variazioni di fase.
Immagine

Consideriamo ora un corpo puro allo stato solido e lo riscaldiamo a pressione costante; la sua temperatura aumenterà gradualmente con un aumento dell'entalpia. L'evoluzione del cambiamento di entalpia a pressione costante in funzione della temperatura è presentata nella figura 3.2.
Immagine

Questo aumento di entalpia corrisponde ad un aumento del calore sensibile in quanto, secondo [2.57], con pressione costante, si ha:
DBH = CPdt
In questa fase, qualsiasi nuovo ingresso di calore causa un aumento di temperatura. D'altra parte, quando viene raggiunta la temperatura di fusione, avviene il passaggio di fase dallo stato solido allo stato liquido. Questo cambiamento di fase è progressivo Affinché tutto il solido vada allo stato liquido, è necessario che il corpo riceva una quantità sufficiente di energia, che richiederà un certo tempo. Durante questo periodo in cui il corpo accumula abbastanza energia per cambiare fase, la temperatura corporea rimarrà costante fino a quando tutto il materiale non sarà entrato nello stato liquido. Durante questo cambio di fase, un nuovo apporto di calore non porta ad un aumento della temperatura ma alla fusione di un'ulteriore quantità di materiale; c'è un aumento nell'entalpia, che corrisponde al calore latente che corrisponde alla materia che ha cambiato fase. Se si continua a riscaldare il corpo puro che si trova nella fase liquida, la temperatura aumenterà nuovamente e l'aumento di entalpia corrisponderà al calore sensibile. Quando viene raggiunta la temperatura di vaporizzazione, il liquido diventa vapore quando viene erogato calore. Per quanto riguarda il cambio di fase solido / liquido, questo cambio di fase è progressivo. Affinché tutto il liquido passi allo stato di vapore, è necessario che il corpo riceva una quantità sufficiente di energia, che richiederà un certo periodo di tempo. Durante questo intero periodo in cui il corpo accumula abbastanza energia per cambiare fase, la temperatura della miscela di coesistenza di. due fasi liquide e di vapore rimarranno costanti mentre il contenuto di vapore aumenterà. Durante questo cambio di fase, un nuovo apporto di calore non causa un aumento di temperatura ma la vaporizzazione di un'ulteriore quantità di materiale; c'è un aumento nell'entalpia, che corrisponde al calore latente che corrisponde alla materia che ha cambiato fase. Se continuiamo a riscaldare il corpo puro che si trova nella fase di vapore, la temperatura aumenterà nuovamente e l'aumento di entalpia corrisponderà al calore sensibile.
Nella figura 3.1, vediamo che c'è un punto, chiamato punto triplo, in cui la curva di vaporizzazione e la curva di fusione si incontrano. su
da un riscaldamento del solido, ad una pressione costante inferiore alla pressione di questo punto triplo, ci sarà un singolo cambio di fase dallo stato solido allo stato gassoso (quindi puntiamo alla sublimazione).
Verso le alte pressioni, la curva di vaporizzazione si ferma in un punto C, chiamato punto critico (Figura 3.1). Se la pressione è maggiore di quella del punto critico, c'è solo una fase, chiamata fluido supercritico. Ad alta pressione, ci sarà quindi anche un cambio di fase singolo ma questa volta tra lo stato solido e un fluido critico. L'esistenza del punto critico ha come conseguenza che la separazione in due fasi (liquido e gassoso) è possibile solo per temperature inferiori alla temperatura critica.
... >>

ed eccoti!
in più chiaro riscaldiamo l'acqua più vaporizza ma sempre
alla stessa temperatura

Laurent
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Torna a "Iniezione d'acqua nei motori termici: informazioni e spiegazioni"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 8