Media e notizie: spettacoli televisivi, saggi e libri, notizie ...Canone televisivo

Libri, programmi televisivi, film, riviste o musica da condividere, consigliere di scoprire ... Parla con notizie che interessano in alcun modo la econology, l'ambiente, l'energia, la società, il consumo (nuove leggi o standard) ...
titus02
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 50
iscrizione: 18/10/05, 18:56
Località: Aisne

Canone televisivo

Messaggio non luda titus02 » 06/11/05, 11:35

Ciao a tutti,

Mi sembra (posso sbagliarmi, inoltre è domenica e sono troppo pigro per verificare) che la tassa
La TV è richiesta da persone con un sistema di ricezione televisiva (che sintonizzatore!)

La ricezione della catena via Internet (per coloro che ovviamente possono) non sembra quindi rispondere a questa domanda
criteri, né il computer né i monitor dispongono di un sintonizzatore (tranne l'aggiunta della scheda TV)

Le persone esentasse potrebbero forse rispondere?

Al treno o aumenta la velocità di Internet questa opzione diventerà diffusa e mi piacerebbe
per sapere se ho la possibilità di mettere TV + VCR (perché per collegare un magneto-
sul monitor di un computer è anche tassabile, il videoregistratore ha anche un
sintonizzatore) all'unghia, passa attraverso la rete per rendere il mio mazzo di canali "a la carte" e avere
il piacere di poter, una volta nella mia vita, inviare c .... il mio esattore!

grazie per i dettagli a venire
0 x

rpsantina
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 160
iscrizione: 17/12/04, 16:11
Località: 81 - Sud Tarn

Messaggio non luda rpsantina » 06/11/05, 22:52

Bene, non sarà domani :(

CODICE FISCALE GENERALE, CGI.

Articolo 1605 ter In vigore
Edizione del 1 gennaio 2005.
Modificato dalla legge n. 2004-1485 del 30 dicembre 2004 art. 84 Finanza rettificativa per il 2004 (JORF 31 dicembre 2004).

In vigore, versione del 1 gennaio 2005

Primo libro: base imponibile e regolamento.

Parte seconda: imposte riscosse a beneficio delle autorità locali e di varie organizzazioni.

Titolo III: imposte riscosse a beneficio di taluni enti pubblici e varie organizzazioni.

Capitolo XNUMX: imposte dirette e tasse simili.

Sezione V: tassa audiovisiva.


Per l'applicazione del 2 ° di II dell'articolo 1605:

1 ° La tassa audiovisiva è dovuta per ciascun ricevitore televisivo o dispositivo simile che consente la ricezione della televisione detenuta il 1 ° gennaio dell'anno durante il quale è dovuta la tassa audiovisiva. Tuttavia:

a. Viene applicata una riduzione dell'aliquota del 30% sulla tassa audiovisiva dovuta per ciascuno dei punti di osservazione dal terzo e fino al trentesimo, quindi del 35% sulla tassa audiovisiva dovuta per ciascuno dei punti di osservazione dai trenta e prima. Questa dichiarazione è fatta dallo stabilimento;

b. Gli hotel turistici il cui periodo di attività annuale non superi i nove mesi beneficiano di una riduzione del 25% sulla tassa di licenza audiovisiva determinata conformemente a una;

c. La quantità della royalty audiovisiva applicabile ai dispositivi installati nei luoghi delle bevande da consumare in loco di 2a, 3a e 4a categoria di cui all'articolo L. 3331-1 del codice di sanità pubblica è pari a quattro volte l'importo fisso in III dell'articolo 1605;


2 ° Non rientrano nell'ambito di applicazione della licenza audiovisiva:

a. I materiali utilizzati per le esigenze dei servizi e delle organizzazioni televisive previsti dai titoli I, II e III della legge n. 86-1067 del 30 settembre 1986 relativa alla libertà di comunicazione e installati nei veicoli o nei locali dei servizi o delle organizzazioni questione;

b. Materiali detenuti per la ricerca, la produzione e la commercializzazione di questi dispositivi;

c. I materiali utilizzati in applicazione delle disposizioni dell'articolo 706-52 del codice di procedura penale;

d. Materiale detenuto da istituti scolastici pubblici o privati ​​nell'ambito di un contratto di associazione con lo Stato, a condizione che siano utilizzati a scopi strettamente didattici nei locali in cui le lezioni vengono generalmente impartite;

e. Materiale contenuto nelle sedi ufficiali delle missioni diplomatiche e consolari e delle organizzazioni internazionali situate in Francia;

f. Equipaggiamento tenuto a bordo di navi e aerei che effettuano voli a lungo raggio;

g. Apparecchiature che operano in un circuito chiuso per la ricezione di segnali diversi da quelli emessi dalle società di cui ai titoli II e III della citata legge n. 86-1067 del 30 settembre 1986;

h. Materiale contenuto nei locali amministrativi dell'Assemblea nazionale e del Senato;


3 ° Le seguenti organizzazioni sono esenti dal canone audiovisivo:

a. Le persone giuridiche di diritto pubblico per le loro attività non soggette all'imposta sul valore aggiunto ai sensi delle disposizioni dell'articolo 256 B, primo comma;

b. Associazioni di beneficenza che ospitano persone in situazioni di esclusione;

c. Gli istituti e servizi sociali e medico-sociali di cui all'articolo L. 312-1 del codice di azione sociale e delle famiglie gestite da una persona pubblica e autorizzati a ricevere beneficiari dell'assistenza sociale in applicazione degli articoli L 313-6 e L. 313-8-1 dello stesso codice;

d. Gli istituti e servizi sociali e medico-sociali di cui al suddetto articolo L. 312-1 gestiti da un privato quando sono stati autorizzati a ricevere beneficiari dell'assistenza sociale in applicazione degli articoli L. 313-6 e L. 313-8-1 di cui sopra;

e. Gli istituti sanitari di cui ai titoli IV e VI del libro I della parte sei del codice di sanità pubblica;


4 ° Quando il dispositivo o il dispositivo di ricezione viene noleggiato da una società, l'inquilino deve la tassa audiovisiva all'aliquota del ventiseiesimo della tariffa stabilita in III dell'articolo 1605, a settimana o parte di una settimana affitti.

L'inquilino paga la tassa audiovisiva nelle mani della società di noleggio oltre all'affitto.

La società di noleggio trasferisce l'ammontare delle tasse riscosse al dipartimento amministrativo responsabile della riscossione della tassa audiovisiva alle condizioni stabilite al 5 ° e 6 °;


5 ° Le persone fisiche o giuridiche di cui all'articolo 2, 1605 ° II e responsabili dell'imposta sul valore aggiunto dichiarano la tassa audiovisiva al servizio fiscale responsabile del recupero da cui dipendono:

a. Sull'appendice alla dichiarazione di cui all'articolo 1, paragrafo 287, n. XNUMX, presentata per il mese di marzo o il primo trimestre dell'anno durante il quale è dovuta la tassa di licenza audiovisiva;

b. Sulla dichiarazione annuale di cui all'articolo 3, paragrafo 287, dell'articolo XNUMX, presentata nel corso dell'anno durante il quale è dovuta la royalty audiovisiva, per le persone responsabili imposte sull'imposta sul valore aggiunto secondo i metodi semplificati di tassazione;

c. Sulla dichiarazione annuale di cui all'articolo 1 bis, primo comma, I, presentata nel corso dell'anno durante il quale è dovuta la royalty audiovisiva, per gli agricoltori imposti sull'imposta sul valore aggiunto secondo il regime semplificato menzionato in questo articolo. Per quelli dei soggetti passivi che hanno esercitato l'opzione prevista dall'articolo 298 bis, quarto comma, I, la tassa di licenza audiovisiva è dichiarata nella dichiarazione depositata per il primo trimestre dell'anno in cui è dovuta.

Il pagamento della royalty audiovisiva viene effettuato al più tardi entro il termine di deposito delle dichiarazioni di cui alle lettere da a a c;


6 ° Le persone fisiche o giuridiche di cui all'articolo 2, 1605 ° II e non responsabili dell'imposta sul valore aggiunto dichiarano e pagano la tassa audiovisiva al servizio di riscossione responsabile della loro sede o stabilimento principale utilizzando il «allegato alla dichiarazione di cui all'articolo 1, paragrafo 287, articolo 25, entro il XNUMX aprile dell'anno in cui è dovuta la tassa di licenza audiovisiva;


7 ° a. Quando una royalty audiovisiva era dovuta nel 2004, è pagata annualmente e in anticipo, in un'unica soluzione e per un periodo di dodici mesi. Tale periodo è detratto dalla data di anniversario del primo giorno del periodo per il quale era dovuto nel 2004.

b. Il canone audiovisivo non è dovuto per i periodi di dodici mesi che iniziano dopo la cessazione definitiva dell'attività. Questa disposizione non si applica alle operazioni di fusione definite al 1 ° di I dell'articolo 210-0 A;


8 ° Controllo, recupero, contenzioso, garanzie, titoli e privilegi sono regolati come in materia di imposta sul valore aggiunto.


dove diventa interessante è:


La procedura fiscale

Articolo L96 E In vigore
Edizione del 1 gennaio 2005.
Creato dalla legge n. 2004-1484 del 30 dicembre 2004 art. 41 II Finanze per il 2005 (JORF 31 dicembre 2004).

In vigore, versione del 1 gennaio 2005

Prima parte: parte legislativa.

Titolo II: controllo fiscale.

Capitolo II: Il diritto di comunicazione.

Sezione I: Condizioni per l'esercizio del diritto di comunicazione.

21 °: Organizzazione che gestisce un piano di risparmio titoli.

Gli stabilimenti o i distributori di servizi di programmi televisivi a pagamento sono tenuti a fornire all'amministrazione, su richiesta, gli elementi dei contratti di alcuni dei loro clienti che sono strettamente necessari per stabilire le basi del canone audiovisivo. Queste informazioni sono costituite esclusivamente dall'identità del cliente, dal suo indirizzo e dalla data del contratto. Un decreto del Consiglio di Stato definisce le modalità di questa comunicazione.


NOTA: un decreto del Consiglio di Stato fissa le modalità di applicazione di questo articolo.



Ciò che è favoloso è che in alcuni articoli parlano di connessioni radio o via cavo ...
Ma è davvero un ricevitore televisivo o un dispositivo simile che consente la ricezione del televisore che sarà collegato al cavo ...

Più grande di quello muori come definizione: ph34r:

Viene fornito anche il noleggio del dispositivo: lampeggio :: lampeggio :: lampeggio:
0 x
RPS (Dpt Tarn Sud 81)
i-Solo chi non fa nulla non sbagliano mai
ii-Tutto è possibile fino a quando un po 'di tempo è trascorso lì
Bibiphoque
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 749
iscrizione: 31/03/04, 07:37
Località: Bruxelles

Messaggio non luda Bibiphoque » 07/11/05, 07:38

hi,
C'è solo il 2 ° b che potrebbe farti uscire B) :P
@ ++
0 x
Questo non è perché abbiamo sempre detto che è impossibile che non dobbiamo provare :)
Avatar de l'utilisateur
DavidHervé
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 22
iscrizione: 15/09/05, 17:31
Località: PAU

Messaggio non luda DavidHervé » 07/11/05, 09:24

Faites comme moi
lascia cadere la tv
abbiamo molto più tempo per tutto il resto
:D :D :D :P
0 x
The Passing
x 17

Messaggio non luda The Passing » 07/11/05, 09:42

Sì, no TV = nessuna tassa di licenza!

Benoît, cresciuto senza TV fino all'età di 31 anni :)
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Media & News: spettacoli televisivi, saggi e libri, notizie ..."

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 9