Mercedes 300TD sperimentazione pantone

Le modifiche e le modifiche ai motori, esperienze, risultati e le idee.
Avatar de l'utilisateur
PITMIX
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 2017
iscrizione: 17/09/05, 10:29
x 12

da PITMIX » 17/10/06, 23:14

Ottimo lavoro
Come si usa la farfalla?
0 x

MichelM
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 411
iscrizione: 14/02/05, 13:13
Località: Val de Marne 94

da MichelM » 18/10/06, 07:31

Hi Pitmix
Proprio qui è dove devo mettere un servomotore o un comando meccanico azionato dal vuoto all'uscita del reattore per regolare a valori diversi. All'inizio c'è una sola molla sull'asse ma non è abbastanza precisa da mantenere una ragionevole depressione. Quando l'ho provato così com'è, il motore era smorzato: tutto è passato attraverso i reattori, va bene per il "rodaggio" dei reattori! Questo dovrebbe permettermi di mantenere un vuoto costante (ma quale è l'ideale?!) Dal minimo al pieno carico. Beh, fa sempre un po 'male bloccare un motore diesel all'aspirazione, ma attualmente è il modo più semplice per ottenere gas dal motore. Altra soluzione forse per mandare successivamente il gas dallo sfiato alla presa d'aria che nel mio caso si trova sotto l'auto (ma serve comunque un vuoto per non sovrapressare il basamento?).
Ma per fare test validi è davvero necessario trovare il modo affidabile per mettere un misuratore di portata. Ho chiesto all'Autojournal se utilizzava un misuratore di portata per le loro misurazioni del consumo e quale: mi hanno rispedito a Bosch o Delphi, in realtà non dovrebbe o non dovrebbe più essere usato ora?
Michel
0 x
Avatar de l'utilisateur
PITMIX
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 2017
iscrizione: 17/09/05, 10:29
x 12

da PITMIX » 18/10/06, 21:05

Ciao michelm
So che ad Autoplus hanno usato misuratori di portata per misurare il consumo su un 306 2.0L 16V quando hanno testato con pseudoeconomizzatori di ogni tipo.
Per il tuo sistema a farfalla è geniale ma hai intenzione di prendere il comando.
Perché non mettere un semplice cavo che si opera dall'interno dell'auto. Almeno all'inizio per sapere come dovrebbe essere aperto durante il rallentamento e durante la guida.
Altrimenti per lo sfiatatoio puoi misurare con una colonna d'acqua la restrizione che puoi dare e installare un tee con un lato che va verso il reattore e l'altro verso un orifizio ridotto.
Quindi la somma delle due restrizioni causate da un lato con il reattore e dall'altro con l'orifizio, ti dà il diametro totale del tubo di sfiato originale. Se la colonna d'acqua sale, le restrizioni sono troppo grandi.
Non so se mi sono chiarito? !! : Lol:
0 x
MichelM
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 411
iscrizione: 14/02/05, 13:13
Località: Val de Marne 94

da MichelM » 18/10/06, 21:37

Buona sera Pitmix
Ho pensato al cavo ma non è facile passare in Mercedes verso l'abitacolo con tutta l'attrezzatura è molto denso e il cruscotto è ben arredato!
Per il respiro vedrò più tardi.
Per il flussometro dovrei quindi chiedere ad Autoplus, ma capita di mettere più di 300 € in un flussometro che non dovrebbe dar loro più fastidio. O ne hanno affittato uno?
Ho visitato il Technocentre Renault qualche tempo fa, hanno i mezzi tecnici, ma mi sono sembrati molto più preoccupati dei costi di produzione (smantellano auto interamente concorrenti e le analizzano completamente come tutti i produttori altrove) e sicurezza (crash test), solo dai risparmiatori di carburante fai-da-te sul retro dei nostri garage. Inoltre, i nuovi modelli che vengono fuori sono generalmente più potenti, più pesanti, non necessariamente più aerodinamici e nonostante i progressi tecnologici consumano almeno altrettanto e anche spesso più ...
Michel
0 x
Avatar de l'utilisateur
PITMIX
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 2017
iscrizione: 17/09/05, 10:29
x 12

da PITMIX » 18/10/06, 22:02

Hai assolutamente ragione.
Il TDI e altri motori vengono semplicemente utilizzati in modo che i consoli non diventino stravaganti.
La 405D di mio padre negli anni '90 aveva 6L / 100km, la 406TD piuttosto nella 8L / 100km, poi Peugeot fece l'hdi e ricadde a 6L / 100km. Tra il 405 e il 406 ci sono quasi 500 kg di differenza rispetto al punto in cui la sovraconsamazione.
0 x

Avatar de l'utilisateur
taglialegna
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4731
iscrizione: 07/11/05, 10:45
Località: Mountain ... (Trièves)
x 1

da taglialegna » 19/10/06, 14:14

PITMIX ha scritto:[...] Tra il 405 e il 406 ci sono quasi 500 kg di differenza rispetto al punto in cui la sovraconsammazione.
Non esagerare comunque ... :Rotolo:

Un 406 1,9 TD pesava circa 1300 kg e un 405 con lo stesso motore circa 1100 kg ...

Anche con il recente 407, non c'è molta differenza (circa 1500 kg).

Informazioni, sì, ma senza senso, no ...
0 x
"Io sono un grande bruta, ma raramente sbaglia ..."
Avatar de l'utilisateur
PITMIX
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 2017
iscrizione: 17/09/05, 10:29
x 12

da PITMIX » 20/10/06, 08:22

L'asino ha deciso di non alzare perché il tronchese non si è attorcigliato.
Mi inchino alla tua onnipotenza, maestro.
(orecchie piegate, coda tra le gambe e ginocchia tremanti)
Dernière édition par PITMIX il 20 / 10 / 06, 18: 23, 1 modificato una volta.
0 x
Avatar de l'utilisateur
taglialegna
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4731
iscrizione: 07/11/05, 10:45
Località: Mountain ... (Trièves)
x 1

da taglialegna » 20/10/06, 12:10

Non devi fare molto neanche fuori ...

Se non ti piacciono le critiche, applica di più. :|

Quando leggo post che possono essere considerati "seri", mi piace pensare che le informazioni che trovo siano vere ...
0 x
"Io sono un grande bruta, ma raramente sbaglia ..."
MichelM
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 411
iscrizione: 14/02/05, 13:13
Località: Val de Marne 94

da MichelM » 20/10/06, 23:30

Bonsoir
Calmati, parliamo bene
Ho continuato il mio riassemblaggio, infine la presa d'aria del reattore sotto la macchina l'ho collegato al tubo riscaldato dai gas di scarico del primo assemblaggio che non era più utilizzato per nulla e ho rimontato un tubo fino a '' al manicotto che va al filtro dell'aria e dove è collegato lo sfiatatoio. Quindi i gas che escono dallo sfiato possono essere aspirati dal reattore.
Ci sono un totale di 3 tubi riscaldati dallo scarico incluso il reattore!

diagramma
Immagine

piccolo problema con il diagramma salvato nella galleria immagini, non c'è tempo per cercare stasera ...
Michel
0 x
Avatar de l'utilisateur
PITMIX
ricercatore motore di Pantone
ricercatore motore di Pantone
post: 2017
iscrizione: 17/09/05, 10:29
x 12

da PITMIX » 21/10/06, 01:57

Mi scusi, sono le mie origini mediterranee che risalgono. : Mrgreen:

Va bene, quindi hai una miscela di aria fresca oltre allo sfiatatoio. È più o meno come quello che ho fatto sulla mia auto, tranne per il fatto che grazie al tuo otturatore limitate l'assunzione per aspirare meglio dal reattore ed evitate anche la pressione dell'olio perché lo sfiato sputa sempre in parte ammissione.
Ma il tuo obiettivo qui non è specialmente l'uso dello sfiatatoio?
È solo per avere l'aria preriscaldata !! Giusto?
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "iniezione di acqua nei motori: l'assemblaggio e la sperimentazione"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 4