iniezione di acqua nei motori: montaggi ed esperimentiUnitevi! Panoramica

Le modifiche e le modifiche ai motori, esperienze, risultati e le idee.
JCF
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 40
iscrizione: 21/11/04, 22:58

Messaggio non luda JCF » 21/11/04, 23:23

Bonjour Christophe,
Leggendo le notizie sull'econologia, il tuo post mi "innesca" oggi e mi spinge prima a dirti qualcosa che volevo dirti da molto tempo: grazie per la tua memoria e per tutto questo quello che hai fatto per il Pantone, il tuo lavoro è per il momento l'unico che ho trovato sul Pantone che ne parla in modo scientifico.

Mi sono interessato al Pantone da ... l'estate 2003, e devo ammettere che ho iniziato a chiedermi se non fosse stata una grande assurdità quando ho finito col cadere sul tuo la memoria. Questo mi ha dato di nuovo fiducia!

Non ho letto la tua posta nell'elenco PMC-France, perché ho smesso di leggere per alcuni mesi. In effetti, i post hanno un tale livello di bozza, che è impossibile leggere rapidamente il riassunto. È necessario essere in grado di reinterpretare tutto ciò che è scritto, recomprendre che ha risposto a cosa, l'orrore, che cosa, questo elenco avrebbe francamente bisogno di una buona carta e di veri moderatori. Leggo ancora diversi elenchi su base giornaliera, ma ciò può accadere solo se i partecipanti si disciplinano da soli. (Beh, so che non sei il moderatore, spero che Xavier mi leggerà ...).
Per la cronaca, devo sistemare un po 'le mie attività perché sono nell'ultimo anno della mia tesi e quindi ho un lavoro considerevole (no, non una tesi sul pantone!).

Il problema che vedo con la ricerca Pantone è perfettamente illustrato dal forum PMC-Francia: molte persone isolate che lasciano ciascuna la propria idea con le proprie attrezzature.

Penso che sia la stessa analisi che ti ha spinto a quello che stai proponendo oggi. D'altra parte, non sono del tutto d'accordo con te su come organizzare. In effetti, penso che tutte queste persone siano lungi dal pagare 50 a 100 euro per un'associazione. Inoltre, il contrario che hai dovuto eseguire qualche mese fa sul fatto di rendere ben illustrato l'accesso alla tua memoria.
Un'altra osservazione, non sono sicuro che siano necessarie molte strutture associative regionali per far lavorare tutti insieme!

Come suggerito da uno dei partecipanti a questo thread sopra, perché non prendere ispirazione dal mondo dell'open source? Sono d'accordo con te, l'open source richiede solo tempo di macchina e tempo del cervello, e a priori le persone che hanno partecipato avevano già entrambi, il che non richiede, a differenza della motorizzazione della ricerca, no investimenti.

Ma se guardiamo alle motivazioni delle persone che partecipano forumChi è Una serie di fai-da-te esperti, curiosi e hacker, più o meno dotati di determinate macchine, che possono avere accesso a determinate risorse nel corso del loro lavoro e piuttosto solitari (indipendenti) nei loro hack, con la rete come elemento unificante .
Infine, c'è relativamente poca differenza dalla comunità open source.

Penso che cercare di portarli in determinati luoghi per dedicarsi volontariamente a questo o quell'argomento (non male sarà necessariamente amministrativo) perderà molta energia e potenziale a disposizione di tutti questi fai-da-te .

Piuttosto, penso che, come OpenSource, sia necessario un corpo virtuale centralizzato che federi l'energia di tutto questo meraviglioso mondo, definendo le priorità, i montaggi da testare, registrando il risultati forniti da ciascuno, ecc. Vale a dire, un organo che struttura tutte le micro-ricerche fatte da ognuno di noi.

Mi sembra che questo sia davvero il primo passo, cioè alcune persone con capacità di gestione del progetto che generano strumenti di coesione su Internet (come sourceforge!).

Le principali funzioni di questo organo che identifico come necessarie sono:
- La rigorosa definizione delle regole di comunicazione e comunicazione dei risultati (ad es. Non annunciare che il retrofit funziona molto bene e che l'auto non consuma nulla dopo 50 km di strada !!), charter e un filtraggio sistematico di qualsiasi bozza di post di mailing list, ecc.
- La prescrizione dei prossimi assiemi da testare (ad esempio: "ora sarebbe necessario testare l'iniezione di acqua su un motore a benzina 1400 cc utilizzando il montaggio n ° Intel, chi lo fa sulla sua auto? ...)
- La registrazione sistematica delle misurazioni effettuate per assemblaggio e tipo di assemblaggio.
- Monitoraggio delle risorse: ad esempio, così e così, in questo dipartimento, ha un analizzatore di gas e vuole renderlo disponibile per i test, così e così ha accesso a una maschera e vuole saldare elementi per altri, ecc.
- Un database di bug: possiamo benissimo immaginare che alcuni di noi siano interessati al pantone ma non abbiano le conoscenze necessarie nel bricolage e nella meccanica. Potrebbero eventualmente trarre beneficio dall'aiuto di altri pantoniseur della loro regione e in cambio di questo aiuto testare le loro attrezzature (le loro auto) soluzioni implementate da altri. Allo stesso modo, alcuni non tuttofare ma interessati al CGP potrebbero occuparsi regolarmente di consultare le agenzie ADEME e le altre associazioni che si occupano dell'ambiente sul Pantone, e questo al fine di creare un brusio necessario per la consapevolezza e innescando sussidi ...
- Quindi gradualmente, in senso più ampio e dal momento in cui la comunità inizia ad accumulare davvero le proprie conoscenze e molti progetti in corso, penso che possiamo iniziare a influenzare le politiche, ma anche chiedere sussidi.

Mi sembra che le licenze di tipo GPL possano proteggere tutte le conoscenze che abbiamo sviluppato insieme a comportamenti opportunistici come il deposito di brevetti (che devono essere convalidati da uno di noi con competenze legali).

Si può immaginare di pensare non solo alla modifica del pantone, ma anche agli strumenti "di base" per iniziare a misurare, chiedendo alle persone con competenze elettroniche di sviluppare un piccolo computer di bordo semplice da implementare e consentire almeno la misurazione del consumo (+ eventualmente alcuni sensori di temperatura), ma si potrebbero anche immaginare altri piccoli circuiti semplici da realizzare ad esempio per realizzare un rilevatore di livello di liquido che avvia una piccola pompa per riempire il gorgogliatore. => l'obiettivo quindi: creare la base di risorse, centralizzare e strutturare alla massima conoscenza di ciascuno per creare moduli annidabili e intercambiabili e consentire un accesso facile e veloce alla pantonizzazione al maggior numero, e quindi la sperimentazione di su larga scala.

Concordo sul fatto che questa idea di corpo centrale non ha il potenziale di un grande banco di prova (e ancora!). Ma comunque, quale associazione potrebbe essere creata dall'oggi al domani per gestire un centro di ricerca se non su una grande volontà politica, e se ci fosse una volontà politica, non avresti avuto un lavoro per continuare le tue ricerche presso ANVAR (o ADEME, non ricordo)?

Ho la sensazione che arrivare a fare quello che vuoi fare, e questa mi sembra una buona idea a medio termine (anche se a mio avviso le associazioni locali non sono all'inizio non essenziali, perché si può benissimo lavorare a molti senza far parte di una partnership), inizialmente dobbiamo dimostrare ai potenziali finanziatori che esiste un'organizzazione efficace e che i soldi verranno utilizzati nel modo migliore. Ecco perché propongo che all'inizio organizziamo la riflessione e federiamo le nostre capacità di ricerca, anche se sembrano trascurabili prese separatamente. Senza dubbio, se ogni volta che uno di noi implementa un pantone, integra una piccola variazione richiesta dal coordinamento e fornisce il suo feedback, potremmo avanzare in modo significativo e senza budget.

Saremo i primi a mia conoscenza per gestire un progetto open source su un problema fisico !! (inoltre ci porterebbe alla creazione di nuovo know-how organizzativo). Sento davvero che un modello open source, con la sua solidità ed efficienza, sia la soluzione: organizzazione, trasparenza e GPL dovrebbero mettere in dubbio sospetti, sfiducia, piccoli segreti l'uno dell'altro di cui aver paura essere espropriati di un'idea che avrebbero avuto da un'astuzia che cerca di commercializzare.

E una volta messo in atto, mi sembra che saremmo in una posizione forte per negoziare sovvenzioni e interesse per la nostra ricerca. Ad esempio tutto stupido: c'è vicino a me uno spazio info energia ADEME. Ho avuto una breve chiacchierata con l'host un giorno perché stava lasciando il mercato nel mio villaggio con il suo furgone informativo. Gli ho chiesto cosa stesse guidando. Mi risponde "GPL". Non hai provato a pantonizzarlo, gli chiedo. La sua risposta fu che lo sapeva, ma non sembrava molto serio. Bene, lo capisco e penso che dobbiamo dimostrare la serietà della nostra organizzazione prima di chiedere i soldi.
È certo che il primo responsabile dell'ADEME che vedrà nell'elenco PMC-France dove si trova la ricerca sul pantone non può, decentemente, decidere di dedicare una sovvenzione ...
Stessa cosa dal lato accademico. Non penso che tutti trovino stupido il PMC (la prova, hai trovato un direttore della ricerca). Diamo loro abbastanza certezza che c'è qualcosa da scavare per loro da impegnare in budget.

Quindi vedrei effettivamente un sistema bidimensionale:
- un gruppo di tester-hacker fai-da-te orientati attraverso il sito web di sviluppo open source del pantone e che consente test su larga scala, ma con poche possibilità di misurazione (consumo, alcune temperature?, possibilmente longevità ed esperimenti di insetti).
- in una seconda volta, un banco di prova, gestito dall'ente centrale e finanziato con sussidi una volta che questa ricerca sul pantone diventa abbastanza leggibile.

La prima abilità da scoprire è quella di iniziare tutto ciò, un project manager, e ho l'impressione che tu sia diventato ;-P.


Grazie per avermi letto finora, non parlo spesso, ma quando mi metto, la brevità non è sicuramente il mio forte!
A presto,
Jean-Christophe
0 x

Avatar de l'utilisateur
krissg29
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 80
iscrizione: 07/11/04, 21:26
Località: centro Finistere
x 2

Messaggio non luda krissg29 » 22/11/04, 01:02

hi,

forse potrebbe iniziare con un database su Econology classificato per modifica breve o completato
Sarebbe accessibile in lettura e scrittura da tutti i partecipanti, ma la scrittura si limiterebbe all'aggiunta di nuovi dati (risultati di esperimenti) su un montaggio o all'apertura di un nuovo

cosa ne pensi di christophe?

christophe (sì, mi ripeto ma è anche il mio nome)
0 x
Non deve essere confuso e ingegnere geniale
Avatar de l'utilisateur
snono
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 22
iscrizione: 22/11/04, 09:37

Messaggio non luda snono » 22/11/04, 09:44

Non ho tempo di leggere tutti i post, sono al lavoro.

Per diversi anni sono incuriosito da alcune tecnologie, è iniziato con lo stirling, cado ancora a JLN, e infine i motori magnetici e il PANTONE.

Ho comprato i tosaerba 2 da Emmaus, 80 € l'2, è economico.

E non appena ho la mia "casa", li aggiorno e armeggio un generatore di tipo Perendev.

Sono un informatico di formazione e, a dire la verità, non è ciò che mi fa vibrare, sto imparando molte altre materie.

Penso che una federazione PMC sia un'ottima idea.

Stavo pensando di distribuire piani per PMC all'uscita dei supermercati o cose del genere, ora possiamo sperare di fare azioni di gruppo.

Un po 'di speranza, non fa male, grazie a tutti.
0 x
fred
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 11/11/04, 18:30

Messaggio non luda fred » 22/11/04, 11:15

Volevo dare il benvenuto all'intervento di JCF, trovo le sue riflessioni molto rilevanti.
Sono anche convinto che sia guadagnando credibilità sia mettendo in comune le nostre energie e le nostre conquiste.
Se siamo abbastanza per essere convincenti di fronte ad organizzazioni come ADEME, VALBIOM (tra gli altri per il Belgio) o altri, spostandoci ad esempio in massa con veicoli che si ritrattano in un piccolo evento informativo per i grandi pubblica, seguiranno inevitabilmente le finanze di una banca.
Nel frattempo, lavorando insieme sui risultati di ciascuno, in modalità APERTA, i nostri sforzi personali saranno BOOST e saremo ancora più motivati ​​ad adattare i nostri veicoli o gruppi e a riunirci per celebrare il nostro sviluppo.
Gli industriali saranno sicuramente interessati un giorno e si spera per il bene di tutti.
Tuttavia, non è perché Windows esiste e paga che Linux è proibito.
E poi se alcuni sono pronti ad offrire un SERVIZIO e pagare, con una catena di RetrofitShops, perché no? :D
0 x
Avatar de l'utilisateur
snono
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 22
iscrizione: 22/11/04, 09:37

Messaggio non luda snono » 22/11/04, 11:43

Ho letto tutto.

- MisterLoXo, JCF ... hanno ragione. Christophe, hai dimostrato molto coraggio, molte volte e non ti mancano iniziative e motivazione. Ti meriti il ​​nostro rispetto per TUTTI.

- Gli industriali, possiamo essere noi, voi, altri, a non pensare che per fare soldi. In qualità di leader aziendale (sviluppo web di piccole dimensioni), ti dico che, se potessi assumere più facilmente, trovare sussidi senza fare nulla di sbagliato (perché l'ANVAR, l'ADEM ... non Non sono così ricettivi a questo tipo di sviluppo, sospetto che lobbies & co), creerei una piccola struttura con persone molto motivate per Pantoniser giorno e notte ... è un falso problema. Lo sviluppo di un prodotto e / o la sua distribuzione implicheranno necessariamente la partecipazione di aziende - potrebbe essere desiderabile rimanere a misura d'uomo.

- JCF ha perfettamente ragione, dobbiamo organizzare le nostre informazioni in modo molto efficiente: cfr sourceforge.org e molto altro per l'organizzazione dei dati e il loro seguito ...

- E infine, condivido un'idea che penso sia molto interessante. È senza pensarci che te lo do. Di recente ho appreso che il ritrattamento degli oli alimentari era molto complicato e molto costoso. La macchina per "asciugare" gli oli è molto costosa e quindi dobbiamo chiamare un'altra società per rimuovere i residui secchi che devono quindi essere distrutti con un metodo.
Forse lo sviluppo del Pantone potrebbe concentrarsi su diversi poli. La depurazione è particolarmente importante.
Non sto parlando di detergenti e prodotti dall'edificio: vernice, alcol bianco, vernice, resina di qualsiasi tipo ... tutto questo deve essere distrutto nel Pantone.

<span style = 'font-size: 14pt; line-height: 100%'> Unite Us </ span>è l'unica alternativa.

PS: un altro tipo di lavoro cooperativo, <a href='http://www.stanford.edu/group/pandegroup/folding/' target='_blank'> http://www.stanford.edu/group/pandegroup / pieghevole / </a> - <a href='http://www.p2p-community.com' target='_blank'> http://www.p2p-community.com </a>

NB: Dsl per i pochi errori di ortografia, penso in effetti che debba essere scritto in modo chiaro e strutturato per essere compreso.
0 x

Avatar de l'utilisateur
snono
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 22
iscrizione: 22/11/04, 09:37

Messaggio non luda snono » 23/11/04, 11:00

Ho pensato molto ieri sera davanti a un bicchiere di Sky.

Quello che ho letto e ciò che mi ispira - Stai attento, mando un po 'sciolto, ma sono ancora al lavoro, quindi sono solo note:
- l'associazione potrebbe fungere da punto centrale per informazioni, attrezzature e altri servizi. L'associazione sarà in grado di gestire il web server per la centralizzazione dei dati, per fungere da centro acquisti in modo che i membri della ricerca possano beneficiare dei prezzi negoziati all'ingrosso dall'associazione.
Sarà necessario informarsi sulle forme giuridiche esistenti per le associazioni, anche per sapere come accade per l'IVA ... Ho alcuni amici che fanno legge che potrebbero illuminarci.
L'associazione può anche occuparsi di tutti gli aspetti dei media, mailing, pubblicità ...

- la quota associativa paga la struttura messa a disposizione dei membri (vedi sopra). Pertanto, i membri beneficiano dell'avanzamento di ciascuno e beneficiano di alcuni vantaggi per lo sviluppo a livello materiale e risorse disponibili.
=> L'obiettivo rimane quello di far avanzare il progetto Pantone

L'associazione dovrebbe rimanere nazionale con diversi gruppi di ricerca e sviluppo distribuiti in tutta la Francia. Sarà necessario pensare ai rappresentanti per poter provocare assemblee dando luogo a voti per gli investimenti e gli orientamenti dell'associazione.

=> il progetto diventa OpenSource perché abbiamo il cervello e il materiale -> non c'è più il problema della punizione perché c'è più anticipo del monnetaire, rimane solo un investimento personale, che corrisponde ai veri valori di un'associazione senza scopo di lucro. Questi sono i valori che dovrebbero animarci per sviluppare il progetto Pantone, farlo conoscere e usare il maggior numero.

Avvertenza: se il sistema non mi soddisfa e sto cercando un profitto personale, non ho posto nell'associazione perché lo ricorderemo "l'obiettivo è salvare il mondo"

- Le regole dovranno essere definite per l'organizzazione delle informazioni sul sito centralizzato. Frame di progetto contenenti l'elenco del materiale, i tempi di realizzazione, l'implementazione, le modifiche a venire ...
Possiamo trovare sul sito l'elenco dei progetti in corso con le loro specificità, nonché le informazioni sui gruppi di ricerca che sono sullo sviluppo, i loro partecipanti con le loro capacità e posizione, come è già iniziato. Le informazioni verranno incrociate per uno scambio migliore e una lettura veloce

=> Alla fine, il numero più grande può diventare membro e quindi sviluppare e godere della struttura dell'associazione
=> pieno di Pantone ovunque e pieno di aderenti. Possiamo davvero renderci conto di Pantone tra amici, alcuni fanno armeggiare, altri no, ma tutti sono aderenti e rotolano in Pantone.

Questo è ciò che ho imparato da tutto ciò che ho letto e ciò che la mia ispirazione ha prodotto.
Ora devi definire molte cose.

Qu'en pensez vous?
0 x
fred
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 11
iscrizione: 11/11/04, 18:30

Messaggio non luda fred » 23/11/04, 11:31

Snono, non so cosa sia il Cielo, ma il Paradiso è una porta sull'infinito :D
Molto bene, ma tu dici:
L'associazione dovrebbe rimanere nazionale ...
Da parte mia, vivo in Belgio ...
e come dici anche tu:
ricorderemo che "l'obiettivo è salvare il mondo"
Non c'è modo di lavorare a livello europeo e perché non globale?
Ci sono molti francofoni che leggono questo sito nel mondo e certamente altrettante motivazioni.
Grazie per il tuo contributo e le tue buone idee.
0 x
Avatar de l'utilisateur
snono
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 22
iscrizione: 22/11/04, 09:37

Messaggio non luda snono » 23/11/04, 11:43

Hai ragione, abbiamo bisogno di associazioni nazionali per paese e quindi federare a livello internazionale.

cielo = saggio :P
0 x
Avatar de l'utilisateur
Adrien
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 72
iscrizione: 11/11/04, 22:25
Località: Bretagna

Messaggio non luda Adrien » 23/11/04, 11:57

Da parte mia non sono per un'associazione, preferisco trovare un altro modo, o più associazioni ...

Per fred, sky deve essere l'alcool.

Snono, ci sono diverse cose che mi infastidiscono:

l'associazione potrebbe fungere da punto centrale per informazioni, attrezzature e altri servizi

poiché la parola è così buona, il materiale è materiale! Dove si troverà? Sapendo che non tutti vivono nella porta accanto ...

L'associazione dovrebbe rimanere nazionale con diversi gruppi di ricerca e sviluppo distribuiti in tutta la Francia.

Nazionale? I confini sono solo nelle nostre teste! Il progetto deve essere accessibile a tutti in tutto il mondo e molti altri non hanno i mezzi per pagare un contributo ogni anno ...

Sarà necessario pensare ai rappresentanti per poter provocare assemblee dando luogo a voti per gli investimenti e gli orientamenti dell'associazione.

Alcuni saranno nuovamente svantaggiati ... Uno forum basterebbe a pensare che tutti siano legati (tranne quelli che non hanno la rete, ma gli altri possono parlare per loro ...)

Devo partire
a presto, Adrien.
0 x
"Un uomo che può ottenere felice con una semplice illusione è infinitamente più intelligente di quello che si dispera con la realtà." Alphonse Allais
Avatar de l'utilisateur
snono
Imparo econologic
Imparo econologic
post: 22
iscrizione: 22/11/04, 09:37

Messaggio non luda snono » 23/11/04, 12:11

poiché la parola è così buona, il materiale è materiale! Dove si troverà? Sapendo che non tutti vivono nella porta accanto ...

L'obiettivo è quello di avere prezzi migliori per i risultati, ogni gruppo ordinerà. Il prezzo dovrebbe essere notevolmente ridotto, l'obiettivo non è quello di avere un motore Pantone gratuito, non è possibile, ma i costi di sviluppo sono assorbiti dall'associazione. Le spese di spedizione potrebbero anche essere assorbite.

Nazionale? I confini sono solo nelle nostre teste! Il progetto deve essere accessibile a tutti in tutto il mondo e molti altri non hanno i mezzi per pagare un contributo ogni anno ...

Sono d'accordo, espandiamoci. Ma non affogarci nell'impostazione dell'amministrazione. I cittadini di ciascun paese gestiranno l'attuazione nel loro paese e ci coordineremo a livello europeo e altro.

Alcuni saranno nuovamente svantaggiati ... Uno forum basterebbe a pensare che tutti siano legati (tranne quelli che non hanno la rete, ma gli altri possono parlare per loro ...)

Perché? Immagina un gruppo di persone 3, dovrebbe essere in grado di essere rappresentato da uno di questi membri in base alla loro disponibilità. Questo deve essere approfondito ovviamente, ma l'obiettivo è che ognuno è la sua parola da dire, all'inizio penso che la maggior parte dei membri si sposterà di persona, ma quando è cresciuto possono scegliere essere rappresentato. Infine, preferisco essere rappresentato, a dire il vero il voto non conferisce un potere particolare al membro che vota in assemblea, è solo una questione di procura.


Va notato che i profitti che potrebbero essere successivamente generati dall'attività dell'associazione consentiranno l'acquisto e la ridistribuzione di attrezzature quasi gratuitamente.
Non pensare, Babbo Natale non esiste, tutto non può essere offerto, l'adesione non raccoglierà abbastanza denaro per sfamare tutti senza ulteriore partecipazione, ma nel tempo la struttura dell'associazione consentirà sicuramente questo tipo di azione.
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "iniezione di acqua nei motori: l'assemblaggio e la sperimentazione"

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 2