Carlos Tavares smantella l'auto elettrica

Come rimanere in buona salute e prevenire i rischi e le conseguenze sulla salute e la salute pubblica. malattia professionale, rischi industriali (amianto, inquinamento atmosferico, le onde elettromagnetiche ...), il rischio di impresa (lo stress sul posto di lavoro, l'abuso di droghe ...) e individuale (tabacco, alcol ...).
LOGIC12
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 113
iscrizione: 28/01/08, 05:41
Località: dodici in punto Pirenei
x 3

Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da LOGIC12 » 30/03/21, 06:04

Buongiorno,

Ecco un'interessante lettura di Carlos Tavares (capo di PSA) e Stéphane Lhomme (Direttore dell'Osservatorio nucleare)

Il mondo è pazzo. Il fatto che le autorità ci ordinino di andare in una direzione tecnologica, quella del veicolo elettrico, è una grande svolta. Carlos Tavares

Non vorrei che tra 30 anni scopriremo qualcosa che non è così bello come sembra, sul riciclo delle batterie, sull'utilizzo di materiali rari sul pianeta, sulle emissioni elettromagnetiche della batteria in situazione di carica?

Come faremo a generare più energia elettrica pulita?

Come garantire che l'impronta di carbonio della produzione di una batteria per veicoli elettrici non sia un disastro ecologico?

Come garantire che il riciclaggio di una batteria non sia un disastro ecologico?

Come trovare una materia prima abbastanza scarsa per produrre celle di batteria e prodotti chimici nel tempo?

Chi si occupa della questione della mobilità pulita nel suo complesso?

Chi oggi pone la domanda in modo sufficientemente ampio da un punto di vista sociale per tenere conto di tutti questi parametri?

Sono preoccupato come cittadino, perché come produttore di automobili non sono udibile.

Tutto questo tumulto, tutto questo caos, si ritorcerà contro di noi perché avremo preso decisioni sbagliate in contesti emotivi ".

Il ciclo di vita di un veicolo elettrico lo rende inquinante come un veicolo termico. Stephane Lhomme

Sovvenzionare non ha senso, spiega il direttore dell'Osservatorio nucleare, Stéphane Lhomme.

La produzione di batterie emette così tanta CO² che è necessario aver percorso da 50 a 000 km in un'auto elettrica…. Per iniziare a produrre meno CO² di un'auto termica. Oppure da 100 a 000 km al giorno, 15 giorni all'anno, per 30 anni!

Tuttavia, contrariamente a quanto molti credono, sottoposta alla continua propaganda di politici e industriali, l'auto elettrica non è più virtuosa per il clima delle auto termiche, benzina o diesel.
Sono queste le conclusioni di uno studio già di lunga data dell'Agenzia per l'Ambiente e la Gestione dell'Energia (Ademe), volutamente ignorato dal governo (Elaborazione secondo i principi LCA di bilanci energetici, emissioni di gas serra e altri impatti ambientali indotti da tutto il veicolo elettrico e dei veicoli termici entro il 2012 e il 2020 (novembre 2013)
Sapendo che queste vetture vengono utilizzate principalmente per brevi tragitti, è probabile che il chilometraggio necessario per considerarsi “virtuoso” non verrà mai raggiunto.

Inoltre, tutta la CO² emessa da un'auto elettrica viene immessa nell'atmosfera prima ancora che sia stato percorso un solo chilometro.
Mentre è ovunque affermato che l'auto elettrica non emette polveri sottili, come sottolinea la rivista Science et Vie (gennaio 2015), “pneumatici, freni e usura stradale emettono quasi tante microparticelle quanto il diesel”.
L'auto elettrica emette sicuramente meno particelle rispetto all'auto termica, poiché non ha lo scarico, ma ha freni, gomme e rotoli sul catrame!

Alla fine, l'auto elettrica non è più ecologica dell'auto termica.

Il denaro pubblico dedicato al suo sviluppo è quindi del tutto ingiustificato.

Tuttavia, queste sono somme astronomiche:
- Il governo ha lanciato un piano per installare 7 milioni di stazioni di ricarica a circa 10 euro ciascuna, ovvero un costo di circa 000 miliardi di euro.
È anche commovente vedere funzionari eletti di piccole città, convinti di fare qualcosa per l'ambiente, rompere il salvadanaio municipale per permettersi un terminale;
- Il bonus “ecologico” per l'acquisto di un'auto elettrica supera i 10 euro per veicolo, spesso integrato da un bonus regionale.
Quasi tutti gli acquirenti sono famiglie benestanti, perché questi veicoli sono molto costosi: ancora una volta, il denaro di tutti viene offerto ai più privilegiati.
In realtà, nella terra dell'atomo, tutti i mezzi sono buoni per “rilanciare” il consumo di elettricità, che da anni è in continuo calo.
Perché l'auto elettrica in Francia può essere considerata una “macchina nucleare”: quasi tutte le stazioni di ricarica installate sono allacciate alla rete elettrica ordinaria, per l'80% nucleare.
Non dobbiamo lasciarci ingannare dalle certificazioni avanzate dal Sig. Bolloré e dai suoi Autolib (Parigi), Bluecub (Bordeaux) e Bluely (Lione), garantendo che si ricarichino con energie rinnovabili: si tratta solo di scrivere giochi; l'elettricità utilizzata è la stessa che altrove.
Non siamo qui a promuovere l'auto termica, essa stessa una calamità ambientale.
Ma, appunto, nessuno avrebbe l'idea di offrire 10 euro per l'acquisto di un'auto diesel, per riservarle i posti auto e per fare il pieno a prezzo scontato ...
Questa è un'ottima analisi che mostra che le nostre politiche (e i verdi) ci stanno facendo uno spettacolo:
La paranoia diesel riguarda solo gli automobilisti !!!
Sono esclusi i mezzi pesanti, gli autobus e le navi!

Proprio per individuare il grado di paranoia dei detrattori più virulenti del veicolo diesel, è necessario rivelare loro i dati dell'industria marittima che hanno dimostrato che, considerando le dimensioni dei motori e la qualità del carburante utilizzato, i 40 navi più grandi: i cargo del mondo inquinano tanto quanto tutti i 760 milioni di automobili del pianeta.

Sai, queste navi portacontainer che ci forniscono i prodotti che abbiamo realizzato nelle nostre fabbriche offshore, oggi bruciano ciascuna 10.000 tonnellate di carburante per un viaggio di ritorno tra l'Asia e l'Europa.
Queste sfortunate 40 navi fanno parte di una flottiglia di 3.500, a cui vanno aggiunte le 17.500 petroliere che compongono tutte le 100.000 navi che solcano i mari.

Per non lasciare il dominio marittimo, ricordiamo che la flotta francese di imbarcazioni da diporto si aggira intorno alle 500.000 unità, di cui 5.000 yacht oltre i 60 metri, e che la maggior parte media di questi brucia circa 900 litri di carburante in una sola ora., Mentre la 24 Il% delle famiglie francesi che si riscaldano con l'olio combustibile ha difficoltà a riempire i serbatoi per l'inverno.
Per proseguire sulla via della schizofrenia paranoica, bisogna tenere conto dell'intera flotta peschereccia e dei 4,7 milioni di mezzi pesanti in transito per la Francia e delle migliaia di aerei che volano nel cielo.
Per completare questa piccola favola, non dimentichiamo il dominio agricolo essenziale dove il consumo medio di energia è di 101 litri di carburante per ettaro.
1 x

Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 58366
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 2240

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da Christophe » 30/03/21, 11:24

Carlos Tavarès ha scritto:perché come produttore di automobili non sono udibile.


Ah ah ah !! È divertente !!! : Mrgreen: : Mrgreen: : Mrgreen: : Mrgreen:
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Per buoni scambi tra i membri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Avatar de l'utilisateur
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7431
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 597
Contatto:

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da izentrop » 30/03/21, 12:02

Ah! sì, il militante contro tutto ciò che è nucleare, collega tutto questo : Mrgreen: https://fr.wikipedia.org/wiki/St%C3%A9phane_Lhomme

A volte aveva ragione, ma non sempre e raramente per ragioni scientifiche.
0 x
"I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo da Vinci
LOGIC12
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 113
iscrizione: 28/01/08, 05:41
Località: dodici in punto Pirenei
x 3

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da LOGIC12 » 30/03/21, 13:49

ciao Christophe. Non sono io a scrivere, ma Carlos Tavarès, grande capo di PSA.

Sarebbe bello stare attenti. Grazie.
1 x
Avatar de l'utilisateur
GuyGadeboisTheBack
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2650
iscrizione: 10/12/20, 20:52
Località: 04
x 723

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da GuyGadeboisTheBack » 30/03/21, 14:03

izentrop ha scritto:Ah! sì, il militante contro tutto ciò che è nucleare, collega tutto ciò ...

Immagine
0 x
"È meglio mobilitare la tua intelligenza su cazzate che mobilitare le tue cazzate su cose intelligenti. La malattia più grave del cervello è pensare." (J.Rouxel) "No?" © "Per definizione la causa è il prodotto dell'effetto" "Non c'è assolutamente nulla da fare sul clima". (Truyphion)

Petrus
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 400
iscrizione: 15/09/05, 02:20
x 107

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da Petrus » 30/03/21, 16:19

Christophe ha scritto:
Carlos Tavarès ha scritto:perché come produttore di automobili non sono udibile.


Ah ah ah !! È divertente !!! : Mrgreen: : Mrgreen: : Mrgreen: : Mrgreen:
+1
Con tutti gli incentivi governativi a rinnovare la sua auto, il controllo tecnico sempre più severo, il divieto di circolare in alcune grandi città solo in base all'età del veicolo, dire che i costruttori non si sentono è un gran beffardo!

Non sono un professionista elettrico, condivido anche queste preoccupazioni riguardo all'impatto ambientale complessivo di questi veicoli.
Ma qui vedo solo le lamentele di un capo che vede la scomparsa della buona vena dei motori diesel che gli ha permesso di fare buoni grossi margini vendendo veicoli più costosi funzionanti con carburante meno tassato.
Penso che questo testo sia molto più motivato dal calo delle vendite di veicoli diesel che da preoccupazioni ecologiche.
0 x
Avatar de l'utilisateur
GuyGadeboisTheBack
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2650
iscrizione: 10/12/20, 20:52
Località: 04
x 723

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da GuyGadeboisTheBack » 30/03/21, 16:28

Petrus ha scritto:Penso che questo testo sia molto più motivato dal calo delle vendite di veicoli diesel che da preoccupazioni ecologiche.

Non ho letto che promuoveva il diesel, anzi.
0 x
"È meglio mobilitare la tua intelligenza su cazzate che mobilitare le tue cazzate su cose intelligenti. La malattia più grave del cervello è pensare." (J.Rouxel) "No?" © "Per definizione la causa è il prodotto dell'effetto" "Non c'è assolutamente nulla da fare sul clima". (Truyphion)
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 58366
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 2240

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da Christophe » 30/03/21, 16:54

LOGIC12 ha scritto:ciao Christophe. Non sono io a scrivere, ma Carlos Tavarès, grande capo di PSA.

Sarebbe bello stare attenti. Grazie.


Si ho corretto ma tutti hanno capito ... no?

Per gli altri, attenzione ci sono 2 testimonianze separate, io mi sono rimesso un po 'in forma ...
0 x
Ce forum ti ha aiutato? Aiutalo anche tu in modo che possa continuare ad aiutare gli altri - Per buoni scambi tra i membri - Pubblica un articolo su Econology e Google News
Petrus
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 400
iscrizione: 15/09/05, 02:20
x 107

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da Petrus » 30/03/21, 17:48

GuyGadeboisLeRetour ha scritto:Non ho letto che promuoveva il diesel, anzi.
Christophe ha scritto:Per gli altri, attenzione ci sono 2 testimonianze separate, io mi sono rimesso un po 'in forma ...

Ah ok, ho letto tutto d'un fiato pensando che fosse lo stesso autore, la separazione non era netta. Mi sono anche detto che la manipolazione era un po 'grande.
1 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 11645
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 830

Ri: Carlos Tavares smantella l'auto elettrica




da Janic » 30/03/21, 20:06

siamo in totale assurdità con questa voglia di passare a tutti i veicoli elettrici e non solo termici. Questo ovviamente nasconde la volontà di rilanciare il nucleare, che sta perdendo slancio, unica “soluzione” all'aumento della domanda di elettricità perché non sono le energie rinnovabili (che avanzano a piccoli passi) a fornirla. : Cry: :il male:
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré


Di nuovo a "Salute e prevenzione. L'inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientali "

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Remundo e gli ospiti 32