Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico

Come rimanere in buona salute e prevenire i rischi e le conseguenze sulla salute e la salute pubblica. malattia professionale, rischi industriali (amianto, inquinamento atmosferico, le onde elettromagnetiche ...), il rischio di impresa (lo stress sul posto di lavoro, l'abuso di droghe ...) e individuale (tabacco, alcol ...).
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 10415
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 878
Contatti:

Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da izentrop » 03/08/22, 11:18

O la promozione dell'effetto placebo... i soldi, i soldi : Twisted:
Su Twitter, molti telespettatori si sono detti imbarazzati nel vedere queste pratiche avanzate da un canale televisivo francese, con il supporto scientifico di Michel Cymes.

https://www.leprogres.fr/societe/2022/0 ... rps-humain

Francia 2 come vuoi che le persone capiscano le basi dell'approccio scientifico e la sfiducia nei confronti dell'intossicazione, se pubblicizzi questo tipo di pratica?
0 x

Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 16628
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 2157

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da Janic » 03/08/22, 13:08

03/08/22, 11:18
izMENTROP
Francia 2 come vuoi che le persone capiscano le basi dell'approccio scientifico e la sfiducia nei confronti dell'intossicazione, se pubblicizzi questo tipo di pratica?
E LE DEBILE, ignorante per giunta che vuole essere giudicato, dalla sua profonda ignoranza di quale sia il vero approccio scientifico, su fatti indiscutibili.
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
phil59
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 817
iscrizione: 09/02/20, 10:42
x 180

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da phil59 » 03/08/22, 20:51

La domanda potrebbe essere: se funziona, perché funziona, ma perché non possiamo dire che non funziona?
0 x
Forum Econologia = Presto ex "parco giochi all'asilo".

IO in capo!
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 10415
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 878
Contatti:

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da izentrop » 04/08/22, 00:32

phil59 ha scritto:La domanda potrebbe essere: se funziona, perché funziona, ma perché non possiamo dire che non funziona?
Se funziona tanto quanto la guarigione spontanea, è l'effetto placebo, né più né meno.
0 x
rpsantina
Capisco econologic
Capisco econologic
post: 163
iscrizione: 17/12/04, 16:11
Località: 81 - Sud Tarn
x 3

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da rpsantina » 04/08/22, 05:17

Ciao,

Vorrei che qualcuno mi spiegasse l'effetto placebo.

La mia osservazione su piante e animali:
Ti prendi cura di questo essere vivente al minimo e non sembra svilupparsi troppo.
Se te ne prendi cura con grande cura, sarà più bello, più sviluppato rispetto alle condizioni precedenti.
In entrambi i casi i bisogni primari sono soddisfatti ma il risultato è diverso.

Gli esseri viventi sono molto più complessi di quanto sappiamo spiegare oggi con la scienza.

Un cambiamento simile può essere osservato quando si è in giro per i campi di sport di squadra con allenatori d'élite.
I meno bravi si sentono svalutati per mancanza di attenzione.
Questo bisogno di riconoscimento ha un impatto sulla mente.
La mente gioca sulla salute ma nessuno lavora sull'argomento.
Sempre con lo stesso spirito, vi invito a riflettere sull'azione dello stress prima di una conferenza sul vostro transito intestinale o sulla vostra vescica....

Tornando allo sparo, sospetto che sia legato all'attività ormonale (il piacere in particolare).

L'equilibrio mentale/ormonale/salute è un bel programma per la società, ma non un'emergenza per le nostre teste pensanti.
1 x
RPS (Dpt Tarn Sud 81)
i-Solo chi non fa nulla non sbagliano mai
ii-Tutto è possibile fino a quando un po 'di tempo è trascorso lì

Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 16628
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 2157

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da Janic » 04/08/22, 07:49

Tornando allo sparo, sospetto che sia legato all'attività ormonale (il piacere in particolare).
all'improvvisoe semaforo! Il ruolo della "scienza" è aumentare la nostra conoscenza dall'osservazione dell'esistente. Sfortunatamente o fortunatamente, questa conoscenza è così complessa che ogni scienziato specializzato ne affronta solo una piccolissima parte che finisce per credere essere la spiegazione di un tutto (esempio attuale con il covid e i suoi pseudovaccini) Mentre, al contrario, la conoscenza dovrebbe incoraggiare l'umiltà perché più sappiamo, più scopriamo l'immensità della nostra vera ignoranza.
Il dramma è che più l'individuo è ignorante in Scienza e più afferma di conoscere e giudicare la conoscenza degli altri, da qui questa espressione, biblica tra gli altri, "vanità, vanità, tutto è solo vanità e insegui il vento"
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 10415
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 878
Contatti:

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da izentrop » 04/08/22, 10:32

rpsantina ha scritto:Tornando allo sparo, sospetto che sia legato all'attività ormonale (il piacere in particolare).
Sì, fa bene al morale e alla sensazione di dolore
Questo studio rivela che la maggior parte dei pazienti trattati con radioterapia consulta un guaritore e riporta un beneficio sulla tolleranza al trattamento soggettivo, senza un miglioramento oggettivo della tolleranza.
https://www.sciencedirect.com/science/a ... 1817303220
0 x
Avatar de l'utilisateur
Gildas
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 814
iscrizione: 05/03/10, 23:59
x 145

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da Gildas » 04/08/22, 12:02

Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico

Non sarei così incisivo con i guaritori...

izentrop ha scritto:O la promozione dell'effetto placebo... i soldi, i soldi : Twisted: (...)

Al contrario, con certi guaritori possono dire "Dai quello che vuoi" o addirittura "tieni i tuoi soldi!" (capirà chi può...)
1 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 16628
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 2157

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da Janic » 04/08/22, 12:59

izentrop ha scritto:
O la promozione dell'effetto placebo... i soldi, i soldi : Twisted: (...)
e il ritardato mentale che dice le sue solite stronzate. TUTTI i trattamenti sono accompagnati dall'effetto placebo e dall'effetto nocebo, poiché ciascuno dipende dalla convinzione che tale o quella terapia sarà loro favorevole o meno. Ma la radioterapia costa la pelle del culo quindi... i soldi, anche i soldi.
Al contrario, con certi guaritori possono dire "Dai quello che vuoi" o addirittura "tieni i tuoi soldi!" (capirà chi può...)
almeno due scenari: o il tagliafuoco ha un lavoro stabile e vive del suo stipendio oppure lui, lei, non ha un reddito fisso e come ogni praticante lui o lei non vive solo di amore e acqua fresca.
D'altra parte, la medicina "ufficiale" costa molto, in consulenze e cure, alla comunità dei contribuenti, con un numero elevatissimo di fallimenti come per malattie cardiovascolari e tumori (157.000 decessi per cancro all'anno) per 600.000 annui decessi, ovvero un decesso su quattro.
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
Avatar de l'utilisateur
Macro
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 4869
iscrizione: 04/12/08, 14:34
x 754

Re: Il ruolo dei media nell'accettazione della disinformazione da parte del loro pubblico




da Macro » 04/08/22, 15:30

Il mio vicino è un aggiustaossa, un guaritore, un rabdomante... Il suo gabinetto è pieno come quello di un oculista... Non so esattamente l'importo della sua consulenza... Ma alla fine è finita... Costa il tanto paziente... Come medico generico... Solo che il paziente si prende cura del 100%
0 x
L'unico sicuro in futuro cosa. E 'che ci possono possibilità che sia conforme alle nostre aspettative ...


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Salute e prevenzione. L'inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientali "

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Bing [Bot], Google [Bot] e gli ospiti 21