Salute e prevenzione. Inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientaliI pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Come rimanere in buona salute e prevenire i rischi e le conseguenze sulla salute e la salute pubblica. malattia professionale, rischi industriali (amianto, inquinamento atmosferico, le onde elettromagnetiche ...), il rischio di impresa (lo stress sul posto di lavoro, l'abuso di droghe ...) e individuale (tabacco, alcol ...).
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 11/07/17, 14:51

Statisticamente, non ho mai avuto una stenosi peri-cardiaca ... mi dà grande soddisfazione!
Statisticamente anche, avete scampata bella!
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest

Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7181
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 518

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Ahmed » 11/07/17, 17:16

Beh, sì e no ... In realtà, è abbastanza comune e quando i sintomi (se i sintomi lì!) Vengono rilevati nel tempo, ci sono tecniche di "idraulico" efficace e, cosa ancora più importante, immediatamente efficace questo non è così comune in medicina ...
E 'un po' simile (in alcuni casi) per un motore diesel che gli zoccoli di filtro: induttanze motore non appena viene richiesto e sbagliato al rallentatore ... fino a quando il folle non è più tenable: è "abbastanza" quindi rilasciare il potere per tutto quello che ritorna immediatamente alla normalità. Poi un piacere gustoso rispetto a camminare liberamente a un buon ritmo ... qualcosa di semplice, ma mai pienamente apprezzato il suo valore senza privazioni!
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."
pedrodelavega
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 451
iscrizione: 09/03/13, 21:02
x 7

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda pedrodelavega » 11/07/17, 20:05

Janic ha scritto:
Meglio affidarsi a cifre / statistiche che a semplici testimonianze selezionate qui o là ...
sei chiuso o cosa?
Quando un fenomeno viene negato a priori, quali statistiche possono essere fatte su qualcosa che è stato decretato come non essere in grado di esistere ?! Tu che sei forte con la scienza infusa: spiega come lo facciamo!
Come per tutto il resto in tutte le aree: facciamo un esperimento ordinato e riproducibile.
"La scienza è fatta di fatti, come si fa una casa con le pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa."

Janic ha scritto:Quindi le persone nella vita reale non vivere con figure e statistiche, ma fatti, esperienze, esperienze concrete che vengono trasmesse dall'una all'altra, non attraverso un sistema che rende il negazionismo in linea di principio ... o per paura di perdere la posizione dominante.
Le persone nella vita "vera", attraverso le testimonianze che passano tra i seguaci, credono anche che un rabdomante abbia un dono per trovare l'acqua, che i magnetizzatori guariscano, che la luna influenzi gli orti ecc. Ecc.

Janic ha scritto:infine della I siti sopra elencati sono riferimenti UFFICIALI a cui tu e i tuoi fidanzati si deve riferire. Ma se preferisci gli asciugamani di carta virtuali è la tua scelta!
I siti che ho citato?
0 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 11/07/17, 21:01

Janic ha scritto:
Meglio affidarsi a cifre / statistiche che a semplici testimonianze selezionate qui o là ...

sei chiuso o cosa?
Quando un fenomeno viene negato a priori, quali statistiche possono essere fatte su qualcosa che è stato decretato come non essere in grado di esistere ?! Tu che sei forte con la scienza infusa: spiega come lo facciamo!

Come per tutto il resto in tutte le aree: facciamo un esperimento ordinato e riproducibile.
"La scienza è fatta di fatti, come si fa una casa con le pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa."

già visto! Quando questi fatti sono assemblati dai muratori questo li rende case. E tutti i muratori non costruiscono queste case allo stesso modo o con gli stessi materiali; le pietre sono state sostituite da cemento armato e allo stesso tempo altre stanno ancora costruendo con pietre.
ora se il primo nega l'ultimo o il contrario, finisce tutta la discussione. La H ha i suoi materiali (come la A) in modo ordinato e riproducibile dai suoi stessi muratori.

Janic ha scritto:
Quindi le persone nella vita reale non vivono di numeri e statistiche, ma di fatti, esperienze, esperienze concrete che vengono trasmesse dall'una all'altra, non attraverso un sistema che rende negazionismo per principio ... o per paura di perdere la sua posizione dominante.

Le persone nella vita "vera", attraverso le testimonianze che passano tra i seguaci, credono anche che un rabdomante abbia un dono per trovare l'acqua, che i magnetizzatori guariscano, che la luna influenzi gli orti ecc. Ecc.
quando credono che lo hanno verificato di generazione in generazione, molto prima che la tua pseudo-scienza venga coinvolta.
Janic ha scritto:
Infine, i siti citati sopra sono riferimenti UFFICIALI a cui tu e i tuoi fidanzati dovreste riferirvi. Ma se preferisci gli asciugamani di carta virtuali è la tua scelta!
I siti che ho citato?

leggi ciò che è scritto
a) "i siti citati sopra" non i tuoi siti
b) sono riferimenti ufficiale Ma puoi preferire riferimenti falsi ai giornalisti per documenti falsi e falsi.
c) a chi tu e i tuoi fidanzati siete PRESUNTO riferirti! MA SENZA OBBLIGO EVIDELMENTE!
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
Avatar de l'utilisateur
Exnihiloest
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1190
iscrizione: 21/04/15, 17:57
x 57

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Exnihiloest » 11/07/17, 21:17

Janic ha scritto:... Ma puoi preferire false segnalazioni di giornalisti per documenti falsi e falsi.
c) a chi tu e i tuoi fidanzati siete PRESUNTO riferirti! MA SENZA OBBLIGO EVIDELMENTE!

Una cospirazione di giornalisti e "amici"? !!!
Dobbiamo dire di più.

O piuttosto non proviene da una volontà "divina"?
0 x

pedrodelavega
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 451
iscrizione: 09/03/13, 21:02
x 7

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda pedrodelavega » 11/07/17, 21:28

Janic ha scritto:
Le persone nella vita "vera", attraverso le testimonianze che passano tra i seguaci, credono anche che un rabdomante abbia un dono per trovare l'acqua, che i magnetizzatori guariscano, che la luna influenzi gli orti ecc. Ecc.
quando credono che lo hanno verificato di generazione in generazione, molto prima che la tua pseudo-scienza venga coinvolta.

Il credente non controlla, crede. Lo scienziato ha controllato e verificato questi esempi da quando: sono stati tutti confutati ma, ancora oggi, la gente ci crede attraverso il passaparola e altre testimonianze tra i seguaci. Quello, nessuno potrà mai impedirlo:

"I fatti non penetrano nel mondo dove vivono le nostre convinzioni, non li hanno partoriti, non li distruggono, possono infliggere le smentite più costanti senza indebolirli - M. PROUST"
0 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 12/07/17, 09:40

Janic ha scritto:
Le persone nella vita "vera", attraverso le testimonianze che passano tra i seguaci, credono anche che un rabdomante abbia un dono per trovare l'acqua, che i magnetizzatori guariscano, che la luna influenzi gli orti ecc. Ecc.

quando credono che lo hanno verificato di generazione in generazione, molto prima che la tua pseudo-scienza venga coinvolta.

Il credente non controlla, crede.
come te? ma hai sbagliato tutto! No, prima controlla (spero che sia lo stesso per te altrimenti è una ingenuità senza speranza), cosa che gli fa credere bagno. Ma dal momento che è un mondo di lavoro che ignori e preferisci ignorare, ti fa aggiungere alla tua ignoranza infiniti intenditori.
I controlli scientifici e controllati, dal momento che questi esempi: Sono state tutte confutate

Quale verifica, quale confutazione poiché sono in un negazionismo a priori e che sono aree in cui sono incompetenti. Difficile smentire qualcosa che questi signori considerano inesistente, a priori!
Ma anche oggi, la gente ci crede attraverso il passaparola e altre testimonianze tra i seguaci. Quello, nessuno potrà mai impedirlo:

Credi nelle tue sciocchezze che valgono molte altre! Tieni il passaparola, obbligatorio e indiviso, prova le cure per il cancro, ma hai un intervallo di memoria per 146.000 morti che sono stati abbandonati dai tuoi follower. Quello, nessuno potrà mai impedirlo:
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
Avatar de l'utilisateur
Exnihiloest
Gran Econologue
Gran Econologue
post: 1190
iscrizione: 21/04/15, 17:57
x 57

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Exnihiloest » 14/07/17, 22:15

Janic ha scritto:
Il credente non controlla, crede.
come te? ma hai sbagliato tutto! No, controlla prima

Questo è falso, il credente non controlla nulla, ecco perché, mentre gli ingegneri di tutto il mondo usano le stesse equazioni di Maxwell, i credenti credono in cose diverse in diverse parti della terra, e spesso incompatibili tra loro.

Oppure fornirci statistiche sul ritmo delle prestazioni di preghiera o su un documentario video che riprende la vita dopo la morte.

I controlli scientifici e controllati, dal momento che questi esempi: Sono state tutte confutate

Che verifica, che confutazione dato che sono in un negazionismo a priori e che sono aree in cui sono incompetenti.

Questo è sbagliato. Lo scienziato non dà alcuna opinione su Dio, perché non è scientifico ciò che non è osservabile, direttamente o indirettamente. Il credente sfida ciò che la scienza mostra.
Inoltre, il credente nega le prove scientifiche, non perché lascerebbe il suo campo di competenza, ma perché non ne ha. Il credente non è più competente nella religione di chiunque altro.
È competente, e non sempre, solo nei riti e nella recitazione a memoria dei credi della sua cappella, e nei sofismi a sostegno dei suoi cavilli.

Chiunque può "entrare nella religione". Pascal ha già fornito il metodo: "Sii stupido [per i riti, la preghiera], la fede verrà in aggiunta '.
0 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 15/07/17, 09:04

Janic ha scritto:
Il credente non controlla, crede.

come te? ma hai sbagliato tutto! No, controlla prima

Questo è falso, il credente non controlla nulla, ecco perché, mentre gli ingegneri di tutto il mondo usano le stesse equazioni di Maxwell, i credenti credono in cose diverse in diverse parti della terra, e spesso incompatibili tra loro.

Oh, il divertimento! Vuoi ridurre la conoscenza al solo materialismo che ti rassicura.
I casi citati di firewall non sono scientificamente spiegati, ma una realtà innegabile.
Oppure fornirci statistiche sul ritmo delle prestazioni di preghiera o su un documentario video che riprende la vita dopo la morte.

Re divertente! I casi di conseguimenti di qualsiasi cosa ti servirebbero per quello che, dato che, a priori, li contesteresti come per l'H.? Ciò darebbe marmellata ai maiali!
I controlli scientifici e controllati, dal momento che questi esempi: Sono state tutte confutate

Che verifica, che confutazione dato che sono in un negazionismo a priori e che sono aree in cui sono incompetenti.

Questo è sbagliato. Lo scienziato non dà alcuna opinione su Dio, perché non è scientifico ciò che non è osservabile, direttamente o indirettamente. Il credente sfida ciò che la scienza mostra.
più il credente nega le prove scientifichenon perché sarebbe al di fuori della sua area di competenza, ma perché lui non ha nessuno. Il credente non è più competente nella religione di chiunque altro.

Un ulteriore conn ... anerie!
Hai mai sentito parlare di Robert Boyle, padre della chimica fisica? Blaise Pascal e il suo contributo agli studi statistici; il biologo Carl von Linné e la sua classificazione delle specie e generi di esseri viventi; Sir Isaac Newton che stabilì i principi del calcolo integrale e le leggi che governano i movimenti planetari, Darwin, ecc., Tutti i credenti e che sono alla base di queste evidenze scientifiche. Il tuo odio non ha equivalenti se non la tua ignoranza.
È competente, e non sempre, solo nei riti e nella recitazione a memoria dei credi della sua cappella, e nei sofismi a sostegno dei suoi cavilli.
Perché sei competente in un campo che neghi esistere?
Chiunque può "entrare nella religione". Pascal ha già fornito il metodo: "abet te [con riti, preghiera], la fede verrà in aggiunta".

che ha anche detto lo scopo di tutte le cose dovrebbe essere l'istituzione e la grandezza della religione E il suo discorso sul metodo
Pascal ha quindi un riflesso protestante nel mettere in discussione tutto il "cinema" che imprigiona il credente e dal quale deve liberarsi, l'impermanenza dei buddisti, ma come tu non sai nulla mescoli tutto ... come al solito con gli ignoranti! :Rotolo:
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7181
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 518

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Ahmed » 15/07/17, 09:35

credo che Pascal dire era una rinuncia dell'ego, come condizione di accesso alla spiritualità ...
0 x
"Non credere soprattutto che ti dico."




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Salute e prevenzione. L'inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientali "

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 1