Salute e prevenzione. Inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientaliI pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Come rimanere in buona salute e prevenire i rischi e le conseguenze sulla salute e la salute pubblica. malattia professionale, rischi industriali (amianto, inquinamento atmosferico, le onde elettromagnetiche ...), il rischio di impresa (lo stress sul posto di lavoro, l'abuso di droghe ...) e individuale (tabacco, alcol ...).
pedrodelavega
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 451
iscrizione: 09/03/13, 21:02
x 7

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda pedrodelavega » 01/06/18, 16:19

Janic ha scritto: Dovrai ripetere il tuo mantello pseudoscientifico mentre milioni di persone stanno guarendo in tutto il mondo. "I cani abbaiano, ma la carovana passa"
Milioni di persone credono in Dio, è una prova?

Janic ha scritto:Quindi questo è un discorso " pazzo che non cambia mai idea ". Le medicine alternative non riguardano solo la somministrazione di farmaci e l'efficacia del placebo, l'argomento è stato visto e rivisto e ciò riguarda TOUS sistemi di cura.
L'effetto misurato in omeopatia è solo quello dell'effetto placebo: il che significa che il suo effetto è zero.
0 x

Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 01/06/18, 17:39

Janic ha scritto: Dovrai ripetere il tuo mantello pseudoscientifico mentre milioni di persone stanno guarendo in tutto il mondo. "I cani abbaiano, ma la carovana passa"

Milioni di persone credono in Dio, è una prova?

Vedi che puoi fare domande interessanti?
Molte persone credono in molte cose, inclusi gli atei, nella loro vita quotidiana. Pensi che tua moglie non ti faccia cagnolino, che tuo figlio non sia un mercante, che non abbia imbrogliato gli esami perché ti fidi di loro ... a priori, senza prove. Altri credono nella scienza, la loro (non in SCIENZA) non riesce a credere in nient'altro. Credere non richiede prove!
Quindi se ti viene detto che sei cuckato, che tuo figlio è uno spacciatore o un tossicodipendente, che ha tradito gli esami, proverai a scoprire se è giusto o meno sulle prove (non necessariamente le prove) che lui è buono o no
Poi arrivano le prove e questo è essenziale. Tranne che cadere sulla donna che bacia, puoi dubitare perché anche i fotomontaggi possono essere falsi (e lunga vita al computer), se non vedi tuo figlio direttamente come un rivenditore, la testimonianza dei poliziotti non sarà abbastanza poiché questa non è una prova sufficiente, e come per gli esami se ottiene un 18 (un colpo di fortuna che cade sul suo soggetto preferito) dove non ha superato la media 10, il dubbio è in ordine. Vedi che non è così semplice.
Dove sei? In 1; 2 o 3?
Quindi, tranne per provare te stesso questa omeopatia con un vero omeopata, puoi sempre ripetere il tuo mantra qui sotto. Perché è l'esperienza personale, e solo, che mostra o no che funziona come per qualsiasi altra medicina E se non ci credi perché sei iper-razionale, è ancora meglio, non sarai in grado di accusarti, te stesso, di debolezza mentale.
L'effetto misurato in omeopatia è solo quello dell'effetto placebo: il che significa che il suo effetto è zero.
Ciò che è nullo è questa affermazione.
Chi dice che è solo l'effetto placebo? Incompetenti in questo settore e questo è già stato visto e rivisto! Ripeto a me stesso, un macellaio di maiale, non ha le capacità di un chirurgo anche se affettano entrambi la cagna e quindi a ciascuno il suo lavoro e le sue capacità e quindi l'A si prende cura del loro sistema e la H dei loro ... e le mucche saranno ben sorvegliate. : Cheesy:
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
gebe
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 233
iscrizione: 08/08/09, 20:02
x 16

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda gebe » 01/06/18, 19:18

Janic ha scritto: è l'esperienza personale, e solo, che mostra o no che funziona come per qualsiasi altra medicina

Lì raggiungiamo le vette :shock: :shock: : Cry: : Cry:
0 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 01/06/18, 20:22

Lì raggiungiamo le vette
così capisci che i laboratori di Fase IV sono inutili e quindi non importa se ci sono lievi effetti collaterali come gravi :?: e tu te ne andrai allegramente! : Cry: : Cry: : Cry: : Cry: : Cry: :il male:
Piuttosto, dì ai lettori ciò che sai o piuttosto ignori ovviamente sul H.
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
Avatar de l'utilisateur
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3648
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 234
Contatto:

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda izentrop » 01/06/18, 23:57

Per metterti in pista : Wink:
Errori di analisi!

Conosciamo tutti i fumatori che non muoiono di cancro ai polmoni, non è una prova della sicurezza del tabacco.
Quando un trattamento coincide con una cura tendiamo a sentire che è stato veramente efficace e a consigliarlo. http://web.fdn.fr/~amagnouat/metge/spip ... le233#expa
0 x
"I dettagli rendono la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo da Vinci

Avatar de l'utilisateur
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 3648
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 234
Contatto:

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda izentrop » 02/06/18, 01:15

Ma buono! è appena perso come al solito, perché la tua mente evidente non può comprendere questo tipo di ragionamento.
Certamente farai ancora una piroetta e riempirai un'altra pagina della tua litania.

Spero di sbagliarmi, nonostante tutto : Wink:
0 x
"I dettagli rendono la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo da Vinci
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 02/06/18, 09:26

Per metterti in pista
Errori di analisi!
Conosciamo tutti i fumatori che non muoiono di cancro ai polmoni, non è una prova della sicurezza del tabacco.
Quando un trattamento coincide con una cura tendiamo a sentire che è stato veramente efficace e a consigliarlo.
http://web.fdn.fr/~amagnouat/metge/spip ... le233#expa
Sarà una sorpresa, ma ho trovato questo articolo abbastanza bene, anche molto bene ... tranne che per un paio di punti di svolta che fanno se si sostituisce l'omeopatia parola allopatia con la parola, in questo discorso, rimane abbastanza coerente nella logica usata ed è l'A che diventa il cattivo della storia.
Quindi, se interessa a qualcuno, puoi suddividere questo discorso dal menu evidenziandone i punti di forza e di debolezza.
Esempio:
Leggi [questo eccellente articolo di Minerva [4] su questo argomento-> http://www.minerva-ebm.be/EN/Article/434]
Perché riteniamo così spesso che un trattamento farmacologico accurato abbia un'efficacia clinica significativa, mentre studi randomizzati in doppio cieco non mostrano efficacia o scarsa efficacia?

Questo punto è già stato visto e rivisto fino alla completa usura e ha dimostrato che non ha funzionato per l'omeopatia che non è stabilito sui criteri di allopatiané i criteri di un meccanico sono gli stessi di quelli di un elettricista ... e tu devi sapere qualcosa a riguardo!
Per l'esperimento in questione, ovviamente! Quale sarebbe il punto del feedback di farmacovigilanza se questi esperimenti fossero privi di valore? Perché se il paziente non ha effetti collaterali, se non gravi, almeno imbarazzanti come per levotirox attualmente, il medoc sarà ipotetico sono stati efficaci mentre potrebbe essere dovuto solo al suo effetto placebo. Il paziente vuole essere guarito o migliorato e quindi ci crede ed è meglio!
Quindi, se un elettricista vuole fare un confronto di efficienza tra un impianto elettrico per fornire energia e un'installazione meccanica con le sue catene, pulegge e ingranaggi (e anche se i due possono essere complementari) nessuno dei criteri di uno è applicabile all'altro.
Quando hai capito che, se è possibile per te, avrai già fatto un grande passo avanti verso una migliore comprensione tra due sistemi quali i criteri di uno non sono applicabili all'altro.
Ma buono! è appena perso come al solito, perché la tua mente evidente non può comprendere questo tipo di ragionamento.
ancora la tua pseudo-pseudoscienza del disco graffiato, è il metodo TJ che, quando sono bloccati, torna al punto di partenza e viene lasciato per un turno!
Certamente farai ancora una piroetta e riempirai un'altra pagina della tua litania.
Non ti succederà, sembri incapace di un'analisi personale strutturata che non sia copiata che non ti sembra, capisci sempre il significato. Come sopra menzionato! :il male:
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
pedrodelavega
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 451
iscrizione: 09/03/13, 21:02
x 7

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda pedrodelavega » 02/06/18, 15:12

Janic ha scritto:Quindi, se un elettricista vuole fare un confronto di efficienza tra un impianto elettrico per fornire energia e un'installazione meccanica con le sue catene, pulegge e ingranaggi (e anche se i due possono essere complementari) nessuno dei criteri di uno è applicabile all'altro.
Non significa nulla: possiamo confrontare e verificare l'efficienza di un'auto e di un'auto elettrica con gli stessi criteri (velocità, prestazioni, inquinamento, autonomia, rumore, ecc ...). O confrontare le prestazioni, la potenza di un motore termico ed elettrico.

Ma è classico come il discorso: "Quando la temperatura misurata non è buona, è necessariamente colpa del termometro, ecc. Ecc. Ecc. E questa grande cospirazione globale di big-pharma etc etc etc etc .... "
0 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6438
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 86

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda Janic » 02/06/18, 16:12

janic ha scritto: Quindi, se un elettricista vuole fare un confronto di efficienza tra un impianto elettrico per fornire energia e un'installazione meccanica con le sue catene, pulegge e ingranaggi (e anche se i due possono essere complementari) nessuno dei criteri di uno è applicabile all'altro.
Non significa nulla: possiamo confrontare e verificare l'efficienza di un'auto e di un'auto elettrica con gli stessi criteri (velocità, prestazioni, inquinamento, autonomia, rumore, ecc ...). O confrontare le prestazioni, la potenza di un motore termico ed elettrico.
Sospettavo che scrivendo questo sopra, che tendendo il palo ci sarebbe stato qualcuno a prenderlo e non ha fallito!
Ora LEGGERE ATTENTAMENTE ciò che è enfatizzatodovevi vederlo: no?
Quindi non ho confrontato l'efficienza del risultato che può essere ottenuto con ciascuna tecnica, ma l'unico criterio che un elettricista le cui abilità sono in questo soggetto e un meccanico che ha competenze in un altro campo e dove nessuno dei criteri è applicabile all'altro. Chiaramente un allopatico, è ... un allopatico! e un omeopata è ... un omeopata! Poiché è strano o piuttosto di base, si chiama analisi del testo!
E come tu (o il tuo alter ego) dirai inevitabilmente che un elettricista può avere conoscenze in meccanica e realmente realizzare un prodotto che concili le due abilità.
Bene, si! Questo è vero per i medici di H che hanno studiato prima l'allopatia, oltre a ulteriori studi in omeopatia e possono conciliare le due discipline. Ma questo non è il caso per i laureati solo di allopatia ma chi vuole fingere di sapere quello che non hanno studiato. Quindi non ne sanno nulla, sono incompetenti! Finalmente percepisci la sfumatura! (Beh, lo spero!)
Ma è classico come il discorso: "Quando la temperatura misurata non è buona, è necessariamente colpa del termometro, ecc. Ecc. Ecc. E questa grande cospirazione globale di big-pharma etc etc etc etc .... "
Ciò che è classico è che più qualcuno ignora un soggetto e più vuole fargli credere che lo conosce. " Vanità delle vanità Ma la tua frase può anche essere formulata in questo modo con una piccola modifica. Quando la temperatura non può essere misurata a causa di un termometro, è necessariamente colpa della temperatura E un'altra costruzione dello stesso tipo che non significa niente di intelligente.
Infine, per la grande cospirazione globale delle grandi pharma, è la stessa botte che parla della trama delle compagnie petrolifere, della trama nucleare o di qualsiasi altra supposta trama. Non è una questione di cospirazione, ma affari, soldi, dollari, euro, denaro, flouze, picaillons, pèze, ecc ... occupazione di ricatti, Ahmed parla meglio di me. E così quando un'azienda deve difendere la propria attività, agisce secondo i propri interessi immediati (oltre il miliardo 1.000), più di quelli dei suoi clienti. Se domani l'H avesse potuto raccogliere tanto denaro quanto l'A, tutte le industrie inizierebbero lì e dimenticheranno, come per caso, le loro diatribe sull'H a causa di questo nuovo Eldorado che si presenterebbe.
È probabile che ciò accada a lungo termine, data la (relativa) velocità alla quale si sta attualmente diffondendo e ci sono soldi da fare, che l'India ha capito. Dovrebbe ricordare ad alcune persone questa "profezia" di Alain Peyrefitte "quando la Cina si sveglia ... il mondo tremerà"e lei era sveglia da sveglia e il mondo tremava e noi ci mordevamo le dita per non averci anticipato.
0 x
"Noi facciamo la scienza con i fatti, come è una casa con pietre, ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
"L'assenza di prove non è prova di assenza" Exnihiloest
gebe
buona Éconologue!
buona Éconologue!
post: 233
iscrizione: 08/08/09, 20:02
x 16

Re: I pericoli di allopatia vs innocuità delle medicine alternative

Messaggio non luda gebe » 02/06/18, 17:50

Janic ha scritto:Se domani l'H avesse potuto raccogliere tanto denaro quanto l'A, tutte le industrie inizierebbero lì e dimenticheranno, come per caso, le loro diatribe sull'H a causa di questo nuovo Eldorado che si presenterebbe.
È probabile che ciò accada a lungo termine, data la (relativa) velocità alla quale si sta attualmente diffondendo e ci sono soldi da fare, che l'India ha capito. Dovrebbe ricordare ad alcune persone questa "profezia" di Alain Peyrefitte "quando la Cina si sveglia ... il mondo tremerà"e lei era sveglia da sveglia e il mondo tremava e noi ci mordevamo le dita per non averci anticipato.



Screenshot_20180602-171506_Chrome.jpg
Screenshot_20180602-171506_Chrome.jpg (423.83 KIO) Visualizzato 783 volte

Screenshot_20180602-171523_Chrome.jpg
Screenshot_20180602-171523_Chrome.jpg (317.93 KIO) Visualizzato 783 volte


Ma è pieno di soldi con l'omeopatia, sul retro dei gogos che ci credono e anche (per ora) i contributori che non danno alla maniera dell'irrazionale. Con rapporti e progressioni che non hanno nulla da invidiare ai migliori campioni di "Big pharma"
Rimane nel complesso abbastanza franco-francese, sembra improbabile che l'Asia, che per mancanza di mezzi è stata contenta fino a quando non c'è poca medicina alternativa, si sta buttando a capofitto nell'uso di placebo.
0 x




  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Salute e prevenzione. L'inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientali "

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 1