Cosa avresti fatto contro covid come decisore?

Come rimanere in buona salute e prevenire i rischi e le conseguenze sulla salute e la salute pubblica. malattia professionale, rischi industriali (amianto, inquinamento atmosferico, le onde elettromagnetiche ...), il rischio di impresa (lo stress sul posto di lavoro, l'abuso di droghe ...) e individuale (tabacco, alcol ...).
ABC2019
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 6966
iscrizione: 29/12/19, 11:58
x 309

Cosa avresti fatto contro covid come decisore?




da ABC2019 » 06/04/21, 08:21

Ciao

qui sto aprendo questo thread per scoprire se avete qualche idea di cosa sarebbe servito per combattere l'epidemia covid in modo più soddisfacente, se possibile. Potrebbe anche servire come piano contro il prossimo :Rotolo:

Tra i possibili scenari;
* fare quello che ha fatto il governo, stringere la vite quando le cose vanno male e allentarle quando vanno meglio, in base al tasso di occupazione dei letti delle pulegge.
* non prendere alcuna misura di reclusione che uccida la libertà, si fermerà da sola
* non prendono alcuna misura di reclusione che uccida la libertà ma incoraggiano ampiamente l'uso di droghe come HCQ + AZT.

Vi do la mia proposta: pianificare i confini più severi possibili (chiusura di tutti gli istituti scolastici, ristoranti, spettacoli), ma per periodi limitati e pianificati con largo anticipo (tipo 15 giorni ogni 2 mesi).), Per spezzare le catene della contaminazione , pur lasciando che un'attività si svolgesse tra i confini, consentendo di organizzarsi (programmare visite familiari, compleanni, spettacoli ecc ... - con regole sanitarie ovviamente tipo mezzo calibro e indossare una maschera), il che avrebbe consentito a tutti settori di attività da continuare, ma controllando l'epidemia (poteva avvenire ad esempio a fine agosto o inizio settembre posticipando un po 'l'inizio dell'anno scolastico, poi prima delle vacanze di novembre, poi dopo il capodanno ).
0 x

Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9761
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 1121

Re: Cosa avresti fatto?




da Ahmed » 06/04/21, 08:58

Se ci collochiamo all'interno del quadro nazionale, che mi sembra sia realistico che di adeguata dimensione, sapendo che la pandemia minacciava e proveniva dalla Cina (e quindi da altri Paesi più vicini, per estensione), il primo provvedimento è consistito nel mettere in rigorosa quarantena tutto le persone che sono tornate sul suolo nazionale. Successive (o altre) misure di contenimento non hanno più molto senso una volta che i focolai iniziali di contagio si sono moltiplicati: stiamo solo rallentando la contaminazione generalizzata, comunque inevitabile a questo punto.

Se guardiamo alla prospettiva delle future epidemie, appare purtroppo chiaro che se la lotta al covid19 da parte della strategia vaccinale si rivelerà efficace, l'attenuazione o l'eliminazione delle conseguenze attuali porterà ad incoraggiare oggettivamente le cause e quindi il verificarsi del futuro. epidemie.
2 x
"Soprattutto, non credere a quello che ti dico."
Avatar de l'utilisateur
plasmanu
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 2447
iscrizione: 21/11/04, 06:05
Località: Il viadotto 07170 Lavilledieu
x 49

Re: Cosa avresti fatto?




da plasmanu » 06/04/21, 09:36

Una soluzione semplice: non vivi in ​​città, più sei lontano dal centro vaccinazioni, più sei lontano dal virus
0 x
"Non vedere il Male, non sentire il Male, non parlare il Male" 3 scimmiette Mizaru
Avatar de l'utilisateur
Remundo
modérateur
modérateur
post: 9744
iscrizione: 15/10/07, 16:05
Località: Clermont Ferrand
x 715

Re: Cosa avresti fatto?




da Remundo » 06/04/21, 09:43

in COVID, il nervo della "guerra" (ah ah ah ...) è il numero dei letti di rianimazione.

Per quanto riguarda le misure del sistema sanitario

Un cambiamento da 5000 a 15000 tornerebbe all'incirca solo al tasso di equipaggiamento della Germania.

ciò renderebbe 150 letti per reparto, che potrebbero essere utilizzati anche per qualcosa di diverso da COVID. Con il personale che lo accompagna, questo è ovvio. I carri armati senza pilota sono inutili.

MA, questo è solo un elemento della lotta tra un "arsenale strategico"
1) PREVENTIVO: la medicina cittadina deve chiamare tutti i suoi pazienti, preferibilmente quelli che definiscono fragili, per un esame del sangue e integratori che rafforzano il sistema immunitario (zinco, vitamine, ecc.)
2) PROFILASSI: paesi come l'India usano piccole dosi di idrossiclorochina per la profilassi
3) TRATTAMENTO PRECOCE: molteplici combinazioni antibio-antiparassitarie hanno dimostrato una riduzione della carica virale, quindi le persone trattate non ingombreranno i letti delle pulegge. Continua la ricerca su questi argomenti.
4) TRATTAMENTO ANTICIPATO bis: per chi è contagiato e il cui caso è in peggioramento, monitoraggio dell'ossigeno nel sangue, piccola assistenza respiratoria portatile a domicilio. Esistono "orologi connessi" che possono trasmettere il livello di ossigeno del sangue ai medici, e quindi trasferire il paziente in ospedale se necessario al momento giusto.
5) TRATTAMENTO PESANTE: anticoagulanti, immunomodulatori, poi letto di covoni, non tornerò su questo.
6) VACCINAZIONE: non deve essere alfa e omega, soprattutto perché in Francia, paese di Pasteur, non è stato prodotto alcun vaccino; inoltre per non affrettare le cose sulla vaccinazione. Tra gli effetti negativi e la mancanza di efficacia sulle varianti, è chiaro che si tratta di una pista scivolosa.

Per quanto riguarda le misure sociali:
1) requisire hotel (o altri) per isolare i pazienti rilevati COVID + e monitorare le loro condizioni
2) chiudere le frontiere ai pazienti COVID, dove indirizzarli ai centri di isolamento
3) misure di barriera ragionevoli: non appena le persone si trovano entro 1-2 m, indossano una maschera, idro-gel + misure cliente / m² in luoghi aperti al pubblico
4) in caso di picco epidemico: contenimento mirato ; la popolazione "giovane" non è certo una vittima del COVID. Sono le persone che hanno comorbilità ed età che devono essere isolate, NON l'intera popolazione.

Per quanto riguarda le misure industriali
Restituire una forza d'attacco alla nostra R & S + produzione di apparecchiature mediche IN FRANCIA. Dobbiamo avere un'autarchia sulle solite attrezzature e farmaci (maschere per esempio) e anche cose più specifiche (ricerca sui farmaci, produzione, vaccinazione)

In breve, quasi tutto ciò che Macron e il suo governo non hanno fatto.
3 x
ImmagineImmagineImmagine
Avatar de l'utilisateur
izentrop
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 7434
iscrizione: 17/03/14, 23:42
Località: Picardie
x 597
Contatto:

Re: Cosa avresti fatto?




da izentrop » 06/04/21, 09:45

In seguito, è sempre facile dire come avrebbe dovuto essere fatto, ma bisogna riconoscere che questa è, anche adesso, una situazione senza precedenti.
Con un governo autoritario, la Cina ha dimostrato di cavarsela molto bene isolando l'area in cui ha il minimo sospetto di casi, cosa che per noi è impossibile.
ABC2019 ha scritto:non prendono alcuna misura di reclusione che uccida la libertà ma incoraggiano ampiamente l'uso di droghe come HCQ + AZT.
: Mrgreen: : Mrgreen:
Remundo ha scritto:TRATTAMENTO PRECOCE: molteplici combinazioni antibio-antiparassitarie hanno mostrato una riduzione della carica virale, quindi le persone trattate non ingombreranno i covoni.
Faux https://apps.who.int/iris/bitstream/han ... sAllowed=y
allegati
oms.gif
oms.gif (41.09 KiB) Visto 408 volte
Dernière édition par izentrop il 06 / 04 / 21, 09: 54, 1 modificato una volta.
0 x
"I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio" Leonardo da Vinci

Ahmed
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9761
iscrizione: 25/02/08, 18:54
Località: Borgogna
x 1121

Re: Cosa avresti fatto?




da Ahmed » 06/04/21, 09:50

Izy, Lei scrive:
Dopo il fatto, è sempre facile dire come avrebbe dovuto essere fatto, ma bisogna riconoscere che questa è, anche adesso, una situazione senza precedenti.

Tutte le pandemie sono senza precedenti (per definizione) e le raccomandazioni generali sono sempre le stesse e ben note da tempo (anche se raramente applicate correttamente in passato).

NB: non siamo ancora "dopo il fatto" e restano molte incognite sull'evoluzione dell'attuale pandemia, in particolare per quanto riguarda la strategia vaccinale.
1 x
"Soprattutto, non credere a quello che ti dico."
Avatar de l'utilisateur
Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 15743
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 1149

Re: Cosa avresti fatto?




da Obamot » 06/04/21, 09:55

Perché iniziare un tale thread:

- facendo una domanda, ma dando subito una risposta?
- mentre la ABC ei suoi sostenitori hanno continuato a guidare per un anno, tutte promettenti vie d'uscita da questa crisi sanitaria, che era un comportamento criminale.
- considerando che ABC sa molto bene che lui ei suoi sostenitori continueranno questo lavoro di indebolimento per il quale avrebbero dovuto essere tutti bami.
- mentre la sua risposta è misure ancora più severe, che sappiamo hanno già ucciso 10 volte di più del covid ...
- considerando che è inutile, poiché basta andare a vedere cosa stiamo facendo con i nostri vicini che non hanno avuto un eccesso di mortalità ...!
- mentre non esiste nemmeno una strategia di vaccinazione, poiché l'obiettivo è stato quello di evitarla per non poter misurarne gli effetti!
- mentre sappiamo tutti che questo non è un problema di salute, ci sono degli ottimi esperti, ma la POLITICA ...!
1 x
Ignora elenco: nessuno

Elenco di "Un giorno lo avrò, un giorno lo avrò": Izentrop, Pedrodelavega, Sicetaitsimple.
Rajqawee
Ho inviato messaggi 500!
Ho inviato messaggi 500!
post: 618
iscrizione: 27/02/20, 09:21
Località: Corsica
x 205

Re: Cosa avresti fatto?




da Rajqawee » 06/04/21, 10:04

Non essendo un esperto di una questione così complessa, avrei trovato specialisti nei settori interessati, avrei chiesto la loro opinione e li avrei ascoltati.
0 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 11645
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 830

Ri: Cosa avresti fatto contro covid come decisore?




da Janic » 06/04/21, 10:19

Rajqawee »06/04/21, 10:04
Non essendo un esperto di una questione così complessa, avrei trovato specialisti nei settori interessati, avrei chiesto la loro opinione e li avrei ascoltati.
Fino ad oggi, li sentiamo solo sui merdias e ne vale la pena solo finché si perdono.
Quindi prima, non sapendo più; cosa sarebbe cambiato?
0 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
Avatar de l'utilisateur
Remundo
modérateur
modérateur
post: 9744
iscrizione: 15/10/07, 16:05
Località: Clermont Ferrand
x 715

Ri: Cosa avresti fatto contro covid come decisore?




da Remundo » 06/04/21, 10:23

Obamot ha scritto:Perché iniziare un tale thread:

ABC2019 lancia un filo dove ha già risposte da collocare, e soprattutto da argomentare, per far parlare i suoi interlocutori, e per cercarli a colpi di dialettica e messaggi a dozzine.

fin dall'inizio c'è un compiacimento nei confronti del governo nel suo messaggio.

e un sottile sproloquio sui trattamenti.

È perché si alza presto, il signore, lo lavora ...
4 x
ImmagineImmagineImmagine


Di nuovo a "Salute e prevenzione. L'inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientali "

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Google Adsense [Bot] e gli ospiti 17