Resistenza attiva contro il Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione

Come rimanere in buona salute e prevenire i rischi e le conseguenze sulla salute e la salute pubblica. malattia professionale, rischi industriali (amianto, inquinamento atmosferico, le onde elettromagnetiche ...), il rischio di impresa (lo stress sul posto di lavoro, l'abuso di droghe ...) e individuale (tabacco, alcol ...).
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 65974
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 5039

Resistenza attiva contro il Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Christophe » 06/01/22, 13:14

Non vi dico niente, il pass per la vaccinazione è passato ieri... e Macron sta facendo incazzare i non vaccinati (circa 3.5 miliardi di persone sulla Terra). Questo pass vaccinale è tanto più intollerabile, vergognoso e inaccettabile che l'efficacia dello strumento su cui si basa, cioè il vaccino, non lo è non scientificamente provato e affidabile anche a breve termine dal punto di vista medico !

Il governo fa incazzare voi, noi, e priva di cittadinanza (almeno moralmente) i non vaccinati o non completamente vaccinati? Va bene, faremo incazzare anche loro...

L'adagio dice che incazzare è un'ambizione da stronzo!

Va bene, quindi facciamo gli stronzi insieme agli stronzi anche noi! I "non cittadini" non devono più comportarsi come cittadini...i vaccinati che rifiutano la 3a dose o la futura 4a dose possono ora considerarsi anche non cittadini !


Un irresponsabile non è più un cittadino Macron in zona rossa SiegVax.jpg
Un irresponsabile non è più un cittadino Macron in zona rossa SiegVax.jpg (155.56 KiB) Visto 1274 volte


Fonte immagine, vedi sotto

Quindi, come COMBATTI ATTIVAMENTE CONTRO questa segregazione?

Alcune idee o raccomandazioni ai non cittadini vittime della segregazione sanitaria fascista:

 ! Messaggio di: Christophe
a) Smetti di partecipare alla vita civile : vita comunitaria, volontariato, donazione del sangue...

b) Consumare il minimo vitale e non di più: sciopero consumo
Campagna per il boicottaggio delle attività commerciali "pass vaccini", vai il più lontano possibile verso le piccole imprese della tua zona... Fai la spesa al mercato o direttamente con i produttori locali (se possibile)

c) Preleva i tuoi soldi dalle banche il più possibile per evitare un possibile sequestro

d) Bloccare o rallentare qualsiasi procedura amministrativa partendo dal non compilare la dichiarazione dei redditi, ovviamente non pagando le tasse (i cittadini di serie B non devono contribuire al funzionamento del Paese) o aspettare fino all'ultimo minuto... Vedi e)

e) Smetti di pagare le bollette in tempo, attendi tutti i possibili solleciti legali (poco prima dell'ufficiale giudiziario)

f) Se possibile, smettere di lavorare o continuare a lavorare secondo le regole (se il tuo lavoro lo consente). Uno sciopero dei lavoratori è fornire gratuitamente il prodotto o il servizio della tua azienda.

g) Se il tuo cuore te lo dice, diventare una "feccia" sociale, disobbedienza civile a tutti i livelli, piccoli gesti per far incazzare il buon funzionamento del Paese...

h) Sostieni e unisciti ai gilet gialli che non hanno detto le ultime parole: si può dimostrare ma vediamo come Macron tratta i manifestanti...

i) Sostieni i partiti politici e i candidati presidenziali che sono contro questa follia e conquistano tutte le altre! Perché se le elezioni presidenziali vengono mantenute, questa follia dovrebbe durare solo pochi mesi...

j) Lavora su l'autonomia dei tuoi bisogni primari : cibo (orto, allevamento di polli...) ed energia...

k) Armatevi (capirete facilmente che non preferisco sviluppare questo punto per ragioni legali...)


Questo è quello che sta succedendo nella mia testa in questo momento, puoi completare ...

Fonte immagine:



Altrimenti trovo che questo articolo riassuma bene ciò che sta accadendo in Francia (e altrove) sotto la copertura di una pandemia che non è così fatale e così grave come quella ... https://www.xavier-bazin.fr/2022-ou-allons-nous/ (grazie Gegyx)

All'inizio del 2022 c'è buio, ma anche luce in fondo al tunnel.

Cominciamo da ciò che è oscuro (ma leggete bene fino alla fine per non deprimervi).

Innanzitutto, è stata fatta la prova che la propaganda è tornata e che funziona.

Anche in democrazia.

Anche con i media che dovrebbero essere "liberi e pluralisti".

Basta che le televisioni, le radio ei giornali “tradizionali” diffondano un solo discorso.

Che vietano a qualsiasi opinione dissenziente di parlare.

E che continuano a trasmettere la stessa propaganda, 24 ore al giorno.

Un esempio su cento, pochi giorni fa, su LCI (gruppo TF1).

Il presentatore ha annunciato che l'Agenzia Europea dei Medicinali aveva autorizzato l'iniezione della 3a dose solo 3 mesi dopo la 2a (questo era 5 mesi prima).

Questa è "un'ottima notizia", ​​aggiunge... senza la minima ironia!

Tuttavia, non è suo ruolo applaudire questo tipo di parere dell'Agenzia europea per i medicinali [1]!

E questa non è assolutamente una buona notizia (tranne Big Pharma!).

Perché questo significa che i vaccinati entrano in una spirale infinita di iniezioni!

Le cavie vaccinate saranno sottoposte a queste iniezioni sperimentali da 2 a 4 volte l'anno, probabilmente fino alla fine della loro vita.

Una regione in Germania ha persino dichiarato che la 3a dose potrebbe essere presa dopo… 4 settimane [2] !!!

Questo è molto preoccupante, soprattutto quando sappiamo che gli effetti negativi di questi vaccini sono tanto più gravi quanto più si avvicinano le dosi [3]!

Ma se i media classici sono unanimi in “coronafolia”, almeno hanno la scusa dell'ignoranza (sporcizia).

È facile infarinarli facendo credere loro in un "consenso scientifico".

Ma che dire di coloro che producono questo falso consenso?
Istituzioni mediche? Peggio dei media!

La maggior parte delle principali istituzioni mediche e scientifiche ha fallito.

Pensiamo al Consiglio Scientifico, che non ha smesso di terrorizzarci con previsioni apocalittiche... ancora smentite dai fatti - ricordiamo i famosi "400 morti se non facciamo nulla", dichiarati da Emmanuel Macron nell'autunno del 000.

In realtà, la Svezia, che "non ha fatto nulla" (né confinato né imposto maschere) ha avuto meno morti, segnalati alla sua popolazione, rispetto alla Francia.

Si pensi all'Istituto Pasteur, che ha continuato a pubblicare studi fasulli, come quello che giustificava il "tessuto sanitario": "i non vaccinati sono 12 volte più contaminanti dei vaccinati", ha concluso, sprezzando la realtà.

Era totalmente falso allora, ed è ancora più ridicolo adesso: con Omicron, i vaccinati sono più spesso infetti dei non vaccinati!

A livello internazionale, non è meglio che in Francia.

All'inizio del 2021, il ricercatore Andrew Hill, affiliato all'Organizzazione mondiale della sanità, si preparava a raccomandare ufficialmente l'ivermectina, sulla base di numerosi studi favorevoli...

… E gli è stato impedito dal suo sponsor, Unitaid, un ente sanitario pubblico internazionale, che lo ha costretto a cambiare le sue conclusioni!

“Sono in una posizione delicata. È una lobby molto potente», aveva ammesso, in una conversazione privata con uno scienziato che lo rimproverava di aver ceduto alle pressioni[4].

Per quanto riguarda le principali riviste mediche, non è più brillante.

Tutti ricordano lo studio pubblicato su The Lancet, una delle riviste scientifiche più prestigiose al mondo, che concludeva erroneamente che l'idrossiclorochina fosse pericolosa... sulla base di cifre inventate!

Ma questa è solo la punta di un iceberg di manipolazione scientifica.

Le maggiori riviste mediche non hanno smesso di pubblicare studi di parte favorevoli a Big Pharma [5]...

… E per censurare studi favorevoli a trattamenti precoci o critici nei confronti dei vaccini anti-covid [6].

In breve, la comunità medica nel suo insieme è corrotta, direttamente o indirettamente, finanziariamente o intellettualmente.

Certo, di notte ci sono alcuni fari istituzionali, molto fortunatamente.

Come l'IHU di Pr Raoult a Marsiglia, o il principale epidemiologo svedese, il dottor Tegnell, che ha rifiutato la politica catastrofica dei confinamenti.

Ma sono pochi di numero, perché è costoso, molto costoso a dire il vero.

Guarda cosa ha sofferto il professor Raoult: è stato licenziato dal suo incarico di medico ospedaliero, accusato dall'Ordine dei Medici e trascinato nel fango dai media.

Risultati: tutti i medici e gli scienziati in buona fede si dicono: "se infliggono questo trattamento al migliore di noi, come mi tratteranno se anche io oso dire la verità"?

Ed è così che i medici e gli scienziati più illuminati tacciono.

Guardano dall'alto in basso l'accumulo di scandali degni di un'impresa criminale.

Li hai sentiti schierarsi contro l'ultimo scandalo, riguardante l'Institut Pasteur di Lille?

Questo centro di ricerca ha avuto il merito di scoprire molto rapidamente che un vecchio (e banale) farmaco era estremamente efficace in vitro contro il Covid-19...

… Ma è stato costretto a rinunciare alla ricerca [7], perché il Ministero della Salute di Olivier Véran gli ha messo troppi bastoni nelle ruote!

Tuttavia, non possiamo dire che Olivier Véran sia "anti-trattamento", perché è lui che ha:

ha accolto a braccia aperte il remdesivir da 2 euro di Gilead - rapidamente riconosciuto come inefficace e tossico),
ha applaudito il bamlanivimab del laboratorio Eli Lilly a 1 euro [000] - abbandonato molto rapidamente;
e fino a poco tempo fa ordinavo 50 dosi di Molnupiravir a 000 euro da Merck - recentemente riconosciuto anche come inefficace e tossico!

Tutti questi trattamenti erano troppo cari e promossi da grandi laboratori!

Al contrario, Olivier Véran si è opposto a trattamenti efficaci, sicuri ed economici.

Olivier Véran ha vietato ai medici di prescrivere l'idrossiclorochina, non ha mai detto una parola sull'ivermectina o sulla vitamina D...

… E quindi è riuscito a stroncare sul nascere la cura scoperta dall'Institut Pasteur di Lille.

In un paese normale, Olivier Véran dovrebbe essere immediatamente portato dinanzi alla Corte di giustizia della Repubblica.

Ma anche la Giustizia sta fallendo in questa faccenda.
Una parodia di "Giustizia", ​​guarda il nostro pietoso Consiglio di Stato!

Quello che è successo sul famoso “tessuto sanitario” è esemplare.

La nostra Giustizia ha posto davanti all'assurdo, all'irrazionale e all'ingiusto.

Quest'estate il Consiglio di Stato aveva convalidato il "tessuto sanitario" a una condizione.

Che questo pass ha lo scopo di limitare la contaminazione, dove è installato.

Non c'è dubbio, ha affermato il Consiglio di Stato, che questo pass abbia lo scopo di "favorire la vaccinazione" [9].

Ma da allora, è diventato chiaro che il pass sanitario non limitava in alcun modo le infezioni.

Lo stesso Presidente del Consiglio Scientifico, Professor Delfraissy, lo ha riconosciuto nel corso di un'audizione davanti al Senato l'8 dicembre:

“Il pass protegge davvero? Hai la risposta. La risposta è no”[10]

Ha solo confermato ciò che tutti hanno visto con i suoi occhi.

La Francia ha registrato un'enorme ondata di casi in autunno nonostante il pass sanitario... e nonostante la copertura vaccinale di oltre l'85% tra gli adulti.

La prova è stata fatta che il vaccino e il pass sanitario non rallentano l'epidemia.

Decidendo di chiudere le discoteche, già assoggettate alla tessera sanitaria, il governo ha implicitamente riconosciuto che la tessera non impediva la circolazione del virus.

Quindi, per giustificare il mantenimento del suo "tessuto sanitario", il governo ha ammesso che il suo obiettivo era soprattutto... incoraggiare la vaccinazione!

Il primo ministro Jean Castex lo ha detto esplicitamente, il 6 dicembre: "Il pass sanitario è uno strumento per incoraggiare la vaccinazione" [11]

Non possiamo fare un'ammissione più fragorosa!

Il Consiglio di Stato, secondo una propria logica, avrebbe quindi dovuto immediatamente censurare la tessera sanitaria!

Beh no.

Il 15 dicembre il Consiglio di Stato ha convalidato la proroga della tessera sanitaria, rifiutandosi di riconoscere che serve solo a favorire la vaccinazione [12]!

Poi, nel suo parere del 27 dicembre sullo scandaloso progetto “vaccine pass”, ammette finalmente che l'obiettivo di favorire la vaccinazione è accettabile!

Insomma, anche la Giustizia si è sottomessa alle "coronafolie".

Come quasi tutti gli altri corpi intermedi:

La Chiesa cattolica non ha detto una parola contro i confinamenti, il libretto sanitario o gli obblighi di vaccinazione...
Sindacati come la CGT, noti fino ad allora per la loro intrattabile difesa dei dipendenti, non hanno mosso un dito per difendere le badanti sospese senza stipendio o licenziate come sporche, semplicemente perché rifiutavano la vaccinazione;
Quanto ai partiti politici di opposizione, si sono fatti sentire a malapena, se non per chiedere, come Valérie Pécresse o il Partito Socialista, di spingersi ancora oltre nelle restrizioni ai non vaccinati!

Insomma, quasi tutte le nostre “istituzioni” sono fallite in questa crisi.

Ma questo non è motivo di disperazione.

Al contrario.
Covid: un RIVELATORE straordinario… e quindi una OCCASIONE!

Perché queste istituzioni stavano già fallendo… e molti di noi non lo sapevano!

Il Covid, infatti, è un'occasione per aprire gli occhi sulla realtà!

Non per niente ho intitolato il mio libro Big Pharma Unmasked: The Coronavirus Crisis Reveals the Dark Side of Our Health System.

Sono passati anni da quando ho conosciuto l'influenza tentacolare di Big Pharma e la sua deleteria stretta mortale sul nostro sistema sanitario.

Aveva detto tutto il Prof. Addirittura, nel suo libro Corruzione e credulità in medicina, pubblicato nel 1995: “per incoscienza, ingenuità, inseguimento, pigrizia e per alcuni, corruzione, i medici sono i primi responsabili degli abusi e degli scandali sulla droga”.

Il grande medico Peter Götzsche, co-fondatore della Fondazione Cochrane, aveva appropriatamente descritto il problema nel suo libro, Deadly Cures and Organised Crime: How the Pharmaceutical Industry Corrupted Health Services.

Ma chi aveva letto questi libri? Chi lo sapeva?

Pochissime persone… fino alla crisi del Covid, che ha cambiato tutto!

Ogni giorno che passa, il numero di persone che aprono gli occhi continua ad aumentare!

All'inizio c'era chi non capiva perché demonizzassimo un trattamento tanto innocuo e promettente come l'idrossiclorochina di Pr Raoult;
Poi, si è aggiunto chi trovava strana la strategia di "tutti i vaccini", quando non avevamo il senno di poi su questi vaccini, sulla loro reale efficacia e sui loro effetti indesiderati;
Poi, tra coloro che erano favorevoli a due dosi per tutti, alcuni si sono chiesti se la 3a dose per tutti fosse davvero ragionevole, visti i gravi effetti collaterali;
Poi, molti pro-vax, sfavorevoli alla vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni, non capiscono la pressione politica e mediatica per vaccinarli a tutti i costi.

Insomma, ad ogni nuova fase, anche più assurda della precedente, nuove persone si svegliano e capiscono che il nostro sistema non funziona bene!

E continuerà, con le richieste folli a venire: 4a dose, vaccinazione dei bambini, vaccinazione obbligatoria per tutti e privazioni sempre più gravi per i non vaccinati.

Sarà sempre più difficile rimanere ciechi, perché in questo periodo i vaccini sono in totale incapacità di contenere l'epidemia (cosa prevedibile fin dall'inizio visto che i coronavirus continuano a mutare).

In breve, molte persone si rendono conto che ciò che sta accadendo non è "logico" o "sanitario".

Molti capiscono che la crisi del Covid e l'apparente assurdità della risposta sanitaria non hanno nulla a che fare con la salute.

Io stesso sono arrivato a capire una cosa fondamentale: quello che sta succedendo, dietro le quinte, non è solo una questione di soldi per Big Pharma...

... è anche e soprattutto un assalto alle nostre libertà democratiche:
Era ora di aprire gli occhi: sta arrivando la società di sorveglianza!

Questa crisi ci rivela vividamente la volontà di alcune élite di porre fine alla democrazia liberale a favore di una tecnocrazia di sorveglianza.

Già prima della pandemia, il britannico Boris Johnson metteva in guardia il mondo, sulla piattaforma delle Nazioni Unite, sui rischi di deriva legati al progresso tecnologico:

“Puoi mantenere segreti ai tuoi amici, ai tuoi genitori, ai tuoi figli, al tuo dottore, ma ci vuole un vero sforzo per nascondere i tuoi pensieri a Google.

E se questo è vero oggi, domani potrebbe non esserci nessun posto dove nascondersi. (…)

Le città intelligenti brulicano di sensori collegati, il tuo materasso monitorerà i tuoi incubi, il tuo frigorifero emetterà un segnale acustico per chiedere altro formaggio (…).

Ma questa tecnologia potrebbe essere utilizzata anche per tenere ogni cittadino sotto sorveglianza 24 ore su 24».

Ecco perché la pandemia è una chance: perché sembra molto più evidente il rischio della società di sorveglianza, dove un processo più lento forse ci avrebbe ingannato... come la rana che si lascia cuocere nell'acqua che a poco a poco.

Sapevi, ad esempio, che l'Unione Europea aveva pianificato l'implementazione dei “passaporti dei vaccini” nel 2019, prima della crisi del Covid?

Non aveva alcun interesse per la salute, ma molto interesse nel controllare l'andirivieni.

Perché la vaccinazione è un formidabile cavallo di Troia della società di sorveglianza: con il pretesto della salute pubblica, seguiamo le persone e le abituiamo al codice QR.

Il prossimo passo, sognato da tecnocrati globalisti come Tony Blair [13], è l'identità digitale [14].

Invece di controllare la tua carta d'identità, il tuo codice QR verrà scansionato.

È un modo meraviglioso per sapere dove sei, sempre.

Già in alcuni paesi ti viene chiesto il codice QR del tuo pass sanitario per fare il pieno di benzina.

Presto ti potrebbe essere richiesto questo codice QR ovunque tu vada!

Oltre all'identità digitale, avrai anche una moneta digitale, già pianificata dalla Banca Centrale Europea.

L'interesse in termini di monitoraggio è enorme: tutte le tue transazioni verranno tracciate, registrate, monitorate.

“Lo stato avrà una visione in tempo reale di tutto ciò che facciamo con questi soldi. È un'incursione dello Stato nelle finanze personali di persone ancora più profonda, con prelievi diretti e soprattutto una graduale scomparsa di contante», ha spiegato la specialista Sajida Zouarhi intervistata dal quotidiano 20 Minutes[15].

Niente che fai, niente consumi, niente che leggi sfugge alla conoscenza dello Stato.

E ovviamente lo stato sarà tentato di usarlo per disciplinarti.

Con l'euro digitale, la Banca Centrale può ad esempio disattivare la tua carta bancaria se non hai scaricato l'applicazione “StopCovid” [16].

Si inizierà con “sanitario”, poi si continuerà con “ecologico”.

Così, una società svedese ha anticipato il futuro, creando una carta bancaria che viene bloccata non appena le tue spese superano la tua "quota carbonio" [17].

Potresti trovarlo gratificante, se si tratta di "salvare il pianeta".

Ma l'inferno è lastricato di buone intenzioni, e quando vedete cosa stanno facendo con il pass sanitario, sarebbe sciocco confidare che i governi utilizzino "correttamente" strumenti così pericolosi.

L'obiettivo finale, per alcuni, è il sistema di "credito sociale" cinese.

Guadagni buoni punti quando pensi nel modo giusto, consumi nel modo giusto, agisci nel modo giusto.

Lo perdi quando non ti comporti come vuole lo stato.

E a seconda del tuo numero di punti, hai più o meno diritti, incluso il diritto di viaggiare.

Il vaccino per entrare al ristorante, per prendere il treno e l'aereo, è solo il primo passo.

Tutto questo per abituarci a una società di sorveglianza e disciplina.

Ancora una volta, non c'è nulla di cospiratorio in questo.

I "pensatori" tecnocratici globali sanno da tempo che le epidemie sono il momento perfetto per portare avanti i loro piani.

Ascolta cosa disse Jacques Attali nel 2009, in una rubrica intitolata "Advancing through paura":

“La pandemia che sta iniziando (NdR: H1N1 all'epoca) potrebbe innescare uno di questi timori strutturanti. (…)

Dovremo mettere in atto una forza di polizia globale, uno stoccaggio globale e quindi una tassazione globale. Verremo allora, molto più velocemente di quanto la sola ragione economica avrebbe consentito, a porre le basi di un vero governo mondiale”.

Il problema con il "governo mondiale" è che è un sogno tecnocratico e antidemocratico.

Possiamo vedere che le nostre democrazie sono radicate nei popoli, e quindi nelle nazioni.

Coloro che sognano un governo mondiale tendono a pensare che la "gente comune" sia troppo stupida per prendere decisioni informate e che le decisioni importanti siano lasciate agli "esperti".

Può sembrare attraente, ma quando vediamo il livello dei nostri "esperti" in questa pandemia, vediamo dove è probabile che ci conduca!

Pensa agli esperti dei programmi TV che hanno continuato a volerci rinchiudere, vaccinarci con la forza, impedendoci di curarci!

Ed ecco perché, ripeto, questo caso Covid è un'opportunità.

L'incubo che vi ho appena descritto era già in atto, prima della pandemia.

Ma molti, io per primo, ne erano del tutto ignari.

È stata l'assurdità sanitaria che alla fine me lo ha fatto capire.

Sono arrivato a capire che Big Pharma non poteva essere l'unica forza al lavoro in questa isteria collettiva.

E sempre più di noi stanno aprendo gli occhi.

È una possibilità, perché un uomo informato ne vale due.

Sta a noi, ora, fare di tutto per impedire l'avvento di una società totalitaria degna del "1984", con tecnologie di un potere che lo stesso George Orwell non poteva immaginare.

Il dottor Louis Fouché ha detto tutto nel titolo del suo eccellente libro:

"Tutti resistenti nel cuore - Illuminiamo il mondo di domani!" ".

Questo è quello che ti auguro per questo nuovo anno.

Buona salute e buon anno a tutti, miei cari amici!
fonti

[1]

[2] https://www.rtl.de/cms/booster-impfung- ... 83196.html

[3] In questo studio, il rischio di miocardite è ridotto quando la seconda dose è ritardata di 8 settimane https://www.medrxiv.org/content/10.1101 ... 21267156v1

[4] https://www.thedesertreview.com/opinion ... 8a0b5.html

[5] https://www.mediterranee-infection.com/ ... butere.pdf

[6] https://www.the-scientist.com/news-opin ... tion-68505, https://www.mdpi.com/2076-393X/9/7/693/htm

[7] https://la1ere.francetvinfo.fr/l-instit ... 77510.html

[8] https://www.liberation.fr/societe/sante ... directed=1

[9] https://www.conseil-etat.fr/ressources/ ... -sanitaire

[10] https://www.liberation.fr/checknews/jea ... FX42ZLDWQ/

[11] https://www.lefigaro.fr/sciences/covid- ... e-20211206

[12] https://www.francesoir.fr/politique-fra ... sanitaires

[13] https://www.thalesgroup.com/fr/europe/f ... -numerique

[14] https://www.bbc.com/news/uk-politics-54010432

[15] https://www.20minutes.fr/arts-stars/cul ... ait-argent

[16] https://fr.sputniknews.com/20210618/eur ... 50109.html

[17] https://www.weforum.org/agenda/2019/05/ ... ing-limit/
2 x

Avatar de l'utilisateur
Obamot
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 20672
iscrizione: 22/08/09, 22:38
Località: regio genevesis
x 3018

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Obamot » 06/01/22, 13:54

Veniamo al survivalismo!

Non ci interessa, non c'è più bisogno di cambiare paghiamo noi “Segno del cuore”

BA886832-86F0-4B08-B745-AF14C29D61CF.gif
BA886832-86F0-4B08-B745-AF14C29D61CF.gif (1.67 Mio) Consulté 1189 fois
0 x
Comedy-Club di “buffo”: ABC2019 RIP, Izentrop (misantropo) RIP, Exnihiloest, Pedrodelavega (Ex PB2488), Sicetaitsemplice (Kiki) RIP
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 65974
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 5039

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Christophe » 06/01/22, 14:01

Esatto, improvvisamente ho dimenticato i seguenti 2 punti (li aggiungo):

 ! Messaggio di: Christophe
j) Lavora indipendentemente dai tuoi bisogni primari: orto, allevamento (galline), energia ...

k) Armatevi (ma preferisco non sviluppare questo punto...)
0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 65974
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 5039

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Christophe » 06/01/22, 14:25

Sono milioni nello stesso caso:

Smettetela di dire che Macron punta al 10% di antivirali… io sono vaccinato 3 volte per obbligo ma non per scelta… quindi sono vaccinato ma antivirale! A quanti piaccio?

1 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 65974
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 5039

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Christophe » 06/01/22, 14:40

Il mio tweet (censurato dal fottuto algoritmo dell'uccello blu) corrispondente a questo argomento:

0 x

Avatar de l'utilisateur
GuyGadeboisTheBack
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 9373
iscrizione: 10/12/20, 20:52
Località: 04
x 2645

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da GuyGadeboisTheBack » 06/01/22, 14:49

Christophe ha scritto:Smettetela di dire che Macron punta al 10% di antivirali… io sono vaccinato 3 volte per obbligo ma non per scelta… quindi sono vaccinato ma antivirale! A quanti piaccio?

A "loro" non importa, devi portare avanti l'attività. Abbiamo comprato, dobbiamo punzecchiare, riscattare, punzecchiare ancora, ecc.
1 x
"È meglio mobilitare la tua intelligenza su cazzate che mobilitare le tue cazzate su cose intelligenti. La malattia più grave del cervello è pensare." (J. Rouxel)
"No ?" ©
"Per definizione la causa è il prodotto dell'effetto" .... "Non c'è assolutamente niente da fare sul clima" .... "La natura è merda". (Exnihiloest, alias Blédina)
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 65974
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 5039

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Christophe » 06/01/22, 14:56

PER FAVORE grazie per NON TROPPO DEVIAZIONE su questo argomento su UN'ALTRA COSA che la resistenza contro il passaggio ... è fatta, è troppo tardi, parlare delle ragioni non è resistenza ...

È già un disastro fenomenale trovare un'informazione covid!
0 x
Janic
esperto Econologue
esperto Econologue
post: 15794
iscrizione: 29/10/10, 13:27
Località: Borgogna
x 1804

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Janic » 06/01/22, 15:32

Ma soprattutto smettere di giustificare il principio stesso della vaccinazione, tutti i vaccini messi insieme perché è l'argomento principale dei vaccinatori maniacali: 'Sei ancora ben vaccinato, hai vaccinato i tuoi figli senza lamentarti, ecc... "non ci sono" buoni cacciatori e cattivi cacciatori "qualunque siano i campi di caccia.
Ma la cultura, la speranza, la fede nei miracoli, la superstizione spesso vincono sulla ragione!
Dernière édition par Janic il 06 / 01 / 22, 15: 37, 1 modificato una volta.
1 x
"Facciamo scienza con fatti, come fare una casa con le pietre: ma un accumulo di fatti non è più una scienza che un mucchio di pietre è una casa" Henri Poincaré
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 65974
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 5039

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Christophe » 06/01/22, 15:33

Un'altra idea di resistenza contro le imprese propass (non devo essere abbastanza contorto per avere questo tipo di idee ...)

Ho riempito il mio carrello da Leclerc, l'ho lasciato in un vicolo e me ne sono andato senza

0 x
Avatar de l'utilisateur
Christophe
modérateur
modérateur
post: 65974
iscrizione: 10/02/03, 14:06
Località: pianeta Serre
x 5039

Re: Resistenza attiva alla Vaccine Pass in Francia: credito socio-sanitario, discriminazione e segregazione




da Christophe » 06/01/22, 15:33

Janic ha scritto:Ma soprattutto smettere di giustificare il principio stesso della vaccinazione, tutti i vaccini messi insieme perché è l'argomento principale dei vaccinatori maniacali: 'Sei ancora ben vaccinato, hai vaccinato i tuoi figli senza lamentarti, ecc... "non ci sono" buoni cacciatori e cattivi cacciatori "qualunque siano i campi di caccia.
Ma la cultura, la speranza, la fede nei miracoli, la superstizione prevalgono sulla ragione!


Per favore non ampliare, l'ho detto nel primo post!
0 x


 


  • argomenti simili
    réponses
    Visto
    messaggio dernier

Di nuovo a "Salute e prevenzione. L'inquinamento, le cause e gli effetti dei rischi ambientali "

Chi è in linea?

Utenti che lo stanno visitando forum : Nessun utente registrato e ospite 29